REIMMATRICOLAZIONE VEICOLI DEMOLITI o SCONOSCIUTI
10 10

96 messaggi in questa discussione

ecco le domande: 1. Niente FMI o ASI? Confermate? 2. A parte lo specchietto, quali altre modifiche devo fare? Alcuni dicono lo stop posteriore ad esempio 3. Nonostante sarà reimmatricolato, verrà considerato un veicolo del '70 quindi esente bollo? Grazie Luca

 

1) Per un 50 non serve d'obbligo l'asi o fmi

2) Modifiche nessuna ( a parte lo specchietto): mezzo originale come da fabbrica e che sui  rulli deve fare i 45 km/h

3) Se circoli su strada il bollo lo paghi

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti, ho bisogno del vostro aiuto per dirimere una questione che non mi permette di restaurare una vespa.


la questione è questa:


vespa acquistata anni 80 da un affittuario che dopo 5 anni, credo causa incidente, consegna targa e documenti al PRA facendola radiare per demolizione nel 91(fatta visura). A quel punto l'affittuario va via e lascia la Vespa per più di 25 anni incustodita ed abbandonata sotto un cumulo di macerie nel fondo del proprietario della casa.
Secondo i DLg 209/2003 e 149/2006 il veicolo radiato dal PRA è un rifiuto, in più è un rifiuto speciale e quindi il privato che lo detiene sul suo terreno è sanzionabile fino a 1600€.
Sostanzialmente quindi il veicolo cancellato dal PRA per demolizione non è più dell'ex proprietario ma è un bene mobile non registrato e un rifiuto che si può considerare appartenga al proprietario del fondo.
Ora il proprietario del fondo, che è un amico di famiglia, ha deciso di regalarmi la vespa e sono già andato a prenderla rimuovendo sue quintali di macerie sotto cui era sepolta. Già fatta visura pra ed estratto cronologico grazie ad un vecchio bollo dal quale sono risalito al numero di targa ed il veicolo risulta demolito nel 91. Quali documenti devo produrre per reimmatricolarlo?

atto di vendita autenticato su modello NP-2B? devo indicare la vecchia targa del veicolo? può cedermelo gratuitamente oppure deve venderlo anche ad 1€? l'atto di vendita lo devo fare prima di rimettere a nuovo il veicolo e prima di iscrizione ad FMI o ASI e prima di richiedere la nuova targa alla mctc?

vi prego di aiutarmi perchè non si capisce niente!!!




grazie a tutti per l'aiuto!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Salve è un demolito  percui  tecnicamente " possesso vale titolo "   Comunque giusto per tua  tranquillita'  fai una scrittura privata in cui  l'odierno possessore  te la cede  specificando N° di telaio   " ex targa " ecc e lo stato amministrativo odierno !  poi devi necessariamente  seguire  questo iter : http://www.federmoto.it/servizi-fmi/iscrizione-registro-storico/iscrizione-registro-storico-procedura-b/      naturalmente  tutto dipende dallo stato attuale del mezzo ... nel link  sopra riportato trovi anche le sezioni per i moduli da scaricare e compilare  , buon lavoro di ripristino !  :::::::ti specifio  che ho postato  l'iter FMI  in quanto la tessera costa molto  meno di quella ASI  " ma NEL CASO sei gia' socio ASI  allora segui' il loro iter !

Modificato da FREE TUNING

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti, ho bisogno del vostro aiuto per dirimere una questione che non mi permette di restaurare una vespa.

la questione è questa:

 

 

vespa acquistata anni 80 da un affittuario che dopo 5 anni, credo causa incidente, consegna targa e documenti al PRA facendola radiare per demolizione nel 91(fatta visura). A quel punto l'affittuario va via e lascia la Vespa per più di 25 anni incustodita ed abbandonata sotto un cumulo di macerie nel fondo del proprietario della casa.

Secondo i DLg 209/2003 e 149/2006 il veicolo radiato dal PRA è un rifiuto, in più è un rifiuto speciale e quindi il privato che lo detiene sul suo terreno è sanzionabile fino a 1600€.

Sostanzialmente quindi il veicolo cancellato dal PRA per demolizione non è più dell'ex proprietario ma è un bene mobile non registrato e un rifiuto che si può considerare appartenga al proprietario del fondo.

Ora il proprietario del fondo, che è un amico di famiglia, ha deciso di regalarmi la vespa e sono già andato a prenderla rimuovendo sue quintali di macerie sotto cui era sepolta. Già fatta visura pra ed estratto cronologico grazie ad un vecchio bollo dal quale sono risalito al numero di targa ed il veicolo risulta demolito nel 91. Quali documenti devo produrre per reimmatricolarlo?

 

atto di vendita autenticato su modello NP-2B? devo indicare la vecchia targa del veicolo? può cedermelo gratuitamente oppure deve venderlo anche ad 1€? l'atto di vendita lo devo fare prima di rimettere a nuovo il veicolo e prima di iscrizione ad FMI o ASI e prima di richiedere la nuova targa alla mctc?

 

vi prego di aiutarmi perchè non si capisce niente!!!

 

grazie a tutti per l'aiuto!!!

Ti ho risposto su altro sito, la procedura la trovi al primo post di questo topic, sull'atto di vendita indica la targa e specifica che è demolita al PRA (portati copia della visura), come da facsimile sul primo post.

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

sono in procinto di acquisto vespa, ma mi sorge un dubbio: vespa demolita senza targa e doc.

Immatricolabile con targa e libretto nuovi , chiaramente, come da procedura a pag 1, non ci sarebbero  problemi.

Si conosce targa, fatta visura (telaio coincide, uniproprietario dal 68 ), da cui appunto demolita, ma la data mi ha messo in allarme 20 gennaio 1998, potrebbe aver preso incentivi per rottamazione ed essere quindi non immatricolabile?

Fatto estratto cronologico al PRA, idem, DEMOLIZIONE (01) DENUNCIA DI CESSAZIONE DELLA CIRCOLAZIONE, nient'altro.

se avesse percepito incentivi credo ci sarebbe scritto art. "22 legge 7 agosto 1997/ 266" dico bene?

nemmeno il pra riesce a rispondermi con certezza assoluta....

Modificato da exstreme

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo non è detto che l'eventuale incentivo percepito sia stato annotato dal PRA, prova a chiedere espressamente allo sportello, o ad un funzionario del PRA, se la mancata trascrizione va interpretata come di sicuro non recepimento dell'incentivo.

 

Insomma, qualcuno si deve prendere la responsabilità dell'eventuale mancata trascrizione, non è che l'omissione può essere presa per un "forse"!

 

Ciao, Gino

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie Gino,

ho chiamato nuovamente il PRA, finalmnete una solerte impiegata, mi ha confermato  assolutamente, che la sola causale DEMOLIZIONE , garantisce  che non sono stati percepiti incentivi.

in quel caso ci sarebbe la dicitura "art. 22  , legge 7 agosto 97/266" citata sopra.

mi ha riportato l' esempio Radiazione d'Ufficio : quando avviene lì la causale chiaramente scritta è  legge 53/1983

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bene così, almeno ce n'è una che sa di quel che si parla! Anche se sarebbe stato meglio avere una conferma scritta.

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao exstreme, mio nonno comprò una et3 demolita senza targa da usare nei campi 10 anni fa. Un anno fa volevo rimetterla in strada, quindi reimmatricolarla e fare tutte i documenti. Dal telaio sono riuscito a risalire alla targa, dalla targa tramite estratto cronologico pra, è saltato fuori ovviamente che era stata demolita. Ti riporto quello scritto su estratto cronologico.

 

Causale Radiazione: DEMOLIZIONE

Data consegna del veicolo per demolizione: 06/2000

 

Nel documento non è riportata nessuna dicitura di legge o che.

Visto che la cosa mi puzzava, sono riuscito a risalire al vecchio proprietario il quale mi ha detto che la vespa era stata demolita con incentivi appunto nel 2000 e che di ciò se ne doveva occupare un rivenditore dove lui l'aveva lasciata, il quale invece l'ha rivenduta.

Ti suggerisco di fare attenzione e di non credere a tutto quello che dicono al pra o motorizzazione perchè ad esempio a me avevano detto che gli incentivi partivano dal 2002.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Fabio, mi hai dato un colpo al cuore :-(!

il proprietario ed unico è del 1938, quindi dovrebbe avere 78 anni, abita parecchio distante da me, in un altra regione. Non credo di poterlo contattare per chiedere la questione rottamazione per ecoincentivi.

Se il PRA non ha un archivio con tutti i veicoli che hanno percepito ecoincentivi, chi lo potrebbe avere a questo punto?

In quale punto della catena  di rimmatricolazione potrebbe uscire fuori questo dato? In MTCT durante collaudo  o a PRA durante reiscrizione?

 non so come venirne fuori.....

un'agenzia pratiche auto, che sappia cercare  nel posto giusto potrebbe aiutarmi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ti ho scritto in privato per le agenzie che non so se potevo riportarle qui..

comunque dai non ti volevo allarmare troppo magari la tua situazione alla fine è diversa e si reimmatricola, ma ti ho riportato quello che mi è successo a me e la incompetenza che hanno a volte molti enti pra e motorizzazione.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto è che il PRA deve registrare sicuramente gli incentivi percepiti dallo Stato (se poi non lo fa, sono cavoli suoi), ma quelli percepiti da altri enti (regione, provincia, comune) sono un altro paio di maniche, anche se anche questi incentivi fanno sì che il veicolo per cui li si è percepiti dovrebbe essere fisicamente distrutto. Ma, tant'è, siamo in Italia, e moltissimi demolitori hanno fatto i furbi, ed anche diversi concessionari. In effetti non si tratta di una marachella, ma di un reato penale (e qualche rottamatore se ne è accorto, finendo dietro le sbarre: centinaia di auto "incentivate" finivano oltre confine, soprattutto nei paesi dell'est, ma qualcuna, sfortunatamente, è tornata indietro! :stica ).

 

In effetti anche gli altri enti dovrebbero tenere dei registri appositi da passare al PRA, ma va a finire che se ne dimenticano, però si può sempre investigare direttamente presso l'ente emettitore, purché si conosca la targa e la provenienza.

 

Comunque, se il PRA dice che sei a posto, sei a posto, anche se sarebbe meglio che lo mettessero per iscritto! ;)

 

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Buongiorno Ragazzi, sono nuovo del forum, e ho la possibilità di acquistare a prezzo "quasi un regalo" una vespa et3, questa vespa è nel box di un mio conoscente da quasi 20 anni, prelevata appunto da questo mio conoscente, al legittimo proprietario come "cauzione" su di un mancato pagamento. Il proprietario dopo qualche anno, oltre a non saldare il debito ha fatto "denuncia di non più possesso".

Ho fatto la visura sul sito dell Aci e mi da questa dicitura, secondo la vostra esperienza se acquisto la vespa, ne vengo a capo di qualcosa? Conviene che mi reco al PRA e sento cosa mi dicono? Voi come procedereste? Grazie mille :-)

Modificato da Lmb975

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La denuncia di perdita di possesso è una brutta bestia, il veicolo non può più passare di mano e nemmeno circolare, è come se fosse congelato e solo l'intestatario (o i suoi eredi) possono annullare la perdita di possesso e vendere il mezzo.

Non devi sentire il PRA, ma devi sentire l'intestatario e vedere se vuole fare il rientro in possesso e la vendita a te ma, più che altro, questa cosa dovrebbe farla il tizio che la detiene, non tu.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie ragazzi per la risposta...

Mi è stato detto che l intestatario del mezzo è nel frattempo deceduto, eredi non so... Chi mi venderebbe la vespa non è uno di molte parole, persona onestissima quindi credo a quel che mi dice, ma non disposto a perdere del tempo dietro a questa vespetta... Mi sa che lascio perdere!!! :-(

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Se l'intestatario è morto ed è improbabile rintracciare gli eredi (ma non impossibile, ti assicuro!), certo è meglio se lasci perdere. A meno che, se il prezzo è irrisorio, prenderla come pezzi di ricambio.

Ciao, Gino

Modificato da GiPiRat

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille GiPiRat... Peccato, mi spiace proprio perché e' completa e ben messa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ripeto, se la prendi a poco, approfittane, farai un tentativo per togliere la perdita di possesso o te la tieni per pezzi di ricambio (magari trovi un telaio in regola o radiato e ci travasi il tutto).

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi ciao, scusate ho un altra domanda da farvi...

Ma se mi reco al Pra, con il numero di telaio di una vespa px 150 dell 81, loro sono in grado di dirmi il numero di targa della vespa? Premetto che della vespa non conosco nulla se non appunto il nr di telaio e mi pare la buona fede del tizio che me la sta vendendo. Vorrei cosi iniziare la nuova procedura di reiscrizione al Pra.

Grazie.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se della vespa non hai la targa, devi comunque reimmatricolarla.

Leggiti il primo post di questo topic:

In motorizzazione, se ne hanno voglia e capacità, dovrebbero essere in grado di risalire al numero di targa, ma tu sei sicuro della sede d'immatricolazione?

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille GiPiRat, ho letto ma appunto un paio di cose non mi sono chiare, la vespa in questione è a Verbania, ma non so com era immatricolata, anche perché prima era tutto sotto la provincia di Novara, VB non faceva provincia come lo fa ora!!! se vado al Pra di Alessandria non mi sanno rispondere? l elenco ammesso che si trovi risulta essere provinciale e non nazionale?

Grazie...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se la targa era nel database telematico, la ricerca può essere fatta a livello nazionale ma, se era su cartaceo, solo la sede d'immatricolazione può avere la risposta. Tu prova.

Ciao, Gino

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
10 10

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione