Vai al contenuto

Damiano_W1R

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    377
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    21

Damiano_W1R ha vinto l'ultimo giorno in 6 Gennaio 2019

Damiano_W1R ha il contenuto che piace di più!

6 che ti seguono
 
Che riguarda Damiano_W1R
 
 
  • Compleanno 17/09/1990
 

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    nella vita si grippa...

Profile Information

  • Regione?
    Lazio
Informazioni contatto
 
   
Ospiti che hanno visualizzato il profilo
 
 
2241 lo hanno visualizzato
 

Damiano_W1R's Achievements

Enthusiast

Enthusiast (6/14)

  • Conversation Starter Rare
  • Reacting Well Rare
  • Dedicated Rare
  • Very Popular Rare
  • First Post Rare

Recent Badges

323

Reputazione comunità

  1. Damiano_W1R

    Pomposa 500 - 2022

    Siamo ormai arrivati alla quarta edizione di Pomposa 500 2022 ! Un classico nel panorama reso possibile dal supporto di POLINI MOTORI SPA, sotto l'egida di Aics Motociclismo, che il prossimo 24 Settembre vedrà Vespa e Lambretta sfidarsi nella competizione organizzata da W1R - WhiteOne Racing e divenuta ormai una classica in Europa sul Circuito di Pomposa Questa volta, oltre al consueto servizio fotografico e video a cura di Sem Righetti, ripeteremo la diretta con il commento sportivo di Scooterismo.it! REGOLAMENTO PARTICOLARE: a Composizione delle squadre Ogni squadra è composta da uno scooter, ed un numero massimo di 7 persone di cui un minimo di 3 ed un massimo 5 piloti, più gli accompagnatori (meccanico, aiutante, ecc.). b Durata della competizione La competizione si conclude al raggiungimento dei 500 Km. c Cambio pilota Per ogni pilota e per ogni turno il tempo minimo di permanenza in pista va da un minimo di 20 minuti ad un massimo di 60 minuti. d Arrivo Al termine della competizione il Direttore di Gara mostrerà la bandiera a scacchi e il vincitore sarà la squadra che, dopo aver sottratto le eventuali penalità, avrà compiuto il maggior numero di giri.
  2. il principio di autorità non mi interessa. Aumentando la viscosità dell'olio, la frizione tiene meno coppia (provare per credere), quindi salvo esigenze speciali del cambio, è da preferire quello meno viscoso; oltretutto la viscosità non indica la resistenza, esistono olio per cambio che sono poco viscosi ma ottimi per l'impiego. si
  3. Io non sono d'accordo con questa affermazione, uno olio così viscoso è buono per il cambio ma pessimo per le frizioni (tutte).
  4. Poca spesa e tanta resa, per te va bene la DDS:
  5. Ci sono 2 atleti che devono correre i 100m piani, uno dei due decide di tagliarsi i capelli per essere più veloce, ecco, sul motore della vespa chi alleggerisce le masse rotanti che girano "piano", ha deciso di tagliarsi i capelli. La cosa cambia se parliamo di bilanciamento di questi organi, in questo caso una piccola differenza esiste, podisticamente parlando, avere queste masse meglio bilanciate equivale ad allacciarsi meglio le scarpe. Quindi ricapitolando: sì alle scarpe ben allacciate, no ai capelli più corti.
  6. Alleggerire la frizione o gli ingranaggi del cambio non serve a NIENTE, investite il vostro tempo in cose utili 😉
  7. Freno aria 140 e getti da 120 a 130, devi provare e scegliere quello giusto, se non sei capace di sentire il motore conviene affidarsi a chi lo sa fare 😉
  8. Quella fa veramente pietà. Quando la proverai in prima persona a paragone con una buona, te ne accorgerai. La Polini original è una di quelle che ti dà più potenza, sicuramente è la più silenziosa. Dovrai adeguare la carburazione altrimenti gripperai facilmente.
  9. Con piccoli interventi si possono ottenere buoni risultati
  10. Dipende anche dall'alimentazione, tra il 2 e il 3% va bene con alimentazione al carter, con albero a spalle non piene; con alimentazione al cilindro con spalle piene è bene stare tra il 4 e il 5% anche se la combustione peggiora, si evita di cuocere il cuscinetto lato volano.
  11. Buongiorno, correggo una cosa, con l'espansione di Marri che si vede in foto noi non c'entriamo nulla. Per Marri abbiamo progettato 3 espansioni: modular dx (large), modular sx (large) e Easy evolution (small). Tutte le altre, inclusa la payper che si vede in foto, le ha progettate da solo.
  12. La questione è molto più complessa di come la stai raccontamdo, lo scarico è il punto più sollecitato di un gruppo termico, se si può raffreddare meglio quello a discapito di punti meno delicati, si ha comunque -nel complesso- maggiore affidabilità, se la parte del terzo travaso rimane più calda non è un grosso problema, se non si raffredda bene lo scarico succedono guai, anche perché la parte lato scarico si raffredda malissimo senza una cuffia costruita ad hoc. Io misurando le temperature con un sensore sottocandela, su motori di pari potenza, ho rilevato temperature più basse con il cilindro montato dritto e ritenengo di aver condotto i test in maniera corretta. Se qualcuno ha dati diversi, ne prendo atto e mi riprometto di approfondire maggiormente
×
  • Crea nuovo...