Vai al contenuto

StefanoFeltrin

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    48
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

21 Excellent

Che riguarda StefanoFeltrin

  • Rango
    50 originale
  • Compleanno 01/11/2002

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    "se non si aggiusta col mazzotto, è di sicuro un problema elettrico..."

Profile Information

  • Regione?
    Trentino
  • Gender
    Male
  • Interests
    morori...elaborazioni...elettrotecnica...tuning
  • Occupation
    Studente in elettrotecnica presso ITT Buonarroti
  • Nome Reale
    Stefano Feltrin

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

159 lo hanno visualizzato
  1. Ti dirò la verità, io i blocchi li ho sempre e solo chiusi con la classica guarnizione in carta che ti vendono assieme a del semplice grasso come piaggio ha sempre fatto e quanto meno non mi lascia residui di pasta ogni volta che apro il blocco. Mai perso una minima goccia. C'è da dire che quando assemblo blocchi nuovi cambio anche le viti di serraggio del carter, così che sono nuove e quando le tiro alla durezza consigliata sul manuale non sono più allungate e snervate e quindi chiudono molto meglio... Oltre tutto si mantengono le tolleranze di chiusura del carter con gli ingranaggi interni...ma comunque penso che mettere le guarnizioni in silicone della bgm più anche la pasta sia esagerato, secondo me già con le guarnizioni in silicone che sono comunque più spesse di quelle in carta puoi stare tranquillo. Al limite guarnizione in carta e pasta sigillante nera/grigia tipo silicone da cessi come ho già visto usare qui sul forum da qualche utente e ne è rimasto piacevolmente colpito.
  2. come andrebbe ricablato l'impianto per caricare la batteria? è possibile collegare la batteria all'impianto pk 125 s completo anche con le luci? dovrei prendere un regolatore di tensione pk v/hp? a che fili andrebbe collegato il tutto?
  3. Il volano ora non lo ho sotto mano... comunque è per 6 poli... comunque ho notato che il 6 poli hp/v ha un 5 cavo in più che credo sia bianco ma non so a cosa serva... perché da quello che ho capito di per sé è il cavo rosso di quel fascio di 4 cavi che collegato ad un ponte di diodi che fa da raddrizzatore, se poi si mette un fusibile sempre al rosso polo positivo, dopo gli si collega la batteria e il negativo va a massa. Giusto? Naturalmente cambio il mio regolatore di tensione a 3 PIN con quello a 5 PIN hp
  4. Ragazzi mi serve una vostra consulenza, la bobina come detto sopra è Ducati energia, ma lo statore invece? È un normale ET3 o è un hp/v? Sapete come potrei modificare il mio impianto pk 125 s per poterci montare la batteria sotto carica eventualmente se si può? Vi allego foto...
  5. Appena torno a casa smonto il mio e controllo, comunque devi sapere che il 34 vhsb nasce per essere collegata al miscelatore dell'Aprilia rs 125 2t, quindi sicuramente uno dei due sfiati è per il miscelatore e va tappato obbligatoriamente, dopo ti giro una foto
  6. Non credo, verso Lavis al Centro Rettifiche Trentine
  7. So già di che parli...si tratta dello spillo apparentemente inesistente a causa del fatto che dall'esterno il silenziatore è saldato direttamente all'ultimo contro cono rendendola senza spillo. Si tratta del così detto taglio "a fetta di salame". Ho aperto il silenziatore per controllare ma penso che sia già stata sistemata, perché comunque dentro si nota che il foro degli scarichi dei gas sono dello stesso diametro della mitraglia del silenziatore, mentre presumo con con il silenziatore originale così non sia stato, infatti quello argentato sulla mia non è il suo silenziatore originale...ma come si può notare è stato risaldato con un minimo di spillo, appena mi ricordo domani sera pubblico una foto del silenziatore visto da dentro.
  8. Sembra una cosa scontata da chiedere: ma non lo è...partiamo con la domanda di rito: hai un budget indicativo? Hai tempo da dedicarci alla manutenzione periodica del motore? Hai competenze meccaniche o comunque alcuni attrezzi da officina utili per iniziare a farti da solo o in aiuto con un amico i tuoi primi motori? Perché così possiamo iniziare a consigliarti meglio...facci sapere! Comunque ben venuto. PS: se si tratta di un ET3 o primavera, il mio consiglio è quello di prendere il blocco separato di un altra vespa per elaborarlo, così non rovini il raro blocco prezioso e poi hai sempre un motore di scorta per le revisioni e in caso di rottura dell'altro, come ho fatto io col mio pk s 125...✌️🙈
  9. Ahahahah questa è roba forte😂 comunque tornando seri: il tubo del silenziatore è stato messo nuovo, ma si vede che rispetto alla forma originale tende a curvare di più verso la pedalina di accensione, secondo voi ci saranno problemi che tocchi la lamiera della pedana o che comunque il taglio e la riparazione fatta possa influire sulle prestazioni originali della marmitta?
  10. Tranquillo nessun problema, ma mi ero un attimo confuso, bastava chiarirsi!
  11. Comunque la marmitta è questa... È da grattare e passare con la mola in un paio di punti dove è stata risaldata...ma comunque mi sembra ancora sana, ho provato a montarla e sfiata un po' dal collettore...ma nulla che si possa sistemare con velo di pasta nera sigillante e una buona molla...
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!