Codice volano
6 6

29 messaggi in questa discussione

Ciao ragazzi, chiedo una informazione...si riesce a capire di che modello è il volano dal codice stampigliato sopra?ne ho un paio a casa e non so per quale vespa siano, grazie mille

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao, se metti un paio di foto si fa il possibile per aiutarti

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, max.blade ha scritto:

Ciao ragazzi, chiedo una informazione...si riesce a capire di che modello è il volano dal codice stampigliato sopra?ne ho un paio a casa e non so per quale vespa siano, grazie mille

tecnicamente no,di norma i volani di vespe diverse possono avere lo stesso codice (vedi volani elettonici).come dice Filippo serve un confronto visivo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

il primo in alto è quasi sicuramente di una pk 125 s = cono 19 in sostanza pari pari a quello et3  l'altro  dovrebbe essere se non sbaglio un volano et3 1° serie ossia col " fagiolo " aperto " pero' dovrei capire meglio la parte intena ..sono quasi certo in quanto sui volani primavera abitualmente cè il simbolo piaggio e non compaiono scritte ducati elettronica ecc ..sintetizzando col gommino di ispezione per le puntine ..come su  taluni volani px nel primo momento di passaggio da elettronic a puntine !

Modificato da FREE TUNING
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, filipporace ha scritto:

potrebbe essere il secondo un volano primavera

se ha la sede per il seiger e non la filettatura per l'estrattore si ,mi pare che gli altri hanno tutti il filetto anche et3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

giusto,il primo e' pks125 cono 19,il secondo e' et3 e non primavera xche,oltre al fatto che c'e appunto la scritta ducati elettrotecnica,non ha la camma x le puntine.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

probabile. ma non riesco a capire se la camma é la sua. il piantaggio non mi sembra originale e nemmeno i chiodi.   sul Primavera oltre al fagiolo che non serviva su et3 era riportata la scritta farad che li vedo.    appunto richiamava non Ducati elettronica ma un condensatore..    i magneti sembrano proprio i suoi.

Modificato da filipporace

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che sia un ricambio Nos?   ne ho già visti fatti anche bene e sono molti anni che girano (17 per inciso)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, filipporace ha scritto:

probabile. ma non riesco a capire se la camma é la sua. il piantaggio non mi sembra originale e nemmeno i chiodi.   sul Primavera oltre al fagiolo che non serviva su et3 era riportata la scritta farad che li vedo.    appunto richiamava non Ducati elettronica ma un condensatore..    i magneti sembrano proprio i suoi.

i chiodi effettivamente hanno un certo nonsoche' di ripiantati,pero' e' chiaro essere et3 (primo modello) oltre che x le scritte,x la forma della bombatura cupola "portastatore",ed inoltre nel volano primavera il fagiolo deborda con spessore dalla circonferenza centrale,li invece e' solo un'incisione nel materiale,inoltre l'alettatura qui e' la stessa che sara' utilizzata in tutti i pk125,quello primavera ha le alette meno arrotondate.credo (e dico "credo") che x motivi di differenza diametro del foro del cono,non sia possibile riconare un volano primavera con un cono che porta l'estrattore,a meno di fare modifiche

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Che io sappia il farad è una misura di potenza (Inventore era Faraday ) e il microfarad è 1 milionesimo di farad, ma che sia anche una marca non penso,,,, mah,
In quello statore dove andava il volano con scritto microfarad 30 anni fa era come parlare oggi di elettronica molecolare, una novità.

Tutto volto a far vendere. 
tutto ciò è da prendere con le pinze.

Modificato da Alogeno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Concordo, il secondo volano e' il classico cono 19 6 poli et3, in origine da circa 3 kg, la fresatura non e' piaggio. Son sicuro perche' tanti anni fa anch' io avevo un et3 e aveva proprio quel volano li', mi e' sempre rimasta impressa la scritta "ducati elettronica microfarad" e il fatto che avesse l' apertura per le puntine come il primavera anche se in realta non serviva a nulla.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
18 minuti fa, Alogeno ha scritto:

Che io sappia il farad è una misura di potenza (Inventore era Faraday ) e il microfarad è 1 milionesimo di farad, ma che sia anche una marca non penso,,,, mah,
In quello statore dove andava il volano con scritto microfarad 30 anni fa era come parlare oggi di elettronica molecolare, una novità.

Tutto volto a far vendere. 
tutto ciò è da prendere con le pinze.

microfarad era il nome x esteso di quel ramo della ducati,e visivamente aveva la stessa funzione "racing" della scritta "electronic" sul fianco della vespa.

 

6 minuti fa, Alan ha scritto:

Concordo, il secondo volano e' il classico cono 19 6 poli et3, in origine da circa 3 kg, la fresatura non e' piaggio. Son sicuro perche' tanti anni fa anch' io avevo un et3 e aveva proprio quel volano li', mi e' sempre rimasta impressa la scritta "ducati elettronica microfarad" e il fatto che avesse l' apertura per le puntine come il primavera anche se in realta non serviva a nulla.

si,fresatura non originale esagerata x alleggerire quel mattone da 3 kg.sulla faccenda del inutile fagiolo anni fa mi fu data una spiegazione,ma io non ho mai provato a verificarne la veridicita':praticamente mi dissero che tramite il fagiolo era possibile allentare le viti dello statore x variarne l'anticipo senza dover togliere il volano.pero' non ho mai verificato se effettivamente il fagiolo cade sullo stesso perimetro di dove sono avvitate lke viti del piatto

Modificato da Whitesnake's Back 3.0
.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, Whitesnake's Back 3.0 ha scritto:

tramite il fagiolo..

In effetti sarebbe stata un idea intelligente..!! io a quei tempi a volte ci infilavo un grosso cacciavite a taglio per aiutarmi nel serraggio del volano..e infatti avevo le bobine dello statore un po ammaccate.. :-)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Alan ha scritto:

In effetti sarebbe stata un idea intelligente..!! io a quei tempi a volte ci infilavo un grosso cacciavite a taglio per aiutarmi nel serraggio del volano..e infatti avevo le bobine dello statore un po ammaccate.. :-)

penso che abbiamo fatto tutti così ai tempi😂😂😂

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, filipporace ha scritto:
7 minuti fa, filipporace ha scritto:

penso che abbiamo fatto tutti così ai tempi

 

Se ci penso ora, quanti pezzi ho fracassato lavorando in modalita' "agricola" e con la buona compagnia di fretta, disattenzione ed inesperienza..ah ah ..meglio riderci su va'

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, filipporace ha scritto:

penso che abbiamo fatto tutti così ai tempi😂😂😂

eccome, 😄😃

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo è il volano che monta la mia Et3 aprile 1977

5E0C25BE-2350-4D82-9F17-40C9DDCAF629.jpeg

87B1A956-48AC-4D88-9334-93FB84E3B6A8.jpeg

05E927FD-B872-4CD2-83C5-C95426335368.jpeg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

le ciabatte rosa stonano un po hehe.e' praticamente il gemello di quello sopra,solo che quello sopra e' il primissimo et3 (ha i 6 scassi tra un magnete e l'altro),il tuo ne ha solo uno.la scavata fatta da una vite e' roba vecchia o e' attuale?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie a tutti ragazzi, quindi sul primo non abbiamo dubbi, pk125s, mentre in secondo sarebbe et3...ma così alleggerito può essere affidabile?che problemi potrebbe dare?un controllo della bilanciatura potrebbe togliere i dubbi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Whitesnake's Back 3.0 ha scritto:

le ciabatte rosa stonano un po hehe.e' praticamente il gemello di quello sopra,solo che quello sopra e' il primissimo et3 (ha i 6 scassi tra un magnete e l'altro),il tuo ne ha solo uno.la scavata fatta da una vite e' roba vecchia o e' attuale?

Roba vecchia! Sicuramente gira anche storto 🤣

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, max.blade ha scritto:

Grazie a tutti ragazzi, quindi sul primo non abbiamo dubbi, pk125s, mentre in secondo sarebbe et3...ma così alleggerito può essere affidabile?che problemi potrebbe dare?un controllo della bilanciatura potrebbe togliere i dubbi?

Alleggerito in quel modo, non dovrebbe dare problemi, per quanto riguarda la bilanciature, sarebbe da far rivedere sicuramente 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
6 6

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione