Vai al contenuto

Elaborazione vespa 50s 1985, versione giapponese (aiutate un compatriota emigrato please!)


Messaggi consigliati

Mi scuso a priori per il poema ma credo sia una situazione un po particolare e avere dettagli forse mi rendera piu chiaro.

Buondi a tutti, o forse buona sera, difficile a dirsi quando si vive in Nuova Zelanda 😅! Per tagliarla corta, anni fa mi sono transferito in NZ e non avendo casa o un garage dove poter lavorare e, sopratutto, avendo un numero limitato di vespe in vendita e no speranze di importarne una ho abbandonato l'idea di avere una vespa... fino a 1 mese fa quando son riuscito a mettere le mani su una vespa 50s in condizioni originali (non special, si chiama 50s) del 1985, versione giapponese! 

Avrete visto immagini su internet di queste vespe, prodotte in italia da piaggio ma con frecce sul manubrio, switch per le frecce sul lato cambio, sempre 50cc corsa corta ma esportate solo in giappone, ed  essendo che li c'erano meno limitazioni sui 50ini era una produzione un po speciale, sempre 50cc corsa corta e stesso diametro, ma cambio a 4 marce invece che 3, e (verifichero nei prossimi giorni quando apriro il motore) diciamo che e stata "elaborata" di fabbrica, invece dei tipici 1.5 cavalli a 4.500 giri (vespa 50N,R e L) questa fantomatica 50S raggiunge i 2.6 cavalli a poco piu di 5.600 giri. Allego una foto esempio di una di queste vespe e i dati tecnici, letteralmente gli unici che son riuscito a trovare purtroppo. 

Ora, per quanto amassi le vespe tutte originali, anche se tuned di fabbrica tra le colline della nuova zelanda davvero non ce la fa, ed essendo che sono italiano, ho una vespa, e me ne vanto (uomo italiano+accento+vespa= figata assurda per le NZesi), devo portarla ad avere un minimo di prestazioni e riuscir a portar un passeggero, e tenendo conto che per i 50cc non esistono revisioni di nessun tipo, ho decisamente bisogno del vostro aiuto miei cari compatrioti con un buon gusto per le due ruote.

Informazioni su cosa possa essere diverso e creare queste differenze ne ho poche, da quanto ho saputo da un signore che le importava negli anni 90 so che i carter sono stati leggermenti modificati di fabbrica  e che forse i cuscinetti e paraoli potrebbero essere diversi, qualche pezzo migliorato in ottone ma oltre questo dovro aprire il tutto e affidarmi ai vostri occhi esperti.

Provero, sbagliero e riprovero, nessun problema, ma oltre che un vostro parere quando apriro i carter volevo usare la vostra esperienza per creare una lista di componenti che mi serviranno per una completa pulizia e elaborazione, perche purtroppo vivere in culo al mondo rende le spedizioni un inferno, e quando faro l'ordine in 2 settimane o meno anche la piu stupida delle cose, un gommino per la pedivella, una chiave per la frizione vorra dire che dopo 1 mese e mezzo di spedizione dovro riordinare pezzi e aspettare ancora settimane e settimane e spendere piu per shipping che per i pezzi 🤕. 

Sicuro vorrei qualcosa di affidabile e duraturo, ma contando che spendero attorno ai 300+ euro di spedizione mi devo contenere, e fino a ora gli elementi che sembrano tutti siano d'accordo (amici, forums e cugggini vari) sono :

130 dr ghisa , marmitta proma , carb 24 polini (non ho capito la differenza tra cp e pwk ancora ma ci arrivero, forse) filtro (??), rapporti 27/69 (marca?) , frizione 3 dischi (non so che marca, troppe da scegliere) con molla rinforzata malossi, accensione non saprei cosa ci sia montato ma sembra sia la stessa della 50L che avevo in italia, parastrappi (?), crociera (?).

Oltre questo dovro ordinare tutte le piccole cose come gommini, chiavette, kit guarnizioni (paraoli, gaskets, cuscinetti), probabilmente un nuovo ingranaggio della pedivella che suona parecchio strano e (???) 

Detto tutto, e forse troppo, ma ho davvero bisogno di aiuto se voglio fare una cosa seria e finirla almeno prima di natale (estate in nuova zelanda!), quindi se avete accorgimenti o anche un setup turistico che potrebbe andarmi bene, una lista di cose che devo assolutamente cambiare a motore aperto, consigli, insulti, cose che NON devono assolutamente mancare o fare... qualsiasi cosa o commento conta e mi aiutera tantissimo, qua sono ignoranti come le bestie su vespe e si vantano di avere un vespa club anche se la maggior parte hanno 4 tempi non piu vecchie di 10 anni, voglio avere e fargli vedere come una vera smallframe fatta da italiani suona e va!

Grazie grazie grazie anche solo per aver letto! cheers mate!

vespa 50s 1985.jpg

vespa 50s specifiche.png

  • Thanks 2
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Ciao,non dimenticarti dell’albero c51 e della marmitta.

Modelli validi di albero possono essere oltre ai vari piaggio modelli ets,et3 e primavera che ahime sono difficilmente reperibili,vanno benissimo alberi tipo sip,jasil e thr che come prezzi siamo dai 100 ai 150 euro e sono ottimi.

Marmitta vai di una classicissima proma oppure giannelli che ha fatto una banana interessante dato che ho trovato un erogazione migliore rispetto alla proma.

Per il cilindro il dr è una roccia,con un buon rodaggio e una buona carburazione dura anni e non esagero.

Ricorda anche di prendere una buona frizione,io ho montato sullo zuerino una polini con molla wave e da 4 mesi che ce l’ho non ho mai accusato un minimo slittamento.

Evita secondo me frizioni tipo ferodo e newfren e vai sul sicuro con marchi tipo polini e malossi,se vuoi un mio parere prenditi una frizione completa più una serie di dischi ed infradischi di scorta.

Per le chiavette e per la crociera che ti consiglio di cambiare perché altrimenti ti tocca riaprire tutto quanto più in avanti ti consiglio i prodotti crimaz. (crociera 110/120 euro ed è infinita,chiavette rinforzate e via)

primaria 27/69 prendila della drt o della polini.(anche cif o rms secondo me vanno bene ma io ho provato drt e va molto bene perciò ti consiglio i loro prodotti)

cuscinetti prendi il classico kit della cif con le guarnizioni anche se ti consiglio di prendere la guarnizione del carterino frizione con il filino di silicone cosi sigilla bene (guarnizione o athena o bgm).

Prendi 4/5 paraoli del mozzo ruota che può succedere che si rompano quindi fidati di me meglio averne di scorta tanto costano un euro l’uno.

se hai l’accensione originale prenditi anche per sicurezza un condensatore e delle puntine di riserva (condensatore volendo puoi prendere anche quello esterno che va molto bene).

prendi sicuramente ingranaggio pedivella e gommino di battuta.

Credo sia tutto,olio per il cambio/frizione prendi due litri di olio 10w40 (vanno bene motul,pakelo,bardahl,esso e sip,gli altri non li ho provati)

 

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
Inviata (modificato)

Purtroppo il mercato e parecchio morto, sopratutto per quello che vorrei fare io, c'e solo un rivenditore che si rifornisce dal sip motorshop in germania una volta ogni 2 mesi . 

La maggior parte della vespe "classiche" sono vespe douglas, praticamente ai tempi piaggio mandava i pezzi in inghilterra,nz e australia dove aziende le assemblavano e vendevano, specialmente 150 gs e 90s, e negli anni 90/2000 importavano vespe dal giappone (la maggior parte delle auto e moto importate sono JDM (importate giapponesi, per farvi capire, domani mi sveglio e con 5000 euro mi compro una nissan skyline R32det del 1992 o una cupra o una evo a 3000 se voglio e le assicurazione costano in base al valore di mercato quindi puoi avere 500 cavalli ma pagare meno di una toyota  yaris, e le assicurazioni non sono neanche obbligatorie!)

Il problema e che tanti qua usano vespe nuove, 4 tempi, di solito 300gs o cose simili, e le poche classiche sono merce rara, son dovuto andare 350 km da casa in mezzo alle montagne per portarmi a casa sta vespa!

Modificato da AlbO
Link al commento
Condividi su altri siti

 
Inviata (modificato)
25 minuti fa, AlbO ha scritto:

 

 

32 minuti fa, Bobbi ha scritto:

Ciao,non dimenticarti dell’albero c51 e della marmitta.

Modelli validi di albero possono essere oltre ai vari piaggio modelli ets,et3 e primavera che ahime sono difficilmente reperibili,vanno benissimo alberi tipo sip,jasil e thr che come prezzi siamo dai 100 ai 150 euro e sono ottimi.

Marmitta vai di una classicissima proma oppure giannelli che ha fatto una banana interessante dato che ho trovato un erogazione migliore rispetto alla proma.

Per il cilindro il dr è una roccia,con un buon rodaggio e una buona carburazione dura anni e non esagero.

Ricorda anche di prendere una buona frizione,io ho montato sullo zuerino una polini con molla wave e da 4 mesi che ce l’ho non ho mai accusato un minimo slittamento.

Evita secondo me frizioni tipo ferodo e newfren e vai sul sicuro con marchi tipo polini e malossi,se vuoi un mio parere prenditi una frizione completa più una serie di dischi ed infradischi di scorta.

Per le chiavette e per la crociera che ti consiglio di cambiare perché altrimenti ti tocca riaprire tutto quanto più in avanti ti consiglio i prodotti crimaz. (crociera 110/120 euro ed è infinita,chiavette rinforzate e via)

primaria 27/69 prendila della drt o della polini.(anche cif o rms secondo me vanno bene ma io ho provato drt e va molto bene perciò ti consiglio i loro prodotti)

cuscinetti prendi il classico kit della cif con le guarnizioni anche se ti consiglio di prendere la guarnizione del carterino frizione con il filino di silicone cosi sigilla bene (guarnizione o athena o bgm).

Prendi 4/5 paraoli del mozzo ruota che può succedere che si rompano quindi fidati di me meglio averne di scorta tanto costano un euro l’uno.

se hai l’accensione originale prenditi anche per sicurezza un condensatore e delle puntine di riserva (condensatore volendo puoi prendere anche quello esterno che va molto bene).

prendi sicuramente ingranaggio pedivella e gommino di battuta.

Credo sia tutto,olio per il cambio/frizione prendi due litri di olio 10w40 (vanno bene motul,pakelo,bardahl,esso e sip,gli altri non li ho provati)

 

 

fantastico, questo e esattamente il tipo di risposta che speravo di avere e hai capito al 100% la mia situazione! 

marmitta non c'e niente che tenga ma voglio una proma, troppa nostalgia e quel suono mi e rimasto in testa ma mi informero sulla giannelli! 

completamente dimenticato dell'albero, ai tempi avevo un mazzucchelli anticipato ma nelle ultime settimane ho provato a guardare e mi sembra ci siano piu versioni di quelle che ricordassi, provero a cercare quelle che mi hai consigliato!

accensione dovro aprire e vedere credo, 99% e la solita del classico 50cc spero non sia quella super pesante visto che cambiare vuol dire spedire dall'europa qualcosa dal peso di 2 chili, a prezzi esorbitanti

il kit guarnizioni e lo stesso che avevo sottocchio, l'unica cosa che chiaramente ho trovato e carta da guarnizioni, una volta comprato il kit prima di usarla la ricopiero e me ne tagliero un po di scorta!

qua son tutti boscaioli e ci sono motocross e quad bike 2 tempi dappertutto e l'utlima volta che son entrato in un negozio di motoseghe non ci credevo quando ho visto sullo scaffale il Motul 710! Dici che il 10w40 e meglio? credo che usassi il motul in italia ma son passati anni e il fatto che lo usassi non vuol dire che fosse quello giusto comunque! domani aggiornero la lista, ma nel frattempo grazie per le risposte, vi terro decisamente informati!

Modificato da AlbO
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

il motul 710 è per fare miscela da quello che ricordo poi magari mi sbaglio comunque per il cambio e la frizione olio sintetico 10w40 che con il sae30 a lungo andare slitta.

secondo me dovresti mandare una mail ai principali rivenditori in italia tipo zangheratti,guidomoto,avotecnica,10 pollici,omt e via dicendo spiegando la tua situazione e chiedendo di organizzare una spedizione di tutti i componenti che ti servono presso casa tua in NZ.

io posso metterti in contatto direttamente con 10 pollici e con guidomoto.

Fammi sapere per me sarebbe un piacere aiutare un compagno vespista dall’altra parte del mondo!

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

per l’accensione se posso ti consiglio un elettronica.

Zero problemi,la installi ovviamente regolando anticipo e tutte le cose del caso e addio problemi con lampadine,candele e altri componenti elettronici.

Io monto una flytech,sono ottime anche le polini e le vmc per quello che ho provato io.

La flytech la preferisco perché ha il paramagneti in caso si sconasse il volano.

La vmc è la più economica (200 euro) e anche la più customizzabile mentre la pinasco e la polini viaggiano dai 280 ai 300

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
3 minuti fa, Bobbi ha scritto:

il motul 710 è per fare miscela da quello che ricordo poi magari mi sbaglio comunque per il cambio e la frizione olio sintetico 10w40 che con il sae30 a lungo andare slitta.

secondo me dovresti mandare una mail ai principali rivenditori in italia tipo zangheratti,guidomoto,avotecnica,10 pollici,omt e via dicendo spiegando la tua situazione e chiedendo di organizzare una spedizione di tutti i componenti che ti servono presso casa tua in NZ.

io posso metterti in contatto direttamente con 10 pollici e con guidomoto.

Fammi sapere per me sarebbe un piacere aiutare un compagno vespista dall’altra parte del mondo!

 

si sono un idiota, nel messaggio ho confuso gli oli, fatto sta che anche su questo ci hai azzeccato, quando ho preso la vespa ho dovuto cambiare dischi frizione e purtroppo l'unico olio che sembrava fosse un minimo buono era il valvoline premium mono 30 e... frizione che slitta come se non ci fosse un domani! 

E, ancora, coincidenza o no, e una settimana che stavo pensando di scrivere a 10 pollici o 2percento per chiedere se fossero interessati ad avere un mercato in oceania, mi stavo imformando su import ed vero che ci sono meno vespe ma fondamentalmente non ci sono concorrenti, in australia forse 2/3 e in nuova zelanda solo uno che importa solo dal sip shop, se cerchi youtube in asia fanno cose pazze con le vespe ed e a un tiro di schioppo da qua!Poi qua amano i prodotti originali, figurati se venduti da un italiano iportati dall'italia piuttosto che da un kiwi che importa dalla germania! Qui mi trovi decisamente interessato, sia per me che per il futuro!

 per esempio oggi ho saputo di un ragazzo che ha speso quasi 6 ore tagliando e saldando lamiere per ricostruirsi le lamelle di uno sportellino per smallframe, quando gli ho detto che puoi comprarne di tutti i tipi, materiali e colori per qualche decina di euro non ci poteva credere! E giustamente, perche se cerchi in google.nz posti come 10pollici non verrano mai fuori, io cambio il vpn del computer per cercare in italiano

 

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

 

conosco bene i ragazzi di 10 pollici,posso passare domani in giornata a proporre questa cosa della spedizione.

Si potrebbe intanto vedere come va la spedizione e poi successivamente in futuro creare una rete di forniture in oceania!

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Bella!

Da quanto so la 50s che veniva commercializzata anche in Germania aveva lo statore a tre bobine e il volano pesante a 6 poli, però se non ricordo male non aveva le frecce, o almeno le prime versioni.

Il volano ha il fagiolo per la regolazione delle puntine?

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
Inviata (modificato)

correct, ho letto che germania era un altro paese che non avendo restrizioni sui 50cc ha potuto usufruirne ma solo pochi esemplari, per le freccie credo sia l'unica cosa unica della versione giapponese, che per legge predeva indicatori. Sinceramente credo che le togliero perche sono orribili per i miei gusti, lascero la predisposizione dei cavi in caso. La mia versione e stata registrata nel '85 ma telaio e motore sono stati prodotti nel'84,  e se non fosse stato per uno sticker che ancora tiene botta sul telaio  questa vespa potrebbe essere ancora piu diversa di quello che pensavo visto che quelle prodotte in quell'anno erano state modificate per celebrare il centenario di fondazione della piaggio.

Sono stra curioso e spaventato allo stesso tempo di capire dove hanno tirato fuori 1.1 cavalli in piu rispetto alla L R o N pero usando le stesso cilindro, stessa marmitta, l'unica cosa che so di questa vespa e che dovrebbe avere i carter lavorati di fabbrica, qualche pezzo in ottone in piu, le 4 marce e il resto e un mistero, davvero nessuna informazione fino a quando apro questa settimana , spero che non ci siano cambiamenti tipo cuscinetti o altro!  postero foto con i carter aperti,  sono anni che non tocco una vespa voi avrete un miglior occhio per quello che potrebbe essere diverso

Se qualcuno sa qualcosa di piu o ha link sarebbe fantastico, magari non in giapponese o in tedesco 😅

Modificato da AlbO
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Probabilmente non ha neanche lo strozzo allo scarico nella curva, però in questo modo dovrebbe superare ampiamente i 40kmh anche con i rapporti corti della special.

Anche il carburatore potrebbe non essere il classico 16/10 ma un 16/12 o 16/16

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
13 ore fa, andrea55 ha scritto:

Probabilmente non ha neanche lo strozzo allo scarico nella curva, però in questo modo dovrebbe superare ampiamente i 40kmh anche con i rapporti corti della special.

Anche il carburatore potrebbe non essere il classico 16/10 ma un 16/12 o 16/16

 

con carburatore pulito e in piano raggiunge i 55kmh effettivi, dopo 2 km a gas spalancato!

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
21 ore fa, Bobbi ha scritto:

per l’accensione se posso ti consiglio un elettronica.

Zero problemi,la installi ovviamente regolando anticipo e tutte le cose del caso e addio problemi con lampadine,candele e altri componenti elettronici.

Io monto una flytech,sono ottime anche le polini e le vmc per quello che ho provato io.

La flytech la preferisco perché ha il paramagneti in caso si sconasse il volano.

La vmc è la più economica (200 euro) e anche la più customizzabile mentre la pinasco e la polini viaggiano dai 280 ai 300

scusa per il ritardo nelle risposte ma tra lavoro e rifinire sta lista di parti mi sta prendendo tempo, pero ti volevo chiedere, siccome probabilmente non ce la faro a permettermi anche l'accensione ora (invece dell'accensione i 200 euro vanno in spedizioni 🤕)  in termini di affidabilita e prestazioni, quanto puo incidere tra elettronica e standard? e invece riguardo al peso del volano, quanto male e tenere quello pesantuccio (non so quanto fino a quando ce l'ho in mano) per un albero anticipato?

al momento chiaramente sto cercando di mettere insieme qualsiasi cosa che vada all'interno, tralasciando quello che potro migliorare a motore chiuso purtroppo.

1 ora fa, andrea55 ha scritto:

Se ha i rapporti special o più corti è notevole

teoricamente questa vespa dovrebbe avere di serie 14/69 da quello che so, la special ha 16/68 giusto? bhe zitti zitti sta vespa di serie passa da 1.5 hp a 2.6 hp, sempre poco ma a pensarci e poco meno del doppio, probabilemente per compensare la drag che ste freccie mi causano ahahah

Link al commento
Condividi su altri siti

 

L'accensione se è ad anticipo variabile migliora il tiro ai bassi regimi, se è fissa praticamente nulla.

Con un volano più leggero diventa più reattiva con le marce corte ma anche più scorbutica quando si gira con marce lunghe a bassa velocità (percorso urbano), io ho tenuto per un po' il volano da 1,9kg con il famoso mazzucchelli e non è successo niente.

Non credo comunque che un 130 abbia paura di un volano pesante, casomai si può tornire un po' l'originale se far arrivare un'accensione costa un botto

Come luce con la terza bobina si può tirare fuori un'ottima luce anche da questa accensione, affidabilità con un buon condensatore anche le puntine sono ottime, se il suo è buono meglio tenerlo perchè i nuovi sono una schifezza, nel caso meglio cambiarlo con uno in poliestere da almeno 600v e capacità uguale all'originale

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

allora partiamo dal presupposto che sul 130 dr e considerando che da come ne hai parlato abiti in una zona mista tra colline e pianura,ti consiglio un accensione da 1,6kg di italkast che costa 150 euro,ha il volano rivettato ma è un prodottone che vale tutti i centesimi che si spendono per il prodotto.

per l’affidabilità io te la consiglio perché appunto una volta montata(e fasata) non la tocchi più per una vita.

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao @AlbO,  bellissima la tua storia, spero vivamente tu possa riuscire a costruirti il vespino dei sogni e flexarlo in mezzo alle neozelandesi 😎😂

Vista la difficoltà nel reperire i componenti ti consiglio di acquistare componenti di qualità, quasi sovradimensionati, così almeno ti costruisci un motore a prova di booomba! che ti possa durare quasi all'infinito. Non so che budget tu ti sia imposto, non so quanto possano essere da te ritenuti elevati i prezzi medi di questi componenti in relazione al costo della vita nel tuo paese, ma ti consiglio vivamente di fare le cose fatte bene impiegandoci il tempo che ci vuole senza alcuna fretta.

La scelta di una termica in ghisa la trovo ideale visto che, nel malauguratissimo caso grippassi, credo sia abbastanza facile trovare un centro rettifiche che possa aiutarti a riportare a nuovo la canna del cilindro, così basta un pistone nuovo e sei a posto. Con un cilindro in alluminio probabilmente è più complicato trovare qualcuno che possa ricromartelo... a meno che non siano parecchio in voga le dirtbikes in Nuova Zelanda, in tal caso allora la reperibilità di pistoni e aziende in grado di fare tali lavorazioni potrebbe essere molto maggiore (anche se non so i costi medi)... 

Ti hanno già dato ottimi consigli sulla configurazione, però mi sento di dirti la mia sui seguenti punti:

-Come termica, per quanto antica, ti consiglierei un bel Polini 130 ghisa con testa racing al posto del DR, l'affidabilità è la stessa ma dal punto di vista delle performance il Polini ha una marcia in più.

-Marmitta: la proma è un evergreen, ma tra le semiespansioni cosiddette "a banana" ce ne sono di migliori, non ricordo quale di preciso, se la Giannelli o che altro... Da pochi mesi è uscita sul mercato la Polini original, che costa circa il doppio delle altre banane ma sembra avere una marcia in più a livello di performance, valuta te quale preferisci prendere in relazione al budget, sentiamo anche gli altri utenti cosa consigliano.

-Riguardo l'albero ti consiglio un bel drt a valvola corsa 51 biella 97 (misure originali insomma), è sovradimensionato rispetto a un jasil, Mazzucchelli, RMS e roba simile ma per quel che costa in più la qualità è nettamente superiore in proporzione, con questo puoi permetterti di scannare come un matto tra le colline, le scalate assassine le tollera alla grande come anche i volani molto pesanti (che ti sconsiglio, ma dopo ci arriviamo), quindi un punto in più sulla affidabilità e un pensiero in meno.

-parastrappi rinforzato sulla campagna è d'obbligo, aggiungo che drt per una decina di euro vende il suo cestello in acciaio rinforzato e bilanciato che al posto dell'originale è un altro mondo (anche se molto simile a colpo d'occhio), visto il prezzo lo stra consiglio.

-riguardo la frizione, come ti hanno già suggerito non risparmiare, prendi qualcosa di serio che non solo a livello di durata fa la differenza, ma anche a livello di comfort di guida: avere una frizione che non tenda a slittare e che da fermo, una volta inserita la marcia, non trascina, al giorno d'oggi, la trovo una cosa imprescindibile. Io le Polini e Malossi nuove varie non le ho mai provate, ne parlano bene, ma a me piacciono le multimolla, fabbri produce la FB24 che sicuramente è anche troppo per il tuo motore ma senza dubbio a livello di comfort è perfetta, ci sono anche le alterative degli altri produttori costruite su base fabbri che vanno molto bene.

-rapportatura e cambio: una classica primaria 27/69 con cambio originale va più che bene sicuramente, però se proprio volessi curare ogni minimo dettaglio, sempre in ottica di migliorare il comfort di guida, un bel cluster 18-21 con primaria 28/68 ti porterebbe a raggiungere la stessa identica velocità massima della prima opzione ma ti toglierebbe il fastidioso salto tra 3a e 4a del cambio originale, che in salita può essere molto fastidioso.

-crociera: qui c'è abbastanza scelta, ce ne sono diverse che vanno bene: Faio eco, drt, crimaz, Benelli.... Fai però molto attenzione al tipo di cambio che hai, perché esistono crociere da 50,2mm (cambi nuovi post '76) e crociere da 51mm (cambi vecchi pre '76), non sbagliarti mi raccomando altrimenti non si allinea con le battute degli ingranaggi e ti saltano tutte le marcie.

-accensione: in ottica di affidabilità io ti sconsiglio le puntine, e ti consiglio vivamente di optare per una accensione elettronica. Se avessi a disposizione una 6 poli originale piaggio con volano pk da 1.6kg sarebbe già perfetta, purtroppo però non credo tu riesca a reperirla... Se dovessi acquistarne una nuova ti consiglierei la sip fissa, costerà pure un occhio della testa, ma al momento non c'è paragone con nessun'altra accensione, è una spanna sopra a tutte le altre. Inerzia del volano più che adeguata a questo tipo di motore (peso 1.4kg circa, ti sconsiglio i volani più pesanti di 1.6kg perché l'inerzia diventerebbe troppo elevata e ti renderebbe il motore quasi legato in ripresa, ci sta che rimanga un po' più libero e scattante alla richiesta del gas, soprattutto se devi affrontare salite, di certo con questo peso non diventa nervoso e scorbutico come se ci montassi una accensione da 1kg), qualità molto elevata dei vari componenti, facilità di reperimento ricambi visto che hai il rivenditore sip a disposizione. Ti consiglio la fissa (che in realtà ritarda linearmente di qualche grado) e non la variabile perché la variabile ha una curva d'anticipo un po' del cacchio, sui motori con espansione che entrano in coppia a 6-7000 giri non va bene perché inizia a ritardare troppo presto, mentre sui motori come questo sotto tende ad avere troppo anticipo e a fare scaldare molto il motore di conseguenza, quando passeggi a bassi giri. Le IDM varie (Malossi, Polini, vespatronic, vmc, italkast e chi più ne ha più ne metta) invece io non le monterò mai più da nessuna parte: ho visto troppi volani che si rompono sui ribattini, troppi magneti che si smagnetizzano, bobine che saltano e statori che vanno in corto totalmente a caso, costeranno pur poco ma la loro durata è limitata, poi il sistema con cui sono progettate, ossia senza pickup, fa abbastanza pietà visto che la scintilla diventa parecchio imprecisa, oltre al fatto che scocca ogni mezzo giro, senza contare il fatto che la curva d'anticipo anche qui fa abbastanza schifo.

-carburatore e alimentazione: onestamente per me basta un buon dell'orto phbl 24, i ricambi sono facilmente reperibili, le tabelle degli spilli pure, inoltre è tra i più comuni e molti qui potranno aiutarti sulla corretta configurazione per trovare la giusta carburazione, non andrei a complicarmi la vita con cp o pwk, per quanto possa essere facile da carburare un motore come questo. Riguardo il collettore di aspirazione, bisogna vedere come è messa la tenuta della valvola sul carter, io comunque in ottica di performance e stabilità di erogazione preferirei passare ad una aspirazione lamellare al carter al posto dell'originale a valvola, utilizzando anche solo un semplice collettore lamellare Polini...

Questo è quanto per la configurazione; riguardo alla minuteria, una volta aperto il motore vedremo cosa è il caso di cambiare e cosa no, intanto ti hanno già anticipato qualcosa gli altri utenti.

Seguo questa discussione e attendo aggiornamenti ✌️

 

Modificato da ZΔmbe
  • Like 1
  • Thanks 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao, io sono stato possessore di una 50s Svizzera, non rarissima come altrove, e posso aggiungere qualcosa alla discussione, montava il carburatore 16/16 e il cambio Ape, e quindi attenzione per la ricerca del cluster, velocità massima omologata 60km/h. In seguito l’ho modificata e purtroppo venduta. Spero che si caricano le foto

7C5E9DF4-D179-469E-9F66-7AF9F87CE3E0.jpeg

1528B0B4-7F97-4A9E-94DE-700238785A65.jpeg

  • Like 1
  • Thanks 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Queste le modifiche prima di venderla

Telaio: 

-sostituito tutti cavi trasmissione.

-sostituito manopole manubrio

-sostituito contachilometri con 120km/h

-montato porta ruota di scorta con copertura 

-sostituito lampadine con 12v

-sostituito ganasce freni ant +post

-sostituito ammortizzatori ant+post.

-sostituito rubinetto benzina con SIP fast flow

-sostituito sella

-sostituito cerchi con SIP in lega e pneumatici tubeless Metzeller  ME1 90/90-10

 

Motore:

-sostituito tg con 102 DR lavorato nei travasi  e nello scarico, alzato leggermente le fasi con basetta sotto il cilindro da 1,5 mm fresato cilindro nella parte alta di 1, 5 mm e spianato la testa di 0,4mm per aver lo squish a 1,4-1,5mm

-lavorato leggermente i carter per raccordali al cilindro 

-sostituito albero motore con Mazzuchelli anticipato 

-sostituito cuscinetti, o-ring e paraoli motore.

-sostituito carburatore con 19/19 con filtro Polini

-sostituito marmitta con Polini a banana

-sostituito accensione a puntine con accensione elettronica SIP 12V ad anticipo variabile regolata a 23-24 gradi con pistola stroboscopica.

-Sostituito ingranaggi cambio

-Sostituito alberino cambio con DRT con 4 corta.

-sostituito crociera cambio con DRT rinforzata

-sostituito campana rapporti originale con campana a denti dritti con parastrappi  24/72

-montato kit leva lunga carter frizione per avere la leva morbida.

 

 

  •  
Link al commento
Condividi su altri siti

 
1 ora fa, Bobbi ha scritto:

allora partiamo dal presupposto che sul 130 dr e considerando che da come ne hai parlato abiti in una zona mista tra colline e pianura,ti consiglio un accensione da 1,6kg di italkast che costa 150 euro,ha il volano rivettato ma è un prodottone che vale tutti i centesimi che si spendono per il prodotto.

per l’affidabilità io te la consiglio perché appunto una volta montata(e fasata) non la tocchi più per una vita.

Non sono d'accordo. Italkast è un'IDM e lo statore non è vero che dura una vita ma al contrario se ne bruciano veramente tante. Ovviamente dura abbastanza ma non assolutamente eterna.

  • Like 2
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
  • Crea nuovo...