poeta

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    401
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    9

Contenuti inviati da poeta

  1. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    te la faccio più facile NO.... e quindi devi comprarti un DR che costa molto meno di un POLINI.... e la configurazione per il DR è quindi tutt'altra.... facciamo che.... COMPRI UN CILINDRO NUOVO e partiamo da lì.... meglio se POLINI così hai già le idee chiare.... rimane un presupposto però alla base di tutto: Se ELABORI UN MOTORE devi essere consapevole che vanno spesi dei bei soldini.
  2. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    attendo curioso come vada con 23-65.... il problema e che dovrebbe fare 122 Km/h di speed calculator e come dice.... con un cambio lungo dovrebeb afre 140!!! peccato che non avri la cavalleri per tirarli, infatti questo schema tiene solo conto del calcolo matematico e non della resistenza dell'aria, degli attriti e sopratutto dei cavalli!!!! In vero di quarta a 7500 giri non avrai spinta e probabile che si sieda appena, magari in falso piano tira tutto, ma non saprei.... se raccordi e monti albero ed hai un 177 Polini decente, i giri non sono 7500 ma quasi 8000!!!! Certo serve il volano da 2KG, l'albero e la Simonini, ma poi gira altino e serve piuttosto una frizione sette molle con anello anche che abbia più peso per un discortso che su un lato hai il volano da 2KG e sull'altro una frizione perlomeno più pesantuccia della 6 molel accrocacta come ti pare, inoltre ciò che togli di volano 400 Gr monatndo quello LML seppur aggiungi 150Gr in più alla frizione ha un bilancio di pesi sempre a favore 400-150=250 cioè comunque perdi qualcosa intorno ai 250Gr circa, il peso in meno sono giri e rapidità a raggiungerli, però più gira alto il POLINI più il rapporto deve diminuire, se setti come ti ho detto (a sto punto carburo 24-24 raccordato ai carter +conetto al posto del filtro aria marca Polini/Pinasco/Tecnovespa) la vespa VOLA e GIRA tanto da "fischiare"!!! In questo caso e solo in questo, monta la consigliata corona DRT da Z65 per pignoni 20-21-22+ eventuale allungo 23 DRt, per ora prova con il pignone 22, ovviamente prima ci provi il tuo di pignone con la sei molle originale e poi decidi se allungare o/e accorciare, si accorciare, perchè se quel coso và come vanno i POLINI a ghisa ben fatti, gira 8000/8200 (più della miglior T5) equindi quella corona drt 65 DE creduta di troppo poco più lunga della 67 orig. che ha sostituito, potrebbe richiedere un pignone di accorcio da 21 della PX 150 con piatto conduttore da 107mm più che un pignone di allungo da 23 per sette molle (se giri con roba che fischia così serve minimo la 7 molle con anello), il pignone da 23 di allungo con corona DRT da 65 in fin dei conti non è altro che la 23/65 che vorretsi montare, ti costerebbe un pelino di più, verissimo, ma hai fatto prove e scelto il rapporto in base a come gira e provandolo, quindi per certo in caso giusto. Ovvio che i costi salgono con questa configurazione, ma in questo caso metti nello speed calculator 8000 giri e vedi cosa ti tira fuori con rapporto 22/65, considerà però che come prima non li tiri i 122 e si ferma a penosi 105/108 Km/h (quello farà) menter questo questo non solo ti tira davvero la velocità che tirerà fuori lo speed calculator (dato che avrà cavalleria in avanzo per farlo) ma ti porterà anche in due più facilmente e rimane per assurdo a mio dire quel pelo corto che seppur ti limita al max della prestazione di qualche unità in Km/h và a vantaggio della sensazione di guida... insomma è un missile e volendo un domani ci sbatti sotto un alluminio stesso travaso e voli ( i travasi su questi cilindri di solito sono molto simili).... Vedi tu....
  3. cilindro vai di 102 DR lo raccordi ai carter.... albero Olympia Anticipato (se lo trovi è favoloso e costa poco) o il solito RMS da due lire sempre anticipato, andrà comunque benone dato che al posto della bronzina in occchio di biella ha la gabbietta a rulli e quello conta... ovvio cono 19 per vespa puntine.... rapporti 22-63De non fischiano e sono lunghetti vanno abbinati a marmitte molto tranquille... carburo il 16-16 che hai getto max 68-70 (provali entrambe) filtro aria regular... marmitta siluro marca quel che ti pare ma che sia la siluro tipo Et3 per cilindri in corsa corta..... posiziona lo statore in modo che il dado del carter in basso a sinistra rimanga perfetto al centro della corrispondente asola sul piatto statore. Tutto qui, eventualemnte più che il 102 Polini Ghisa puoi optare per un 102 Pinasco di alluminio, il 102 Polini se lo fai devi farlo che corre, e serve accensione elettronica, lavorazione valvola carburo 21 CP Polini rapporto 24/72 Dd con pignone da 25 DRt e marmitta decente insomma 300 sacchi in più di spesa ... vedi tu... così sei sui 23-25 litro....
  4. alzi in vero solo dietro e le VESPETTE ed ancor più i VESPONI dietro sono sempre un pochino Proni bassi scesi.... si nota quando il conducente è troppo pesante o si è in due che il motore quasi scompare dentro la scocca.... rifermento principale le alette del carterino coprivolano.... quindi la vespa in marcia rimane coricata e la pedana spesso non è nemmeno parallela al terreno.... ora, il senso della cosa è che alzando la vespa dietro ti rimane più orizzontale, per altro cambia un minimo l'angolazioen del cannotto di sterzo e la guidabilità migliora, davanti non alzerai nulla, il tampone di battuta lungo dell'ammo posteriore infatti non ha funzione di alzo, ma solo quella di battuta, infatti il gommino montato in origine è troppo corto e non ha alcuna fuinzione!!! Il nuovo tampone poggerà prima ed avendo sezione conica opporrà all'affondamento tanta più resistenza tanto più forte sarà l'affondo, in pratica più aumenta la compressione più lui si comprime opponendois all'affondo, non ha quindi la mera funzione di impedire che le spire della molla battano in fine corsa tra loro, ma è parte integrande e di supporto alla molla stessa! Avrai vedrai risultati INCREDIBILI, ma dove tu possa trovare il tampone fine corsa ammortizzatore posteriore... vedo se trovo qualcosa.... trovato è questo.... si infila ovvio sullo stelo dell'idraulica dell'ammortizzatore anteriore no-problem...
  5. Io simili vespette ne allestisco una all'anno per mio personale svago, lasciandomi dietro noia ed età, ma a 100 all'ora e per meglio planare sul dosso (VESPASURFING) servono ammo degni di nota, anche io dopo una serie infinita di varie marche e prezzi e dopo un bel paio di colpi di frusta ai reni, stanco di rompermi i polsi ad ogni buca colpevole ammo ant troppo rigido o di caderci dentro ammo ant troppo debole, sono corso ai ripari e smonta e rimonta prova e sperimenta alla fine.... vespa assetto pauroso, si guida con un dito e se devo frenare oltre i limiti della decenza su special non dico di riuscirci ma perlomeno ne esco vivo!!! Come antiaffondo uso il MIO ovvero smonto l'ammo, e sostituisco il gommino di battuta corto con quello di battuta dell'ammo posteriore originale Piaggio, ora non stò lì a menartela due ore con spiegazioni assurde, ma se lo fai avrai il miglior antiaffondo del mondo (ok Poeta è pazzo un cialtrone ecc...) dietro butta il GAS, quello con PRECARICO REGOLABILE, l'altro a MOLLA ROSSA O ARGENTO e.... comprati un TECNOETRE tra i 24 e i 30 euro, quelli neri brutti da due soldi, ci aggiungi la prolunga superiore ammo post large fram- PX quella più corta in vendita (mi pare 32mm guarda su TONAZZO che le ha mi pare) in caso puoi togliergli anche 5mm con la sega a ferro se ti tocca la marma sottopedana (dipende dalla marmitta che hai ma se alzi dietro alcune marme battono in pedana) insomma capito come e cosa fare copn l'alzo smonta e rimonta, la setti ben altina dietro, ricorda che puoi volendo anche alzare e poi scaricare la molla (il TEKNOETRE ha molla dritta per vespa PXE avviamento elettrico e non quella a botte tipo special è più sottile e monta meglio vicino ai collettori di marmitte racing è più modulare e puoi volendo scaricarla svitando un paio di giri la cupola di carica sopra) scaricandola l'ammo segue meglio la strada, in vero ALZO e SCARICO e molla dritta o a botte richiedono un minimo di cognizione per darti il giusto assetto, poi dipende dal tuo peso anche, ma pur vero che con 35 euro di ammotizzatore post nuovo ed un gommino avrai risultati in alcuni casi migliori di roba costosissima bella a vedersi quanto ti pare ma che al primo dosso se non ti spacca il telaio ti scalcia in aria come un purosangue da domare!!! credo tu ci abbia capito poco o nulla.... foto MAI.... quindi vedi tu... "... la mia nuova vespetta è velocissima, affronto la lunga curva che dalla Salaria immette ai Prati Fiscali tenendo l'esterno dove l'asfalto è più pulito e valutando bene gomma ed ammo, poche centinaia di metri mi separano dal "dosso" due le opzioni ; o esco ora e subito svoltando per Via Val d'Ala e rinuncio, o proseguo affondo gas e mi butto!!! Sono troppo più veloce dei miei pensieri però e con mio stupore l'uscita per Val D'Ala mi sfugge sulla destra, non potendo quindi più tirarmi indietro affondo gas e passo sotto al ponte ferroviario Salario," rivolgendo il mio pensiero al troppo piccolo e dimenticato eroe UGo Forno", mi accingo ad affrontare il lungo ed impercettibbile dosso posto in piena curva dopo il ponte, eccolo il dosso sò che è vicinissimo seppur invisibile (per un gioco di prospettive e luci), davanti ho strada libera, mai vista strada libera qui di solito è un inferno di traffico che vomita il mondo esterno dentro la metropoli, ma non oggi, non in questo agosto sfolgorato di sole, sono tutti altrove d'altronde ed io sulla mia vespetta estiva ho finalmente strada libera, artiglio dunque con mani di insetto (vespisti sumus) le leve tipo PX, pizzico leggerissimamente la leva sx inducendo la frizione a slittare lunga per meglio accompagnarmi oltre il dosso, i gomiti sollevati, i piedi puntati in pedana uno avanti ed uno dietro da ottimo surfista, leggermente inclinato a favore di curva perdo peso e mi rendo leggero come piuma, eccomi, la vespa plana sul dosso senza scossoni al pari di una filante tavola da surf sull'onda lunga, l'avantreno è impercettibilmente sollevato forse 1-2 mm da terra ma il posteriore è ben saldo all'asfalto e ne segue ogni singola pietruzza del bitume, (mi sono superato quest'anno con il settaggio dico tra me e me), mentre sono in curva totale a velocità folle contro ogni legge della fisica! Plano e riguadagno terreno con l'anteriore che non si scompone affatto tiro un paio di gradi ancora giù il telaio con le spalle per evitare di perdere l'unica traiettoria possibile mentre i polsi caricano verso il basso l'avantreno ritrovando l'aderenza perduta, tutta la quarta è allora scaricata nel silenzio dell'assenza, solo la mia marmitta fà un baccano terribbile vomitando gli oltre 9000 giri che ha in pancia , quando.... un semaforo sul ROSSO mi riporta alla reltà della strada e mi costringe a frenate impossibili per i due piccoli tamburi, eppure anche stavolta davanti non affondo ed ho sempre tra le mani e nella leva dx un millimetro di flessibilità che mi evita di scompormi, la piccola furia bianca si arresta sulla linea bianca mite come non avresti mai creduto un solo attimo prima, il battito regolare e cardiaco di un minimo perfetto è accompagnato dal coro ipnotico di Cicale distratte su Platani secolari (i platani di Via dei Parti Fiscali sono piante monumentali) . Nel box la piccola vespetta bianca emana calore e sudore, mi piace l'odore di una marma nuova che si brucia e dell'olio di qualità ma forse mi dico son troppo vecchio, troppo malato, troppo alto per simili sciocchezze! Così mi rimprovero per questo mio solito azzardo sul dosso mentre carico sulla wagon la mia tavola e parto per la spiaggia, nessuna onda in agosto nel mare placido di OSTIA, verranno forse ad ottobre con le prime mareggiate, la bandiera rossa allora sventolerà tesa schioccando la sua tela strappata ma il mare a mio dire non sarà mosso, ma solo stupendo con quel suo color piombo nel celo grigio che tanto bene si intona ai miei capelli o a quel che di essi ne rimane, questo è un mondo in bianco e nero e non conosce catalyzzatori, personal computer e smartphone, un mondo fatto di vento e miscela, il mio mondo, mai veramente piccolo, mai veramente antico.". VESPASURFING
  6. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    vada per la 67 originale e pignone di allungo z23.... se la provi con la simonini, ogni padella ti deluderà, quando la cafonaggine di una marma a serpente ti entra nel cuore passando dall'udito, ogni altra musica o è troppo roca o è stonata!!!
  7. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    se monti la SIMONINI e il CARBURO da 24, valvola 4+4 come minimo, e raccorda i fori che il 24 bacia male il foro scatola e quello ammissione sul carter della 125cc.... frizza 6 molle con anello, dado Pinasco o DRT al posto della ciofeca a torre originale, kit 3 dischi originale con 6 molle non troppo dure.la 23 65 è lungaa mio dire, perchè girerà altino epiù aumentano i giri più il rapporto si accorcia, con il volano LML và booomba!, insisto sulla sola CORONA DRT z 65 per pignone da 20-21-22 PX.
  8. togli il serbatoio e fodera l'interno del pozzetto con neoprene adesivo da 4 mm circa, se lo trovi prendi quello a fogli adesivi su di un lato.... aggiungi però due bei fori da 12 mm sul fondo della vascetta portaoggetti e verificache gli scarichi in fondo al pozzetto abbiano i fori ben liberi.... così prende aria èer bene, la LML è foderata così all'interno ad esempio.... la marmitta chiama MARRI e ti fai fare una PYPER con silenziatore dedicato lunghissimo da 45 cm consiglio di provare in falso montaggio la MDM per vedere se il silenziatore tocca in affondo sul bordo inferiore della fiancata sx special...
  9. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    Ok immaginavo che ti incasinavi con la FRIZIONE.... allora..... hai scelto il tuo rapporto ovvero il 23-65 Pinasco DE vediamo le opzioni. 1) - la new freen 7 molle pignoen da 23, la monti brutale sulla corona originale da 67 che hai già dal rapporto nativo, lo sò dovrebbe NON montare sulla corona 67 essendo molto probabilmente il pignone da 23 fornito in abbinamento alla sette dischi Newfreen predisposto per corona 65 Piaggio Vespa 200 diversa come dentatura dalle corone 67/68 per pignoni 20-21-22 vespa 125/150cc (e sò tre) , ma come dice un famoso detto "Tentar non nuoce". quindi prima compra la frizione 7 molle (LA MONTI COSì COME è NO-PROBLEM CON POLINI 177), e lqa abbini alla corona 67 (rapporto finale 23/67 migliore ed un pelino più corto del certo lungo 23/68) e poi, SOLO POI LA 23/65 PInasco con pignone solidale a piatto conduttore da 108mm per frizza sette molle, aggiungo che la 7 molle monta ma bisogna limare un dentino del carterino coperchio frizione una banalità che richiede pochi minuti, la sette molle non necessita di anello, ma comunque montaci il dado chiusura rinforzato e se vai sul sito DRT vendono anche in casol'ultimo disco di chiusura rinforzato, sostituisce l'anello saldato sulla campana raccoglidischi diciamo in una qualche maniera ed in fin dei conti lo monterei se fosse il mio motore, serve e comuqnue serve la rondella sottostante, misura la tua e prendi quella più alta di 0,3-0,4 decimi non di più, il perchè è lungo a spiegarsi ometto. 2) - se il pignone da 23 fornito con la Newfreeen frena, batte strano sulla corona, se non hai la minima fantasia di fare un falso montaggio per fare questa prova incerta di compatibilità pignone newfreen e corona 67 piaggio, prendi il KIT Pinasco ed amen, ma ha corona da 65, predisponiti mentalmente al fatto che sia lunga (non è detto e và provata prima per certo) e quindi a dover comprare un pignone di accorcio da 22 compatibile Pinasco. 3) campana raccogli dischi completa di anello per frizza sei dischi, dado ed anello chiusura renforced, un KIT molle e dischi regular (di solito le molle dei KIT sono sempre un pò più dure di quelle originali a prescindere), la monti con il tuo PIgnone da 22 e ci abbini la CORONA Z 65 DRT, è la soluzione più facile ed economica, ma siccome un pelino corta stavolta, servono pneumatici appena altini quali i METZLER ME1 per altro ottimi a mio dire. 4) La otto molel renforced Newfreen.... 120 sacchi spesi bene, ma in vero io ho sempre preferito le sette molle, problemi di strappo a parte ad essere sinceri.... in quel caso bronzina BGM.... vabbè chi più ne ha più ne metta!
  10. Se avessi provato il tuo motore saprei per certo consigliarti! Che marma monti ora e come và il motore?
  11. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    NO meglio il KIT comprensivo di volano che hai segnalato al prezzo di 51,49!!! Dovrebbe essere quello della LML 125/150 2T privo di cremagliera avviamento venduta a parte... il volano serve, pesa meno di quello originale della PX è ELETTRONICO e non avrai casini con l'anticipo! GOMMINO, TAPPO DADO VOLANO (mettilo), STAFFA, CENTRALINA, PIPETTA POLINI (in silicone) li prendi separatamente saranno altri 60 euro di robetta + 8 di spedizione da TONAZZO sponsor di questo Forum mi pare (non mi bannate se ho detto una castroneria era solo per dargli indicazioni facili chiare e dirette)... Per la frizione hai ovvio molte opzioni scegli quella che più ti piace... la sette molle di solito regge meglio anche senza anello ma il numero dispari di molle non permette i settaggi 3 dure+ 3 morbide, come ben detto CAPOMECCANICO, però ci sono 1000 però, infati la sette molle nonnecessita di molle rinforzate con il POLINI avendone una in più, pesa di più ma quasi è da preferirsi con un rapporto lungo e il Volano LML da 2 Kg. Per il rapporto da 23-65 potrebbe andare bene sul tuo prima serie che ha cambio cortino, abbinandolo ad una marmitta a padella tipo la sito Plus che già hai, alle brutte se non piace compri il pignone da 22 di accorciamento e in pratica ritorni sul setting che ti consigliavo da 22/65... la primaria Pinasco in fin dei conti è bella e costa poco più della sola corona DRT z65. NON MONTEREI invece il carburo da 24, rimanendo sul 20-20 + torretta del 24-24, assurdo ma con il 20 "secondo me" và meglio se opti per l'ALBERO ORIGINALE ed allunghi solo la valvola 4+4... e poi lavoreresti meno sia la scatola che la base carburatore (vanno raccordate lo stesso infati), và certo bene anche con il 24 ma ti rimane probabilmente più sporco in basso, il fatto è che andrebbe provato per sapere se meglio uno o l'altro.
  12. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    Ok... ora che sappiamo cosa hai settiamolo.... PRIMO esistono tre tipi di settaggio: 1 - quello turistico 2- quello sportivo 3- quello GIUSTO! ovvero sono tutte cavolate, il motore che và forte è sempre quello ben fatto e come diceva tanti anni or sono un Vespista migliore di me: " esiste d'altronde una sola maniera di fare le cose, tutte le cose, quella giusta!!!", quindi andiamo a settare nel MODO GIUSTYO questo 177 Polini. CILINDRO: quel che hai, ma con abrasiva da 240-280 e poi con più sottile 600/800 e svitol passa con forza e con il pollice gli spigoli delel finestre dei travasi e dei bordi del foro scarico in canna, poi lava tutto con benzina e lubrifica alla fine con un velo di svitol....il foro scarico se hai un trapanetto veloce lucidalo innestando carta vetrata a cilindretti se la hai o ingegnandoti, lucida anche l'interno della cupola della testata più che puoi, ci si perde alla fine tre oretet a far tutto, e serve in vero a poco o nulla a mio dire ma crea quel rapporto uomo macchina che ben ti predisporrà alle fasi successive.... (!?) CARTER: vanno puliti meglio.... ho detto meglio quindi rilavali oltre che a gasolio, anche a benzina e poi paglietta e punta di cacciavite per gli angoli più ostici, risciacquo a solvente e alla fine sgrassatore ed acqua, devono profumare oltre che brillare! Ora usando la guarnizione fornita nel KIT riproponi il disegno dei travasi di base del cilindro sui carter e, senza andare troppo in fondo, riproduci lo scivolo (anche a lima se sei molto bravo e paziente) guardando meglio infatti il travaso và allungato, c'è chi taglia la finestra sul cilindro (ha forma ad L) e la rende rettangolare , tu NON FARLO, proponi sul carter solo uno scivolo che guidi i flussi verso la parte di travaso aggiunta sul cilindro, CONSIGLIO per farlo di infilare sui prigionieri il cilindro sul semicarter lavato e disegnare con una "penna a ferro" la sagoma del travaso , una volta sfilato il cilindro avrai perfetta sia la sagoma superiore che interna., non basta il foro valvola, poggiaci sopra la scatola porta carbuuratore ed allinea e rifinisci tra di loro i fori di ammissione vedrai hanno una sagoma diversa, al dunque togli la scatola così lavorata e proponila in falso montaggio con il corpo del carburatore (smonta la vite regolazione aria e tutto però) andando a raccordare ora il foro del carburatore a quello della scatola, devi insomma creare una specie di condotto privo di spigoli vivi sul flusso, non serve chissà quale perfezione ma vedrai che spigoli ne ha e pure tanti, basta sovrapporre al semi carter smontato e pulito scatola e corpo carburatore e verificare il da farsi, lavoretto facile ma fondamentale per i flussi.... ALBERO: un 177 gira ben più forte di un 150 Piaggio, il POLINI poi è sempre stato un cilindro che ancora oggi se ben settato sà dare grandi soddisfazioni, l'albero vecchio andrebbe POSTICIPATO, e puoi solo posticiparlo perchè.... ruotando in senso orario la finestra inizia ad aprirsi sul lato dello spinotto, ANTICIPARE significa farla aprire prima, ma siccome c'è la spina del piede di biella non puoi lavorarlo in quel punto, quindi i famosi alberi ANTICIPATI sono in realtà POSTICIPATI, e a te serve un pò di POSTICIPO ed un pò di ANTICIPO, come fare quindi per dargli anche un pizzico di anticipo? facile, stando ben attento a non rovinare la tenuta della valvola andando a toccare i bordi laterali della finestra, con una lima quadrata o una fresa (la fresa richiede mano ferma) andrai a logica ad allungare la VALVOLA nella parte posteriore diciamo di minimo un paio di millimetri (ad okkiometro 5°/ 6°) PUOI DARGLI LA SAGOMA CHE CREDI RETTANGOLA O OVALOIDE, questo abbinato all'albero anticipato auemnterà le FASI di ammissione, cioè l'intervallo di tempo in cui la benzina viene palata nel cilindro adeguando la portata allo scarico e alle maggiori pressioni, tardotto corre una cifra! BILANCIATURA ALBERO: chissà mai quale esperinza servirà! Piglia un frullino e montaci disco nuovo sottile taglio acciaio e ferro, poggia anche senza cuscinetti l'albero su due coltelli o due quel che ti pare e fallo dondolare accompagnandolo per l'occhio di biella superiore (dove và lo spinotto del pistone per capirci), NOTERAI CHE LA SPINA DEL PIEDE DI BIELLA, non si ferma mai ad ore 12.00, ma tende sempre a cadere o ad ore 13 o ad ore 11, ora togli un bel pezzo di spalla lato volano (quella che non ha funzione di valvola ma solo di bilanciatura), si tagli facile con il frullino vedrai.... ti allego come và tagliato grossomodo... questo è un economico Jasil anticipato per vespa 200 ma la spalla se hai l'originale in ottimo stato potrai tagliarla tu bilanciando anche a minkiam serve a diminuire peso e vibrazioni.... ovviamente se usi l'originale dovrai anche lavorare la spalla lato valvola POSTICIPANDO-lo, compralo nuovo e fai prima... RAPPORTI: il rapporto tra i denti della corona e quelli del pignone ti dice quanto sono lunghi es: 67/22=3,04 67/23=2,91 65/23=2,82 più il rapporto è basso più son lunghi, io opterei per dei rapporti cortini adottando la corona Z 65 di DRT abbinabile a pignoni 20/21/22 originali primarie Piaggio vespa 125/150cc ovvero 21/68, 22/67, 20/68 e loro combinazioni 22/68, 20/68 atetstandoti us un rapporto pari ha 65 DRT/22=2,95 sei cioè un pelo più lungo dell'originale ed un doppio pelo più corto del pignone da 23, vero è che la CORONA Z 65 DRT costa più di un pignone da Z 23 (abbinabile a corone 67/68 piaggio), ma se la vuoi che spinga forte e abbinata ad una marmitta degna quindi volano leggero ecc, è questa la giusta scelta, ma.... Vi conosco e tu vuoi usare il volano a puntine pesantissimo con il POLINI, quindi ti serve un rapporto più lunghetto, meno da GIRI, più da VIAGGIO, peccato... allora in quel caso il PIGNONE da 23 è la scelata giusta.... mentre i rapporti da 23/65 originari vespa 200cc sono a prescindere troppo lunghi, li tira se abbini a marmitta molto chiusa tipo una SITO PLUS, ma allora non avrebbe senso montarci un 24-24 raccordato di base, e tutto questo casino, infatti la SITO vanifica tutto il lavoro di raccordatura, certo se lo fai rimane utile un domani, ma cavolo, è un vero tappo la SITO!!! CARBURATORE: con marmitte SITO PLUS (rumorosa ma buona), SIPROAD, POLINI ORIGINAL o ancor meglio coattissima SIMONI a serpentone, ecc... il 24-24 raccordato di base (strombatura) magari con un bel coperchio alto PINASCO (50 sacchi!) ed un CONETTO VENTURI delal POlini o della Pinasco e sacrosanto getto da 126/130 punti di max e 50/160 di minimo sono la morte sua.... ma se opti per marmittella minimale tipo SITO PLUS RMS o PIAGGIO, non montare il 24 o ti và male (ricordati che te lo avevo detto) meglio andrà un banale 20-20 con sola toretta a portata maggiorata Spaco, serve d'obbligo, oppure 20-20 e torertta del 24-24 se le guardi sono differenti, appunto... in caso questa roba da due lire della SPACO veduta come ricambio fà il suo dovere 20 o 24 che sia.... il "tubo benzina" serve RIGOROSAMENTE IL PIAGGIO ORIGINALE costa 9 sacchi ma Và preso PUNTO. FRIZIONE: dimentica la SEI MOLLE originale, devi montare qualcosa che non ti frulli carter ed ingranaggi alla seconda aperta di gas post rodaggio! Se gira come deve supera gli 8000 g/min (ora se và ben che vada gira a 5300 c'è un abisso), ovvaimente esiste di tutto, ma spendendo tra POCO e il GIUSTO ti dò due opzioni... 1 - SEI MOLLE RENFORCED composta da cestello con anello antiesplosione, dado serraggio, anello chiusura rinforzato e kit dischi economico VNb PX GT dlla Pinasco ad esempio questo 25 euro.... il tutto abbinalo alla rondella di spessorazione da 3,4 o 3,8 a seconda della misura che ha il tuo spessore attualemnte (metti quella che segna +0,3/0,4 rispetto alla tua non di più) e s ela vuoi davvero morbida alla leva un rallino a cremagliera al posto di quello in ottone originale è la morte sua.... cosat un botto però! ovviamente puoi tradurre il tutto in sette molle vespa 200 volendo (diametro maggiorato da 97 a 108mm e una molla in più) ma dovrai aggiungere il piatto conduttore diametro 108mm con solidale pignone da 22 (sempre per primarioe 125/150cc che la 200 monta pignoni diversi come forma dei denti ricordalo!).... 2 - banale NEWFREEN 8 molle renforcede, cosat alla fine meno di tutte le parti sopra elencate ed è ottima, per altro rimane alla leva molto più morbida di un set da sei molle rinforzato che magari dovrai smontare e cambiare più volte prima di trovare alla leva il giusto compromesso tra morbidezza e forza del motore.... è questa in foto ha anello pignone da 22 specifico e tutto, sempre però spessore +0,3/0,4 il ralllino non serve è morbida alla levala 8 molle tipo PX my alla fine fai prima e meglio a mio dire... MARMITTA: fondamentale per la scelta del rapporto, già detto molto, io monterei la SIP ROAD, pur amando la POLINI ORIGINAL che però ha un limite davvero inficiante, infatti è molto aderente alla pedana e seppur migliore come rendimento ai medi e sopratutto ai bassi alla rivale SIP ROAD, mantenendo un sound parecchio più bello di qualsiasi marmitta provata (è favolosa sulle modifiche come questa e sugli originali ritoccati) ma... purtroppo, se alzi il posteriore, il collettore tocca sulla pedana e non lo permette! E con un motore che come nulla ti scarica lo strumento dai retta gomme ed ammo vanno rivisti per come ti dirò, o ci si ammazza, non rimane che la SIP ROAD quindi...o una espansione comune quale la cafona al punto giusto Simonini o la dedicata Polini a serpentone o quel che ti pare che non sia saldato a coni e/o racing.... niente di BIG o di Racing quindi.. ma nemmeno ridicole SITO RMS o Piaggio... vanno bene per il 125 o il 150 originale quelle infatti! polinioriginal, polini a serpente, siproad, sito plus, simonini nera silenziatore in kevlar. Quale monterei? Per certo la Simonini, da arresto imemdiato, ma esperienza di guida unica e cucita addosso al POLINI 177 ghisa old style. ACCENSIONE: ok a puntine non se ne parla immagina e con ragione, il condensatore per PX poi..... l'RMS di ricambio non funziona (provati 16) ed il vecchio è cotto quindi poco rimane in alternativa, poi a 8000 g/min mal che vada le platinate fanno davvero fatica, statore da due lire elettronico quindi ed andare! Occhio però al ricambio RMS base blu, devi allunagre le asole che ha il piatto di base sfasato di 10°, errori di cineseria credo, ma risolvibili con poco e lo statore in fin dei conti è buono e collaudato, per il VOLANO esiste il suo ovvio ma pesa tanto, i nuovi modelli invece hanno quello di alluminio con la cremagliera per l'avviamento elettrico, detta cremagliera due martellate e viene via e ti ritrovi con un volano dall'ottimo peso di 2 kili secchi!!! Per altro bilanciatissimo, FAVOLOSO sul 177 Polini, il volano in questio è venduto con i KIT completio di trasformazione comprendenti BOBINA/CENTRALINA e supporto STAFFA CENTRALINA, manca solo il gommino tra SCATOLA BT e CENTRALINA e una PIPETTA ad alate prestazioni e sei a posto! centralina, gommino, statore 6poli, staffa supporto bobina, tappo dado volano, volano LML senza ghiera 2 Kg. per completezza di informazione esiste il KIT completo sui 160-170-180 sacchi in rete comprensivo di volano performer.... consiglio l'utilizzo di una PIPETTA POLINI o simile in silicone per ridurre la perdita ed eventuali scariche indirizzate più che alla candela alle alette della testata.... ALTRO: ammo posteriore leva la molla a botte e procurati la molla dritta delle versioni con avviamento elettrico, o meglio compra un economicissimo ammo post della TEKNOETRE sui 25 euro che và benissimo ed ha la molla giusta, aggiungi prolunga + 3 com alla staffa superiore di prolunga ammo post presente, o in alternativa compra la stafaf della PX 200 non ricordo quanto sia alta ma è la più alta che si trova, le misure non le ho a mente ogni volta prolungo in base alel esigenze, devi alzare quell'ammo posteriore e scaricare appena la molla in compressione , sarà morbido ed alto e ti terrà incollato alla strada dandoti un assetto migliore, niente roba DURA dietro o spacchi il telaio e salti ad ogni dosso e ti ammazzi! Davanti vedi tu.... per CERCHI E GOMME cerchi FA ITALIA in LEGA, esistono scomponibili camera aria e tubless, sono in realtà gli stessi con in piu' un kit di valvola e o-ring che li trasforma in tubless, esiste altro ma questi te li consiglio per design costi e robustezza poi vedi tu.... GOMME, assurdo delle KENDA, sì ti consigliod elle KENDA!!! E pure da bagnato se è per questo, follia totale??? Montaci senza indugio le K 701 misura 350X10" standart vanno bene ogni tempo pure fango e sono robuste anche in piega totale agosto 40°, stregate sono stregate!!!! O più classiche e performanti METZLER ME1, generose e solide, allungano un pelo il tuo rapporto in vero molto esplosivo e sul corto (corona Z65 DRT su secondario PX 1^ serie). ovvio un mini-parabrezza che aiuta e una bella striscia adesiva ROSSA o quelle per PX stile RALLY e coppia specchi FAR CROMO con manopola PX My colorata ben cicciotta solida e comoda.... renderanno la tua vecchia PX puntine da 125cc una Vespa sportiva aggiornata ai nostri tempi..... pronta ad ogni semaforo e su ogni strada ad affrontare il Domani! "CI SARA' D'ALTRONDE SEMPRE UNA VESPA IN STRADA ED UNA STRADA PER OGNI VESPA....." PDD
  13. l'Hp ha un particolare volano con magneti e taferro lisci e ventilante in plastica aggiunta, per questo pesa poco, ha il cono 20, ma che io ricordi è PER SEI POLI!!! Quindi è incompatibile con al tua 4 POLI, che poi esista un volano con 20 per 4 poli è certo datosi che la PK XL e la sucecssiva PK XL RUsch nelle versioni prive di avviamento elettrico montavano appunto cono 20.... il fatto è che questo volano è in pratica quello della PKs con camma centarle da 20 e quindi il PESO rimane invariato a 2,2Kg e spicci.... lo puoi tornire appena sulla flangia ed arrivare a 2 kg eventualmente... ma ritorno a dire che un albero cono 20 ed una sei poli sono più facili da reperire e costano una cifra decente nell'usato (100?) ricabli fili e pick-up e ci tiri fuori anche la linea di corente per lo STOP posteriore volendo! Oppure albero 19 (che hai) accensione 4 Poli (che hai) e ti cerchi il volano specifico old vintage PINASCO in fibra cono 19 per vespa PKs... a trovarlo....
  14. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    Ok, come al solito si parte dall'inizio, resetta e vediamo in primis foto del cilindro che hai, poi vediamo il resto.... comunque il volano a puntine se predisposto con sensore per PICK-UP funziona con statore elettronico ma và posticipato di un bel pò.... non ricordo bene quanto ma dovrei avere foto di come và posizionato... e comuqneu se cerchi sul sito di certo trovi...
  15. poeta

    Cilindro VMC 100cc

    se hai un volano che pesa meno di 1,8 consiglio cuscinetto a sfere in tolleranza C4, c'è chi preferisce la gabbia a rulli, ma ti dirò che io sono dell'idea che la gabbia a rulli vada abbinata a volani da oltre 2 Kg ovvero pesanti... il cuscinetto costa 8 euro non è chissà quale salasso, dovrebbe avercerlo anche la panetteria sotto casa credo...
  16. Huston.. abbiamo un problema.... Il 130cc in genere non ama volani dal peso superiore ai 2 KG, il volano per 4 poli quale che sia la misura del cono pesa 2,3 a dir poco....vedi tu.
  17. poeta

    Rapporti px 125 1 serie 177 consiglio

    Allora PX 125 prima serie denti stretti quarta da 44... Uhmm... mumble.. mumble.... CILINDRI: ne sistono ovvio una infinità i due che fanno al caso tuo mi par di capire siano; il 175 Dr, montalo con basetta da 0,8 sotto e testata del 177 POLINI ghisa, oppure la sua ma devi spinarla sotto di 0,8mm, con il Dr non raccordi i travasi dato che il cilindro li ha identici a quelli sui carter originali.... oppure il 175 POLINI alla fine per il discorso che non devi montarci la basetta sotto ed hai già la testata Polini nel kit spendi uguale ma, c'è un ma i travasi sul cilindro sono diversi da quelli sul carter e DEVI RACCORDARLI affinchè il kit funzioni per bene e sia affidabile e prestante, o il KIt diventa scarso e perde di logica e buon senso... RAPPORTI: il DR tira un pignone di allungo da 23 sulla tua primaria da 22-67, ma ATTENZIONE il pignone da 23 modifica NON E' LO STESSO PIGNONE DA 23 DELLA RAPPORTATURA 23/65 DELLA VESPA 200!!! Quindi serve un pignone da 23 specifico per corone originali 67-68 denti vespa 125/150 mod. GL Gt GTR SV Sprint Ts Px 1^ser ecc... il Polini se raccordato ed abbinato ad albero anticipato invece tira davvero di tutto avendo più cavalli (và anchedetto che un Dr ben settato potrebbe avere però più cavalli di un POLINI montato P&P) dipende in vero molto dalla marmitta, se usi la SITO PLUS tirerà rapporti più lunghi diciamo dal 23-67 al 25-65 della 200, se monti e ti consiglio di farlo una POLINI ORIGINAL o una SIP ROAD devi tenerti più corto di rapporto dato che più è libera la marmitta più gira alto il motore più deve essere di conseguenza corto il rapporto, in questo caso con marmitta adeguata (dalla SIP ROAD ai serpentoni quale ad esempio l'ottima Simonini) ti consiglio il tuo pignone da 22 abbinato a CORONA DRT DA 65 DENTI SPECIFICA PER PIGNONI ORIGINALI VESPA 125/150 da 21/22, anche qui volendo potrai allungare con il pignone da 23 volendo, ma non avrebbe senso perchè costruiresti una 23/65 con pignone DRT e corona DRT specifici per dentatura tipo originale e non compatibili con dentatura primaria vespa 200 da 22/65, cioè avresti una 22-65 alla fine identica alla 23-65 del 200cc seppur con forma dei denti diversa, probabilmente TROPPO LUNGA COMUNQUE.... CARBURATORE: quale che sia il carburatore, cambiare la torretta filtro/spillo con quella ricambio SPACO per vespa 200 ed il getto max portarlo da 102 a 105 (con il DR) e a 108 con il POLINI, al fine di garantire un sufficiente apporto di carburante.... MARMITTA: la Padella della SITO che hai con il DR ci stà volendo, stretta ma ci stà, servirebbe la POLINI ORIGINAL o la SIP ROAD, o una MEGADELLA BASE (artigianale), con il POLINI a seconda del rapporto scelto hai più scelta, quei 2-3 cv in più del kit ben montato ti permettono di montare anche marmitte espanse o semi espanse oltre alle Padelle sopra citate, per altro raggiunge un numero di giri motore maggiore e quindi ha più elasticità è insomma migliore se ben montato ed abbinato alle giuste componenti. ALBERO. quel che ti pare che sia con fase maggiorata (ovvero diciamo anticipato). FRIZIONE: dimentica con il 175cc la frizione originale, spacchi al 99%, se ne parla quando hai scelto che cilindro montare , la frizione infatti contiene il PIGNONE di allungo ed in base al rapporto quindi saprò consigliarti.
  18. poeta

    135cc zuera SS carburazione

    esatto ma il 45 di getto comunque ci stà tutto... quindi rimontalo e solo poi regoli la vite l'aria, nel senso che.... più che ingrassare ed averci un getto minimo piccolo, io smagrirei svitando a tre giri la vite laterale adottando il getto minimo normale (in effetti mi pare sia quello fornito nel KIT, sul PHBL invece i getti del minimo sono sempre un pelo più grandi tipo 50)
  19. poeta

    rapporti per 130 Polini

    Se vuoi che vada bene la 27/69 ma devi accorciare il pignone con quello da 26.... fondamentale la raccordatura dei travasi del cilindro sul carter o qualunque cosa tu faccia NON andrà mai decentemente.
  20. poeta

    135cc zuera SS carburazione

    Scendi a 110 ma non oltre e poi ... hai altre tacche per abbassare lo spillo? Dico questo perchè scendere troppo di getto max significa smagrire da dopo il primo quarto (circa) su tutta l'apertura del gas e potresti ritrovarti a regimi massimi con un egtto insufficiente, devi insomma smagrire solo i medi.... ma 110 di max è un getto grande e non ti crea problemi... credo... candela permettendo.
  21. poeta

    135cc zuera SS carburazione

    hai ragione intendevo il diametro medio, invece C è l'altezza di una sezione, il concetto è che più uno splillo è cicciottello più questo sarà magro.
  22. Se hai travasi raccordati, testata dedicata, albero anticipato, carbura il 28 PHB,.... altrimenti di corsa rimontare SI 24-26-28 dedicato simil originale....
  23. poeta

    135cc zuera SS carburazione

    PRIMA TACCA sopra o sotto? SE tutto giù (prima tacca sopra) devi cambiare lo spillo, Se tutto su (prima tacca sotto) devi salire due tacche, se abbassato lo spillo migliora scendi a 110-115 di getto max, se invece NON MIGLIORA devi cambiare SPILLO (ma di solito và bene quello fornito, io ho avuto il PWK da 30 su un POLINI alu EVO ed era carburato perfetto). comunque se dopo il primo 1/4 di gas imbroda significa che devi usare uno spillo che abbia la sezione "C "più cicciottella e faccia passare quindi meno benzina, il più magro quindi è quello più largo per capirci... tipo il JJM delal tabella, ma credo tu debba solo spostarlo verso il basso... dipende da cosa intendi per prima TACCA insomma...
  24. Marmitta troppo grande, serve una più modesta VCM da pochi euro, carburatore carburato a minkiam, compra senza esitazioni il CP Polini da 24 e scatolina getti per settaggio fine del massimo.... Kit DRT condensatore e puntine... andrà a booomba!. primaria 27/69DD giusta se hai cluster con quartino da 20, s enon tira la quarta sei troppo grande i di marmitta, lo scarico non l'ha toccato a mio dire e la basetta da 1,5,m sotto è di 0,5mm troppo ampia.... ripeto nuova marmitta più sottile e meno voluminosa, nuova basetta da 1mm sotto, carburatore CP 24 e getto max da 105/110, condensatore e punte DRT, quel coso allora vola.
  25. I travasi lavorati a semicerchio sono più facili da riproporre sui carter, la loro sagoma permette di lavorare di sguincio e seppur più ampi sono certo che si raccordino più facilmente e senza dover creare spigoli troppo accentuati come quelli presenti sui varii cilindri in Ghisa POLINI DR ecc... quelli classici insomma di forma trapezoidale, che troppo spesso portano alla foratura del carter... Il foro di scarico in foto sembra il classico 25/26mm di diametro, più grande avrebbe poco senso dato che il 90% delle marmitte in vendita di fascia media ha quella misura all'incirca. Lascia ben sperare la guarnizione in testa ed il fatto che la testata non sia ad incasso, questo infatti permetterebbe facili settaggi e rifasature minime della fase di scarico, se questo come al solito fosse su fasi medie sui 170° ad uso turistico-cittadino . Il costo spero sia contenuto.