Vai al contenuto

Leaderboard

  1. matteopks

    matteopks

    + Utente Attivo


    • Punti

      21

    • Conteggio contenuto

      385


  2. claudio7099

    claudio7099

    Moderatore


    • Punti

      14

    • Conteggio contenuto

      9581


  3. Faoro

    Faoro

    + Utente Attivo


    • Punti

      11

    • Conteggio contenuto

      925


  4. rudy

    rudy

    + Utente Attivo


    • Punti

      8

    • Conteggio contenuto

      2163


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 24/09/2022 in tutte le aree

  1. Mi raccomando, paraolio lato volano nuovo ! 🤣
    6 punti
  2. Ciao ragazzi, sono lo stesso del PK senza frecce col 130 polini che non andava (link al topic). Vi voglio raccontare una storia. Febbraio 2021: dopo aver avuto in adolescenza, quindi quasi 10 anni prima, una Vespa PK che purtroppo poi ho incidentato distruggendola, decido di realizzare un sogno e mi metto a cercare una Special. La trovo vicino casa. Prima serie, V52AT ma con motore 4 marce V5A4M, telaio sanissimo, pedane sostituite, GT 130, carburatore 24, accensione VMC, scarico VMC. Riverniciata ad cazzum, niente pezzi originali. La porto a casa a 1700 euro. Vendo la VMC (impensabile girarci nelle mie zone), la smonto totalmente (volevo rifarla a mio gusto), ma, non trovando più tempo, decido di venderla. La do quindi ad un ragazzo a 1450 euro, con dispiacere, ma tenerla ferma lì non era giusto. O forse non avevo pazienza di aspettare e riprenderla chissà quando. Ebbene, non riusciamo in quasi 2 anni a completare il passaggio di proprietà in quanto lui si è fatto male pesantemente con varie ossa rotte e la vespa l'ha tenuta li, ferma, come ultimo pensiero. Oggi gli scrivo. Mi rivendi la vespa? E con ironia aggiungo: non serve nemmeno il passaggio. Ebbene, è fatta. 1300 euro. La special arriva venerdì, nelle stesse condizioni in cui l'avevo lasciata. E senza passaggio, visto che di fatto è ancora mia... Cosa ne farò? Vedremo. Penso che la tirerò a nuovo, aprendo il motore e riverniciando tutto. Ma con tutta la calma del mondo.. nel frattempo, mi godo il mio bel PK (che non venderò, di senza frecce ne hanno fatti solo 16.000). Le condizioni? Giudicate voi... Inizia quindi questo nuovo progetto che condividerò con tutti voi. Stay tuned.
    4 punti
  3. sei il lavoro che stà facendo il ragazzo molto competente .... leggesse questo post ... farebbe cosa buona restituire tutto in uno scatolone... , (parere personale..)quando ci si rivolge ad altri per preparare un motore , trovo molto scorretto chiedere in giro....e ..poi nel caso di pareri discordanti .. gli vai a dire: no fai così ..no.. fai cosà... perchè il forum ...dice... fare una previsione sulle prestazioni poi... neanche con la con la sfera di cristallo dato che interverrà in maniera abbastanza sostanziosa..
    4 punti
  4. Dai pero sta discussione e' stata bella. @matteopks avra speso anche 400 euro, ma intanto, ha imparato, abbiamo imparato e ha fatto qualche upgrade alla Vespa che altrimenti non avrebbe fatto.
    3 punti
  5. Evviva si, di nuovo grazie a tutti, bel viaggio 😍 PS: il buon @Cupra r vuole fare ritorno dal divano?? 😂😂 si scherza eh 😘
    3 punti
  6. Questo è un discorso che non approvo. Probabilmente perché litigare con gente che vuole montare componenti scelti da loro non mi ha fatto bene. Probabilmente anche il fatto che 9/10 bisogna fare il lavoro due volte e ci si trova a prendersi degli incompetenti per questi componenti scelti da altri( non mi riferisco a questo caso in particolare dove la scelta è solo di un cilindro è una riflessione però che ci tengo a fare) Se io cliente mi rivolgo a un professionista per eseguire un lavoro (che tra le righe significa che io non sono in grado per un motivo o per l altro di effettuare il suddetto lavoro nel migliore di modi) per quale motivo dovrei essere io a scegliere i componenti? Deve essere il professionista a scegliere i componenti al meglio per soddisfare le mie esigenze. Il cliente dovrebbe limitarsi a dare indicazioni su cio che vuole ottenere e su un budget, è il professionista appunto a sapere come effettuare un motore valido e completo da cima a fondo,se il cliente inizia a mettere paletti sulla componentistica andando contro il volere del professionista è giusto che se lo faccia da solo. Personalmente non metterei mai la faccia in un motore dove i componenti li sceglie il cliente. Se si va dal professionista si va appunto perché ci si fida in toto della sua competenza e della sua ragione. Se questo non accade mi chiedo perché ci andate.
    3 punti
  7. i cilindri in ghisa come puà essere il dr ,il polini ,il nuovo parmakit che assomiglia al polini devono essere trattati bene all'inizio ,buon rodaggio senza tirare le marce almeno il primo pieno e poi dal secondo si incomincia a distendere qualche marcia senza mai farlo andare in fuorigiri ,da passeggio diciamo ,poi dopo si possiamo osare ,diciamo che con olio buono diventa poi eterno per svariate migliaia di km ,io lo trovo più delicato dell'alluminio ,sopratutto con le benzine dei giorni odierni ,perà da qualche parte bisogna pur cominciare ,il dr 130 p un mulo vai dovunque ,basta che non gli metti la proma e avrai un signor motore per incominciare ,non ascoltarli questi qui che ti fanno spendere e spandere su componenti super costosi ,prendi un kit completo su ebay e vai tranquillo
    3 punti
  8. Non credo che un corto possa rompere il condensatore perchè le puntine funzionano esattamente in quel modo decine di volte al secondo, probabilmente era già malandato ed è arrivato a fine vita
    2 punti
  9. come ti hanno suggerito pasta abrasiva o smeriglio valvole fai girare il volano sull'albero ,pulizia con benzina ,poi prima del rimontaggio una sporcata di grasso e vedrai che si pianta bene e non si muove più ,la chiavetta serve solo come riferimento ,è il cono chè fà tenuta meccanica
    2 punti
  10. Batti fuori la chiavetta rimasta nella sede e vedi com è messa... Quella bava è chiavetta o è albero? A me sembra apposto, prendi pasta smeriglio munisciti di pazienza rifai le sedi per bene e via
    2 punti
  11. Ah comunque per chi ha piacere mettete un bel segui su questo topic: tra un po' si comincia anche con quella
    2 punti
  12. Se teniamo conto che comunque: - la padella BGM non è che mi piacesse granchè (vuoi mettere con la Proma?) - il volano da 2.2kg rischiava di far danni al mazzuchelli - l'anticipo non sapevo nemmeno come controllarlo ed ho imparato - il cilindro aveva strisci e la tenuta fasce era sconosciuta... Forse forse, lasciando tutto com'era e cambiando solo il paraolio, avrei preso gli 85... ma sicuramente non con la tranquillità di stare a metà gas come nel video... Riassumendo, ora mi trovo una vespa configurata con: - GT 130 Polini diam 57.4 con testa racing - Travasi raccordati - Albero anticipato - Proma - Carburatore 19, getti 46min 88max, airbox polini - Accensione VMC 1.4kg - 27/69 Direi che ci sta 😃
    2 punti
  13. è la proma che svuota sotto ,nessuno ci crede che è una cacca sui 102cc e continuate a montarla sempre con lo stesso risultato ,la testa si spiana con carta vetro su una lastra in piano che sia vetro o marmo o un piano di riscontro molto agricolo ma funziona
    2 punti
  14. Questo cambia sostanzialmente le cose Poi se si tratta del meccanico appassionato, allora c'è la parola magica a completare l'opera. La passione. Il meccanico interessato al lavoro che fa, è molto raro di questi tempi (almeno nelle mie zone) sia per quanto riguarda le automobili che le moto in generale e sicuramente ha un'occhio di riguardo in più per le esigenze di chi ha davanti. In ogni caso, resto ferreo sul fatto che il volere del cliente è al primo posto perchè un conto è presentarsi senza aver neanche la conoscenza di ciò che si ha o di cosa si può ottenere e quindi, diamo per oro colato le parole della persona che abbiamo davanti sperando che non ci voglia fregare. Se uno si documenta un attimo, ha almeno la possibilità di far valere le sue ragioni e spiegazioni. Da li, si capisce subito se davanti si ha una persona disponibile che approva o non approva (previe spiegazioni dettagliate) oppure qualcuno che fa il gradasso perchè è il signor so tutto io e senza di me, sei a piedi Quando ho rimesso insieme la PK, avevo bisogno del relè frecce. Recatomi dal meccanico più vicino, gli ho chiesto il componente in questione e il problema principale è stato capire perchè mi serviva e come facevo a sapere che era quello a darmi problemi all'intermittenza. Ma perchè comportarsi così? Magari mi serviva per far lampeggiare la luce delle scale. Poi uno deve fidarsi delle persone...ribadisco che una persona con calma, può tranquillamente fare da se. Ovviamente se iniziamo a tirare in ballo motori Quattrini o con chincaglierie varie, la situazione è molto diversa. Ma per un bel cilindro in ghisa con una configurazione semplice, chiunque può farcela. Tutto si può fare, anche partendo da 0 e siamo tutti d'accordo su questo aspetto Certo che un Falc col 19, lascerebbe il tempo che trova Ma se arrivo io tapino che voglio solo andare a comprare il pane e mi va bene un DR 3 travasi, perchè mi devi far montare il Polini? So che quello è fin che mai per le mie esigenze anche perchè se sono ferreo sul budget e sulle mie esigenze minime, non vedo perchè mi devi far andare oltre. Per farmi pagare di più, quello si Mi auguro che nelle vostre zone, le persone siano più oneste ma da me, lasciamo stare
    2 punti
  15. Concordo .., purtroppo oggigiorno c'è la fisima di realizzare un motore dal PC ..senza sapere che non sempre 2x2 fa' 4...,il propietario deve confrontarsi sempre col motorista il quale andrà ad interpretare, consigliare e porre in essere un motore il più possibile aderente alle aspettative del proprietario! Sovente in tanti si ingrifano per un kit ..ma poi non pensano ai componenti di contorno...che necessariamente devono essere all'altezza ossia adeguati..!! Personalmente ogni motore che ho è sempre stato prima lungamente pensato da me ,poi mi sono confrontato con il motorista e solo dopo aver avuto il suo assenso ho provveduto ad acquistare i vari componenti: altrimenti è molto facile andare a finire AD MINCHIAM!!
    2 punti
  16. per il kit pinasco per t5 non posso che dire che non pecca nè in prestazioni che in durata.. ( si può montare anche lasciandolo a valvola e marmitta originale ..) a differenza della concorrenza polini ghisa (che gira meno dell'originale ..) e malossi , forniti senza testata , il che obbliga ad utilizzare quella di serie dopo lavorazioni.. ho spesso utilizzato in passato i prodotti pinasco e tuttora li uso a non riscontro tutta questa scarsa qualità .. certo non sono piu' i riporti nikasil di gilardoni.. ma reggono bene ,,le tolleranze le controllo sempre a prescindere dal marchio e nessuno ne' esce immune, neanche i blasonati. per uno zuera ss troppo stretto mi hanno sostituito il pistone senza se senza ma...per ora non ho avuto problemi ne' con cilndri ,pistoni, alberi... solo nei ghisa px ho riscontrato casi con la poca tolleranza .. ma rimessi in tolleranza in fase di installazione mai un poroblema .. sarebbe utlle che le lamentele siano comprovate-documentate ... perchè finora leggo ho sentito ho letto mi hanno detto...
    2 punti
  17. Buonasera ragazzi forse mi sono spiegato male.. Facendo parte di un bellissimo club ho la fortuna di avere amici che a differenza mia sanno dove mettere le mani.. Quando ho detto che "il meccanico" ha l'allergia per DR intendevo dirlo in maniera molto goliardica... Non parlavo di un meccanico vero e proprio ma di un appassionato come noi.. L'officina è il garage di mio suocero (grande vespista) e quindi faremo tutto in casa fortunatamente Naturalmente essendo io che tiro fuori i soldi fosse per loro potrei montare pure un cilindro cinese, me lo monterebbero tranquillamente... Ma come detto ognuno ha le sue convinzioni.. E loro, forse conoscendomi, forse bloccati nel passato, spingono (ma non obbligano sia chiaro) per Polini in caso di trasformazione totale oppure per il cilindro "stock" in caso di low budget... Invece il mio sogno sarebbe proprio dare una lezione (peccato non averne le capacità in primis) a tutti quelli che denigrano proprio con un bel DR 😁
    2 punti
  18. Ciao io monto quel motore, montato per uso turistico. Lo monto su carter standard con semicarter falc. Al banco mi ha dato 29.8 cv Con la tua configurazione sarai sicuramente sopra quel valore, cosa che ai carter originali per quanto saldi e rinforzi non piace per niente, ormai che hai fatto la spesa buttaci li 400 euro e fallo su carter decenti altrimenti butti via i soldi oltre al rischio di farti male Tanto a conti fatti tra salda spiana barena magari hai bisogno pure di rifare le sedi cuscinetto una sabbiatina perche anche l occhio vuole la sua parte vai a spendere gli stessi soldi che comprare un carter buono
    2 punti
  19. Si ho la M3 gtr, sono deciso sul 18/21, anche perché mettendo il caso di allungare la primaria col pignone da 24 (non credo, ma si sa mai), allora sì che ci sarebbe il salto terza/quarta, quindi ho ordinato il cluster Benelli (se non sbaglio con cluster Benelli c'è da fresare leggermente il carter vero?). Ho preso anche la ventola Falc, perché dicono che l'originale Sip non raffredda abbastanza e la Falc si dice dia 1 CV in più 😂
    2 punti
  20. Ecco vedi. Hai lasciato troppo spazio all'immaginazione, benvenuto quindi....siamo gia a disquisire facendo gare a pisellate. @Eagles nei primi messaggi la configurazione con Dr ghisa etc etc è l'ideale per approccio del mondo Vespa....senza svenarsi.
    2 punti
  21. Ciao, intervengo poco perché tra bimba e lavoro sono full.. il 18 21 ok, hai la m3gtr mi pare, ma con la stufa quattrini consiglia 27 69 ruote 3.50 e cambio standard. Il salto in quel modo è solo un idea.. io non ho mai accorciato sulla 4, neanche con fasatura a 188. Ma si parla di marmitta dedicata stufa. Non è un elle o un b o un 60 per 51 o 54 dei tali, son 200cc di coppia che di scatola tira da 4000 a 10000.
    2 punti
  22. 2 punti
  23. No, questo è solo per px 125
    2 punti
  24. Oltre al colore del telaio valuta attentamente anche la scelta cromatica dei particolari. Io per mozzi, forcella, cerchi e accessori vari consiglio il nero opaco che sta bene quasi in tutte le combinazioni. Non trascurare nulla, dal pedale del freno alle scritte che a lavoro finito è il dettaglio che fa la differenza.
    1 punto
  25. Ti chiedo una cosa: le cifre che spari (15/20/25 cv) le scrivi sapendo precisamente a cosa corrispondono? Voglio dire: hai esperienza di guida su una Vespa small frame con 25 cv? Perché per la mia esperienza già un motore con 15 cavalli è più che sufficiente per "turismo allegro", permettendoti anche di divertirti sulle strade in collina / montagna, ma allo stesso tempo non richiedendo particolari molto costosi per rimanere affidabile (albero motore, campana, frizione, ecc).
    1 punto
  26. Ottimo anche se il mio modello è senza foro di fissaggio, infatti faticavo a muovermi nella ricerca di quello adatto perché lo vedevo tutti diversi. Dal numero di fili all'asola per la vite di fissaggio.
    1 punto
  27. L'isolamento del condensatore elettrolitico si può testare con l'ohmetro, in scala 10 Kohm, dovresti registrare un valore in salita continua (il condensatore si sta caricando) per poi andare fuori scala in OL (overload). Se invece appena colleghi I puntali indica 0 significa che è in cortocircuito. Concordo comunque con @andrea55 sul fatto che è quasi impossibile che si sia danneggiato per un corto circuito.
    1 punto
  28. L'originale è V5X1M ed è riportata sotto l'ammortizzatore posteriore. In foto, un esempio Posso chiederti dove deriva tutta questa mania dei cavalli? Il motore deve essere rotondo nel funzionamento, pronto all'uso e affidabile in ogni situazione. Deve rispettare le esigenze di chi lo pensa Con quel budget viene fuori un classico ghisa. Inutile parlare di cavalli su motori simili
    1 punto
  29. Sono super combattuto per i colori ma quelli originali del 72 sono proprio tristi... Sarebbero biancospino, rosso corallo e chiaro di luna. Pensavo di farla così, un azzurro cina bicomponente
    1 punto
  30. Siamo ormai arrivati alla quarta edizione di Pomposa 500 2022 ! Un classico nel panorama reso possibile dal supporto di POLINI MOTORI SPA, sotto l'egida di Aics Motociclismo, che il prossimo 24 Settembre vedrà Vespa e Lambretta sfidarsi nella competizione organizzata da W1R - WhiteOne Racing e divenuta ormai una classica in Europa sul Circuito di Pomposa Questa volta, oltre al consueto servizio fotografico e video a cura di Sem Righetti, ripeteremo la diretta con il commento sportivo di Scooterismo.it! REGOLAMENTO PARTICOLARE: a Composizione delle squadre Ogni squadra è composta da uno scooter, ed un numero massimo di 7 persone di cui un minimo di 3 ed un massimo 5 piloti, più gli accompagnatori (meccanico, aiutante, ecc.). b Durata della competizione La competizione si conclude al raggiungimento dei 500 Km. c Cambio pilota Per ogni pilota e per ogni turno il tempo minimo di permanenza in pista va da un minimo di 20 minuti ad un massimo di 60 minuti. d Arrivo Al termine della competizione il Direttore di Gara mostrerà la bandiera a scacchi e il vincitore sarà la squadra che, dopo aver sottratto le eventuali penalità, avrà compiuto il maggior numero di giri.
    1 punto
  31. Bene, trovato il problema. Significa che il pin grande centralina va a massa, e quindi la vespa non può andare in moto. Devi capire cosa lo porta a massa. Inizia dallo scollegare il faston sul pin piccolo e ripeti la prova di continuità fra [pin grande + faston collegato] e [pin piccolo senza faston]. Se c'è ancora continuità significa che, internamente, qualcosa non va con la bobina...
    1 punto
  32. Esatto, non deve esserci continuità fra i due pin, fai la prova sui faston e sui pin stessi. Il filo rosso deve essere proprio volante, non deve toccare nè il motore nè il supporto motore
    1 punto
  33. La prova di massima sarebbe interessante farla con il GPS. Adesso va molto meglio
    1 punto
  34. certo che da un cilindro mi aspetto che sia perfetto in tutto... ma anche da ogni cosa che pago ora il problema della tolleranza l'ho riscontrato solo sui 177 ghisa e solo su di uno zuera ss dei tanti montati... posso dire che anche i blasonati e ben piu' costosi hanno problemi di tolleranze o meglio di accoppiamento cilindro pistone e tutto dipende non dalla qualita dei materiali ne' costruttiva- strutturale ma dall'operatore che abbina il kit ma non per questo dico che xxx fàschifo...yy fà pena...zz... non vale un c, solo perchè non bene accoppiato (posso dire che il produttore-distrburtore non è serio ne non rimedia..) per me una qualità scadente significa un riporto che si scheggia, si sfoglia, cilindri deformati-ovalizzati alla prima accensione , fasce che si rompono alla prima sgassata... pistoni che si franumano, testate che si deformano , prestazioni deludenti...
    1 punto
  35. In linea di massima hai ragione infatti mi sono sempre fatto tutto in casa e non mi sono mai prestato a fare un motore per gli altri. Faccio i miei e se rompo rompo nel mio con i miei $.
    1 punto
  36. Su questo hai pienamente ragione...però il T5 non è un motore PX è tutto un'altro motore è corsa 52 mm ed è un motore da giri. Anche sul fatto della marmitta hai ragione. Infatti, sempre per le prove che ho fatto, la Sito sul T5 gira di più della Simonini e della Giannelli. Si tratta di 300/400 rpm di differenza. Adesso ho per le mani una vecchia Giannelli Red dewil---> devo provarla non sò se migliora o meno. (Ho dei dubbi) Sul T5 secondo me ci vuole un'espansione vera e propria x ottenere dei benefici prestazionali. Tip SIP JL, La Marri dicono vada forte.
    1 punto
  37. Ciao, direi che la configurazione che hai scelto è piuttosto buona. La scelta dei carter quattrini è sicuramente la migliore da fare, in questo modo avrai una base solida e un albero molto solido in grado di resistere praticamente all'infinito anche in condizioni di guida molto pesanti. Onestamente ti consiglio di optare per una accensione sip con ventola leggera piuttosto che prendere la parmakit (sempre se non l'hai già in casa) perché è nettamente più evoluta di tutte le idm a livello elettronico e amche a livello di qualità secondo le mie prove... riguardo al cambio invece, se non lo fai girare tanto oltre gli 11000 giri ti consiglio un 18-21 al posto del 18-20, che il salto non si sente a quei giri e ti permette di raggiungere velocità ben più elevate anche ad andature di crociera. Avendo già lavorato con i cilindri quattrini in corsa non originale vi consiglio vivamente di impostare i travasi ad una fase non troppo alta (massimo 128 gradi, in genere tra i 125 e i 128 funzionano al meglio), adeguando poi lo scarico dandogli un differenziale di 60-63 gradi rispetto ai travasi, e impostando lo squish intorno a 1mm basettando in testa. Purtroppo in testa la basetta sarà molto spessa e si perderà il centraggio a incasso, consiglio di creare delle spine di centraggio per la basetta affinché il montaggio avvenga nella maniera più precisa possibile
    1 punto
  38. Volevo rispondere prima ad Archimede! Concordo con la tua opinione ma visto che consensualmente con il mio meccanico abbiamo deciso di postere questo motore solo ed esclusivamente per sentire qualche parere di chi magari ha molta esperienza e magari anche molto bravo come d’altronde tanti parere estranei gli si chiedono anche su altri ambiti lavorativi!(non sì mai finito di imparare in nessun ambito credo io)!grazie anche per le altre info che mi state dando! Sui carter era L unico dubbio che avevamo ma credo che a conti fatti sia meglio prendere i suoi di quattrini! Il blocco sarà montato su una special che sicuramente andremo a rinforzare nei punti dolenti! Per il carburatore volevo utilizzarlo principalmente perché mi era stato regalato sei mesi fa in vista di questo motore! Tutto qua grazie ancora se avete altri consigli tecnici siamo qua
    1 punto
  39. Prima di acquistare quello Polini, potevi far presente il possibile difetto
    1 punto
  40. Spetta spetta allora la bobina in basso è per l'accensione quindi non ci serve, quella a sinistra è per le luci quindi un filo a massa e l'altro è stato ricablato ma era un verde. Poi l'altra bobina abbiamo detto che ha due avvolgimenti uno a massa e filo verde e l'altro senza massa tra blu e giallo. Quindi bisognerebbe scollegare il verde e verificare che ci sia continuità con la massa, poi scollegare blu e giallo e verificare che non ci sia continuità con la massa
    1 punto
  41. Un saluto a tutti e grazie per avermi accolto.😜 Ho una PK 50s appena resuscitata con un gt 105 olympia, carburatore shbc 19/19 e marmitta proma. Siccome abito in montagna, ho fatto montare una campana 21 x 76 denti dritti (mi piace il fischio). La Vespa sale di brutto e da belle soddisfazioni ma appena arriva un rettilineo pianeggiante soffre (ovviamente) per i rapporti troppo corti. Ho visto in rete ma non esiste un pignoncino pinasco per allungare quel tipo di campana. Avevo pensato quindi che l'unica soluzione per aumentare un pelino la velocità massima senza riaprire il motore è quella sostituire gli pneumatici che monto (pirelli 30.50-10) con altri di diametro maggiore. E' possibile ? Di quale misura dovrei prenderli ? Grazie mille 🖐️
    1 punto
  42. Prova a staccare il connettore che dallo statore porta all'impianto luci, se così hai la scintilla significa che c'è un cavo a massa. Se ancora non parte, stacca il filo verde dalla centralina ed appoggialo a massa, da un paio di spedalate e vedi se fa delle scintille: se le fa, lo statore è a posto ed il guasto è nella centralina; se non le fa, il problema è nello statore (probabilmente il pick up andato). Controlla bene i cavi in uscita dallo statore, che non c'è ne siano di spellati/cotti/rovinati che possano scaricare a massa. In particolare dietro il piatto bobine...
    1 punto
  43. il volano leggero è buona cosa, ma quella ventola non raffredda molto. Io sulla stessa ventola HP ma con ghiera x ape, ho tolto quella ventola e messo quella di una Vmc che avevo lì a far niente. Messa sotto un trapano a colonna ho fatto 4 fori. Flexato anche gli inserti dell l'interno della ventola. Qui in foto in lavorazione.
    1 punto
  44. E quà ti sbagli....Vedo che non sei neanche a conoscenza delle prove fatte dal chi l'ha progettato !! credo proprio di no. Il vecchio M1 D60 è stato provato fin dal principio con Proma e và davvero bene e se pensi che scalda, beh ti confermo che non è così. Ovvio con espansione cambia tutto e il motore darebbe il meglio di se. L'M1 D60 con booster non sò dirlo sinceramente perchè non ce l'ho. L'M1 D60 ce l'ho e in allungo và veramente forte scanna una 27/69 con cambio originale e il tachimetro dell'ET3 va oltre il fondo scala......Con il tuo girato in allungo non saprei se riesci a stare avanti. In accellerazione mi bruci ma in allungo potresti rimanerci anche male.....è già successo a Monsummano un amico aveva proprio un M1 Girato....si ricordo proprio bene !! Beh sarò anche contro-corrente ma ho fatto anche il Falc con la Proma (modificata da specifica di Lauro) e và davvero molto bene.......ha parecchi meno Cv di quelli che potrebbe avere ma ha un'allungo da invidiare credimi !!
    1 punto
  45. se vuoi provarlo te lo presto ,è li a non fare niente ,ti do anche la simonini per girato ,devi solo fare la modifica al cavalletto se no tocca
    1 punto
  46. Ciao e benvenuto Avendo il problema dei vuoti, sicuramente il motore va rivisto e una revisione generale, non farebbe male Sicuramente il motore a corsa lunga in generale, ti permette un utilizzo più rotondo per ciò che vuoi farne, cioè elevata potenza atta a tirare rapporti lunghi. Un corsa corta, rimane sempre verde nell'elaborazione, ma per sua natura cercherà di frullare più alto e questo può non piacere (va a gusti) Questo è il mio 130 DR Lo si può tranquillamente riproporre con una 29/68 e padella. L'ho avuto per anni proprio con questa marmitta e la 29/68 sarebbe stata la sua. Come budget, ce la giochiamo con un 102. Il DR rimane molto economico e lo reputo sempre valido in occasioni simili. Ovviamente da 130 a 102, rimane una differenza abissale come facilità di utilizzo Il 102 Malossi è un gioiello, l'ho avuto e amato su ogni fronte ed è una spanna avanti al Polini. Non sono d'accordo sul raccordare a carter chiusi, il motore va ugualmente aperto anche per constatare lo stato della valvola d'aspirazione. Oltre a questo, andrebbe anche rivista nel ritardo, in modo da dare da bere nel migliore dei modi all'elaborazione scelta Per entrambe le configurazioni, 19 e 24 andrebbero più che bene. Dipende dai lavori a monte e dallo scarico scelto. Sul mio DR, ho montato ben il 19. per alimentare un 2 travasi in ghisa, è fin che mai. Nulla ti vieta di sovralimentarlo un poco per ottenere un rendimento più corposo a tutti i regimi. Volendo cercare una via di mezzo, non posso fare altro che parlare benissimo dei carburatori CP di Polini In ultimo, niente ti vieta di evolvere il tuo 75. Qui nel forum, c'è la mia discussione sul 75 DR F1 che ho montato proprio sulla mia PK XL con CP 21 Polini e campana 21/76. In base alle mie prove, è capace di tirare un rapporto ben più cospicuo in lunghezza, previo gioco sul cluster con un accorcio in quarta. Questo manterrebbe la massima affidabilità possibile con albero originale e idem con patate il volano. Infatti quella vespa, non vibra per niente ed è l'ideale per farci turismo Non dobbiamo dimenticarlo, per un turismo ben fatto, il fattore vibrazioni deve essere preso in considerazione
    1 punto
  47. Puoi fare: 130 dr . Albero anticipato corsa 51 cono 20. 19 con relativo collettore. 27/69 dxc. Crociera drt per asse ruota pk. Frizione con molla wave polini. Marmitta sito plus pk 125. Altro: kit revisione motore (cuscinetti, paraoli ecc...), Varie raccordature. Così viene un mulo che: ti porta ovunque, consuma poco e fa poco rumore.
    1 punto
  48. La tenuta lato volano per esempio....dopo un paio d'anni ci sta che sia da sostituire... I sintomi da te descritti comunque sono sinonimo di: aspira aria da qualche dove.
    1 punto
×
  • Crea nuovo...