aplus

$ SupporterM
  • Numero messaggi

    623
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    21

aplus last won the day on June 15

aplus had the most liked content!

Reputazione comunità

751 Excellent

5 che ti seguono

Che riguarda aplus

  • Rango
    90cc

Profile Information

  • Regione?
    perennemente in curva
  • Gender
    Not Telling

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

4776 lo hanno visualizzato
  1. Allego il link pubblico al regolamento tecnico https://docs.google.com/document/d/1ECUeN9wpqs22OQv12G8sAraYbhZXgMITKVN9JEz9oXw/pub ed al regolamento particolare https://docs.google.com/document/d/1_Ue_EB_vHalkhu9sNFIT1k28PdPQ1vh2kIXl7zm4A7g/edit?usp=sharing
  2. E' obbligatorio avere fari anteriori e posteriori alimentati dallo statore, con o senza interposizione della batteria. Sono vietati i sistemi di illuminazione ed accensione con batteria a tutta perdita
  3. Per l'iscrizione mandate il form a: endurance@scootentole.org (vi risponderò direttamente io) IT: Formulario d'iscrizione EN: Registration form L'iscrizione sarà valida unicamente alla ricezione del dossier completo tramite mail NOUVO Regolamento IT: Regolamento tecnico EN: Technical regulation Per tutto il resto scrivetemi qui o, per chi ha il mio cellulare, contattatemi senza indugio
  4. ISCRIZIONI APERTE Affrettatevi e nel caso di dubbi o necessità contattatemi liberamente per il supporto
  5. Bidalot è il Lauro francese e a veder girare la Vespa di Gabriel in pista si direbbe che anche lui sia nato in Romagna
  6. Ecco il nuovo regolamento endurance online valido a partire dalla gara Magny Cours 2017 https://drive.google.com/file/d/0B2xBGoeyz6ZnSk1lNXdpdGN1ZTg/view?usp=sharing
  7. La data: Domenica 24 Settembre 2017 ! Dove: Magny Cours, pista Club ! La 10 Ore di Magny-Cours - Pista Club- 7a Endurance Challenge Scootentole Le iscrizioni saranno aperte entro la fine del mese di Giugno * Inviate il formulario d’iscrizione a endurance@scootentole.org: link in arrivo * L'iscrizione sarà valida solo al ricevimento del dossier completo * Pagamento sul posto * Non dimenticate di stampare e precompilare la checklist del Controllo Tecnico insieme alla lettera di manleva. + Checklist da compilare: link in arrivo + Lettera di manleva: link in arrivo Tariffe * 125 € per pilota (minimo 3 e massimo 5 piloti per mezzo) (145 € per chi non fa la preiscrizione) * 12 € per accompagnatore (chiunque ad eccezione dei piloti) (15 € per chi non fa la preiscrizione) NUOVO regolamento Link in arrivo In generale: * Equipaggiamento modo obbligatorio, telaio d’origine, fari anteriori e posteriori con alimentazione dallo statore o con batteria (ma sempre alimentata dallo statore), preparazione motore libera (nei limiti del nuovo regolamento e le nuove classi). * 50 squadre max, 5 categorie (large/small), squadre da 3 a 5 piloti, 7 persone max per squadra nella zona di gara. * Turni da 65 min max/pilota, frequenza di rifornimento libera (unicamente con taniche, anche rapide). Motori spenti e mezzo a spinta davanti ai box. Calendario Sabato 23 Settembre 2017 * 10h00-14h00: Controllo Tecnico e controllo iscrizione. * 13h00-16h00: Prove libere * 16h00-17h00: Qualifiche * 18h00: Briefing Capi squadra (obbligatorio) Domenica 24 Settembre 2017 * 8h45: Griglia di partenza * 9h00: Depart * 19h00: Arrivo * 20h00: Podium, Tombola, apero, serata indimenticabile Sarà possibile arrivare sul posto il venerdì a qualunque ora della giornata; installazione sul posto a partire dalle 18h. Ma prestate attenzione al fatto che il cancello sarà chiuso inderogabilmente a partire dalla mezzanotte poiché dopo tale orario non sarà più presente il guardiano. Ristorazione sul posto assicurata dal foodtruck di "Caviar et Coquillettes" ! Solo prodotti freschi, preparati al momento e a prezzi ragionevoli! https://www.caviaretcoquillettes.fr/ Il menu: https://www.caviaretcoquillettes.fr/app/download/13341315/nouvelle+carte+foodtruck+hebdo.pdf Come sempre sono a vostra disposizione in qualità di organizzatore per supporto e chiarimenti su come partecipare, preparare il mezzo e supportarvi nelle iscrizioni. Chiedete e vi risponderò Grazie ai nostri sponsor sempre così generosi che ci permettono di organizzare questi eventi e di riempirvi di regali! Authentik Scooter http://www.authentikscooter.fr KyTronik http://www.kytronik.com DRT-Denis Racing Team http://www.drtdenis.com/ Quattrini LTH - Lambretta Teile Heilbronn http://www.lambretta-teile.de MRP - High Performance http://www.mrp-racing.de SIP Scootershop http://scootentole.sip-scootershop.com/ Korona Racing http://koronaracing.blogspot.com Giannelli http://www.giannelli.it/ Vespatime http://www.vespatime.it/ BoyScootShop http://boyscootshop.com/ AF Parts https://www.facebook.com/AFscooterparts Crimaz https://www.facebook.com/cristian.mazelli 10 Pollici http://www.10pollici.com/
  8. Per mettere in fase l'accensione serve la stroboscopica. Altrimenti, se ti vuoi avvicinare ai 19 gradi verifica che il pick up sia centrato perfettamente rispetto alla vite di fissaggio del piatto statore che si trova di fronte. Quel VHBZ lascialo perdere, diventerai matto per carburarlo. Al 99% è destinato ad un 4 tempi.... Se poi vuoi elaborare questo motore ci sono diverse ricette, dal simil originale all'elaborazione completa
  9. Il carter FL 125 ha le stesse componenti del motore ETS, quindi carter (ma in questo caso monofilo), albero, cilindro, pistone e testa oltre al collettore e carburatore da 20 (in realtà un 20/24). Si può ulteriormente allungare la fase verso il basso anche se da solo non da' così grandi differenze di prestazioni. Il volano, a differenza dei precedenti modelli PK, è totalmente in alluminio anziché in Zama (lega di zinco e alluminio) e, se non ricordo male, dovrebbe pesare 2,2 kg compresa la ghiera ma forse mi sbaglio. Puoi montare il volano della 50 V da 1,8 kg (con ghiera avviamento dato che non hai la pedivella) ma credo che ti cambierà poco.
  10. Il silenziatore è venduto come ricambio. Prendi il modello da te riportato e potrai tenere la ruota di scorta
  11. Allora la soluzione più rapida ed indolore (anche per il portafogli) è quella di montare la marmitta a uovo originale e andare. Questo in attesa di altre modifiche che farai per avere un motore più prestante. http://www.ebay.it/itm/MARMITTA-ORIGINALE-FACO-PER-VESPA-125-PK-XL-RUSH-N-FL2-HP-/141756735990?hash=item21015c21f6:g:rkAAAMXQWzNSgP1 La padella Polini è questa http://www.ebay.it/itm/marmitta-polini-piaggio-vespa-pk-cc50-125-xl-v-n-polini-pesolemotors-/132200493113?hash=item1ec7c37039:g:ftEAAOxyRhBS0ECB La Giannelli sotto motore è questa http://www.ebay.it/itm/Marmitta-omologata-Piaggio-VESPA-PK-125-125-GIANNELLI-/302239864473?hash=item465ee65699:g:6WUAAOSw2gxYt-mp Mi raccomando chiedi sempre per 125 perché il 50 ha l'uscita dello scarico diversa
  12. La Sito Plus è una pessima copia della marmitta originale del PK 125 XL e non si avvicina neanche un po' a quella come rendimento. Va bene per un 102 ma non di certo per un 125, neanche originale. Il collettore tocca su qualunque gomma, anche le S83 e sinceramente la trovo veramente un pessimo prodotto. Devi necessariamente ritoccare il collettore in zona ruota scaldando a cannello fino a che il metallo diventa rovente (va bene anche un cannello a gas di quelli vecchi per stagnare) ed assestare un paio di colpi con il martello. Se proprio non vuoi la padella originale a uovo del PK 125 (quella fatta da Giannelli è ottima) e vuoi mantenere la ruota di scorta ti consiglio la Polini a padella. Dovresti trovarne in circolazione ancora qualcuna nuova di fabbrica In alternativa, se hai fortuna, cerca quella originale squadrata del PK 125 XL. Pesa una tonnellata ma rende veramente bene. La mia è stata modificata da Sbindola per il mio PK 138 XL e va ancora meglio di prima
  13. Il prossimo 27 Settembre sul circuito Club del complesso sportivo di Magny Cours si terrà la 6a edizione della 10 Ore del Challenge Scootentole. In occasione della conclusione della 666 km di inferno sul bellissimo circuito di Chateau Gaillard abbiamo ufficializzato alcune modifiche al regolamento che sarà disponibile a breve anche in lingua italiana. Le nuove classi, che avranno presto una denominazione ufficiale sono le seguenti: Small "ghisa", cilindro di ghisa, ammissione al carter (valvola o lamellare), corsa 51, carburatore diametro max 24 mm, cambio 4 rapporti (liberi), primaria libera, carter originali Piaggio, accensione libera, pneumatici liberi (nel limite del diametro di 10 pollici), marmitta tipo banana (Polini, Giannelli, Proma, ecc.), serbatoio originale del mezzo (no serbatoio PK automatica su PK), scocca originale (no tagli, no fibra di vetro o carbonio). Il mancato rispetto di uno qualunque di questi parametri porterà automaticamente il mezzo nella classe "ghisa o proto" (esempio marmitta espansione o carter Sip) Small "alluminio", cilindro di alluminio, ammissione al carter (valvola o lamellare), corsa 51, alesaggio max 58, carburatore diametro max 30 mm, cambio 4 rapporti (liberi), primaria libera, carter originali Piaggio, accensione libera, pneumatici liberi (nel limite del diametro di 10 pollici), marmitta libera ,serbatoio originale del mezzo (no serbatoio PK automatica su PK), scocca originale (no tagli, no fibra di vetro o carbonio). E' probabile che in questa classe venga mantenuto il limite del cilindro con scarico singolo (quindi no booster, no traversino). Il mancato rispetto di uno qualunque di questi parametri porterà automaticamente il mezzo nella classe "proto" (esempio carter Sip o Quattrini) Small "proto", qualsiasi cilindro (anche ad acqua), corsa libera, carburatore libero, cambio libero, primaria libera, carter riproduzione ammessi, scocche di fibra di vetro o carbonio ammesse, monster tank ammesso, accensione libera, pneumatici liberi (nel limite del diametro di 10 pollici), marmitta libera. In pratica una sorta di classe Open dell'endurance Large "base", cilindro con alimentazione al carter, carburatore solo SI24, corsa 57, cambio 4 rapporti (liberi), primaria libera, carter originali Piaggio, accensione libera, marmitta libera. Il mancato rispetto di uno qualunque di questi parametri porterà automaticamente il mezzo nella classe "proto" (esempio carter Pinasco o BSG o altri) Large "proto", vale quanto detto per le small Per qualunque informazione sono a vostra disposizione
  14. Eccomi qui a fare un breve resoconto. Partenza da Milano in direzione Sanremo dove ho ancora il mio materiale per le corse e direzione Nizza per caricare l'amico Mathias di Old Scoot Nice e la Vespa che sarebbe servita al team Mavespa per gli allenamenti (scocca completa in fibra e manubrio originale 90 SS). Dopo circa 900 km ritrovo il familiare paesaggio della Lorena con campi coltivati e mandrie al pascolo. Sul circuito sono già tutti o quasi pronti, i tedeschi rappresentano certamente la maggior parte delle presenze. Reincontro anche Roberto Barone venuto a supportare sia Stoffi in K5B (trofeo Parmakit) che Markus Angleitner che quest'anno corre con la Vespa ex Birtele. Accoglienza tipicamente italiana nel loro paddock e gran bel feeling con tutti i tedeschi e con i francesi. Il livello di distensione che ho ritrovato a questa edizione è veramente ottimo Il mio Falc ha fatto un pochino le bizze essendo uscito dal garage unicamente per un giro del quartiere per cui ho fatto parecchie regolazioni sia di anticipo che carburazione ed assetto. All'avviamento ho tranciato la chiavetta del volano con conseguente incazzatura.... Durante le libere di venerdì ho cercato di scrollarmi di dosso la ruggine invernale ed a fine sabato ho comunque liberato un pochino di più la mente battagliando nelle retrovie con il pilota del team LTH e divertendomi parecchio. Ho ancora parecchio da lavorare su di me per ritornare al livello del 2015 ma credo che entro fine anno ci saremo di nuovo. Ci sono stati due incidenti in pista di cui uno molto brutto con intervento dell'ambulanza in pista e ricovero del pilota semicosciente. Io stesso durante le libere mi sono toccato pesantemente con Robert Leibfarth mentre questi stava cercando di passarmi all'interno ma nonostante l'urto ne siamo venuti fuori brillantemente entrambi con grandi, ed assolutamente apprezzate, scuse da parte di Robert. Le gare sono state veramente animate con Stoffi a fare da pigliatutto mentre Markus è stato colpito da molta sfortuna perché il mezzo era veramente veloce. Probabilmente l'ottimo Christian Rapf sarebbe rimasto comunque da solo in testa alla corsa ma avrebbe sudato un pochino di più. Il suo DEA aveva comunque una marcia in più ed anche Mario Woldrich non poteva tenere il suo passo. Belle anche le battaglie dei francesi Maxime Dias, supportato questa volta anche dallo stesso Barone che ne ha visto il grande potenziale, che Jules Lucien salito sul podio della K2 meritatamente. Il suo compagno di squadra Romain Baguet, detto Coco, in K1 ha fatto il vuoto lasciando l'ottimo Maik Persch a prendere il secondo posto. Il Falc di Romain viaggia ormai a velocità stratosferica e potrebbe tranquillamente giocarsela con la classe superiore. Le ciccione in pista sono state purtroppo poche. Ma il livello è stato veramente interessante e le due PX preparate dall'amico Stéphane Audiard volavano nonostante un livello di pilotaggio migliorabile. Ha vinto Gullaime Bradier che ormai sembra non mancare un podio. Bravo anche il tedesco di origini italiane Marco Abbate su PX con motore T5 by Pinasco. Nella C2S bella battaglia con podio totalmente tedesco dato che i rappresentanti francesi erano pochissimi Tra le donnine invece si fa notare sempre di più Fiona Démercieres figlia di Gilles, noto preparatore di piccole cilindrate e bellissima è stata la tornata in pista dei novizi tra cui il figlio di Damien Bayer Carrioz e di Stéphane Barbot. Due giovanotti che non mancheranno di farsi notare tra qualche anno.... Sono rimasto letteralmente impressionato nel vedere il figlio di Stéphane mettere il ginocchio a terra nella sua seconda uscita con una Vespa e per di più la prima in pista Non ultimo va ricordato Philippe Costa che si è presentato in pista con una splendida Et3, vincitrice del premio per il più bel mezzo in pista, ed uscito da questa edizione con un sorriso evidente. Tornerà con qualcosa di più adatto e certamente crescerà di livello come del resto pare evidente da quello che abbiamo potuto vedere. Infine un saluto ai meravigliosi amici di Two Sheds Racing Team che sono partiti dalla Gran Bretagna con un PX ed una Lambretta per la loro prima gara sprint in terra francese. Sempre simpatici, disponibili e meravigliosi per il loro entusiasmo. Un grazie a tutti gli sponsor per averci permesso questa bella edizione