Vai al contenuto

Leaderboard

Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 11/06/2022 in tutte le aree

  1. Come da titolo...vista sui siti online quassù in CH…sono andato a vederla…non ho potuto non prenderla…il tipo che la vende non aveva ben chiaro cosa aveva tra le mani (pensionato “troppo vecchio per guidarla e troppo cara da mantenere” dice…lui non ci sa mettere le mani e quassù cambiare un filo frizione costa 100€…) Sulla vespa ci sono quella sella, ammo anteriore e posteriore sip e gomme 90/90-10 su cerchi sip tubeless. In un cartone a parte i pezzi originali: 3 gomme SC83 nuove su cerchi standard, specchietto, sella e ammo ant e post originali. Altro cartone: GT originale in scatola polini (presumo sotto alla vespa ci sia quindi il 130), primaria DE (non ho idea di che primaria ci sia sotto quindi), albero e frizione originale, un volano SIP. Motore pulito, solita goccia olio sul morsetto della frizione…non è stato cambiato oring al carterino frizione…volano ducati elettrotecnica…siluro sito. Partita al 2o colpo, ottima compressione, qualcosa c’è tra accensione e carburazione perché con aria tirata sta molto accelerata, se si leva l’aria, “muore” e si spegne a meno di tenerla su di giri (frulla bene però). Cavetteria cambio/frizione tirata in maniera pessima (ma se si mette la prima non “avanza”), probabilmente per via del mancato uso. Il problema principale per me è ora “normalizzarla” perché appena acquistata qui in CH chiamano per la revisione e così come è non la passerebbe mai.
    9 punti
  2. Ciao ragazzi In vetusta età mi è presa la voglia di fare un blocco a liquido,per mia soddisfazione. Non cerco prestazioni superiori a quelli che ho già, ma visto che entrambi i blocchi si prestano particolarmente bene a un cambio cilindro e parte relativa a raffreddamento o poco più ,perché no? Il blocco che ospita il 60per56 falc su carter quattrini sarebbe quasi cambia gt e via. I rotax si montavano in c54 b110 con mi sembra 12mm di basetta sui piaggio. Io ho c56 b110, adattabilissimo. Ho già il pistone,ne ho 2 di riserva del 60 falc che monta proprio il Polini per rotax. Il cambio è ok per il d60 che è fasato più basso del 54, e tutto il resto può andare. L unica cosa è che i carter quattrini hanno basamento piu5mm rispetto ai piaggio, e una basetta inferiore a10mm su questo gt mi fa un po' paura. Poi,parte pompa e radiatori sono proprio ignorante quindi chi sa ,si accomodi. Sto già rompendo @filipporace da 2 settimane🤣. Il gt arriva in questi gg, per 80 euro ho preso un d60 leggermente scromato con testa,copritesta e pacco originale. Ovviamente verrà ricromato. potrei pensare a una rave meccanica. IL setting sarà gt Polini rotax d60 albero falc c56 b110 28 68 con prima lunga seconda lunga terza orig. Quarta corta. v tronic senza ventola Crocera cambio e tutta la farcitura resta tutta lì, tolgo il gt, misuro le quote e vedo quale soluzione sia la migliore. Stesso pistone spinotto 15, già in possesso. Sapete i miei tempi, poi con la figlia di un anno saranno biblici 🤣
    9 punti
  3. Buongiorno, volevo rinfrescare il post. Ad oggi ho percorso 2500km circa in sella a questo kit. Io ho il g.t. - albero (fabbri) - super banana sport e PHBH 28 DS. Montato su un telaio brutto brutto ho fatto anche diversi giri in due e mi sento di confermare che è un ottimo prodotto. Ho voluto provarlo al contrario di chi sputa sentenza vista la provenienza e ho fatto bene, consumi irrisori e velocità di GPS in solitaria di 115,2km/h e in due di 108,4. Lavato bene, montato come da istruzioni ,aspirato al cilindro con il suo collettore e pacco lamellare su carter sip, (valvola originale solo tappata esternamente) con 27/69 (proverò presto il pignone da 28) e cambio originale; frizione Crimaz, accensione Parmakit 23* e silentblock BGM, (i sip facevano pena). Rubinetto benzina maggiorato. Phbh con max 115 minimo 45 e b48 spillo x2 alla seconda dall'alto e ghigliottina da 45, vite miscela 2giri. Proprio un bell'andare, velocità di crociera 70/80km/h e consumi ottimi vista la cilindrata. Da bassissimi giri riprende in maniera ottima e comunque ha un ottima schiena fino al fondo. Nell'immagine alla partenza di un giro da 170km.
    9 punti
  4. 😂😂...si alzava si,ma non era la Vespa
    9 punti
  5. E' come cercare di vedere la passera ad una coi pantaloni....
    8 punti
  6. Pian piano i lavori vanno avanti, rispetto al progetto iniziale è stato sostituito l'albero c53 biella 97 con un c 54 biella 105. Qui una prima sgrossatura
    8 punti
  7. Aggiornamento 26/12 La vedo veramente completa Inizia a avere un capo e una coda Mi commuovo ragazzi Buone feste a tutti
    8 punti
  8. Ciao a tutti!! Dopo quasi un anno, vi porto qualche aggiornamento, il mese scorso ho dovuto riaprire il blocco causa forza maggiore, ha iniziato a vibrare un po' troppo ed ho scoperto che l'albero quattrini si è girato, dopo un servizio di oltre 11.000 km. Malgrado questo, il cilindro ed il resto dei componenti si sono presentati in ottime condizioni, ho solo sostituito il pistone per scrupolo senza lappare il cilindro perché non è stato necessario. Oltre a questo come vi avevo accennato, ero già in possesso di un albero corsa 58 nuovo pronto da montare, quindi ho provveduto a fare barenare i carter (92,5 in zona spalla e 96 zona passaggio biella). A questo punto ho fatto qualche premontaggio per verificare le fasature, ma spessorando di 1 mm sotto il cilindro avrei ottenuto fasi troppo alte per il mio utilizzo (oltre 130-190), quindi ho optato per una guarnizione in rame da 1 mm da mettere in testa e guarnizione in carta da 0.3 sotto il cilindro, fasi ottenute: 128 travaso-186 scarico-178 booster-squish 1,45 (un po' conservativo) Fatto questo, ho sostituito dischi e molle frizione, per quanto riguarda il cambio alla fine ho deciso per un Benelli GPR denti grossi versione "touring", ovvero il più lungo cambio a 4 marce che produce, abbinato alla primaria 69 con cestello falc e pignone in questo caso sono partito con il 27 perché già sapevo di essere abbastanza lungo, tra l'altro ho ruote 3.50 Il resto della configurazione è rimasta invariata: Accensione sip fissa 19 gradi Frizione Falc Carburatore 34 vhsb Marmitta stufa quattrini Montato tutto, ho gia percorso 500 km circa, il motore va a booomba!, malgrado lo squish e anticipo conservativo (che rivedrò più avanti). Tira le marce senza alcun problema e fa velocità abbastanza folli 🤣 Grazie al maggior peso dell'albero ha una gran inerzia e coppia già da 4000 giri, si può guidare rilassati a 100-120 senza problemi, davvero un gran bel mulo.. sono molto contento!!
    8 punti
  9. Porca miseria lo volete cazziare anche quando non dice nulla 🤣🙌🤜🤛
    8 punti
  10. Si poco fa ho fatto le foto, si ci deve lavorare un pelo sul cilindro pk ci sono un po di bavette da levare per il resto sembra ottimo
    7 punti
  11. Buongiorno ragazzi Accesoooooooo da rivedere l'anticipo e la carburazione ma volevo condividerlo con voi VID_20240309_143753.mp4
    7 punti
  12. Ritengo sia giusto porre una fine a un progetto che è partito più di due anni fa...sono stati cambiati dal progetto iniziale carter, cilindro, albero, accensione, carburatore, marmitta...insomma diciamo siam ben lontani dal polini ghisa che si voleva realizzare all' inizio. Ci sono stati alti e bassi nella vita del mio motore ma alla fine si è riusciti a giungere ad una quadra. Ci sono stati dei diverbi tra me e altri utenti, per via della mia inesperienza in primis ed è per questo che chiedo perdono per i malintesi che si sono andati a creare! Con questo messaggio volevo un po' porre fine a un capitolo lungo che mi ha permesso di mettermi in discussione ed iniziare a imparare parecchio a livello motoristico. Il motore è stato infine configurato così: Polini evo 1 d.57 Vmc schuss Sip road fissa Frizione fb 24 Carterino hp Freni pk Cambio ed asse pk Crociera faio Cluster crimaz 18 20 Z25 polini 24 72 rms con parastrappi crimaz Albero drt completamente rivisitato (fasatura, bilanciamento) Pwk 30 Aspirazione a valvola con collettore artigianale. Carter pk spianati e barenati. Nel secondo step, dove è stato rivisto assieme all' utente @Cvfteam il motore mi ha portato diverse soddisfazioni, riuscendo finalmente a dare una dignità al cilindro polini. Esperienza che si conclude qui, con 4000 km di utilizzo e 11500 rpm di giri di terza. La marmitta non è adeguata per scarico singolo, quindi di quarta non non riuscito a fargli superare i 10800 giri. È stato un motore che mi ha portato persino sullo stelvio permettendomi di fare giri da oltre 350 km in una giornata in completa affidabilità. Concludo allegando delle foto della vespa con la schuss, raramente vista sul forum. Ps: @claudio7099 visto che mi chiedevi un feedback aulla schuss, gran marmitta te la consiglio caldamente. Utilizzo ideale su traversinati però, per riuscire a sfruttare al meglio quel gran volume che ha. Su pk monta ma va affettato uno spigolo di telaio, tipo 5 mm, praticamente non si nota e non arreca danni o princìpi di crepe.
    7 punti
  13. Buonasera a tutti. Eccoci qua,dopo aver effettuato dei bei test in pista,sono super soddisfatto di tutto il progetto,di come sta andando e della soddisfazione che mi ha dato e mi continua a dare. Motore che appena son entrato in pista si è "fatto dare del lei" ,brusco e complicato da tenere. Ma man mano che ho imparato a conoscerlo posso dire tranquillamente di essere si,un motore complicato, ma veramente bello che in mano a qualcuno di bravo riesce a tirare fuori anche tempi Interessanti contro ogni aspettativa. Che dire una volta promosso il motore mi rimane la ciclistica, che man mano riesco a andar più forte (4 volta che vado in pista) vedo come la taratura soprattutto al posteriore andrà rivista. Per ora vi lascio un video che spero trasmetta almeno una piccola parte di quello che provo io in pista. Vi terrò aggiornati in futuro visto che in inverno verrà riaperto il motore per controllare il tutto,in particolare qualche modifica al cambio per adattarlo al meglio alla pista,Insieme a un collettore 3d by carlini CVF TEAM_1.mp4
    7 punti
  14. Miei cari colleghi Oggi voglio parlarvi di un progetto completamente sconclusionato e privo di un vero fondamento prestazionale come siamo abituati a concepirlo. Perchè uso queste parole? Semplice. So bene a cosa sto andando incontro, sia a livello di problemi che di limitazioni nella realizzazione ma al grido dell'agricolo che è in me, procedo Tempo fa, per un'altra discussione, sono andato nello scatolone dei ricambi per fotografare il cambio 3 marce originale della HP. Spulciando nello scatolone, è saltato fuori il mio vecchio RVA e miseria che scimmia mi è saltata addosso. Questo cilindro lo avevo acquistato per piazzarlo sotto alla HP dopo aver sperimentato il terrificante 115 di casa Polini. Piazzato alla culocane su un banco impreparato a riceverlo composto da albero anticipato e banana, ci ho fatto grosso modo 1000km andando anche bene. A causa di problemi legati un pò al fatto che cercavo più bassi, un pò perchè avevo bisogno di riaprire causa terza maledetta che scappava, sono passato al corsa lunga col 130 DR che avete conosciuto. Posto anche un video in merito Essendo nello scatolone dal 2019, qualche segno del tempo c'è. Ma niente che non sia riparabile e avendo ora anche la PK disponibile...dai, proviamo a piazzarlo sotto. Qui nasce il fatto che sia un progetto sconclusionato. Finirà al posto del DR F1, quindi su un banco completamente originale PK XL con 21/76, banana Polini e userò il 24 cinesissimo che avevo preso per la HP L'idea del recupero ha un fulcro principale. Avendo imparato a saldare "abbastanza bene" con il filo, ho deciso che sarebbe stato un banco di prova interessante per fabbricare un collettore fai da te e divertirmi un pò. In questo modo, andrò a sopperire l'orripilante originale che era completamente sbavato (nel mio caso) e provvederò a centrarlo nel pozzetto (sulla HP ci stava, ma senza filtro e tutto spostato lato motore) per far stare tutto il necessario (filtro incluso, alla quale non rinuncio causa lavoro in cantiere) Mi procuro pistone nuovo (trovato monofascia, avrei voluto sperimentare il bi ma non era disponibile), prigionieri e viti varie, guarnizioni in set e l'occorrente che mancava. Devo assolutamente spendere il meno possibile, sfruttare ciò che ho e arrangiarmi. Per quanto riguarda il pistone, ho misurato il GT con alesametro e cercato di prendere più misure in più punti per fare una media, ottenendo un diametro pari a 53,98 e così, mi è stato mandato un 53,94. Dovremmo essere nel valore corretto e grazie al cielo, per quanto dozzinale in rifinitura, non sembra ovale Io così 😁 Non ho ancora provveduto a sistemare il tavolino, più barbone di così non potrei essere. Lavo tutto con benzina stra abbondante e preparo anche il fedele disco graduato stampato in 3D. A questo giro si, motore sconclusionato ma con montaggio che provvederò a curare il più possibile Da notare i difettoni. Le sedi oring sono danneggiate e la mia versione è quella col problema maggiore e cioè con la testa rossa a candela laterale. Ho accennato qualcosa in merito al progetto ad altri utenti e mi hanno suggerito rimedi e ovviamente consigliato più che giustamente la testa a candela centrale...ma vado al recupero e in economia per questa prova anche perchè, lo dico già qua, non mi vergognerò di dire se sarà una ciofeca o se inchioderò dopo 100 km e in tal caso, ributterò su il DR Pistone dozzinale come rifinitura, come solidità non dico nulla per non tirarmela. Non capisco se lato aspirazione, quella "mezzaluna" sia voluta o se sia un caso. Fatto sta che ha un linguetta metallica come residuo che mi fa venire l'ansia solo a vederla. Cerco di correggere il difetto insieme agli spigoli viti, come da prassi per stare tranquilli In verità, dozzinale o no, sono stra contento di averlo trovato Al carburatore, monto il tirante aria classico acquistando il Polini per sistema PWK. Miseriaccia, non riuscivo a farlo entrare poichè risultava di una misura infinitesimamente più grande dell'originale. Rettifico a mano a suona di lima e voilà, funziona Come set getti, ho preso quelli del minimo dal 30 al 40 e del max da 80 a 98 (dovrei esserci). Ricordo che il max è ignoto ma enorme, il minimo è un 34. Peso galleggiante ignoto e spillo con 5 tacche Organizzo gli spazi e sono pronto a cominciare lo smontaggio. Senza paratia, si lavora davvero bene Un "filino" incrostato il pistone del DR. Canna e mantello perfetti Un primissimo montaggio, per misurazione fasatura e per valutare la situazione luci. Ecco al pmi. Segni si, ma al tatto nulla. Ottengo con 3 guarnizioni alla base su carter PK accoppiati 114 e 173 (col disco stampato in 3D, non garantisco massima affidabilità) e prigionieri cilindro tirati a 13Nm. In dettaglio, anche la sede oring danneggiata Come dicevo, ho montato 3 guarnizioni. Partendo da sinistra abbiamo la 0,5; 0,2; 0,3; 0,4. Ho montato le prime 3 e un velo minimo di pasta rossa sotto al GT, talmente minimo che se soffio, vola via. Alto come guarnizioni si, anche perchè non voglio uno squish alto sia per un discorso affidabilità, sia per il riscaldamento della termica, sia perchè non sono a caccia della prestazione Prova squish con bulloncini testa tirati a 10Nm. Ottengo 1,2 (probabilmente, scenderò a 1,1). Solito stagno arricciato e volano già ripiazzato. Si...per prima prova, userò il mattone PK. Ho ancora la VMC da buttare su all'occorrenza Ho perduto da qualche parte la piastrina per tappare la valvola. La rifaccio col primo piatto di ferro che trovo che casualmente, ha lo stesso spessore della flangia del collettore classico al carter. Tribolo un pò ad allineare i fori e infatti, il terzo foro, l'ho fatto a scasso con la mola e fissato con una piramide di ranelle. Pasta rossa per sigillare. La fortuna vuole che le guarnizioni piazzate, alzano il cilindro quel tanto che basta per farmelo stare preciso preciso Un bel pò di smonta e monta. In foto, si nota anche la differenza dei travasi originali rispetto alle guarnizioni (GT con scalini) Situazione testa. Le sedi oring danneggiate sono un big problema e non ho ancora preso soluzioni definitive. Ho acquistato l'oring di ricambio originale per poterlo confrontare con ciò che ho disponibile in giro e ho pensato che qualcosa di un poco più spesso potesse aiutarmi, così ne ho smontato uno da una provenienza assurda...da un riduttore epicicloidale. Purtroppo lo spessore extra, come mi è già stato fatto notare, non ha un beneficio a livello di serraggio testa. Dopo aver piazzato la fascia e infilato definitivamente il GT, ho fatto una prova. Ho slimazzato a suon di mola delle ranelle per poterle infilare sulle colonnine di fissaggio del cilindro (o erano piccole per il filetto o erano grandi per passare nelle asole del GT...aiuto) in modo da portare alla quota testa i cilindri di serraggio della termica. Ci ho messo una vita. In foto, il primissimo test e sporcizia varia (insieme a tante imprecazioni). Anche qui, mi è stato fatto notare che sicuramente non sarà sufficiente. Mettiamola così...oring più spesso, bulloncini ad altezza, pasta rossa fra bulloncino e sede oring terranno tutti insieme? Un pò di "nat1che" ogni tanto? Pacco lamellare...pulito e messo a nuovo. Userò le opinionabili lamelle originali e il collettore lo fabbricherò senza guida flussi (almeno per ora). MI piacerebbe scoprirne l'effettiva differenza su una configurazione così strampalata ma ripeto, non cerco l'ottimizzazione della prestazione. Si presenta in ottimo stato Foto oscena, ma serviva per mostrare in contro luce l'effettiva tenuta stagna delle lamelle E con la termica montata, chiudo per il momento. Qualsiasi commento, critica o altra parola sarà per me una gioia e uno spunto futuro. Ho ribadito più volte il fatto che sia un progetto strampalato ma non mi vergogno a mostrarvelo, ne nei suoi limiti ne nei miei errori e valutazioni culometriche Poi se va...magari ci scappa l'upgrade definitivo con apertura motore e adeguamento corretto. Domani inizio a preparare la flangia di attacco dal pacco al collettore. Una volta tagliato il tubo, valuterò come inclinarlo Buona domenica a todossss 🍺
    7 punti
  15. Ed ora, se lo volete sentire in moto, eccolo qui. Ovviamente, sul cavalletto rende poco l'idea, ma posso dirvi che in strada è un bell'andare... BWVA9659.MP4
    7 punti
  16. Ciao ragazzi! Ho ripreso un onboard da tenermi come ricordo di questo bel motore, a breve lo smonterò per il prossimo step. Purtroppo c'era parecchio vento e non mi fidavo a tenere giù in 4a fino al fuorigiri, anche perché controvento con me sopra sforza parecchio e vorrei evitare di sciogliere tutto prima di finire lo sviluppo 😅😂 Spero sia di vostro gradimento
    7 punti
  17. Buonasera a tutti Babbo natale è passato molto in ritardo ma ho voluto fare un investimento a lungo termine,soprattutto per i pistoni bucati e i cv che non troverò Centralina completamente programmabile 2fast per pvl digitale!
    7 punti
  18. E finalmente, oggi abbiamo il sole. Ne ho approfittato subito Ho percorso circa 20 km oggi e complici i rapporti lunghi, ho azzardato qualche morbida tirata spalancando lentamente e senza mai passare la metà dell'acceleratore. Con miscela al 3% e getto max 92 su SHBC 19.19 E Viaggetto generale video 1.mp4 Prova ai bassi, tenendo la quarta (un comportamento più che ottimo) video 2.mp4 E ora la prima prova, dalla terza alla quarta (purtroppo in controluce) video 3.mp4 Allungo la quarta partendo dai 40 orari (a favore d'illuminazione stavolta) video 4.mp4 E ora..."Pure Sound" video 5.mp4 Mi ritengo più che soddisfatto. Ho già parlato degli upgrade che vorrei realizzare ma al momento, per montare un 19 e i 28/69...direi ottimo. Col peso extra di questo modello e il parabrezza da vero pensionato, non male Per @Alogeno Questa volta, ho stra compresso i video 🤣
    7 punti
  19. Io mi sono comprato un PX 125 del 2004 da usare in Spagna giusto per far capire la differenza tra noi e il resto
    7 punti
  20. Per natale quest anno sto rinnovando un pochino l officina Ho acquistato una lavapezzi e una piccola vasca ultrasuoni. A livello motoristico posso dire di star lavorando per regalarmi a natale lo stage rt concluso
    7 punti
  21. Vi presento il nuovo blocco con pinasco 100 alu già rodato. Pasticcino video ,scusate se sì è acceso al primo colpo 😂, ma che colpo, mi son rizzati i peli delle braccia. shortino-VID_20220807_174608_2.mp4 la verità prima accensione prima accensione VID_20220807_174452.mp4
    7 punti
  22. Rieccomi ,dopo tanto tempo con delle novità uno dei due accorgimenti che faremo nel 2023 è il 38 keihin pwk e il secondo è la 24 72 bfa frt drag. Per quanto riguarda lo scarico ci sono degli accorgimenti che vorrei apportare ma verranno eseguiti sicuramente dopo questo 3 step. Nel frattempo vi faccio vedere com'è ora la vespa utilizzata per il mio matrimonio 😅 lv_0_20221129140949.mp4
    7 punti
  23. Oggi ho preso un paio di misure col cilindro e direi che ci siamo.
    7 punti
  24. Ciao ragazzi, sono lo stesso del PK senza frecce col 130 polini che non andava (link al topic). Vi voglio raccontare una storia. Febbraio 2021: dopo aver avuto in adolescenza, quindi quasi 10 anni prima, una Vespa PK che purtroppo poi ho incidentato distruggendola, decido di realizzare un sogno e mi metto a cercare una Special. La trovo vicino casa. Prima serie, V52AT ma con motore 4 marce V5A4M, telaio sanissimo, pedane sostituite, GT 130, carburatore 24, accensione VMC, scarico VMC. Riverniciata ad cazzum, niente pezzi originali. La porto a casa a 1700 euro. Vendo la VMC (impensabile girarci nelle mie zone), la smonto totalmente (volevo rifarla a mio gusto), ma, non trovando più tempo, decido di venderla. La do quindi ad un ragazzo a 1450 euro, con dispiacere, ma tenerla ferma lì non era giusto. O forse non avevo pazienza di aspettare e riprenderla chissà quando. Ebbene, non riusciamo in quasi 2 anni a completare il passaggio di proprietà in quanto lui si è fatto male pesantemente con varie ossa rotte e la vespa l'ha tenuta li, ferma, come ultimo pensiero. Oggi gli scrivo. Mi rivendi la vespa? E con ironia aggiungo: non serve nemmeno il passaggio. Ebbene, è fatta. 1300 euro. La special arriva venerdì, nelle stesse condizioni in cui l'avevo lasciata. E senza passaggio, visto che di fatto è ancora mia... Cosa ne farò? Vedremo. Penso che la tirerò a nuovo, aprendo il motore e riverniciando tutto. Ma con tutta la calma del mondo.. nel frattempo, mi godo il mio bel PK (che non venderò, di senza frecce ne hanno fatti solo 16.000). Le condizioni? Giudicate voi... Inizia quindi questo nuovo progetto che condividerò con tutti voi. Stay tuned.
    7 punti
  25. Alcuni aggiornamenti Volevo chiedere con l'accensione PVL polini ho preso anche la ventola ricavata dal pieno di Fabbri, non capisco come mai il diametro e di 145mm contro i 170-175 delle altre, secondo voi va bene ugualmente,? Ma la cosa che non mi piace proprio è come sembra..... Mettendo il copriventola si vede così! Sembra proprio male. C'è una soluzione diversa, magari un copriventola diverso.? Voi cosa ne pensate?
    7 punti
  26. Porcaccia miseria.....qui mi sono emozionato 😅
    6 punti
  27. Nuova marmitta Polini small frame [ For Race] Cod 200.0424 Prima recensione - montaggio. 20230926_143449.mp4
    6 punti
  28. ciao per l,appunto vivo in indonesia ma vado spesso in india dove posso trovare carter monofilo della 125 lml sensetion [ovvero pk 125 xl] Ne ho appena comprato uno ma a differenza del primo che uso da anni ed aveva il doppio logo piaggio/LML {dovuta alla joint ventur piaggio/lml negli anni 80] l'ultimo che ho preso e' piaggio😄e tutta roba NOS che io compro da anni........faccio notare che i carter a due fili sono gia di modelli che montavano cdi [tutti a due fori] e quelli a monofilo hanno un mini cuscinetto e un paraolio sul'alberino del cambio una figata.....non boccole o doppi o ring che alla fine si scagano uguali se usurati basta cambiare cuscinetto e paraolio😉 vi metto foto......se qualcuno di voi desidera uno di questi carter me lo comunichi in privato.....vado in india la prossima settimana.......posso avere anche motori nos completi della sensetion cosi avete carter cambio cilindro ecc ecc che se vi tenete il carter e vendete il resto ci guadagnate sopra... incredibile no?? potete trovarli on line forse da qualche indiano ma vi avverto che dall'india si puo comprate SOLO di persona se non vi mandano qualche rifiuto......a meno che non sia roba nuova e commerciale fatta li. considerate che tutti i pezzi NOS hanno minimo 30/40 anni e sono stati tenuti di merda ossidati e al75% rotti specialmente i carter....non dico questo per promuovere eventuali vendite e solo che non posso piu importare in indonesia pezzi NOS in quanto per loro sono usati e non possono essere importati. mi hanno sequestrato due spedizioni con una marea di pezzi rari...un danno enorme sia economico che mentale....va be se avete qualche domanda io sono qui ciao a tutti ,nella seconda foto un motore intero smontato come vedete sporco e ossidato ma tutto nuovo.... e me l'hanno mandato al macero....dimenticavo nei motori sensetion c'e il carterino frizione tipo hp con rallino frizione sei molle e tamburo piatto freni pk....facendogli un vaporblast torna tutto come nuovo nella foto con i pezzi esposti cilindro, testata [con o ring] cambio, carter frizione, carburatore,piatto e tamburo sono della sensation ,sto montando un motore in questi giorni...
    6 punti
  29. peccato che non lo trovo....veramente ho rivoltato tutti gli hard disk ma niente. Scherzoo eccolo. Qui mi merito qualcosa. 😛 cacciavite originale piaggio.mp4
    6 punti
  30. Ho finito la valvola e già che c ero ho fatto lo stampo con la repro .
    6 punti
  31. Beh guarda Ivan...io al secondo messaggio della tua discussione affermo di essere interessato alla discussione e quasi mi scuso per il consiglio precedente di proporlo diritto...però caro hai una dote incredibile: quella di girare la frittata a tuo gusto. Sei partito dal descrivere un motore "diverso" a quello a cui ci hai abituati....affermi di sapere cosa serve, poi decadi nel voler farlo a tutti i costi basta che funziona e sia girato; cosa vuoi che ti si dica? Parliamo di tecnica ? O spariamo un sscco di favate che tanto ribalti a tuo piacimento cosa si cerca di farti capire o consigliarti. Dici di essere tutto orecchie, allora ascolta: Sono troppi i compromessi procedendo come stai facendo. Su 4 cose che hai comprato non ce n'è una degna di commento, men che meno quel gt con lavorazioni al pistone che sarebbe anche corretta; se solo tu capissi a cosa serve e perché fatta in quel modo produce piu danno che profitto. Nuovo o usato ti é stato consigliato senza menzionare alcun rivenditore o tale: correggimi se sbaglio. É difficile anche consigliarti, se spingo la discussione ti incazzi...se si segue un filo logico e ti si asseconda ti incazzi e tiri fuori polemiche assurde! Come ben mi hai consigliato passo oltre.
    6 punti
  32. Ieri dovevo fare la regolazione vite benzina su una vespa PX con motorino di avviamento e mi sono costruito la chiave con un tubicino di alluminio. Con una morsa, una sega e una lima si costruisce facilmente. Spero possa essere utile a qualcuno.
    6 punti
  33. C’è questo pazzoide norvegese che vuole fare il “due tempi più potente del mondo” che si è fatto diversi cilindri con il PLA a c’era persa poi pure stampato 3D in alluminio mi occupò di stampa 3D e scansione 3D per lavoro ed ho fatto il rilievo di un paio di componenti vespa https://grabcad.com/daniele.rossi-4 sto usando proprio i rilievi per ri disegnare in Cad e poi stampare/cnc i pezzi che mi servono per il progetto wide frame su cui sto lavorando
    6 punti
  34. Non riuscivo più a trattenermi l'ho dovuto fare!! Primo giro, permetto che non ho ancora fatto anticipo perché non ho a disposizione il comparatore al momento, come vi sembra? Oltre che Grassa... VID_20230523_212037.mp4 Consigli?
    6 punti
  35. Ciao a tutti finalmente arrivati pezzi e olio cambio messo al volo e girato qua e là per mandarlo un po' ovunque, poi ho notato che la boccola di riduzione per il carburatore non era adatto ballava un millimetro, al che ho creato un cilindro di mezzo millimetro risultato... Ora vedete, ho spedivellato senza candela poi appena messa fatto il video Prima accensione: VID_20230520_141558(0).mp4 Al che ho strappato tutto ho ripreso il vecchio 18.16 e cacciato su al volo. Risultato sorprendente. VID_20230520_160855.mp4 È si grasso, ma non perde da nessuna parte per ora ne carter, ne cilindro ne testa, ne COLLETTORE.
    6 punti
  36. Ciao a tutti, sono Paolo classe 68 dalla provincia di Lecco. Sto cercando di rimettere in pista il mio pk 50 dell'82 e sono alla caccia di dritte e suggerimenti per il fai da te.
    6 punti
  37. Ti sconsiglio di elaborare quei carter se sono del Primavera e in buono stato . Tienili da parte. No perché non vanno bene eh....perché sono fusioni con eccellente materiale e appunto avranno sigla che riporta l'appartenenza al Primavera
    6 punti
  38. Ecco la mia ultima realizzazione... . Telaio vespa 50 N 1966 unificata CORTA, Parafango anteriore tipo 90SS in vetroresina Manubrio vespa 125 Primavera Cerchioni FA Italia tubless scomponibili Gomme Unilli Soft Sella Italkast Ammortizzatori Carbone regolabili nel precarico La colorazione è di fantasia, il fanalino posteriore è tipo Farobasso Il TELAIO - si è arricchito dei rinforzi XK sotto-pedana,di una terza traversa a rinforzo della pedana, è stata aggiunta anche la staffarinforzo fiancata sx come sulla special 4M (V5B3T migliorata dal 1978), ogni fessura è stata sigillita con del collante per lamierati, in fase di verniciatura l'interno del sottoscocca e il sotto pedana son stati trattati con dell'ANTIROMBO non tanto per la ruggine (è stato tutto sabbiato) ma per ridurre rumore e vibrazioni. le SOSPENSIONI - sono semplici CARBONE con sola regolazione del precarico, ma..... al posteriore è stata aggiunta la STAFFA CRIMAZ che alza un pò e prioritariamente sposta indietro l'ammo post per dare spazio al collettore della marmitta (di solito infatti gli ammo toccano sul collettore) ed aggiunto un alzo di 2,8cm, all'anteriore invece sono stati sostituiti i silent (BGM ?) e sostituito il Tampone interno con quello PIAGGIO di un ammo Posteriore d'epoca (antiaffondo by Poeta). l' ASSETTO- ruote alte, manubrio ampio e sella bassa, rendono questa piccola belva agilissima, l'alzo dietro varia l'angolo dello stelo forcella ed il passo davvero corto del telaio tipo corto (modelli pre 1967) rendono questa veterana anni 60 imbattibile nel misto, complici gomme le più morbide sul mercato (economiche) e cerchi ben rigidi e solidi seppur leggeri (tubless in alluminio), la presa dei comandi al manubrio è precisa grazie alle lunghe leve della PX T5 (nere) abbinate a leva carter frizione lunga passacavi FRT (leva lunga) che rende la frizione POLINI doppia molla morbidissima da azionare, le camme di tiro dei cavi nel manubrio sono DRT e consentono una apertura rapida del gas anche con carburatori da 30/34mm pur mantenendo i tubi comando originali, il cambio è supportato da crociera 50,2 DRT con molla Renforced spessorato a 0,1mm. i FRENI - nota dolente di ogni vespa sono in realtà semplici tamburi, ma l'antiaffondo (By poeta) e le gomme morbide abbinate a ganasce PRORACER e un montaggio diciamo accurato, rendono la frenata anteriore di questa vespa quasi paragonabile in potenza e modularità a quella di un disco, comunque molto superiore al settaggio standart. il MOTORE - un ECV Challenger lamellare al cilindro, appena ritoccato nello scarico, squish a 1,2, guidaflussi rivisto e collettore da 30mm, carburatore PWK da 30mm filtro libero con cono venturi tipo Malossi in metallo e retina antintrusione (made in China), CLUSTER DRT 1uarta da 20, Primaria DRT Racing 27/69 (valuteremo un pignone di accorcio ulteriore viste le gomme da 3,50X10" solo dopo il rodaggio, getto MAX 138, MIN 38, Albero PARMAKIT spalle piene volani standart, accensione BGM f12V fissa (regolata a 18°) volano da 1,6Kg, IMPORTANTE sui kit Parmakit e ruote alte usate marmitta dedicata Parmakit per ruote alte altro monta poco bene perchè i cilindri Parma hanno il piano di scarico molto inclinato, è un motore molto lineare e ben spinto per certo, ma nulla a che vedere con i W Force sia chiaro. CONCLUSIONI, assetto, ruote, motore e telaio concorrono a rendere questa vespa molto performante, il suo ASSO nella manica è la guidabilità ed i comandi, il lamellare al cilindro per un vespista navigato come me che proviene dalle classiche anni 60 e 70 originalissime o dai Polini slimazzati, rimane strano da capire, quasi la snatura, ma certo il lamellare al cilindro rende ogni modifica più facile, i travasi del KIT ECV non sono poi enormi, ma ho bucato lo stesso, và detto che i cilindri VMC hanno travaseria più generosa, ma la VMC non ha nè la qualità, nè cilindri oltre i 125cc corsa lunga lamellari al cilindro per ora, è un buon motore guidandolo che sposa bene sia il design che la ciclistica di questa piccola Racer pungente. PILOTI SPECIALI 1966
    6 punti
  39. 102 polini doppia con 4 kg di asportec per fare un portapacco vale come aspirato concorrente?
    6 punti
  40. Con quel gran froc.... Bravo ragazzo di @The Armageddonvalutavamo l uso di un materiale diverso per la basetta se veniva poco spessa, ma è sempre un rischio secondo me.
    6 punti
  41. Mi fido sì: il video l'ho fatto io 😆 la Vespa in questione è di un mio amico a cui ho fatto il motore (tra l'altro Polini 130 come quello della presente discussione). Un'altra Polini Original la sento molto spesso perché ce l'ho montata sulla MIA Vespa, ci ho fatto buona parte dell'estate e quasi mi sta antipatico il fatto che rende più difficile la carburazione perché, andando un po' su con la velocità, il rumore di marmitta viene coperto parecchio da quello del vento e della primaria a denti dritti (la vecchia Proma, invece, si faceva sentire sempre e comunque). Quindi sì, direi che ho un'idea piuttosto chiara di ciò di cui parlo. 😜
    6 punti
  42. Mi raccomando, paraolio lato volano nuovo ! 🤣
    6 punti
  43. Okkay, risolto giocando coi registri, P.S impressionate come tira sto motore scorbutico.Contentissimo. Viva i valola cattivi 😍
    6 punti
  44. Voglio rispondervi in video. VID-20220830-WA0023.mp4
    6 punti
  45. Almeno la nera🙆🏻‍♂️,super ammiocuggino la rossa
    6 punti
  46. Scrivo un po ' tutti passaggi e i componenti per realizzare una tocia stroboscopica a led, non è luminosa come quelle allo xenon ma per qualche lavoretto in garage può andare bene. (non l'ho però confrontata rispetto ad una strobo, ho solo misurato i gradi e i conti tornano) (Le immagini sono solo di esempio per i collegamenti) Il componente centrale è un mosfet, in pratica un'interruttore digitale che ha un ingresso dedicato ad un segnale per accendere e spegnere: Da solo è talmente sensibile che toccando il piedino di sinistra si può accendere, però rimane acceso quindi serve una resistenza per scaricare l'impulso dato: Ora si può già testare collegando il cavo intorno alla candela e un led volante ma la luminosità è bassa perchè manca un diodo per far funzionare al meglio il "captatore" che avvolto intorno al cavo candela forma un condensatore, più una resistenza di basso valore: Ultima cosa da aggiungere è un diodo zener che serve a scaricare la tensione oltre un certo valore perchè più si accelera maggiore è l'impulso Ecco il circuito completo: Non resta che saldare il tutto in modo che occupi meno spazio possibile per poterlo inserire in una torcia, l'alimentazione avviene per semplice contatto tra la batteria e la parte posteriore della torcia sul lato negativo. Un piccolo foro per far uscire il contatto per collegare il filo "captatore" ed è pronta per funzionare, il circuito accetta qualunque voltaggio. Componenti: Mosfet FQP30N06 o simili con resistenza molto bassa e piedini lunghi Resistenza 100 kOhm Resistenza 200 Ohm Diodo Schottky (è un tipo di diodo che perde poca tensione) Diodo zener 5,1v
    6 punti
  47. Aggiornamento Oggi sotto consiglio di @carambolasono stato da nordera (un preparatore locale) a detta sua l'albero non ha nessun difetto e che anche quelli che monta lui si scooter escono un po' "lenti". Comunque buttato su un po' d'olio sulla gabbia a rulli rumore sparito....io lo monto così e che Gesù ce la mandi buona! poi tanto appena ho tutti i pezzi apro discussione annessa. grazie mille a tutti per l'interessamento!
    6 punti
  48. E' da un po' di tempo che mi girava in testa l'idea di rispolverare il mio vecchio 130, ma quello che vorrei fare e' semplicemente ripulirlo, misurare le fasi, rimontare tutti i suoi componenti, verificare che giri e rimetterlo in moto. Non lo riaprirò' e non lo monterò' sulla vespa semplicemente lo faro' girare sul trespolo giusto per sentire come gira. Questo motore ha una sua storia, assemblato quando avevo 17 anni mi ha portato a scuola l'anno del diploma fino a prima della maturità' quando mi fu purtroppo sequestrato. Ha vissuto insieme alla vespa per 12 anni all'interno di un deposito ACI poi e' tornato a casa dei miei dove dopo averlo messo in moto l'ho parcheggiato per quasi venti anni. A memoria il motore era così' configurato: Carter PK s 2 fori Polini 130 ghisa (scamiciato) Albero Pinasco con lato volano tondo con inserti in teflon C51 biella 97 (anticipo esagerato) cono 20 Cambio 4 marce originale Frizione 4 dischi con molla rinforzata polini rapporti 29/68 Carburatore PHBL 24 Polini banana Accensione elettronica PKs
    6 punti
  49. Eccomi. Ieri ho montato la nuova marmitta Polini Original, in sostituzione alla vecchia Proma che avevo. Tra l'altro, credo di essere il primo sul forum ad averla provata, quindi vedo di fare una descrizione dettagliata, così magari per una volta dò un mio contributo, invece di stare sempre a chiedere 😁. A dirla tutta, è la seconda Polini Original che monto nel giro di circa 2 mesi, l'altra che ho montato è sulla special di un mio amico con GT Polini 130 in ghisa leggermente rifasato (quindi modello specifico per ET3, vale a dire con la curva per il telaio special ma per GT a corsa lunga). Tanto per essere chiari, la marmitta di cui sto parlando è questa: Guardando il collettore, si può affermare che la fattezza è migliorabile in alcuni particolari. Sia con il collettore per Special che con quello per PK, ho notato che la flangia non era perfettamente centrata sul collettore stesso Collettore Special - Collettore PK - Anche dalla parte opposta, cioè dove si imbocca la marmitta vera e propria, il collettore presenta delle saldature un po' troppo abbondanti Ovviamente, mettendo mano al fresino, in pochi minuti si può dare una sistemata, il risultato finale non è perfetto nel mio caso, ma secondo me accettabile. L'installazione si effettua come un po' tutte le marmitte di questo tipo, nella scatola ci sono viti, rondelle, staffa, distanziali e quant'altro. Nota: l'imbocco della marmitta sul collettore è stato agevole su Special, ma molto, molto meno su PK. In questo caso ho trovato molte meno difficoltà la prima volta che ho montato la Proma (con buona pace di @MarcoBorga96 😁 si scherza eh). LA curva del collettore non tocca né sfiora la paratia e arriva molto "indietro" (verso il fanalino posteriore), per il montaggio di un eventuale pneumatico 3.50 ho qualche riserva, in quanto tra collettore e la mia gomma Dunlop ScootSmart 3.00-10 ci passa giusto la larghezza di un dito. Tra collettore e marmitta c'è una sola molla di sostegno. Questo è il risultato estetico finale. Impressioni alla prima accensione: questa marmitta è sorprendentemente silenziosa. Nel video della mia PK sembra faccia baccano, ma perché sono sotto al tunnel del garage. Dal video della prova su Special (girato all'aperto) si capisce che fa poco più rumore di una siluro ET3 originale. Andando su con la velocità, praticamente si sente più il rumore della primaria denti dritti che quello della marmitta. VID_20220703_171511.mp4 VID-20220508-WA0019.mp4 Ma quindi, come va sta marmitta? C'è differenza con la Proma, a parità di configurazione? Ho fatto solo un giro, per adesso, ma la risposta è: sì, c'è differenza. E non serve il palato fino per rendersene conto, già dalla prima apertura di gas si sente che il motore è molto più pronto, spinge meglio, sale di giri più in fretta. Anche nelle salite, dove prima dovevo tenere tutto aperto adesso mi basta puntare il gas a metà per andare su alla stessa velocità. La mia impressione generale è che in allungo faccia gli stessi giri di prima (ma mi riservo di fare prove più accurate), però è "come" ci arriva che è molto diverso, insomma, l'allungo magari sarà anche rimasto quello, ma in quanto a coppia c'è un notevole miglioramento. A presto per altre prove, nel frattempo se avete domande chiedete pure 😄.
    6 punti
  50. Ciao! Io giro con un m200 da oltre 2 anni, gran motore niente da dire! Secondo me come configurazione generale ci sei, io monto carterino leva corta con kit modifica a lunga(di Melini) con frizione Falc è uno spettacolo, tiri la frizione con due dita e lavora benissimo, senza stare a spendere in carterini hp o similari..cluster monto l'originale, e in 9000 km non ho mai schiavettato niente, ovviamente va rivisto l'accoppiamento conico, stringi bene il tutto e non avrai problemi. Come abbinamento marmitta-cambio secondo me rimani un po' lungo, considera che quella marmitta lo fa girare intorno a 11.000 giri, quindi fai velocità importanti, ti consiglio di partire con la 27 e ruota 3.50, al limite allunghi a 28 e sei già oltre i 150 kmh
    6 punti
×
×
  • Crea nuovo...