GUIDA - Messa a punto frizioni monomolla by TM400SM
29 29

173 messaggi in questa discussione

Ciao a tutti, come da titolo in questo post voglio riproporre le istruzioni su come settare correttamente una frizione, gentilmente postateci dal nostro TM400SM.

Quindi ciò che seguirà NON è farina del mio sacco, ma dell'utente TM400SM, perciò non tempestatemi di mp, ma scrivete in questo post per dubbi e perplessità.

Iniziamo

 

eccomi per descrivere un pò i lavori,per iniziare mostro il discorso della tornitura del primo e ultimo disco

 

03112011262.jpg

 

 

03112011261.jpg

 

questa lavorazione serve per rendere piane le superfici di contatto coi dischi in sughero,in seguito verranno sabbiati.

solitamente bastano dai 2 ai 4 decimi di millimetro per raddrizzarli,personalmente se serve superare i 0.5mm scarto il disco per paura che diventi troppo sottile.

domani sera metterò foto dei dischi sabbiati e se faccio in tempo di come controllare mozzetto e molla

 

Passo 2: riprendiamo da dove eravamo rimasti:torniti primo e ultimo disco ho sabbiato tutto,io uso corindone grana 36.

da qui si può iniziare a controllare tutto,per prima cosa he la molla lavori nel modo corretto a frizione azionata,per cui ci si può trovare in varie situazioni,eccone un paio di esempi:

 

1

05112011265.jpg

 

questa usata è una malossi con filo Ø5 e lunghezza 38mm,direi che l'immagine parla da sola,la molla va a pacco e mancano parecchi mm perchè la frizione si apra completamente,perciò molla scartata al volo.

 

2

05112011268.jpg

 

molla del kit newfreen filo Ø4,8mm lunghezza 39,qui si vede che la frizione è quasi completamente aperta,ma rimane storta e la molla a pacco

 

3

05112011270.jpg

 

molla (non ricordo la marca) con filo Ø4,5 lunghezza 43mm,la molla si schiacciava storta come nel caso precedente,ma con una piccola passata di mola a disco ambo i lati l'ho portata in squadra e adesso chiude parallela e la molla non va a pacco,così è corretto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Passo 3:,montaggio provvisorio per decidere gli spessori dei dischi da utilizzare,che dipendono da varie quote di mozzetto,disco portamolla disco bombato,ecc.io avendo in casa solo dischi guarniti con spessore 2mm ho fatto un pacco con 4 dischi guarniti da 2mm e 3 dischi in acciaio da 1mm,tutto questo abbinanto a un disco bombato drt con bombatura maggiorata.

05112011273.jpg

 

con questa combinazione ho ottenuto una luce finale di 2mm,secondo me sufficienti per permettere lo stacco della frizione

 

Passo 4:,togliere il sughero in eccesso dai dischi guarniti con l'uso di un cutter

 

05112011271.jpg

 

questo aiuta l'olio a circolare tra i dischi aiutandone il raffreddamento e la lubrificazione

 

voglio subito precisare che i punti 5 e 6 si rendono necessari solo utilizzando un disco bombato più alto,con quello originale non si rende necessario piegare i dischi,o solamente in rari casi l'ultimo in acciaio interno.

Passo 5: questo solo utilizzando un disco bombato maggiorato,è necessario piegare le zampe dei dischi guarniti perchè altrimenti andrebbero a scavalcare la campana della frizione

 

05112011272.jpg

 

la quota della piega è molto soggettiva,anche qui dipende molto dalle quote risultanti dei vari componenti utilizzati,perciò andranno fatte varie prove finchè i denti dell'ultimo disco staranno ben al di sotto del bordo della campana,tenendo anche conto del consumo del sughero nel tempo.

altra cosa importante controllare che piegando i dischi non vadano ad urtare quelli adiacenti,quindi agire di conseguenza piegando o meno anche quelli

 

Passo 6: stesso procedimento del 5 ma questa volta per i dischi in acciaio

 

05112011274.jpg

 

qui la cosa da tenere molto sott'occhio è che le zampe di questi non vadano ad urtare il disco bombato,e soprattutto che a frizione in posizione non scavalchino il mozzetto centrale

 

05112011275.jpg

 

05112011277.jpg

 

ora possiamo passare alla chiusura del tutto,oliando i dischi con olio,io uso un 80w90 minerale e ho avuto sempre una buona modulabilità e una pressochè inesistente usura del sughero,anche su motori ben potenziati.

 

quindi mettiamo disco bombato,lamierino raccogli olio e seger

 

05112011278.jpg

 

anche qui bisogna controllare alcune cose:il seger deve essere ben in piano,non spiegazzato e che quando inserito prema bene verso l'esterno,per questo io di solito ad ogni montaggio do una leggera tirata verso l'esterno a mano in modo da caricarlo leggermente,poi lo monto e controllo che aderisca in tutte le cave,e lo metto con la parte aperta all'interno di una cava,in modo che dalle vibrazioni o altro le punte non si possano muovere facendo esplodere il tutto

 

con questo spero di aver dato una mano ai meno esperti,e far capire che con questo si spiega unicamente quello che io faccio alla frizione,ma ci sono varie cose tutto attorno da controllare,prima di tutto serve prendere solo il mozzetto centrale,montarlo sul quadruplo a motore chiuso e controllare che non vada a strusciare contro la campana dei rapporti nella parte posteriore,se succede ci sarà sicuramente un trascinamento anche con frizione tirata.Poi ci deve essere sempre un minimo di gioco sulla leva del coperchio a coperchio montato,se non ci fosse gioco bisogna abbassare il nottolino spingidisco e in alcuni casi anche parte dell'alluminio attorno,compreso il tubicino portaolio.controllare anche che il disco bombato non vada a strusciare contro la parte interna del carterino frizione,e che guaina e corda frizione siano in ordine.

per quanto riguarda la frizione tipo fl2(ultimi ape pk) i passaggi sono i medesimi,tranne che non serve controllare che la frizione scenda parallela,data la natura del plurimolla...

critiche e aggiunte ben accette!

 

Fine della guida, PER ORA.

 

FAQ:

Domanda di un utente: "è possibile fare una lista completa dei componenti da utilizzare per seguire alla lettera questa guida?"

Risposta di TM400SM: per i componenti è un momento un pò difficile adesso,più che altro per i dischi guarniti.il mozzetto,primo e ultimo disco possono essere quelli di serie,volendo il disco bombato maggiorato(come quello usato nella spiegazione)può essere preso da drt o da qualche rivenditore che ha i suoi prodotti.per la molla e i dischi guarniti bisogna fare un pò scorta,intendo che conviene prendere 2 3 kit di dischi di vari spessori per poi poter mescolarli a seconda delle esigienze...il grosso problema che ho riscontrato ultimamente è che il ferro dei dischi guarniti non dura una mazza,le battute si distruggono in poche centinaia di chilometri,facendo poi slittare la frizione...sto cercando anche io una marca che abbia un materiale decente,senza dover andare a prendere dischi tipo falc o simili

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

Domanda forse banale:

Qual'è l'utilità di prendere il disco bombato maggiorato? drt o simili.

Dov'è che migliora la frizione?

Grazie saluti Pino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite

il disco più bombato ti permette di montare dischi di maggior spessore,o se vuoi montare un disco in sughero e un disco in acciaio in più

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
puoi spiegare tm, in che consiste la maschera per la tornitura dell'ultimo disco, nnon riesco a capirlo.

è semplicemente un tondino che si infila sul diametro interno del disco,con una flangia premuta dalla contropunta per impedire che il disco si muova durante la tornitura,lo stesso vale per il disco portamolla

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo che verificando non ce una molla decente,,,,,, :fiu

s

olo una che e' 36mm filo 4.6... tutte la altre son storte,,,,, e metterle in squadro non e' facilissimo

a volte anche se si prendon i dischi con molla nuova si dice e' nuova va bene per forza,,,,, na mazzaaaaaaaaaaa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh in effetti TM da qualche parte ha scritto che le molle rinforzate in giro sono quasi tutte storte :WC con una passata di disco tornano più o meno dritte; le molle dritte di loro mi sa che sono poche...plurimolle a parte

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una molla che in condizioni di riposo è dritta, lo sarà anche sotto compressione?

Non sarebbe il caso di verificare l'ortogonalità dei piani sotto compressione...? Ma come fare?

 

sapete mica se....

Il disco bombato deve incastrarsi nei denti del cestello portamolla o deve poter scorrere liberamente?

 

grz

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avevo visto la stessa domanda anche di là..

Il disco non deve avere gioco rispetto al mozzetto quindi deve "incastrarsi" e non essere libero come gli infradischi, quindi il disco non scorre.. almeno da originale ha una posizione che fa si che montando il raccogliolio e l'anello il disco va in battuta sul mozzetto e non si deve muovere in su e giù.

Però se non si monta il raccogliolio o se si modifica il disco stesso dove si appoggia l'anello, il disco non starà più in battuta e teoricamente potrebbe muoversi. Nella pratica non si muove perchè il non avere gioco fa si che sia forzato nello scorrere e con la frizione non tirata il carico della/e molla/e preme tutto il pacco verso l'esterno e in quella posizione rimane anche con la frizione tirata.

 

Per la molla ovviamente non interessa che a riposo sia ortogonale ma interessa che lo sia a pacco che è quasi la posizione a cui lavora.. infatti se guardate le foto la si controlla da montata e a pacco.

Per raddrizzarla si mola col flex il lato in cui stà più alta; a piccoli colpi e controllando più volte.

Assicuratevi anche che la molla entri completamente nel disco portamolla perchè molle grosse come la malossi non sempre riescono ad entrare fino in fondo.

Modificato da mattia09

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Avevo visto la stessa domanda anche di là..

Il disco non deve avere gioco rispetto al mozzetto quindi deve "incastrarsi" e non essere libero come gli infradischi, quindi il disco non scorre.. almeno da originale ha una posizione che fa si che montando il raccogliolio e l'anello il disco va in battuta sul mozzetto e non si deve muovere in su e giù.

Però se non si monta il raccogliolio o se si modifica il disco stesso dove si appoggia l'anello, il disco non starà più in battuta e teoricamente potrebbe muoversi. Nella pratica non si muove perchè il non avere gioco fa si che sia forzato nello scorrere e con la frizione non tirata il carico della/e molla/e preme tutto il pacco verso l'esterno e in quella posizione rimane anche con la frizione tirata.

 

Per la molla ovviamente non interessa che a riposo sia ortogonale ma interessa che lo sia a pacco che è quasi la posizione a cui lavora.. infatti se guardate le foto la si controlla da montata e a pacco.

Per raddrizzarla si mola col flex il lato in cui stà più alta; a piccoli colpi e controllando più volte.

Assicuratevi anche che la molla entri completamente nel disco portamolla perchè molle grosse come la malossi non sempre riescono ad entrare fino in fondo.

 

Ma TM400SM che fine ha fatto? E' da capodanno che non scrive più!

Si è cancellato dagli utenti?

 

Preciserei che La molla dritta a pacco evita che trascini con a frizione tirata ma deve essere più dritta possibile anche prima di comprimersi altrimenti non preme uniformemente sui dischi con il rischio che slittino!

Modificato da mattia09
unito 2 post

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Domanda : nel caso di molla dritta che và a pacco (tipo esempio 1) , si può agire tornendo sia il mozzetto che il disco portamolla per recuperare lo spazio mancante?

 

Grassie.........

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per ovviare al fatto della molla dritta si potrebbe utilizzare, accoppiata alle lavorazioni sopracitate, la nuova pinasco "loop" 12 molle che si sostituisce alla molla singola... Qualcuno di voi l'ha toccata con mano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

vedo che in mia assenza il post è andato un pó avanti.Scrivo solo per farvi sapere che questa frizione è stata montata tempo fa su un apecross con falc 60x51 a valvola,smanettata per bene per parecchi eventi...la frizione ha sempre tenuto e staccato senza problemi,propio ieri è stata smontata per controllarla,unica usura le solite battute dei dischi,perciô ho voluto fare un esperimento, ho montato i dischi guarniti falc e infradischi soliti in ferro....rimontato tutto e stacca ancora meglio di prima,direi un buon risultato

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

altro piccolo aggiornamento,grazie all'utente giracilindri ho trovato un kit dischi e molla decente,il kit è motorparts con codice fz00306.la molla scende perfettamente parallela e i dischi guarniti sono già pulititra le placchette di sughero.resta solo da verificare la durata delle battute

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il sughero non è ben pressato e compatto, e non credo sia quella che descrivevi sopra perchè lo spazio tra i dischi non è pulito.

Il giudizio è dovuto al fatto che ne ho provate di 4 dischi a suo tempo di un po' tutte le marche che mi capitavano e la DR slitta.

 

Quella dell'inserzione su ebay purtroppo non la vedo..

bè non ho idea se questi kit siano uguali a quelli che mi sono arrivati...i dischi di acciaio sembrano di un altro colore....

per il fatto del sughero a me sembra che sia simile a al sughero di tutte le altre....io non ho mai avuto problemi col sughero delle frizioni,anzi è l'unica cosa decente in tutto quanto...adesso non so quanto abbia provato il motore Giracilindri,ma alla prima prova la frizione non aveva nessun slittamento e staccava benissimo anche da fermo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io la monto uguale identica in quella che mi sono realizzto qualche annetto fa. e sono anni che la strapazzo per bene con il polinone. Tiene!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io nel cestello portamolla ricavo anche una sede profonda 7/8 decimi in cui incastro la molla in modo che rimanga centrata e ferma...

poi uso una molla rinforzata Polini e la frizione è dritta come un fuso! Il tutto abbinato ai dischi polini e via andare...tutto perfetto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tm vediamo se puoi aiutare anche me...

 

io che uso campana 60 in al senza parastrappi,sono costretto a usare solo i dischi guarniti polini in alluminio?

perchè questi sono parecchio spessi e il quarto disco non mi sta.

 

altra cosa,perchè hai sabbiato anche il mozzetto portamolla?

 

ultima,se a cambio montato monto il mozzetto portamolla ,tiro il dado e vedo che tende a trascinare la campana,come risolvo?

tornendo il mozzetto nella faccia a contatto con la campana?

grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ultima,se a cambio montato monto il mozzetto portamolla ,tiro il dado e vedo che tende a trascinare la campana,come risolvo?

tornendo il mozzetto nella faccia a contatto con la campana?

grazie!

 

a questa posso risponderti dicendo che io ho fatto proprio così e non ho nessun problema di trascinamento o che,anzi è una goduria veramente!!!l'importante nel farlo è non limare la parte finale della conicità(anche perchè non è quella che sfrega, ma più verso l'esterno)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tm vediamo se puoi aiutare anche me...

 

io che uso campana 60 in al senza parastrappi,sono costretto a usare solo i dischi guarniti polini in alluminio?

perchè questi sono parecchio spessi e il quarto disco non mi sta.

 

altra cosa,perchè hai sabbiato anche il mozzetto portamolla?

 

ultima,se a cambio montato monto il mozzetto portamolla ,tiro il dado e vedo che tende a trascinare la campana,come risolvo?

tornendo il mozzetto nella faccia a contatto con la campana?

grazie!

con la campana in alluminio ti consiglio di usare dischi in alluminio,ho visto che adesso nel kit surflex 7 dischi i dischi guarniti sono in alluminio( :WC )con spessore come quelli in ferro,puoi provare con quelli,ma immagino che la durata delle battute sarà irrisoria...ho sabbiato anche il mozzetto perchè ormai avevo tutto nella sabbiatrice...per lo sfregamento tra mozzetto e campana lima dietro il mozzetto come ti hanno già detto.

consiglio personale:appena puoi butta la campana in alluminio senza parastrappi che si schiodano con niente

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

29 29