Vai al contenuto

Rimontaggio PK 50 XL RUSH "della suocera"


Messaggi consigliati

Ciao a tutti, è un bel po' di tempo che non mi dedico alla Vespa...a parte qualche raduno...
Dopo 2 anni abbondanti (per la precisione 3 dal battesimo del motore) mi sono finalmente deciso a rimontare la "Vespa della suocera".

Vi rinfresco la memoria...ci eravamo lasciati con il primo avviamento del motore:
(visto che la discussione è un po' datata, per il rimontaggio ne apro una nuova)


Poco tempo dopo è stata finita anche la scocca (Rosso Corsa P2/5), ma il progetto è stato messo in disparte perché ho comprato casa e diciamo che ho avuto il mio da fare…

Adesso direi che è arrivato il momento di rimettere insieme il tutto, purtroppo sempre a tempo perso, ma almeno per primavera vorrei metterla in strada...spero che il motore non si sia stagionato troppo 🙏
Questo fine settimana cerco intanto di portare la scocca (e tutte le altre parti verniciate) in garage a casa dei miei, dove ho il motore e tutta la minuteria già ripulita dalla ruggine e fatta zincare.

La prima cosa che penso sia il caso di fare è quella di montare il tamburo posteriore, mettere l'olio ed accendere un po' il motore.


Che ne dite di accomodarvi in garage con me?
Avrò sicuramente bisogno di qualche consiglio...

  • Like 4
Link al commento
Condividi su altri siti

Buongiorno, ancora non sono riuscito a portare la scocca al garage dei miei.

Nel frattempo vorrei iniziare ad ordinare alcuni pezzi che mi mancano per il rimontaggio...
Sapete se esiste un kit di cavi e guaine specifico per la Vespa RUSH?  Soprattutto per l'attacco alla camma flottante anteriore.
Mi piacerebbe montare guaine teflonate.

Il bordo scudo è giusto quello nero in gomma?

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 month later...

Salve, sto andando a rilento...aggiorno il post con notizie non tanto belle purtroppo...

Ieri finalmente ho portato tutto in garage dai miei, ma c'è stata una sorpresa un po' amara:
la scocca e tutte le parti verniciate erano state incartate con del pluriball e messe su un bancale per conservare tutto assieme, ma evidentemente la vernice era ancora troppo fresca ed il pluriball ha segnato tutte le superfici con le quali è stato a contatto (per anni tra l'altro), è tutto a pallini.

Inoltre, nel magazzino dove era stata "conservata" fino a poco tempo fa, qualcuno deve aver urtato la scocca perché abbiamo trovato 2 bozzi sullo scudo ed un graffio sul parafango...

Mi tocca riportare tutto al carrozziere per dare una lucidata e per far sistemare i bozzi 🤬

 

Nel frattempo posso finire di montare il motore e mettere l'olio cosi da rimetterlo in moto (mancava il tamburo che era in carrozzeria) e posso iniziare a rimontare la forcella con il piatto porta ganasce (qui probabilmente avrò bisogno di aiuto perché non sono sicuro di ricordarmi come si rimonta).

Link al commento
Condividi su altri siti

Ragazzi ho un quesito...

La scritta PIAGGIO bianca sul retro della sella è del tutto scolorita, si intravede solamente in certe condizioni di illuminazione.

Qualcuno sa darmi qualche dritta su come ripristinarla?
Ho visto che sulla baia si trova da comprare lo stencil adesivo, ma poi non ho idea di quali prodotti usare per fare il lavoro.

Forse è meglio sentire un tappezziere?
Fatevi avanti...

Link al commento
Condividi su altri siti

Si può rifare con lo stencil, ma l'altezza dei caratteri deve corrispondere esattamente, come dimensioni, altezza e spaziatura, a quelli già presenti. A meno che tu non riesca ad asportare completamente la vecchia scritta. 

Va usata vernice spray per pelle/vinile.

Modificato da DoubleG
  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie della dritta.

La vecchia scritta è praticamente del tutto sbiadita, come dicevo sopra si riesce solamente a capire dov'era e solo in certe condizioni di illuminazione.
Ad ogni modo ovviamente cercherò di far combaciare tutto al meglio.

Link al commento
Condividi su altri siti

Scocca ritirata e riportata in garage!

Nel frattempo ho messo i prigionieri nuovi al tamburo posteriore (non so se ricordate lo stato in cui li avevo trovati), montato il tamburo sul motore così da poter mettere l'olio nel cambio.

Infine ho rimesso in moto il motore per farlo girare un po' visto che era stato accantonato per diverso tempo.
Nel suo piccolo è una goduria sentirlo in moto, anche se non sarà un missile terra aria come ne vedo tanti qua sul forum.

Adesso, con proverbiale calma, posso iniziare a rimontare tutto il resto.

  • Like 3
Link al commento
Condividi su altri siti

Come consigliate di procedere per il montaggio?

Pensavo di seguire questo ordine
- Bordo scudo (in meral...avete suggerimenti sul metodo di montaggio?)
- Impianto elettrico
- Cavi e guaine

ed a seguire tutto il resto

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Moderatore
Inviata (modificato)

per il bordo scudo tanto sapone ,oppure cè uno scivolante apposito per guarnizioni in gomma lo usano gli idraulici ,lo trovi al brico ,mi ha salvato la vita anche con i silent-block ostici 

impianto elettrico per primo e poi tutte le guaine e gommini vari ,in ultimo il freno post .occhio solo al passaggio cavi elettrici nel manubbrio che ci sono i connettori e devi fare gesti strani

scivolante-in-gel-per-collegamento-di-tubi-e-raccordi-in-polipropilene-con-anello-di-tenuta.webp

Modificato da claudio7099
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Ottimo Claudio, tutte le sai…presto devo cambiare il bordo scudo della mia special (anche io ho preso quello in meral che l’attrezzo per quello in alluminio non lo compro…e oltretutto vorrei montarlo senza sfilare lo sterzo) ed è un lavoro che non mi piace fare per niente…fatto 3 volte in passato e ogni volta imprecazioni e santi messi in fila 😅

Link al commento
Condividi su altri siti

Perfetto grazie Claudio, una sorta di "scivolina" ce l'ho...lo usiamo dove lavoro per agevolare il montaggio di tubi e parti in gomma.
Tra l'altro è a base d'acqua e quindi col tempo asciuga e non resta traccia.

Ma all'atto pratico, da dove si inizia il montaggio del bordo?

Va inserito dall'alto su entrambi i lati e va fatto scorrere?

Link al commento
Condividi su altri siti

47 minuti fa, cera89 ha scritto:

Va inserito dall'alto su entrambi i lati e va fatto scorrere?

Io quello in meral pensavo di inserirlo da un lato, poi lavorare per incastrare la parte superiore sul bordo per poi passare all’altro, più a trovare l’imcastro tra le due geometrie che farlo scivolare da sopra.

Con un po di pre-forming da fare prima di iniziare il montaggio per dargli la curvatura dello scudo

quello che mi è arrivato per la special e’ “lungo”, va oltre i puntalini e pensavo di fargli un’asola da ambo le parti così poi il rivetto lo tiene in posizione sotto il puntalino.

metti nastro da carrozziere lungo tutto lo scudo per “profilare” l’area dove monta il bordo per evitare graffi alla vernice

Modificato da Turbinavespa
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Proverò e vi farò sapere...so che non mancherà qualche imprecazione creativa!

Magari prima potrei riassemblare la forcella e metterla da parte già completa...ho troppi pezzi e pezzettini sparsi per il garage e la cosa non mi va molto a genio 😅

Link al commento
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Domanda:
c'è un modo per verificare il funzionamento del galleggiante del serbatoio?

Mettendo a posto i pezzi ritirati dal carrozziere mi sono accorto che il galleggiante vero e proprio (non tutto il meccanismo ma solo il barilotto di plastica) si è staccato dall'asta ed è a giro nel serbatoio.
Oltretutto, nonostante ci sia la guarnizione, il fissaggio di tutto il gruppo galleggiante sul serbatoio resta un po' ballerino quindi penso che perderà...

Intanto ho ordinato la guarnizione nuova, spero che sia sufficiente.

Modificato da cera89
Link al commento
Condividi su altri siti

3 minuti fa, cera89 ha scritto:

Domanda:
c'è un modo per verificare il funzionamento del galleggiante del serbatoio?

Mettendo a posto i pezzi ritirati dal carrozziere mi sono accorto che il galleggiante vero e proprio (non tutto il meccanismo ma solo il barilotto di plastica) si è staccato dall'asta ed è a giro nel serbatoio.ed oltretutto, nonostante ci sia la guarnizione

Se il barilotto si è staccato, non può più funzionare. Puoi verificare se l’indicatore di livello e riserva funzionano se riesci ad arrivare con mani/pinzette/fil di ferro all’asta e muoverla su e giù.

Link al commento
Condividi su altri siti

Se hai un tester muovendolo su e giù vedrai gli om aumentare e diminuire, il galleggiante ha tre cavi uno positivo in comune e due di ritorno uno è on off per  spia e l’altro per la lancetta, non mi ricordo esattamente quanti om se non vado errato è un kom al massimo e poi va diminuire 

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, vito.73 ha scritto:

Se hai un tester muovendolo su e giù vedrai gli om aumentare e diminuire, il galleggiante ha tre cavi uno positivo in comune e due di ritorno uno è on off per  spia e l’altro per la lancetta, non mi ricordo esattamente quanti om se non vado errato è un kom al massimo e poi va diminuire 

App01.jpg.c34ec6d08aad4312a7ed7e9f6bcdecd4.jpg

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Grazie, proverò con un multimetro a capire se la resistenza variabile ed il contatto per la riserva funzionano...tanto il galleggiante lo devo smontare per rimettere il barilotto al suo posto e per cambiare la guarnizione.

Link al commento
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Intanto, come anticipato, ho iniziato a togliermi di mezzo qualche pezzo da premontare:

Gabbie a rulli nuove, paraolio nuovo e ingranaggio contachilometri pulito e ben ingrassato
03.thumb.jpg.990a17cab36d0cd418c1dec01e03ca16.jpg

Meccanismo a camma flottante rimontato (tutta la minuteria è la sua originale che avevo spazzolato e fatta zincare)
non sono sicuro del corretto orientamento delle molle a tazza, ma mi pareva di aver letto da qualche parte qui sul forum che andassero in questo ordine
02.thumb.jpg.473d992ab57a60cb9f787d64bf01d14d.jpg

Piatto porta ganasce pronto
04.jpg

Alla prossima puntata vorrei assemblare la forcella con l'ammortizzatore, piatto ganasce, tamburo (che devo revisionare) e tutto il resto

Modificato da cera89
Link al commento
Condividi su altri siti

21 minuti fa, cera89 ha scritto:

non sono sicuro del corretto orientamento delle molle a tazza, ma mi pareva di aver letto da qualche parte qui sul forum che andassero in questo ordine

Si, sono montate correttamente, sono la posizione H del disegno che ti allego:

vespa-frontbrakearm-efl.jpg.37c586538490352091f4aaec94179060.jpg.f8d9d05ddbce3ceb286f2698962a7537.jpg

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

In realtà la compressione delle molle a tazza non è completa, ma è data dalla lunghezza della boccola su cui esse sono montate. La boccola ha diametro esterno 8mm, ovvero lo stesso del foro delle molle (e della camma flottante). Il diametro interno della boccola è 6mm, come il foro della rondella che va sotto la testa della vite M6. Quindi quando serro il tutto, è la rondella con foro 6 che si appoggia alla boccola. Le molle sono libere di scorrere sulla boccola stessa, che va ad appoggiare sul mozzo attraversando la camma. Il problema, se è stata serrata troppo la vite, è che la boccola si comprime, accorciandosi in lunghezza e aumentando di diametro (te ne accorgi perché le molle fanno fatica ad entrare ed il sistema si blocca e non funziona. 

Ad essere sincero non ho trovato le coppie di serraggio per il sistema a camma flottante...sulle mie vespe che lo montano l'ho serrata a circa 0,6~0,8 Nm, che vanno bene per una M6 su alluminio. In ogni caso, la sola pressione delle molle su quello che è il fulcro di rotazione della leva flottante non riuscirà mai e poi mai a tenerla bloccata completamente, a meno che non vada tutto a pacco perché la boccola è usurata. 

La camma si muove solo durante la frenata, quindi quando tutto il sistema è sotto lo sforzo del cavo del freno. 

Modificato da DoubleG
Link al commento
Condividi su altri siti

Ah perfetto, ti sei spiegato benissimo e ti ringrazio.

La mia boccola non credo sia usurata perché il tutto scorre bene, non sembra aver subito delle deformazioni.
Quindi serrando il tutto dovrei arrivare a fare "pacco" senza aver compresso completamente le molle...vedrò quando avrò montato il tamburo.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Altro piccolo aggiornamento:

Tamburo anteriore revisionato togliendo i vecchi cuscinetti, pulito dai residui di sabbiatura/verniciatura e montato cuscinetti e paraolio nuovi
(al cuscinetto nuovo ho tolto l'anello di tenuta lato interno tamburo come era in origine il cuscinetto che ho tolto)
01.thumb.jpg.6e926033592a651809a043557591f27e.jpg  02.thumb.jpg.bb767a7a7e785a11107223be196d4bf8.jpg  03.thumb.jpg.1450af19a17d7f98d3fa38f247fea4cd.jpg


Altra minuteria originale che avevo fatto zincare
04.thumb.jpg.1e1de97e9c944c205f0a97ba22249dbc.jpg


Piatto ganasce ed ammortizzatore rimessi al loro posto
05.thumb.jpg.073006d481bcd6ed6489b067edcee07f.jpg  06.thumb.jpg.6cd40ee3e198da35f50b8f0275ea0758.jpg

 

Domande:
tra l'interno del parafango e la staffa laterale della forca ci va il distanziale? se si, qualcuno sa dirmi lo spessore? così magari posso ricrearlo con quello che ho in garage...
la vite laterale del parafango ne ho trovata una a testa esagonale, è possibile che sia la sua o ci va un altro tipo di vite?

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

×
×
  • Crea nuovo...