blaps_85

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    1398
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    2

blaps_85 last won the day on February 6

blaps_85 had the most liked content!

Reputazione comunità

185 Excellent

2 che ti seguono

Che riguarda blaps_85

  • Rango
    125 originale
  • Compleanno 15/04/1985

Profile Information

  • Regione?
    Agrigento
  • Gender
    Not Telling
  • Occupation
    Ufficiale EI
  • Nome Reale
    Ivan

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

3557 lo hanno visualizzato
  1. sul 19 ci va il getto minimo 45 ed il suo filtro. Stop. Polini dice getto 50 sul 24. Parti con il mettere il minimo 45 (in caso prendilo dal tuo vecchio carburatore). Il getto minimo é quello esterno. Per quanto riguarda lo statore dovresti smontare il volano e vedrai lo statore fissato al carter tramite 2 viti che attraversano delle asole per permetterne la regolazione dell'anticipo di accensione ruotando in senso orario o antiorario lo statore. La regolazione si fa in gradi ma per esperienza puoi star tranquillo mettendo lo statore con le viti al centro delle asole e ruotandolo un paio di mm in senso antiorario.
  2. col 19 io il getto minimo non lo toccherei. Devi giocare un po con la vite laterale. Controlla dalle parti dello statore (posizionato a meta delle asole e gli dai un paio di mm in senso antiorario). Facci sapere. Getto massimo non oltre 85 e filtro originale in metallo
  3. dove lo vedi il VTR? É un SS quello in foto
  4. Bah.. a prescindere dal collettore secondo me con il 28 gli dai già abbastanza. Ed è più facile da carburare
  5. con proma o polini starà sui 110.. Lo zuera lo vedo un po sprecato, hai descritto la configurazione del solito ghisone
  6. funziona sicuramente. Una bella marmittona e andare. Leggo tutti soddisfatti con le vmc.. ps. Ridurrei un po il carburatore, starei sul 28
  7. beh, la md é sicuramente piu turistica e ne esiste una versione apposita per et3. La evo invece é una marmitta da giri e sicuramente meno curata e più ignorante.. Da il massimo con fasi piu alte e chiede sempre una quarta corta. Dipende cosa cerchi tu. Io ho una barone per fare quello che fa la stx1 e una vmc deluxe per tirare fuori quei giri in piu dal mio ghisone (simile alla evo-race). Però ho messo il cluster con quarta da 20
  8. 102 pinasco

    il fatto é che con questo 28 vhst devi fare continuamente monta e smonta per sistemare la carburazione e quindi il gommotto ne risente, sempre benzina ci passa... comunque.. Quando risolvi fai un bel onboard che ancora non abbiam visto il mostro in strada
  9. Grippate continue!!

    Minimo 74? ci vuole il 45
  10. il 16 Pinasco é per campane da 14 e 15... Ancora piu corte
  11. scusa, da 19 per la 18/67 e 17 per la 16/68. Il 17 lo fa drt
  12. Da VR ho trovato questo articolo: COLLAUDO IN MOTORIZZAZIONENecessario solo se il ciclomotore è sprovvisto di certificato per ciclomotore (libretto) o se sullo stesso non sono riportati tutti i dati necessari per l'inserimento nel database della motorizzazione (in quest'ultimo caso, a seconda delle motorizzazioni, potrebbe bastare la presentazione della scheda tecnica omologativa di quel modello di ciclomotore).Teoricamente i controlli sono gli stessi che si fanno in un’officina autorizzata per la revisione obbligatoria, ma la realtà è molto diversa e il collaudo in motorizzazione potrebbe essere molto severo.Attenzione: In fase di collaudo viene chiesto di indicare l’ubicazione esatta del numero di telaio del mezzo e della sigla del motore. Onde evitare inutili perdite di tempo per la ricerca degli stessi, si consiglia di consultare anticipatamente il libretto d’uso e manutenzione in dotazione al mezzo. Altrimenti ci si può rivolgere al concessionario ufficiale, il quale saprà indicare la posizione delle punzonature. Le punzonature, inoltre, devono presentarsi quanto più possibile leggibili.Ecco cosa dovrebbe essere controllato (il condizionale è d’obbligo perché ogni visita di collaudo è differente dall’altra, anche se fatte dalla stessa persona!):- rispondenza di sigla e numero di telaio- rispondenza della sigla del motore a quello del telaio- verifica pneumatici (usura e modello)- verifica impianto elettrico (luci e clacson)- verifica impianto frenante sui rulli- verifica fumi di scarico - controllo della carrozzeria e parti meccaniche (devono presentarsi integre e senza ruggine)- verifica della velocità massima sui rulli (40 o 45 km/h, a seconda dell’omologazione, +/- 5 km/h)- controllo omologazione specchietto laterale sinistroNaturalmente i parametri di verifica per i veicoli anziani sono differenti che per i veicoli moderni, in quanto devono tenere conto delle omologazioni originali.Ricordate che dev’essere presente sempre almeno lo specchietto retrovisore sinistro e che, se non era previsto nell'omologazione, lo stop posteriore NON è obbligatorio se non è previsto dall'omologazione del ciclomotore. IMPORTANTE: il collaudo vale come (e più) la normale revisione, quindi, se usate il ciclomotore, la revisione successiva dovrà essere fatta dopo due anni, entro la fine del mese del collaudo (e via così per le successive).
  13. Ho trovato online la scheda tecnica omologativa, ma credo che se vai alla piaggio te la danno insieme al certificato di origine che dice quando è stata prodotta in base al numero di telaio. Se sulla denuncia però fai mettere l'anno di immatricolazione questo secondo documento potrebbe non servire anche perchè non è detto che sia stata immatricolata lo stesso anno di produzione..... STO Vespa 50 Special ed Elestart V5B4T.pdf
  14. Allora, ho chiesto. La procedura è stata: denuncia di smarrimento ai Carabinieri del vecchio librettino (quello senza nome); richiesta alla Piaggio di una "non meglio precisata" attestazione riportante le caratteristiche tecniche del veicolo (favorita gratuitamente senza "conoscenze"); richiesta all'ACI del rilascio del nuovo libretto e della targa compilando l'apposito modulo in cui viene trascritto il numero telaio riportato nella denuncia di smarrimento; pagare e sorridere (nessun collaudo).