Leaderboard


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 10/11/2018 in tutte le aree

  1. 4 punti
    Sui giri sono quelli 10000+ o meno 200 provando altri contagiri però ovviamente dopo 1 km di tirata a manetta la tempesta sale sensibilmente, questo 130 considerato che non era nuovo e il pistone non è stato toccato venuto molto molto bene ovviamente andrà sostituita la testa per adeguare lo squish in maniera corretta, però per essere un lavoro che come ho gia detto non avevo mai fatto prima( terzo travaso, valvola) è venuto anche troppo bene ovviamente è un motore che sottomi 5000 giri non lo godi minimamente però se dovessi usarlo per un giro cambierei marmitta e pignone e son sicuro che mi porta ovunque perché con tutte le prove fatte se non ho mai grippato o rotto nulla ora che è settato bene dubito si spacchi il cilindro a meno non faccia cavolate col polso destro 😅 grazie comunque per la tua opinione, e dopo aver finito questo il prossimo sarà un alluminio sempre a valvola probabilmente. Per ora mi godo la ghisa con un sorriso sulle labbra😃
  2. 4 punti
    #### INTRODUZIONE ALLE FASATURE #### Misura delle fasature Come già detto, per aumentare le prestazioni del nostro mezzo è possibile modificare il cilindro di serie:non dimenticate ,comunque, che le operazioni che vi spiegheremo vanno bene anche per i cilindri già elaborati. In un cilindro per aumentare la potenza si può intervenire su 2 cose principalmente: il numero di giri e la portata. La prima è regolata dall’altezza delle varie luci, e quindi dalla loro fasatura,la seconda è determinata dalle dimensioni della luce. Travasi, scarico, aspirazione: queste le 3 parti dove andremo ad intervenire per aumentare sia la portata che il numero di giri; prima di cominciare ad operare dobbiamo trovare la fasatura del nostro motore: provate (con la testa smontata) a far girare l’albero in modo che il pistone vada su e giù : noterete che le luci di travaso e scarico rimangono aperte un determinato tempo,che viene misurato in gradi e viene detto fasatura. Il metodo migliore per calcolare la fasatura e questo: -procuratevi un goniometro (la pinasco ne produce uno serio, ma a voi basta benissimo uno per la scuola che comprate in cartoleria) -togliete il carterino che protegge il volano e fissate il goniometro con il suo centro fissato al centro dell’ albero, se ce l’ ha (io di solito prendo una brugola e con un martelletto la incastro fissando così il centro del goniometro al centro dell’ albero facendo in modo che il che rimanga fermo e che possa indicarvi perfettamente la scala graduata del goniometro. -ora smontate la testa e rimettete un dado su un prigioniero per non far muovere il cilindro -ora potete vedere che facendo girare l’ albero il pistone salendo e scendendo apre e chiude le varie luci -posizionate il pistone in modo che chiuda completamente la luce da misurare e vi rimanga a filo con il bordo superiore -posizionate il goniometro in modo che indichi il grado 0° stando attenti a non muovere l’ albero -fate girare l’ albero in modo che il pistone scenda al PMI e risalga a chiudere completamente la luce (come era prima) -adesso basta leggere sulla scala del goniometro la fasatura PS può capitarvi che nel far scendere il pistone il goniometro giri al contrario: basta far salire il pistone e fallo girare dalla parte giusta, comunque è un calcolo preciso che va fatto con meno errori possibili percui vi consiglio di fare più prove per cercare la misura più reale N.B.:la fasatura di travasi e scarico è diversa,perciò dovrete fare 2 misurazioni. Su un cilindro originale di bassa cilindrata dovreste avere 110 per i travasi e 160° per lo scarico(è possibile che abbiate fasature leggermente diverse,ma non preoccupatevi). Dobbiamo ora stabilire a quanti giri il nostro motore avrà la potenza massima: Per un motore da 14.000 giri avremo una fasatura di 132° circa per i travasi e 195° per lo scarico. Una delle cose necessarie da fare se volete avere ottime prestazioni è acquistare un cilindro con alesaggio maggiorato,cioè un motore che permetta una cilindrata maggiore cioè più potenza e più spazio dove poter intervenire. Potete però anche intervenire sul cilindro di serie ma la potenza e la coppia saranno più basse,ma sarà comunque un motore divertente in grado di bruciare sia in partenza che in velocità parecchi mezzi già elaborati. Come scegliere le fasature: Passeremo ora ad spiegare come elaborare un cilindro,sia esso l’originale o uno già elaborato,i principi sono gli stessi, cambia solo la misura in cui si può intervenire. Ricordate che più la fasatura è alta ,più il motore sarà scorbutico e avrà pochi bassi,al contrario un motore con fasatura bassa sarà più tranquillo e trattabile con buoni bassi e medi ma alti carenti. Esistono poi varie combinazioni: se avrò travasi alti e scarico basso avrò più coppia e un campo di utilizzo più ampio,se invece si fa il contrario cioè travasi”bassi” e scarico alto avremo un motore con una notevole potenza massima ma carente ai bassi:per questo è meglio adottare un motore con alesaggio maggiorato,così quello che si perde con le fasature alte si recupera in parte con la maggiore cilindrata. Non a caso nei 4 tempi Sbk i 1000 bicilindrici hanno quasi il doppio della coppia rispetto ai 4 cilindri 750 anche se con la medesima potenza.Perciò se quello che vi serve è un motore che tiri agli alti perdendo un po di potenza ai bassi,scegliete un cilindro con fasature dello scarico alte e quelle di travaso basse. Ricordatevi che se un motore ha troppa poca potenza ai regimi medio-bassi,nelle 1° tre marce(nel caso di un cambio a 4 rapporti) il motore riuscirà a prendere tutti i suoi giri,ma quando entrerà la 4° marcia,la potenza ai medi non sarà sufficiente a tirare il rapporto,con il conseguente calo di velocità. E comunque sarà un motore che dovrà girare sempre “alto” e avra bisogno di molte sfrizionate per essere sfruttato, o ogni volta che si passerà ad una marcia superiore si “inginocchierà” ovvero scenderà sottocoppia e ci vorrà del tempo prima che ritorni al suo range di funzionamento ideale Nel caso dovessimo elaborare un motore dotato di poche marce(per esempio 4) oppure monomarcia,cercherei di avere un motore con un Range di utilizzo il + ampio possibile: di solito per motori 50 è buona norma tenere175- 180° x lo scarico e 110-120° per travasi,mentre per cilindrate maggiori lo scarico a 190° con 120-125° per travasi,e comunque meglio abbinare una marmitta che dia il massimo ai regimi medio-bassi. Se volete un motore votato solo alla velocità sacrificando la ripresa potete adottare fasature di scarico dai 195 ai 200° per ottenere più potenza possibile agli alti regimi. Comunque sia negli attuali motori da competizione(quelli degli scooter sono un esempio più che valido) La differenza di fasatura tra scarico e travasi è dell’ordine dei 60°-65°:in questo modo si riesce ad ottenere una notevole potenza con una buona erogazione della stessa. Va anche ricordato che negli scooter l utilizzo del variatore da la possibilità di progettare motori carenti di “bassi” in quanto dal momento della partenza (con frizioni che attaccano a 7000 e più giri) il motore non scende di giri perchè essendo un cambio del tutto automatico non vi sono cambi di marcia Importante è anche la sezione della luce(per luce si intende la parte sulla canna di travaso o di scarico)rispetto all’imbocco alla base del cilindro:Questa si può ingrandire allargando lateralmente la luce:più la luce di travaso è piccola ,più il motore guadagna coppia,e più la luce è grande,più guadagna potenza. Attenzione però: la luce deve essere sempre più piccola dell’imbocco sulla base del cilindro e per nessuna ragione più grande.La luce poi non deve essere troppo grande altrimenti la fascia elastica ne risentirebbe con usure sovrabbondanti o addirittura rotture. Bisogna considerare anche la forma del travaso;prendiamo la figura in alto: più l’angolo “A” è ampio, più il motore avrà coppia perdendo in potenza massima ,più l’angolo sarà piccolo,più il motore sarà predisposto per una notevole potenza perdendo in coppia. ricordate comunque , che la parte in cui influisce l’angolo è l’ultimo cm del condotto. C’è un’altro parametro da considerare: la differenza di sezione dalla base del travaso fino alla luce; Più questa differenza sarà elevata,più la potenza si sposterà ai bassi regimi,viceversa con una differenza più piccola si perderà in ripresa ma si guadagnerà in potenza massima ALTRESI':https://www.italiaonroad.it/2015/07/29/il-diagramma-di-distribuzione-e-lincrocio-quanto-ne-sappiamo/ https://www.appuntidigitali.it/13084/motori-a-combustione-interna-a-2-tempi/ https://www.docsity.com/it/fasatura-di-un-motore-2t/2070779/ https://digilander.libero.it/pgmarchetti/lezioni/02 - Motore a 2 tempi.pdf CONSIGLIO VIVAMENTE UNA APPROFONDITA LETTURA " in particolare della parte dedicata a 2 T"http://www.uniroma2.it/didattica/MAC1COLL/deposito/Motori_a_combustione_interna_2007.pdf NONCHè:http://www.powercdi.com/manual/combustion/squish/it.html https://www.docenti.unina.it/webdocenti-be/allegati/materiale-didattico/341349
  3. 4 punti
    Heila Gano ma io non mi farei il problema dello spazio più grande nel vano lamelle ma a uno a uno li proverei tutti quei pacchi lamelle lì...sai che roba? monti uno, provi..come va?...bello...poi un altro...uuh differenza!...sistemata di pelo di carburazione....sotto un'altro...baaah non bello come i precedenti...cioè troppo bello.....poi quando provati tutti provi la prova del secolo, col migliore da te ritenuto una bella stuccatona riducendo lo spazio vuoto e riprovi...capendoc he no cambia un chass in sella aha...no dai...magari si....boh... comunque di materiale lamellare ne hai da testare col 39 piatto ehe
  4. 3 punti
    questo è il mio kart con motore gilera rx 125 con cilindro girato ,cilindro originale 125 ritoccato (sfondato),mio fratello ha lo stesso motore ma con polini 160 sempre girato ,gira molto meno (12.500) ma ha più cavalleria ..............quel giorno ho letteralmente fuso il pistone e cilindro senza una riga
  5. 3 punti
  6. 3 punti
    Anche il tuo contributo è molto ben spiegato e profescional. brau fiol.😊 Adesso non mi resta che studiare e farne di 2 post 1 solo, la quale sarà la mia mini bibbia , visto che san alogeno è tale, non può non averne una di bibbia, seppur motoristica.
  7. 3 punti
    Ripartiamo da zero. Un emulsionatore minimo b38 è diverso da un cd1. Se inizi con la serie b, degli emulsionatori, per carburare bene devi continuare con quella. Seconda cosa, se con b38 non andava bene, come fai a fare un salto e provare un b45? Tu con io b38 eri magro, con il b45 ovviamente ed esageratamente grasso. Devi lavorare in progressione, investendo e quindi acquistando i componenti che ti servono, anche solo per provare ed arrivare alla soluzione. Altrimenti non metterti nemmeno a carburare. Detto questo, su vespa con la maggior parte dei cilindri, gli emulsionatori che si usano su vhsh30 e sui vhsb34 e simili, vanno dal b38 al b40 massimo.. E sempre con il suo getto minimo lungo da 60. Il minimo lo fa l'emulsuonatore. Regolato questo passi al polverizzatore, che secondo me sarai dal DQ 267 al DQ268.. Con accoppiata spillo K24 o ancora meglio K98 che ha 5 tacche di regolazione ed è il più magro della serie K e che va in accoppiata con quest'ultimi polverizzatori. Infine e solo infine regoli il getto Max. Ora come ora puoi anche montare un 200 che non ti cambia niente del passaggio. Per assurdo se hai un polverizzatore esagerato, tipo DP272 ed un getto Max da 100, tu la vespa la sentirai sempre grassa, perché l'eccesso di benzina aspirato nella progressione dell'accelerazione ti farà "rattare" il motore anche a manetta, quindi tu penserai che il getto Max sia alto. In realtà lo è il polverizzatore. Idem se usi un polverizzatori troppo piccoli, per compensare i vuoti creati dal passaggio della progressione aumenti io getto Max anche troppo del dovuto, non risolvendo comunque il problema. Ricordati che il getto Max lavora solo a tutta manetta e dubito che tu vada via sempre al max dei giri in tutte le marce. È più importante che tu sia giusto di "passaggio", prima del getto Max. Da non dimenticare cHe lo stesso lavoro funziona anche per l'emulsuonatore minimo. Se è troppo magro o troppo grasso, il problema lo riscontri su parecchio range di funzionamento del motore.
  8. 3 punti
    Spettacolari..... Ciccia a volontà sui travasi, rinforzi nei punti dove servono e cosette che scopriremo una volta che saranno in vendita.... Ovvio, che fino a che non li abbiamo in mano (o meglio, sotto alla vespa) non sarà possibile giudicarli, per cui si possono solo fare delle piacevoli chiacchiere... Certo è che, sapendo come lavora Malossi, sono sicuro che l'asticella della qualità e delle prestazioni si alzerà notevolmente e questo è un bene, sia per noi utenti finali, che per il mercato (del nuovo e dell'usato) che subirà una bella "scossa" e dovrà per forza adeguarsi, sia in termini economici che qualitativi...... Non vedo l'ora che siano in commercio.... Potrò dare finalmente seguito al mio progetto di 244 lamellare, che fin'ora ho sempre tenuto nel cassetto, per la paura di spaccare tutto.....
  9. 3 punti
    Ecco altre foto scattate oggi
  10. 2 punti
    Pinasco, mille ne fa e mille ne sbgliaaaa, mia impressione e trascorsi vissuti, non ci azzeccano una misura che sia una. vedere x credere il volano del nuovo flytech per ape. Restituito alla fabbrica dopo decine e decine di e-mail. mi spiace parlarne male ma la foto e il filmato dicono tutto. Anche se lo sponsor a quanto pare è a 50mt. dall' officina......
  11. 2 punti
    hihiihihihii fra poco uscira' anche in versione ##EVOLUTION 4.0###.. Che supercazzola ..trattasi solo ed esclusivamente di una siluro ..e per inciso l'attacco " a baionetta"non è farina del sacco " odierno " ma gia negli anni ottanta la proma ed altri produttorila producevano sia col logo a rilievo proma o vespa https://www.subito.it/accessori-moto/marmitta-siluro-proma-dell-epoca-per-125-130cc-pordenone-236011387.htm " tipo questa "marmitte forse anche un pelo piu' aperte delle proma tradizionali ..##corsi e ricorsi storici ##QUESTA è STATA ADDIRITTURA " PROMIZZATA"QUESTA è STATA ADDIRITTURA " PROMIZZATA"https://www.scooter-center.com/it/bgm1125sp/marmitta-bgm-pro-siluro-sport-vespa-pv125-et3-125-nero?sPartner=google-shopping-it&gclid=CjwKCAiAiuTfBRAaEiwA4itUqKJleEWgGjJn1uZm9nNTPyw5EdVnccyxwrrCOpMRFRJaCq-l-xG6lRoCf64QAvD_BwE Per inciso se propio vuoi prendere quella che hai postato ..prendi questa che costa molta meno :https://www.ebay.it/itm/0015-125-C-RA-NUOVA-MARMITTA-CROMATA-MODELLO-SILURO-FACO-PER-VESPA-125/233003054377?hash=item3640107529:g:eWcAAOSwG25b6b4O:rk:22:pf:0 ed è anche piu " stilosa "😋😋
  12. 2 punti
    Heila a vederla pare proprio la copia spudorata della siluro Malossi che ho e ho provato sul Malossi 132 alluminio secondo me su un corsacorta ci sta tutta, sul mio 132 non allungava di giri ma l'erogazione era proprio bella (cilindro di scatola) secondo me molto meglio della classica siluro ma che non ho confrontato...il prezzo poi è minore dei centocinque che ho dato per la Malossi Approvo, prendila, la preferirei sicuramente alla siluro classica, poi lo sgancio in quel punto è fenomenale e comodissimo...se è come la Malossi l'attacco al carter è anchì'esso facilitato, è tipo la forchetta che avevano le Proma (o l'hanno anche adesso?) praticamente molli il bullone del carter e senza altro ruoti la marma verso l'alto grazie alla giunzione in quel punto...
  13. 2 punti
    Vabbè racing ahah,giusto il nome e l'adesivo,la silurodaaaaaai....
  14. 2 punti
    siamo a 7700.....a 10000 giuro che posto un video con Alogeno in cui facciamo gara a piedi con le app del telefonino. perché secondo me non é vero che a piedi il Sommo fa i 4km/h
  15. 2 punti
    si sul Polini ne vale la pena. dipende semlre dall'utilizzo che vorresti farne es: vai a prendere il pane o a farti il giretto? ti assicuro che potresti farne un mostro. ne fai un uso quotidiano, e il fine settimana carichi una donzella? allora bisogna operare in modo differente.😉
  16. 2 punti
    Chi non é mai caduto con la brespa alzi il braccio... 😁 😁😁😉
  17. 2 punti
  18. 2 punti
    Vedo che il termine FORSE, ti piace un sacco 🤔
  19. 2 punti
    @FREE TUNING hai messo giù un postone un tutorialone, ....grande 😉 Non potevo esimermi (si dice così vero?) da farti i miei complimenti. Mi fa piacere che una domanda "giusta" abbia avuto una risposta giusta e professionale. Et3.it è un SuperForum.
  20. 2 punti
    Ecco il tampone rimasto al suo posto...😂🤣 V_20181117_133035.mp4
  21. 2 punti
    Ciao filipporace, oggi ho provato anche a collegarlo all’uscita dallo statore in alternata per la ricarica batteria ma al minimo mi segna sempre 3000gg/min. Avevo letto una recensione che diceva che c’era una regolazione ma bisognava forare la cassa, indagherò..... Domani se riesco ti mando una foto, io lo trovo Figo e, per quanto segni il doppio, la lancetta è stabile e progressiva, funziona bene
  22. 2 punti
    grazie intanto per il contributo chilometrico😉 dove vengono già spiegate le basi da cui partire per scegliere le fasature. in un certo senso, generalizzando un motore 2t, si dimentica uno dei punti fermi su cui basare una scelta.; cioè LA TIPOLOGIA DI ASPIRAZIONE che si intende adottare. Anche perché abbiamo a che fare con un motore Vespa: più unico che raro si possono adottare Piston ported, valvola rotante carter pompa, lamellare al carter, lamellare al gt, lamellare tangenziale, disco rotante, ibride doppie alimentazioni; ci si rende ben conto che ad ogni tipologia di aspirazione verranno adottati parametri che non possono essere generalizzati dando per es una tabella di fasature "universali" . oltre alla cubatura: come già detto dal collega, si dovrebbe tener in grossa considerazione il manovellismo e la lunghezza della biella. altro concetto, rifacendomi al lato tecnico di misurazione fasi: ci sono sempre almeno 3 misure da prendere in considerazione in un moderno 2t; fase scarico ,fase travasi laterali fase frontescarico......😉io peró leggo quasi sempre solo 2 misure sui vari post. Detto questo se vi va di elencare una termica che avete rifasato con o meno benefici sarebbe interessante.
  23. 2 punti
    Per me sei parecchio fuori strada con la carburazione del vhsh. Innanzitutto una valvola da 50 non la rimpiazzi giocando con gli emulsionatori, non avrai mai lo stesso effetto, per cui se vuoi avere il massimo dal tuo motore con questo signor carburatore, ti consiglio di acquistarla. Poi, per l'emulsuonatore minimo ti consiglio di partire da un B38-B39 e lasciare il suo getto minimo alto da 60, sempre. Polverizzatori va bene che usi la serie DQ perché scoprono dopo lo spillo in apertura gas, quindi non tendono ad ingrassare di passaggio come i DP. Però aumenta di un paio di punti, almeno almeno DQ268 con K24. Getto Max abbonda pure, lo cali dopo. Prima so regola da zero fino a tre quarti, il massimo lo badi alla fine non è poi così importante, generalmente anche se abbondi di 10 punti i cilindri se li bevono. Il problema è azzeccare il "passaggio" che è quello che fa andare il motore
  24. 2 punti
    Dalla cina con la modica cifra di 14€ spedito ho preso il silenziatore da 30cm per sostituire il coso penoso che monta di serie la barone e ho ridotto veramente tanto il rumore prima pareva un cross 250 2t ora 20db li abbiamo persi penso che taglierò comunque quel tubicino extra per renderlo visivamente più decente
  25. 2 punti
    Come non era divertente era stile Neuro , quella canzocina la canto a tutti i miei gruppi d amici , e' diventato un inno .... Tu RR dicevi , magari ritornano a partecipare un po di vecchi amici , non pensi che forse poteva essere un buon traino ? ..... Vedi che come Genio sei giusto anche te ...ahahahah , la risata alla woody stavolta non la metto visto la genialita mi sa non comprendi manco quella ahahah

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione