Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 16/07/2018 in all areas

  1. 3 points
    Potrebbe essere una buona soluzione alternativa questo tipo di espansione. Toglie veramente poco ai bassi ed ha un'entrata in coppia più marcata. Consente l'utilizzo di un carburatore più grosso del 22. Valutarne le proporzioni e tirate le vostre conclusioni. Alogeno: se l'utente richiede un feedback su una configurazione e appunta di non voler utilizzare un prodotto: e poco costruttivo e inutile insistere. Addirittura andare a chiedere ad altri utenti il funzionamento di una marmitta. Caso mai chiedi al costruttore....che se ne dica é comunque molto disponibile ad eventuali delucidazioni.
  2. 3 points
    Ciao,conto di aggiornarvi sulle lavorazioni del Carter e termica al più presto possibile. Sto aspettando mi venga riconsegnato un amt120 rivisto e riequilibrato,con cui vorrei stupirci per la scelta fatta in quanto ad alimentazione. Tanto per farvi fantasticare un po': preso dalla curiosità ho tolto da una vespa un vecchio 102 Polini doppia 😊....Non ho resistito ed ho installato il vmc alla"buona" con 25 dellorto in posizione standard...giusto per vedere di che pasta é fatta questa termica. Ti dico solo che ho ancora il sorriso stampato in viso....ed Polini era una buona termica seconda a poche se fatta bene😉 Con fasi originali il vmc: che coppia! Bassi lussuriosi ...Ho forzato una seconda(poco eh) e con mio stupore ho visto che é nei medio alti che si distingue! Mi piace, il tempo é poco, ma presto conto di farvelo sentire; con sorpresa😁
  3. 2 points
    In effetti si può considerare questa elaborazione più come un esercizio, una fantasia....o meglio ancora come complicarsi la vita😁. Le termiche che ho visto con due carburatori erano tanto scenografiche, ma ho dei dubbi "andassero" di più rispetto ad un carburatore solo che é sicuramente più facile settare. Penso che utilizzerò un 26 o 28 per il lamellare che rimane comunque l'aspirazione principale. E un 16-10 per la valvola rotante a cui ho ritardato l'apertura apportando materiale sulla spalla dell'albero. La carburazione sarà tutta da vedere. I due carburatori si apriranno differenziati tra loro in pratica si aprono insieme ,ma il 16-10 sarà tutto aperto quando il 28 sarà a circa metà (per aiutare il passaggio😉) Vediamo dai....ora serve una gran marmitta. Volevo farla io, ma il tempo a disposizione non é molto. Ho provato a cercare un qualcosa di adatto,ma per cuffia bassa non ho ancora individuato il prodotto a parte la solita Simonini che comunque vá rivisitata per fasi un po' più alte
  4. 2 points
    Allora lo fai davvero a due carburatori Race?sto cilindro ha stuzzicato la tua fantasia eh eh,comunque vada sarà un successo ma so che non ti accontenti 👍 Che diametri pensi di utilizzare? Magari spiegaci un po' la tua idea su questa realizzazione perché qui si è sempre detto alla fine molto più semplice far andare bene uno grande di due più piccoli,a parte il nostro Freetunig che sul doppia doppio ci ha sempre puntato 😊
  5. 2 points
    Una piccola anteprima per i curiosi. Colgo inoltre l'occasione per augurare Buona Domenica a tutti😉
  6. 2 points
    e magari fai un falso accoppiamento sfregandoli insieme con la pasta abrasiva per accoppiarli al meglio
  7. 2 points
    metti foto ,perchè io c'è l'ho montato il 3 fori con collettore polini e non è così come dici ,tocca sempre e comunque ,ho anche l'ammortizzatore più lungo ........ma poi perchè tutte le volte mi contraddici ??ti ho fatto qualcosa e non lo so ??ci conosciamo di persona ???o è il tuo modo di porti ??o sono diventato rincoglionito o non mi spiego ,non sò
  8. 2 points
    come Mi è sembrato ,Niente di eccezionale , un gt tranquillo per i miei parametri, difatti è un motore muletto Filippo, non è un effetto ottico! Ci vedi bene anch’io mi sono sorpreso nel vedere il cielo del pistone in questa condizione, però sono su per giù 500 km col motul 710
  9. 2 points
    Vai tranquillo il race é precisino in terminologia tecnica e fa bene eh,te devi cercare la 24/72 che viene venduta come campana assemblata alla corona e suo pignone ,24/72 è il tuo numero,giochiamocelo pure al lotto😁
  10. 2 points
    Perdonate l'intromissione Per: primario si intende albero e ruote dentate(dove C'è la crociera per intenderci) La campana e il pignone vengono descritti come: finale. Sono due cose diverse😉
  11. 2 points
    heila Yena dunque....sono le alette del volano pinasco che ha poca alettatura che semmai non riescono a dare la giusta aria al kit in ghisa...ma comunque non capisco dovè che senti che scalda molto...tutti i cilindri in ghisa scaldano molto, non son mica come gli alluminio....la ghisa deve scaldarsi per lavorare alla temperatura voluta.... il 121 Malossi l'ho avuto e apprezzato....era lamellare al cilindro con Phbh 28 volano pinasco accensione et3 27/69 e proma, quasi config identica al tuo..lo usavo in un pistino e non solo e rispetto ai polini sia doppia che mono il mio aveva una erogazione molto bella e gestibile tant'è che, ehm, nelle nostre garelle li ho battuti...vabè a potenza eravamo tutti lì, nessuno aveva l'espansione... i sintomi che dici possono essere tante cose, tanti km sul groppone e la tolleranza pistone/cilindro è aumentata, le vibrazioni non c'entra il gruppo termico semmai la bilanciatura albero che di solito (come io avevo) forse monti un albero anticipato...infatti la senti solo a un certo regime, un classico il volano pinasco però nel suo concetto fu una vera innovazione (lo chiamavano "volano in carbonio) perchè non solo il mitico Andrea ne ridusse il peso creandolo con una particolare resina nera ma ridusse le alette di raffreddamento di fatto riducento potentemente l'attrito per rotazione rispetto all'enorme volanone piaggio e di fatto regalando potenza perduta col volano piaggio che scaldi comunque ci può stare, però mi sembra che lo usi bene e è un peccato che non ti fidi a usarlo nei giri lunghi perchè è anche molto affidabile se carburato giusto....il pistone del 121 malossi mi affascinò molto perchè ha una bassa altezza di compressione e il sotto spinotto si presta a essere completamente levato per far passare meglio la miscela ai travasi.... semmai controlla anche l'apertura della fascia nel cilindro con lo spessimetro e magari il pistone e la canna (serve alesametro e micrometro però) per determinare lo stato di usura...se non hai questi strumenti fa nulla però almeno il segmento andrebbe verificato il 121 malossi comunque è un bel kittino, esistevano 2 versioni, il normale CVF e il CVF 2L, io avevo quest'ultimo....ricordo sulle istruzioni del kit c'era la bancata che, con la massima config tutta malossi dava con Phbl 25 lamellare al cilindro ecc ecc 13,5 cavalli...ricordo bene perchè erano superiori al 12 e rotti del polini mono.... vabbè scusa ste menate...tienila giusta di carburazione fai magari un controllino all'unico segmento pistone nella canna poi benza e gas che questi motoretti divertono ancora ah se vuoi sostituire il pistone il sito Malossistore ha ancora i pistoni! con tanto di maggiorazioni per le rettifiche (e forse a ricambio anche solo il segmento) può avere ancora lunga vita questo kittino
  12. 2 points
    24/72 purché con parastrappi quindi in acciaio(quasi tutte ormai),e ti ho già detto una Proma o Polini ,revisione generale e via. La quarta non si allunga mai perché già il salto dalla terza è notevole,se proprio vorrai allungare il rapporto dopo si può montare il pignone da 25 o una gomma 90/90 che allunga un pochino e non dà problemi di toccare qua' o la...ma prima devi provare così,secondo me ti trovi già a posto,ma va provato per decidere le finezze....
  13. 2 points
    Avevi del Nos vicino alla scadenza 😂a spararlo su un gt Piaggio volevi proprio divertirti !!👍
  14. 2 points
    Bene ragazzi dopo un bel po’ di attesa ho voluto assemblare il T5, ma sempre pensando di farne un motore muletto e data la curiosità dopo i 500 km l’ho riaperto per visionare appunto il pistone e conseguenze varie configurazione albero in C52 con biella da 110 cambio 125 px cluster drt speedfire frizione drt 28 molle primaria Z 23 DE drt Z68 DE marmitta bgm carburatore vhsh 30
  15. 2 points
    L'olio è ottimo ma la % ritengo sia povera. Io la faccio al 4%. Con olio exceb rsk M. Un poco ricinato..... fa tanto racing voi pensate che diminuendo la % di olio aumentano i giri? Come Gt ti consiglio un Sp 58 testa scomponibile... spendi poco e se sai fare (come lo sei) ti diveti. Io aspetto che esce il Gt dei fratelli Marziali.... 58 al carter Il mio sp lo cambio solo x questo gt!
  16. 2 points
    Buongiorno Alberto.Dm, si, l' avevo già da una quindicina di anni, usato una estate su un cinquantino e poi causa trasferimenti vari mai piu toccato, praticamente avrà 3000 km se va bene. Ho cambiato la fascia e i seegers e basta. Avrei sia il 19 che il 20, penso cambi poco, che ne dici?
  17. 1 point
    alcune teste lo permettono,altre sono fatte un po piu alla carlona (i prodotti piu recenti)la giannelli a banana intendi?si fa una bella cagnara,ma se ti preoccupa quello e vuoi spendere poco non preoccuparti,appena si riempie un po di olio bruciato lo rimpiangerai il casino che faceva inizialmente.se hai la possibilita' meglio la polini pero'.ottima resa su tutto l'arco di erogazione.se scegli questa cerca quella col silenziatore che si smonta,e' la migliore della linea e allunga molto piu delle altre
  18. 1 point
    benche se ne dica male del vecchio volano pinasco a riguardo del raffreddamento ha un'ottima particolarita':dissipa (e dico "dissipa" non "muove piu aria") piu calore degli originali,e la prova e' facilmente attuabile se lo si ha montato e si fa un giro lungo o crto ma tirando abbastanza il collo al motore.un motore con volano originale dopo qualche minuto che e' fermo ha il volano stesso piuttosto "caldo" (calore di gt e attriti vari non ricevendo piu aria si espande in tutto il motore) mentre il pinasco rimane una via di mezzo tra il tiepido e il freddo.purtroppo di contro questo bellissimo volano ha che ti fa notare brucamente il salto tra terza e quarta avendo poca forza d'inerzia visto il peso esiguo
  19. 1 point
    Che botta😁...hai dato....hai dato!!😉
  20. 1 point
    secondo me un 130 di getto max è esagerato
  21. 1 point
    Magari prima ti procuri le scritte poi fai i fori,tanto son 2 minuti e vai a colpo sicuro.
  22. 1 point
    Ottima spiegazione potrebbe essere che prima aspirava aria e smagriva la carburazione, quando hai sigillato tutto, pacco lamelle ecc, la carburazione uguale a prima si ma di fatto sigillato tutto è troppo grassa e fa quello scherzo può darsi quindi che se smagrisci il getto minimo e/o lavori con tacca spillo possa risolvere...
  23. 1 point
    dalle foto direi che è bachelite io l'ho usata e l'ho vista in diversi alberi, non assorbe la miscela, non si gonfia, non varia di peso e tanto meno esce con una mazzuolata un'inserto così leggero oltre che per la bilanciatura e quattro tappi fanno la differenza è comunque più peso del vuoto e più leggero dell'alluminio serve anche a ridurre lo spazio nocivo
  24. 1 point
    Si, lo scopo è quello... Noi usavamo piccoli forellini nella parte bassa del mantello pistone lato scarico per evitare grippaggi e funzionavano bene.
  25. 1 point
    Aha grazie Roberto ma da me è un po' distantello ma poco importa Benvenuto tra noi 50n, spero ti troverai bene qui la vespa del nonno non va mai venduta buona permanenza

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione