Vai al contenuto

sasachess

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    14
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

4 Neutral

Che riguarda sasachess

  • Rango
    50 originale

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Vespa Forever

Profile Information

  • Regione?
    BA

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

489 lo hanno visualizzato
  1. Mi sto orientando sempre più verso il Quattrini M1 d60 montato di scatola senza toccare i travasi del cilindro e raccordando soltanto quelli del carter. Aspirazione lamellare al carter, con una configurazione di questo tipo: lamellare Polini + phbh 28 27/69 con parastrappi rinforzato accensione SIP fissa marmitta tipo Proma (Giannelli o Polini che sia) crociera rinforzata Ho ancora dubbi su un paio di cose. Quale albero montare? L'ETS Piaggio non saprei dove trovarlo. Inoltre, vorrei evitare di far saldare lo spinotto. Può andare bene un anticipato Tameni cono 20 in corsa 51 oppure meglio orientarsi sul più costoso DRT? Il blocco non mi serve subito, è più uno sfizio da fare con molta calma.. Se un domani mi venisse lo sghiribizzo di montare un'espansione, sarebbe meglio prevedere già un cluster 18-20? In questo caso, fintanto che sarò con la Proma sarebbe troppo corta la quarta?
  2. Non mi fraintendere Daniel, non ho ancora scelto. Per me è un discorso ancora aperto e sono molto interessato a sapere come va il Parmakit che stai montando. Sicuramente si monta con meno sbattimenti ed è un grosso punto a favore, ma come va? Attendo curioso il tuo feedback dopo che lo avrai provato.
  3. Bene, ho raccolto le prime idee e i suggerimenti e provo a tirare le somme. In questo momento, i GT papabili sono due: il Quattrini M1 d60 con aspirazione lamellare al carter il Parmakit Challenger "Puffo" lamellare al cilindro Entrambi richiedono componenti a contorno di livello equiparabile. Per cui il costo totale di acquisto sarebbe molto simile. Da quello che leggo molti hanno avuto esperienze positive con il primo e pochi parlano invece del secondo. L'M1 dovrebbe essere più coppioso, forse il Challenger gira più alto; considerando che monterò una semi-espansione.. sarei più orientato verso il Quattrini. Se c'è qualcuno che usa il Challenger, mi piacerebbe sapere cosa ne pensa.
  4. ok la valvola è rovinata, per cui sono obbligato al lamellare e ho il collettore Polini Ho già il PHBH 28, intendo usare quello. Tutto il resto mi sembra ottimamente dimensionato. Grazie!
  5. Con il fresino ho un buon rapporto. Le fasi (scarico, travaso e aspirazione) le ho misurate su entrambi i motori. La valvola è raccordata al collettore da 24. Anche l'anticipo è regolato con stroboscopica. Sono molto preciso in questo.
  6. Se monta la piaggio senza dover tornire il volano allora me li risparmio volentieri quei soldini!
  7. Mi sembra di capire che se dovessi scegliere la via del lamellare al carter, il GT più votato è l'M1 d60. Con questo potrei riutilizzare il collettore lamellare polini, il carburatore phbh 28 e la marmitta polini. Dovrei, invece, cambiare l'accensione. Una SIP a anticipo fisso magari. Un albero indicato potrebbe essere un DRT?! Mentre, per la soluzione lamellare al cilindro, potrei prendere in considerazione il Parmakit ECV consigliato da DanielSC, vendendo il lamellare polini e riutilizzando la marmitta e forse anche l'accensione. Mi piacerebbe conoscere le fasi di scatola di questo cilindro. Attendo fiducioso la prima accensione e il feedback di Daniel. Infine, l'M1L e il Malossi MHR sarebbero sicuramente migliori ma progetti sicuramente più impegnativi lato economico; non solo per l'acquisto dei cilindri ma anche per tutto ciò a contorno. Forse un po' sprecati per una configurazione così semplice.
  8. Grazie del consiglio, in effetti lo sto tenendo d'occhio quel cilindro.. solo che c'è molta confusione su questi Parmakit e non ho ancora capito che fasi abbia e se sia più indicato con le espansioni o possa andare bene in configurazioni turistiche. Tu che marmitta monti?
  9. poeta, per il lamellare pensavo di riutilizzare il mio polini cambiando soltanto la parte di collettore verso il carburatore con il DXC da 30mm per porta pacco Polini a 2 fori. Il cluster con quarta da 20 lo consigli anche con la Proma? A parte la testa, cos'altro cambia tra i due ECV? Il cilindro è lo stesso con le medesime fasi?
  10. Esatto, non voglio montare un'espansione. Mentre la mezzaluna posso rimuoverla senza particolari problemi.
  11. Ho letto che chi più chi meno, i lamellari al cilindro "imbrodano" al minimo. A livello di erogazione c'è molta differenza tra lamellare al carter e al cilindro? Con i GT che mi hai consigliato potrei montare l'accensione Piaggio che già ho oppure tocca ed è obbligatorio montarne una specifica?
  12. Buonasera a tutti, prima di andare al dunque, mi presento con i miei recenti semplici lavoretti, entrambi con aspirazione a valvola. Sulla PK XL, ho chiuso un blocco per uso cittadino e antisgamo: 102 Polini testa Racing con fasi di scatola, squish 1,3 e travasi raccordati Albero Jasil anticipato corsa 43 PHBL 24 AS con airbox Polini Cambio originale in tolleranza Rapporti 22/63 DE (campana bilanciata) Frizione 3 dischi con molla rinforzata Polini Marmitta Sito Plus Accensione elettronica Piaggio PK 12V, volano 2,2 Kg Per andare a fare la spesa è ottima! Sulla Special, invece, ho montato: 130 Polini testa Racing con fasi di scatola, squish 1,6 e travasi raccordati Albero RMS Racing anticipato corsa 51 PHBL 24 AD con airbox Polini Cambio originale chiuso a 0,2 Crociera rinforzata Faio Eco Rapporti 27/69 DD (campana bilanciata) e parastrappi rinforzato Frizione Polini 3 dischi doppia molla Semi-espansione Giannelli (simil proma) Accensione elettronica Piaggio PK 12V, volano 2,2 Kg La Special è più adatta a tragitti fuoriporta. In garage mi avanza qualche pezzo per un nuovo motore e sto cominciando a pensare a cosa farci. Dispongo di: Carter 2 fori con valvola rovinata PHBH 28 per 2T collettore lamellare polini per 19 Accensione elettronica 6 poli Vespa V con volano senza ghiera da 1,6 Kg Semi-espansione Polini vecchio stampo frizione 4 dischi Vorrei farci un turistico affidabile e con prestazioni superiori al Polini in ghisa che ho già, per questo ho pensato a un cilindro in alluminio. Sono molto indeciso nella scelta, per questo chiedo il vostro autorevole parere: Asporto totalmente la valvola e lo faccio lamellare al carter riutilizzando il collettore lamellare Polini adattandolo per il 28 Vendo il lamellare intonso, tappo la valvola e prendo un lamellare al cilindro Dopo aver scelto quale strada seguire tra le due, sceglierò, magari con il vostro aiuto il resto della configurazione: cilindro, albero, rapporti, frizione, etc. I cilindri che trovo interessanti per quello che voglio farci, tanto per citarne alcuni, sono: DR 130 alluminio, Polini d57 Evo, Malossi MHR, Quattrini M1 d60, Parmakit ECV o Touring, etc. Infine, vorrei fare tutto da solo (altrimenti non mi diverto) e non ho possibilità di fare lavorazioni meccaniche particolari. Non posso spianare, barenare (se non self-made), saldare, tornire, etc. La filosofia che preferisco è ottenere il massimo con il minimo sforzo. L'idea è di fare qualcosa di semplice ed efficace. Ringrazio in anticipo chi vorrà partecipare a questo thread.
  13. Monta sui carter piaggio senza spianare?
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!