Vai al contenuto

Leaderboard


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione in 21/09/2021 in tutte le aree

  1. 2 punti
    Iero finalmente sono riuscito a provare la Vespa facendo una trentina di km per andare al lavoro. Come carburazione del PWK 30 avevo Min 48, Max 138, JLJ 3a tacca e cornetto Polini color alluminio. Leggermente magra al minimo e grassa di passaggio. Messo Min da 50 e JLJ alla seconda tacca, però oggi piove e non riesco a provarla. In prima e seconda non ho provato a fargli prendere la coppia, non mi arrischio ancora perché temo di cappottarmi... 😅 Quando era ben calda ho steso un pò la quarta per un centinaio di metri, ma non sono riuscito a prendere nemmeno 10000 giri. Forse è un pò grassa di Max, ma finché non finisco il rodaggio non mi cimento in prove per gli alti. Se domani è bel tempo provo la nuova carburazione.
  2. 2 punti
    Secondo me sui carter Sip senza barenare questo é un buon alnerohttps://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=11161&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc
  3. 2 punti
    Buonasera ragazzi, Coma da titolo sto rimettendo in sesto una 125 VNB3T immatricolata 1962 (verificato con numero di telaio). Cercavo qualche conferma sul colore. Con delle ricerche ho trovato: Grigio MaxMayer 15210 per la scocca e colore alluminio MaxMeyer 1,298,0983. Non ho un riscontro sul colore originale della scocca perché era stata riverniciata più volte e male negli anni. Vi chiedo inoltre conferma per i cerchi: stesso colore della scocca, corretto? Un grande saluto, Nicola
  4. 2 punti
    Io ce l'ho il 232 lamellare con pistone mono fascia-> spettacolo ma non è in produzione.
  5. 2 punti
    Ciao,ma riesci a tirare una primaria così lunga?
  6. 2 punti
    Credo ne siano stati prodotti 4,uno ce l'ho io,è abbinato ad un albero Quattrini spalle piene nativo in corsa 55,fasature simili al 232.Gira forte già di suo,rivisto rompe tutto quello che c'è sotto.....era già lavorato e forato per montare il pacco dell'M1xl.
  7. 2 punti
    Ciao ragazzi a rilento ma si procede con @Architito2002 e con un po' di cambiamenti rispetto al progetto iniziale , dal momento che sono rimasto a piedi con la vespa hp questo blocco andra' li modificando il selettore e usero' marmitta x35 e non la R , ho solo il dubbio su quale cambio usare avendo a disposizione uno 55-52-51-47 con 18-20 e un altro 55-54-50-48 con 17-20 , il salto terza/quarta con il 18-20 e' piu ravvicinato , il 17-20 l ho avuto sul 58 polini con 26/69 e non andava neanche male , se opto per il 18-20 userei il 26/69 se il 17-20 il 27/69 , accetto consigli per il cambio e allego un po' di foto ( non sono in ordine) prox step rifinitura carter e lavorazione scarico e rifasare
  8. 1 punto
    Se usassi i carter Quattrini senza dubbio opterei per spalle di maggiore diametro....l'albero raggiunge altri pesi e le masse volaniche cosi distribuite permettono di certo miglior equilibrio. Su carter Piaggio o simili barenare 88mm,o poco meno,a mio avviso comporta dei rischi; possono essere immediati in quanto ci sono grosse probabilità di forare il carter...o future ad una struttura comunque assottiliata. 51,2 cosa può succedere nella peggiore delle ipotesi? 1° di travaso e uno di scarico e utilizzare una guarnizione piu spessa tra gt e carter per riportare l'altezza banda come costruttore consiglia🤷‍♂️
  9. 1 punto
    No fil🤣, ma per compattarla bene per metterne un carretto, l’ho fatta girara un pochino su se stessa ed ha fatto l’effetto lana di pecora🤣 e per farcene stare un po’ di più ho fatto qualche giro con il fil di ferro
  10. 1 punto
    Ma l'hai cotonata sta lana prima di metterla? 🤣🤣
  11. 1 punto
    Dai ste…dai ste con questo mostro , mi sporcherò le mutande quando accenderai quel cannone di zirri , è fantastica 🤩
  12. 1 punto
    Valuta anche carter Sip Evo belli pronti.
  13. 1 punto
    Il colore alluminio MaxMeyer 1,298,0983 è solo per il copri ventola, il resto è giusto. Ciao, Gino
  14. 1 punto
    accensione malossi idm, ultimo modello e ventola con ghiera Thr fatta apposta per questo motore, cioè con la ghiera più distante dal cilindro. Ottima ventola, fa talmente tanta aria che sembra un ciclone.😉 Però può anche darsi che possa "frenare" un pò. Le ventole sono una scienza a se, Bastano alcune curve più dolci sulle alette che cambia già la portata aria-frenoaria
  15. 1 punto
    Saaalve, per ora metto una foto, poi vi racconto cosa è stato fatto.Devo scrivere qualcosa degno del gesto che il maestro @filipporace ha fatto
  16. 1 punto
    Ho finito i lavori estetici dei carter. Alla fine ho deciso che me li sabbio con una piccola sabbiatrice che ho a casa, per evitare di spargere sabbia dappertutto li metterò dentro in una sorta di armadietto e poi sparerò dentro la sabbietta. Ho limato i carter da tutte le impurità e imperfezioni, passando grana dalla 200 alla 800... inoltre ho finito finalmente di restaurare la marmitta. Ecco a voi la fase finale in cui ho riempito di lana il silenziatore Ecco a voi la queen. Direttamente dagli anni 90 in tutto il suo furore.
  17. 1 punto
    Si ok, credo di aver anche commentato il post del vmc dove sconsigliavo l'apertura del terzo travaso che interpreto sempre in montaggio corretto. Se lavori quella zona di aspirazione aprendo tutto quel che vi pare perpendicolare sopra immissione( diritto) che sia valvola o lamellare o tangenziale o disco rotante non raccontiamoci che ci sia una qual sorta di beneficio,come giustamente documenti.
  18. 1 punto
    Gia la vedo...come vedo preoccupata una et3 che fa capolino su una delle foto postate... occhio a non cadere nel tranello di fare una Rat "per non aver voglia" o per cercare scorciatoie. Rat é piu complessa di altre forme di rivisitazione. 😈 il rapido tassativo su quel manubrio arancione con il cavo che passa dove alloggerebbe il piccolo tachimetro...senza tappo,si devono vedere le budella.. . Semimanubrio di colore differente ovvio. Parafango del colore semimanubrio e giochi con il grigio del telaio e l'arancione del resto. Questa definiamola corrente Rat é l'esatto opposto dell'uovo kinder: dove trovi una sorpresa di me,,a avvolta da un goloso cioccolato.
  19. 1 punto
    @filipporace dalle prove che ho fatto sul vmc, il motore con travaso aperto alla base e comunicante con l'aspirazione + pistone finestrato praticamente non entrava in coppia, cioè girava proprio vuoto, pochissima coppia. Da quando ho richiuso con lo stucco il travaso alla base il motore ha iniziato a tirare un bello schiaffo e a mangiarsi tutte la marce... Poi non so se è solo un caso o è un fenomeno ricorrente questo, fatto sta che anche altre persone che hanno provato questa lavorazione hanno sperimentato più o meno le stesse cose, tra questi uno aveva un m1 GTR 60x53 Sul Polini 140 in ghisa che ho fatto tempo fa invece, ho adottato un pistone senza finestra e questo problema non lo dava, in alto tirava piuttosto bene (aveva comunque fasi abbastanza basse e di schiena ne aveva molta, non era un motore dall'erogazione esplosiva)
  20. 1 punto
    Farei anch'io cosi per migliorare un lamellare al carter cuspide sfavorevole. Elimino la finestra per ottenere una minore resa del frontescaico( che comunque é travaso ausiliario) ,ed un efficienza/resa maggiore del pompaggio del pistone sui primari/secondari. Cambia l'erogazione...a livello di potenze considerando il dato assoluto non ci sono grosse differenze. E se invece lo interpreti in altro modo? Quella finestra serve....tanto in fase di discesa e risalita prima del punto di aspirazione la canna del gt la occlude. diminuisce poco il pompaggio e rende efficiente un'ausiliario studiato per funzionare cosi.
  21. 1 punto
    Va che é una pratica occulta,complessa...sommo Alogeno😉 Nell'assiemare i carter si creano appunto tensioni date dall'accoppiarsi degli alberi ai loro cuscinetti e degli stessi alle loro sedi. L'interferenza appunto genera tensione al guscio( carter) che li contiene. Arriva a deformarli. La pratica ,mi scuserete non la spiego, in linea di massima( e qua mi bannano) dopo aver chiuso il carter ci sono piu punti dove picchiare con un martello discreto: tipo quello di Thor😆😆😆. Non eseguibile con il motore in morsa o sul cavalletto perché il blocco va tenuto su un tappetino o banco dotato di esso, accarezzato con la mano opposta a quella utilizzata per scrivere. Si picchia su appunto questi punti del carter e degli alberi per liberare i duri meccanici🤦‍♂️
  22. 1 punto
    si ,e anche un pezzo del portapacco
  23. 1 punto
    Ciao , se in B 105 c51 o c53 potrebbe anche starci un montaggio girato sfruttando appunto 1 cm o piu di basetta ,ma in questo motore il montaggio sara' nomale con marmitta raven R
  24. 1 punto
    SUPPORTI INTERNI IMPIANTO ELETTRICO: Come supporto del regolatore avevo già fatto una staffa con un dado saldato e quindi basta avvitarlo… Per la centralina Elven avevo saldato una staffa e fatto due fori prima della verniciatura, quindi ho inserito il supporto fissandolo con 2 perni e successivamente ho messo una spugna sagomata sui cui andrò a premere la centralina e la terrò ferma con 2 elastici che si fissano alle orecchie del supporto… In questo caso si riesce ad operare sulla mappatura con un semplice portatile senza smontarla ed è all’asciutto!! Per far passare il rilevatore del segnale del contachilometri si è dovuto limare leggermente il foro nel telaio in cui passano le guaine per poi farlo uscire sotto al claxson. Per farlo entrare agevolemte ho inserito prima un filo di ferro sottile e poi ho fissato il rilevatore e l’ho tirato verso il claxson. Il manubrio invece non necessita di modifiche per farlo passare ma solo di pazienza: Nel montaggio, abbastanza delicato e che richiedeva pazienza dato che il manubrio della 50 è piccolo già di suo e in più si aggiunge anche il fatto che non si riesce ad operare tramite il foro del contachilometri. Ho scelto di far passare la guaina dell’acceleratore nello spazio del tunnel in cui passa la frizione e viceversa… In questo modo si ha una curva meno secca per il filo del gas… Naturalmente prima è passato l’impianto elettrico e poi il resto… La staffa attacco per i cavi comando cambio e gas è stata tagliata eliminando il fermaguaina del gas in modo da fare passare la treccia e il cavo gas… Eccola quasi pronta per il montaggio completo… Ho realizzato anche la fascia “modello vespa club” del mio paese con i colori della mia provincia…Modena… Oltre a montare anche una targhetta Fmi sul parafango…. CARBURATORE E FILTRO: Un buon compromesso per un uso stradale penso sia un carburatore da 34-37 mm Dell’Orto… Ed infatti è arrivato presto un carburatore PHSB 37 (grazie Alberto Dm) corredato di filtro Ramair preso su duepercento.com … Montando poi il kit starter a filo per carburatore vhsb/phsb (cod. CDC53008), con la trasmissione starter vespa 125 (cod. SEM0283) si riesce a tirare l’aria con la manettina classica senza dovere aprire tutte le volte la sella : CARTER: Ed ecco intanto le fasi di lavorazione del carter… E’stato completamente scarnato nella parte centrale, si è provveduto poi a creare al cnc un alloggio per il pacco e a saldarlo… Durante la saldatura è stato immerso nell’olio fino nel punto desiderato e poi si procedeva con saldatura Tig. Non è stata usata l’acqua perché questa a contatto con il calore crea una guaina di vapore intorno al pezzo che di fatto impedisce il raffreddamento… I carter comunque un po’ si “imbarcano” anche perché il riporto è tanto…Quindi si deve fresare la sede dei cuscinetti, inserire 2 boccole in acciaio e infine inserire i cuscinetti raffreddati tirandoli con un attrezzo che si appoggia al carter….

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!