vespamatteo

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    678
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

4 Neutral

7 che ti seguono

Che riguarda vespamatteo

  • Rango
    90cc
  • Compleanno 19/06/1974

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Se non guidi la Vespa godi solo a metà !

Profile Information

  • Regione?
    Umbria
  • Gender
    Male
  • Nome Reale
    Matteo

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

8900 lo hanno visualizzato
  1. Mi ero dimenticato di dire che vorrei rimanere in corsa 57... Il Jasil non lo conosco,non avendolo mai provato,di solito ho sempre montato i Piaggio lavorandoci sopra,oppure i Mazzucchelli,ma tanti anni fa. Avendolo visto dal vivo mi era sembrato un buon albero dal punto di vista costruttivo,anche se per quanto riguarda l' affidabilità non ho alcun riscontro personale,mentre in rete leggo di un buon grado di soddisfazione da parte di chi lo ha provato.Cosa potrei montare rimanendo su una fascia di prezzo media? Per l' accensione hai ragione,infatti inizialmente pensavo di utilizzare un volano Piaggio elestart o Cosa,più leggero del mio ed utilizzare la mia accensione 6 poli che va benissimo e l'ho anche ricablata qualche mese fa,sostituendo anche il pick-up. Per il carburatore è importantissimo per me rimanere con un Si e la scatola filtro originale,perchè giro senza sacche laterali e quindi vorrei rimanere più anonimo possibile. Pensi sia il caso di montare un Si pinasco più grande? Non li ho mai provati,mentre invece il 24 l' ho montato con soddisfazione sul Px di alcuni amici ed ora ne ho trovato un esemplare nuovo a 50 euro da un signore della mia città e quindi l' ho preso.
  2. Ciao a tutti, Ho finalmente deciso di preparare un nuovo motore per il mio Px 125e 83 pre-arcobaleno. Era già tanto tempo che avrei voluto farlo,ma non volevo lasciare la Vespa smontata a lungo,cosi' ho fortunosamente recuperato un motore identico al mio (VNX1M) da utilizzare come base. Prima di descrivere i lavori che vorrei fare,elenco la configurazione del motore attualmente montato con il quale giro allegramente da circa 10 anni: -Polini 177 ghisa che mi è stato regalato da un cliente quando ancora facevo il meccanico. Il cilindro era stato rettificato a 63.5 mm montava un pistone Asso nuovo di zecca e non era mai stato montato.Il 177 è stato montato plug&play semplicemente sfilando il cilindro originale e montando il Polini senza alcuna raccordatura.Carburatore si24 del 200 senza miscelatore con getto max 118-BE3-160 e getto min 55,filtro originale piaggio e scatola originale.Rapporti originali 20/68,cambio originale a denti grossi e padella originale.Dischi frizione originali con campana frizione Pinasco Light clutch con anello e molle rinforzate. La vespa cosi' configurata è stata usata veramente tanto,su strade di collina sempre da solo (peso 70 Kg),per brevi tragitti di max 20 Km continuativi,ma anche più volte al giorno senza il minimo problema,anche se chiaramente rimaneva un pò corta di rapportatura nei tratti in pianura,che però percorro molto raramente.Da qualche mese ho montato un pignone da 21 denti che ha allungato la rapportatura quel tanto che basta ad andare un pò più tranquilli in pianura,senza perdere nulla sulle colline,dove la Vespa viene usata nel 90% del tempo. Vorrei assemblare un motore cosi' configurato: -Polini 177 Alluminio con candela montata in posizione centrale, fasi originali con solo una controllata all' altezza di squish. -Albero motore Jasil anticipato/ritardato che ho trovato in vendita ad un buon prezzo,eventualmente da rivedere nella fase. -Carter motore raccordati dopo aver riportato alluminio mediante saldatura e valvola ingrandita e raccordata. -Carburatore Si24 Pinasco/Spaco che ho già in possesso su scatola con soffietto originale e coperchio filtro originale -Marmitta Polini Original (Si può scegliere il diametro del tubetto di uscita anche su quella del 125?) -Rapportatura 21/68 con cambio originale del px 125 a denti grossi,eventualmente da allungare con pignone drt da 23 e gomme Unilli 3.50-10 -Accensione VMC con volano da 2Kg Vorrei una Vespa con un buon tiro e briosa in collina anche se magari un pò corta di rapportatura che mi consenta di affrontare anche qualche tratto di pianura senza troppi patemi d'animo,contando sulla maggiore affidabilità dei cilindri in alluminio,anche se per correttezza va detto che il 177 in ghisa non mi ha mai dato problemi e mi sta aspettando fuori dal posto di lavoro per riportarmi a casa stasera.L' utilizzo prevalente è in collina da solo e senza bagaglio con guidatore (cioè io :) ) di 70 kg. Suggerimenti,consigli,opinioni di chi ha già avuto il Polini Alluminio? Grazie.
  3. vespamatteo

    pneumatici Unilli

    Grazie mille,credo che li proverò allora. Magari provando a limare un coperchio frizione che ho in più per non toccare l' originale.
  4. vespamatteo

    pneumatici Unilli

    Vorrei provarle sul px,nella misura originale 3.50-10. Monto cerchi originali,ammortizzatore anteriore originale e posteriore rms simil originale. Toccheranno da qualche parte?
  5. Ciao,a parte la candela,il resto dell' impianto di accensione è in ordine? Le puntine sono in buone condizioni e correttamente regolate nella loro apertura? Il condensatore è in buone condizioni? La bobina è efficiente? Molti anni fa, la vespa di un signore mio vicino di casa aveva difficoltà di avviamento anche con puntine e condensatore nuovi. Ho messo una bobina nuova ed è tornata perfettamente efficiente. Partiva al primo colpo. Per non spendere soldi inutilmente ed andando per gradi,credo che la prima cosa da fare sia un controllo dello stato e della regolazione delle puntine. Tienici informati! Ciao.
  6. Ciao,la siluro specifica per ETS non l'ho mai provata,mentre la siluro classica l'ho usata per molto tempo e fatta montare anche agli amici. Quindi la mia opinione è relativa a quest' ultima. Secondo me è una gran marmitta da avere sotto la Vespa,perchè ha buone prestazioni soprattutto tenendo conto dell' aspetto tranquillo. Provata anche su vari 102,andava benissimo sia con rapportature più distese tipo 22/63 che con rapporti più corti,perchè distende abbastanza.Col senno di poi,dopo più di 20 anni l'ho rivalutata ! Altra cosa che mi piace della siluro è il sound,perchè è profondo e scandito e quasi rilassante. Forse non sarà un parametro importante il rumore di una marmitta nella valutazione complessiva,ma,visto che la Vespa è passione e divertimento,possiamo tenere conto anche di questo.
  7. Dimenticavo di dire che prima di raccordare i carter od anticipare l'albero,dovresti montare una marmitta diversa,tipo Polini banana,Proma o similari,perchè il padellino è il vero tappo (in tutti i sensi) della Tua configurazione attuale.
  8. Ciao,su carter non lavorati e con albero originale,credo che il DR sia la scelta migliore.Anche carburatore e rapportatura sono corretti. Se monti tutto cosi' senza raccordare nulla e con il padellino originale avrai un motore con un buon tiro e godibile in ogni situazione,ma non aspettarti grandi velocità.
  9. Grazie Poeta. E' proprio perchè avevo letto un Tuo intervento in merito alle sc30 che ho deciso di montarle ed utilizzare quelle pressioni. Dicevi che le sc30 ad 1,4 ed 1,8 e gli ammortizzatori non troppo duri sono quello che ci vuole per guidare sulle strade di Roma...... Io sto a Terni,ma le strade sono abbastanza incasinate lo stesso . In effetti ho notato che si va molto più lisci cosi',soprattutto dopo aver sostituito l' ammortizzatore posteriore durissimo con uno simil-originale.
  10. Grazie a tutti per le risposte. Ammortizzatori e cuscinetti di sterzo sono ok,dovevo solo riabituarmi un po' alla guida della Vespa....
  11. vespamatteo

    3,50-10 con maggiore stabilità

    Ciao a Tutti! Ho ripreso il px dopo circa un anno di fermo. Ho sostituito le gomme che erano finite,montando delle Pirelli sc30. Non mi trovo per niente bene con la vespa,perchè sento lo sterzo leggerissimo ed instabile. Ho pensato che questo possa dipendere dal diverso profilo delle sc30 oppure dal fatto che queste essendo molto leggere,hanno un effetto giroscopico minore rispetto alle sl26 che avevo montato prima. Esistono pneumatici in grado di far "sentire" maggiormente l' anteriore senza avere la sensazione che galleggi in aria? Una volta si trovavano le Pinasco Magnum che avevano il rotolamento maggiorato,ed oltre ad allungare i rapporti se montate al posteriore, rendevano lo sterzo più stabile se montate davanti a causa del maggiore effetto giroscopico.
  12. vespamatteo

    Bloccasterzo vespa 50 N 1967

    Ciao a Tutti. Ho rimontato ad un amico una 50 N del 1967 a passo corto e sportellino grande. Dovendo sostituire il bloccasterzo ne ho comprato uno rms corto e con codolo da 4 mm con chiavi in metallo che si inserisce e funziona perfettamente. Il bloccasterzo è coperto dalla piastrina con perno marcata Neiman All' interno della bustina c'è solo una molla strana,rettangolare e non rotonda come la classica molla del bloccasterzo della special. Non riesco a capire dove vada. Qualcuno lo sa? Grazie.
  13. Ciao a Tutti ! Torno a farmi sentire dopo circa 5 anni di assenza dal mondo Vespa. Ho visto che le cose sono andate avanti molto rapidamente e sono stati messi sul mercato un sacco di bellissimi prodotti,ma, mi sembra di capire solo per i corsalunga. Per i corsacorta come siamo messi? A parte i soliti 102 che esistono da una vita e con i quali ho iniziato a divertirmi con le vespe all' inizio degli anni 90, non è stato sviluppato nulla di nuovo?
  14. Ma hai montato l' anello sul cestello? Sui px dei miei amici con il cestello originale e questo anello saldato non si sono più verificati problemi http://www.duepercento.com/product_info.php?cPath=55_99&products_id=824
  15. Più che abbassare la testa, si deve abbassare il cilindro di una quantità pari allo spessore della basetta applicata. Poi ci possono essere piccole variazioni, che però vanno sempre decise in base alle misurazioni: Ad esempio su uno dei primi polini che feci, quasi 20 anni fa, montai una basetta da 2 mm e tolsi 2,3 mm dal piano testa per far arrivare il pistone a filo. Poi naturalmente anche la testa fu lavorata. Un classico è abbassare il cilindro sotto di 2 mm per recuperare piano di appoggio e poter aprire i travasi alla base,abbassare sopra di 2 mm, e recuperare il tutto con una basetta da 4mm. Le fasi che escono sono di circa 185°-125°, buone un pò per tutte le condizioni d' uso.