Vai al contenuto

vespamatteo

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    856
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    1

vespamatteo ha vinto l'ultimo giorno in 9 Febbraio

vespamatteo ha il contenuto che piace di più!

Reputazione comunità

98 Excellent

8 che ti seguono

Che riguarda vespamatteo

  • Rango
    90cc
  • Compleanno 19 Giugno

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Buona Vespa a tutti !

Profile Information

  • Regione?
    Umbria
  • Gender
    Male
  • Interests
    Vespa
  • Nome Reale
    Matteo

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

9744 lo hanno visualizzato
  1. vespamatteo

    Difettosità e garanzia

    Io sono ancora in ballo con un carburatore Pinasco SI28ER, di cui ho comprato in blocco due esemplari da un noto negozio online. Uno è montato sotto la mia Vespa bianca e va perfettamente, l' altro ha manifestato fin da subito buchi di carburazione irrisolvibili e non sente per niente i getti (penso che arrivare a montare un 80 di minimo ed un 200 di massimo senza risolvere nulla faccia venire qualche lecito dubbio). Contattato il venditore e spedito il tutto indietro compilando l' apposito modulo di garanzia prima di metà marzo. Sto ancora aspettando...
  2. Hai perfettamente ragione. La grandezza fisica da considerare è il Momento di inerzia del volano rispetto l' asse di rotazione. Questa grandezza esprime l' attitudine di un corpo ad opporsi a variazioni di velocità angolare (velocità di rotazione) attorno al suo asse di rotazione. Per un sistema di masse puntiformi è definita come la sommatoria di ciascuna massa per la sua distanza al quadrato rispetto l' asse di rotazione. Per un sistema continuo, (cioè un pezzo intero come un volano) la sommatoria si trasforma in integrale e va tenuto conto anche di come la densità del materiale è distribuita all' interno del pezzo,(ad esempio nel caso del volano, i poli in ferro hanno densità diversa rispetto al corpo che è fatto in alluminio). Per fare un esempio, approssimando un volano ad un disco omogeneo (avente cioè densità costante) di raggio R e massa M, il suo momento di inerzia è pari ad 1/2 MR^2 Questo significa che se per esempio, faccio un volano avente stessa massa M ma di raggio doppio ( ad esempio costruendo un volano di spessore minore) il suo momento di inerzia sarà ben 4 volte maggiore rispetto al primo volano, anche se la massa è la stessa. Quindi giustamente come dici Tu, Free Tuning, bisognerebbe ragionare in termini di momento di inerzia e non di massa.
  3. Lo sai che mi è capitato di smontare un cestello frizione completamente deformato sulla battuta dei dischi? Era pure uno di quei cestelli con anello e con le battute indurite… La Vespa montava una di queste accensioni moderne con volano ultraleggero… Adesso capisco il perché dell' accaduto! Non ti preoccupare,non mi offendo 😀. La Vespa è come un vestito su misura ed ognuno cerca di farla secondo le sue esigenze. Non è un caso se anche noi un po' più grandicelli, siamo ancora qui a condividere la nostra passione e smanettare con cilindri e carburatori. La small per divertirmi su circuiti chiusi l' ho sempre avuta ed attualmente è in rifacimento totale. La large è un' altra cosa, ha un carattere ed un' erogazione che a me piace comunque tanto, infatti evito di fare motori con fasature tirate ed espansioni votate ai giri… però la rapportatura è una cosa personale, ho provato anche il pignone da 22 sulla 68 e le marce se le mangia comunque in pochi metri, ma alla fine ho rimontato il 21. Considera che peso 70 Kg scarsi con tutti i vestiti addosso 😁.
  4. Che problemi danno? Cuscinetto lato volano?
  5. A questo punto credo che terrò il mio, oppure investirò quella cifra su un' accensione completa. Grazie per avermi messo in guardia 😉
  6. Per quel minimo di esperienza fatta giocando con la Vespa, posso dirti che effettivamente un carburatore più grande regala un po' più di "schiena" al motore. Anche sul 177 Polini di scatola montato su carter originali, semplicemente sfilando il 125,senza raccordare neppure la scatola, passando dal 20 al 24 ho trovato differenza soprattutto nel tiro in salita (sono fissato con sta salita eh, 😀). La differenza però tende ad assottigliarsi man mano che si sale con i diametri, cioè passare da un 20 ad un 24,secondo me produce più risultati che passare da un 24 ad un 28,almeno per quello che posso sentire col fondoschiena guidando la Vespa, perchè non ho un banco prova. La differenza secondo me è ancora minore se il motore non ha grosse esigenze di "respirazione",cioè non ha fasature ampie ed una marmitta adeguata. Una prova che vorrei fare prima o poi,è quella di togliere il 28 che ho sotto e mettere il 24. Sarebbe una prova utile perché il 28 l'ho montato interponendo una basetta da 8 mm di spessore tra carburatore e carter,raccordando poi il tutto. Togliendo il 28 e la basetta il condotto rimane raccordato decentemente anche per il 24 e quindi si potrebbe fare un confronto diretto. Però ho rimontato la Vespa da pochi giorni e quindi,almeno per ora,la lascerò cosi'. Per il discorso del PHBH Dellorto, io mi sono sempre trovato benissimo,utilizzando i vecchi carburatori dei vari 125 stradali degli anni 90,recuperati a poco prezzo. Problemi di settaggio non ne ho mai avuti a patto di mettere un carburatore specifico per 2 tempi, perchè i PHBH venivano fatti anche in versione "ibrida" 2T/4T. Una volta me ne è capitato uno e mi ha fatto veramente patire, tanto che ho recuperato un corpo di un vecchissimo carburatore trovato nella cantina di un amico, ci ho passato tutte la parti del mio (valvola,vaschetta,ecc..) e la Vespa andava bene. Per i carburatori usati ho sempre fatto il ragionamento che fai Tu e li ho sempre comprati senza problemi. Alla fine, a meno che non siano visibilmente deformati perché qualcuno li ha sbattuti in terra,oppure con valvole visibilmente consumate da 20 anni di utilizzo continuo,problemi non ne vedo.
  7. Su un motore come il tuo ci sta tranquillamente.
  8. Se non hai problemi a girare con un carburatore esterno e quindi visibile, ti consiglio spassionatamente di montare direttamente un PHBH 28. E' un carburatore vero, con ampie possibilità di regolazioni e facilmente settabile. Se invece vuoi rimanere sotto-scatola un Pinasco SI 26 er, quello col venturi da 26 mm veri,va bene e costa il giusto. In ogni caso, passando ad un carburatore più grande un po' di differenza c'è, ma su motori adeguati, con diagrammi più spinti ed espansione. Su un 177 con i soliti lavoretti di raccordatura e la padella, tanta differenza non l' ho trovata.
  9. Ciao a Tutti, Qualcuno ha mai provato questo volano Pinasco per PX? Si monta su accensione originale come quello degli anni 90, ma ha la flangia con la chiodatura a vista, mentre quello vecchio aveva i chiodi tutti annegati nella plastica. Ho visto che lo fanno da 1400 grammi e 1600 grammi. Attualmente ho un volano simil-originale da 2300 grammi preso online. Su 177 Polini fasi originali con "L" asportate, terzo travaso aperto alla base, testa a candela centrale con squish a 1,05 mm, carter saldati e raccordati fino in fondo anche sui secondari, carburatore Pinasco SI 28 , albero Polini, marmitta Polini original, primaria 21/68 su cambio a denti grossi con quarta da 36. La Vespa va veramente bene ed è molto reattiva e divertente. Ovviamente la rapportatura è corta soprattutto per me che sono anche leggero,ma a me piace cosi', perché dove la uso io la pianura bisogna andarla a cercare, cosi' come i rettilinei di oltre 100 metri. Pensavo eventualmente di prendere direttamente quello da 1400 grammi. Esperienze, pareri, opinioni?
  10. Ciao, con il 75 racing sicuramente meglio il 19. Quel cilindro se adeguatamente settato con il giusto contorno, gradisce carburatori ancora più grandi.
  11. Ottima idea quella di mettere le molle alternate. In definitiva la frizione del PX, essendo calettata sull' albero motore, quindi facendo molti più giri rispetto ad una frizione calettata sul primario del cambio, pone meno problemi nella trasmissione della coppia. Purtroppo ci sono anche tutti gli svantaggi che ben sappiamo.
  12. Ciao a Tutti, sulle large dotate di frizione 6 molle, preferite la 3 dischi, oppure i kit a 4 dischi? Io ho utilizzato sia l'una che l' altra in molteplici configurazioni, ovviamente con cestello con anello di rinforzo e battute indurite, bicchierini forati e molle rinforzate. Della 4 dischi preferisco la maggiore decisione nell' attacco e nel trasmettere la coppia, ma mi sembra di notare una maggiore propensione a segnare il cestello, dato che le alette dei dischi sono più sottili. Alla fine mi ritrovo spesso a montare una 3 dischi con delle molle adeguate. Parlo ovviamente di motori con non troppa coppia, come ad esempio il classico 177 ghisa raccordato e con una padella modificata ed un 24.
  13. Ciao, quelli che vedi in superficie, sono i segni lasciati da una alterazione termica del materiale che combinata con i picchi di pressione della combustione ha asportato la parte più esterna del cielo del pistone. Tutto il materiale del cielo però è stato sottoposto a temperature elevate,anche se la parte esposta al fronte di fiamma è solo l' esterna,per conduzione, il calore si propaga anche dentro,anche se ovviamente la temperatura è più bassa. Quello che può essere successo al materiale non è facile saperlo, ma certamente è termicamente alterato,oltre che,molto probabilmente un pistone del genere è anche deformato. In sintesi io non lo monterei.
  14. Ciao ! Il collettore della Polini banana è totalmente diverso da quello della Proma. Devi trovare il suo.
  15. Il filtro in spugna non so quanto possa "tappare" non avendolo mai usato. Di solito metto dei semplici tromboncini senza filtro, quindi rispetto ad una configurazione con filtro il getto del max lo devo un po' aumentare. Prova a comprare un getto da 95 nuovo e provacelo, se dovesse risultare ancora più grassa di come è ora, significa che il 90 che hai sotto è veramente un 90 e si potrà pensare a scendere leggermente. Il fatto che il problema te lo abbia fatto dopo aver rimesso lo spillo al posto giusto è spiegabile considerando che lo spillo stava più basso ancora di quanto potrebbe stare alla prima tacca,quindi chiudeva molto il foro sul polverizzatore smagrendo tanto. P.S. ma lo spillo lo hai messo sulla prima tacca a partire dall' alto? E' li che lo devi mettere se vuoi smagrire.
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!