Clear

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    23
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

6 Neutral

Che riguarda Clear

  • Rango
    50 originale

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Donne e motori

Profile Information

  • Regione?
    Sicilia

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Clear

    lettura degli elettrodi

    Questa discussione è molto interessante, grazie a race per aver dato lo spunto. Oltre il colore dell'isolante dell'elettrodo centrale che deve essere color nocciola come tutti sappiamo, sarebbe da guardare anche l'isolante in profondità dove si congiunge con il corpo candela, in tale punto, in caso di carburazione corretta, si forma sull'isolante un giro di depositi più scuro alto circa 3-4 mm, se è meno di 3mm si va verso una carburazione magra, se è più alto di circa 4mm si va sul grasso. L'anello esterno del corpo candela dovrebbe essere di colore molto scuro, nero-grigio scuro L'elettrodo di massa dovrebbe essere nero a partire dall'enello estero del corpo candela fino alla curva, per poi diventare nocciola da tale punto in poi, in questa foto presa dall'altro post si può vederlo chiaramente dove indica la freccia Si vede come, dall'anello esterno alla curva dell'elettrodo il colore è un pò chiaro, li dovrebbe essere più scuro, quella zona e l'anello esterno sono indicatori della carburazione dal minimo ad 1/4 di apertura circa? io ad esempio vedo in quella candela un getto del minimo da aumentare di un paio di punti che poi porterebbe beneficio su tutto il range di apertura poichè ....diciamo che è al limite del magro. Ora fatte le mie considerazioni, mi piacerebbe che race mi desse i suoi riscontri per capire se ci ho visto giusto o meno. Inoltre, dato che è molto disponibile a condividere (credo 😅 ) , se potesse approfondire il discorso sui segnali per capire temperatura, lubrificazione, saturazione miscela(quindi tipologia ed efficacia oli) banda errata, anticipi accensione e favorevolezza ciclo fluido (ho copiato dal primo post 😋 ) Grazie.
  2. I 102 non la tirano la 23 con cambio originale L'unica campana oltre la 21 che sono riuscito a far digerire ad un corsacorta con cambio originale è stata la 22/63 a denti elicoidali (rapporto 2,86) Però era un motore con kit polini 115 ben lavorato e con polini a banana e carb 24, peso volano circa 1,5 kg (se ne mettevo uno più leggero si piantava di quarta)
  3. 21/62 DDpolini in alluminio, rapporto 2,95 , polini la consiglia per i 102 ( come consiglia la 23/60 per i 130) con cambio originale. Stesso rapporto quasi della 24/72 (3,00), per un 75 la vedo lunghetta, a meno di usare cluster con 3 e 4 corta
  4. Ma un pò di rifiuto all'aspirazione è quasi fisiologico, anche la mia Special (tranquillissima, 75DR 6travasi, 18/67, 16.10, padellino) rifiuta leggermente all'aspirazione a certi regimi, gli ho tolto il tappino del filtro ed ovviamente ricarburata, infatti il fondo del telaio è sempre umido. Ricordo di alcuni articoli pubblicati su SuperMotoTecnica di alcuni anni fà, che parlavano dei fenomeni pulsatori e inerziali presenti dentro il condotto di aspirazione e di come sfruttarli variando il diametro e la lunghezza totale del condotto (bocca del carburatore compreso) per ottenere una lieve sovralimentazione (stesso concetto degli scarichi ad espansione). Ebbene, alla fine dell'articolo, per chi non aveva banco prova per verificare, veniva consigliato di guardare la nebbiolina che si forma davanti la bocca del carburatore alla massima apertura, questa nebbiolina al regime di rotazione ideale per una data lunghezza del tratto di aspirazione dovrebbe essere compresa fra 1 e 2 cm dalla bocca del carburatore (se non ricordo male, stò andando a memoria)
  5. Clear

    M1L 58x54

    Bellissimo pezzo, complimenti 😋
  6. Pulisci per bene da quella patina di fondo e vernice che c'è sopra, vedrai che i numeri si leggeranno. Eventualmente, operando con lente d'ingrandimento, ripassi molto delicatamente con un oggetto appuntito per pulirli all'interno, dopodiché applichi uno strato di trasparente, basta che si intravedano, l'importante che quando ripassi per pulire i numeri non ne rovini i contorni. Se proprio non dovessi riuscire a recuperarli, come ti hanno già detto collaudo alla MTC, ma la vespa deve essere perfettamente in ordine, ti rifanno un nuovo libretto con nuovo numero e punzonatura del telaio
  7. Però..............una volta spesi tot migliaia di euri per mettere insieme questo mostro..........come si dovrebbe trattare il telaio per fare in modo che non si spezzi in due alla prima accellerata? E non oso immaginare la velocità raggiungibile con quel coso sotto il c..o attaccato al misero telaietto della vespa sempre pronto a decollare alla prima folata di vento o irregolarità del manto stradale Che ne pensate?
  8. Grande filippo 🤣🤣
  9. Clear

    Forcella storta??

    Sicuramente il metallo un po' snerva, ma non è causa di problemi, del resto mica si può girare con la forca storta! L'importante è controllare che non ci siano cricche altrimenti è da buttare senza indugio.
  10. Clear

    Forcella storta??

    Ti garantisco che si raddrizzano senza bisogno di chiamare in causa la marvel
  11. Clear

    Forcella storta??

    Mah guarda, personalmente ne ho raddrizzate 3, di solito si storcono nella zona dove fa la curva sul fodero (se controlli dove c'è la fusione di alluminio che funge da supporto per il parafango molto probabilmente vedrai una fessura allargata fra essa ed il tubo). Devi bloccare la zona della bussola dove entra l'asse del mozzo e nel frattempo fargli fare fulcro nelle vicinanze della curva, per tirare puoi usare un tubo di adeguata sezione e lunghezza infilato nel canotto di sterzo fino al massimo della profondità. Oppure puoi bloccarla su una grossa morsa da banco e poi agire come sopra. Per farla breve con un po' di inventiva su come forzare e su come controllare l'allineamento si riesce a sistemarla tranquillamente, naturalmente sarà da riverniciare.
  12. Clear

    Forcella storta??

    Quella forcella è chiaramente storta, ad occhio saranno un paio di centimetri. L'asse longitudinale del fodero discendente al quale si attacca il mozzo, deve coincidere con l'asse longitudinale del tubo di sterzo, sia frontalmente che lateralmente. Si può tranquillamente raddrizzare (a freddo)
  13. È possibile che la candela sia troppo calda per quella configurazione?
  14. filipporace, il fatto che la camera di combustione sembra che abbia tutti quei microfori, potrebbe essere sintomo che parte dell'alluminio superficiale prenda parte alla combustione (o venga intaccato da essa)? se si, il motivo quale potrebbe essere? P.S. secondo me se aggiusti la carburazione in zona passaggio quel buco che lamenti potrebbe mitigarsi.
  15. Essere bella è bella esteticamente con le fette piccole che producono una curva morbida. Tre cose mi saltano all'occhio: 1) la brusca curvatura dopo il primo tratto di collettore 2) il silenziatore che punta in avanti (non mi piace) 3) Per un motore da alti giri mi sembra che abbia un'andamento del tratto cono divergente troppo costante e con poca apertura, dà l'impressione di non svuotare a dovere o di essere adatta ad un'erogazione più fluida. Almeno dalle foto; Tu che ne pensi?