Vai al contenuto

Elaborazione PX 177 Utilizzo Turismo-Sportivo


Messaggi consigliati

Salve a tutti,

Inauguro la mia iscrizione al forum con questo topic. Come detto dal titolo vorrei creare un elaborazione per il mio P125X del 1980 che abbia sia del brio sia dell'affidabilità (schei e paura mai avui).
Come carter ho un VNL3M, che NON vorrei raccordare (parte dei travasi). Dico non poichè mi è stato consigliato di non farlo, specialmente su quel carter che sembra sia difficile da reperire. Quindi vorrei prevalere una configurazione P&P

Facendomi strada online ero giunto ad un verdetto. Vorrei sentire la vostra opinione soprattutto se avete dei consigli da darmi.

 

GT: Questa penso sia la voce più discordante che ho trovato. Alcuni mi hanno consigliato un VMC Stelvio, altri un Malossi in ghisa, altri ancora un DR (che però 😕 ) Se qualcuno mi sa dare una mano mi darebbe una grandissima mano.

Marmitta: Questa è l'unica voce che è invariabile perchè mi hanno regalato una Malossi Power Exhuast Black Sound. Sarebbe stata meglio una padella fatta bene, però ormai ho questa e anzi, fa un ottimo sound e agli alti tira alla meraviglia.

Albero Motore: Le opzione sono tre: Originale, Originale ma anticipato in centro rettifica oppure aftermarket tipo Jasil, Gladio o Mazzucchelli.

Carburatore: Io ho il 20/20 originale dell'orto, magari un 24/24 raccordato oppure un 20/20 ben regolato

Revisione motore completa

Accensione: Ora ho quella a puntine, pensavo un accensione ad anticipo fisso tipo l'originale con volano da 2.3 kg

Cambio: 23drt su z67 oppure quella che preferisco è 23-64 malossi DD

Frizione: 6 molle rinforzata

 

Ringrazio chiunque mi dia dei consigli. Grazie in anticipo :) 

(ps un altra idea è di fare la vespa in CC ma non saprei come)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao, viste le richieste, farei un motore così configurato. Dipende dalle scelte, in particolare se vuoi corsa 57 (quindi misure originali) oppure corsa 60 (se un giorno vorresti tornare al cilindro originale essendo nativo in corsa 57 dovresti basettarlo di 1,5 mm e più o meno fa il suo dovere, ma l’ideale sarebbe montare albero corsa 57 misure stock.

in corsa 57 sto giusto ora realizzando un 177 vmc super g, si 20 ben regolato, albero mazzucchelli anticipato c.57 b.105, travasi non toccati, ho solo dato una piccola ritoccata alla valvola, ma solo nell’anticipo. Rapporti 23 67 vanno bene se appunto credi che un futuro la rimetti originale, allora metti gt 125 metti pignone da 22 originale e tirerà benone. 
Fosse mio il motore, cambierei il cilindro con un 177 stelvio, che ha le stesse caratteristiche del super g col vantaggio di essere in alluminio ed essere un “cilindro serio” con tolleranze come si deve. Sempre tenendolo con travasi originali, funzionerà comunque bene e lo troverai comunque divertente.

in corsa 60 ho realizzato un 190 polini sempre in alluminio su travasi originali e valvola non lavorata, marmitta polini, si 20 con filtro originale, con albero anticipato polini corsa 60. Frizione con cestello malossi 6 molle completo, stranamente molto morbida la sua frizione completa malossi, costa sui 120 mi pare ma è ben fatta. E pignone da 23 drt per z67. 
Avendo il cambio dente stretto, quindi un cambio originale con 4 più ravvicinata, avrei messo la 23/64 malossi denti dritti. Comunque gran vespa molto divertente e consumi 35 km/l. 
 

sia il 177 super g che il 190 polini montano una vespatronic da 1,6 kg. Tuttavia se hai voglia di prendere un accensione completa alleggerita, prenderei la sip vape road da px, che puoi scegliere ac o dc. Oppure anche accensione 6 poli originale, con un volano se possibile tra 1.8 e 2.0 kg se possibile in modo da stressare meno il cono dell’albero.

 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
2 ore fa, StefanoFeltrin ha scritto:

Fosse mio il motore, cambierei il cilindro con un 177 stelvio

Dici quindi che il 177 stelvio vada bene anche sui carter originali? Me l'hanno sempre consigliata e spererei fosse ottimo. 

 

2 ore fa, StefanoFeltrin ha scritto:

23/64 malossi denti dritti

siccome aprirò il blocco penso di montarla. 

Come albero pensavo di stare su corsa 56, non stravolgerei così tanto. Come volano il 2.3 kg dici sia troppo pesante? meglio uno più leggero, se si quale.

La combinazione power Exhuast e stelvio non raccordato è vincente? 

Link al commento
Condividi su altri siti

 
9 minuti fa, Ottone I ha scritto:

Dici quindi che il 177 stelvio vada bene anche sui carter originali? Me l'hanno sempre consigliata e spererei fosse ottimo. 

 

siccome aprirò il blocco penso di montarla. 

Come albero pensavo di stare su corsa 56, non stravolgerei così tanto. Come volano il 2.3 kg dici sia troppo pesante? meglio uno più leggero, se si quale.

La combinazione power Exhuast e stelvio non raccordato è vincente? 

Chiaro che non andrà mai al massimo delle prestazioni, ma rimane comunque molto affidabile lo monti e ti dimentichi di averlo, i cilindri in alluminio son così belli per questo, oggi giorno non consiglierei più un cilindro in ghisa se non per chi vuole mantenere un suono "da originale ghisone che scampana".

Personalmente non userei 2.3 kg coi alberi aftermarket di adesso, non salirei oltre i 2 kg. Esiste il volano bgm cono 20 che pesa 2 kg mi pare e monta su statore 6 poli originale.

Ok per la marmitta malossi, con lo stelvio Andrà benissimo, ancora meglio una artigianale di Carmelo megadella, ma forse con una aspirazione "contenuta" la malossi si adatterà meglio con quel cilindro.

Allora vada per elaborazione in corsa 57, per me stelvio ad occhi chiusi anche con un plug e play.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
14 ore fa, StefanoFeltrin ha scritto:

Personalmente non userei 2.3 kg coi alberi aftermarket di adesso, non salirei oltre i 2 kg. Esiste il volano bgm cono 20 che pesa 2 kg mi pare e monta su statore 6 poli originale.

Nono non userei l'albero originale. Qui non saprei se anticiparlo, non so di quanto, e di usare 2.3 kg di volano, oppure mi consigli più leggero tipo 1.8 kg.

4 ore fa, claudio7099 ha scritto:

io metterei da parte quel motore ,magari revisionato e cercherei altro motore da sbragare così non hai più il vincolo del plug and play e puoi azzardare

non azzarderei sinceramente, sarebbe una grande cosa ma ora come ora non vorrei intraprendere questa strada

 

Altra cosa che pensavo era per qualcosa che mi tenesse in strada, come pneumatici e sospensioni. Pneumatici i classici 3.50x10, non gli S83 ma qualcosa con degli indici di peso/velocità più alti e delle sospensioni pensavo una coppia di Carbone Sport regolabili

Link al commento
Condividi su altri siti

 
18 minuti fa, Ottone I ha scritto:

Nono non userei l'albero originale. Qui non saprei se anticiparlo, non so di quanto, e di usare 2.3 kg di volano, oppure mi consigli più leggero tipo 1.8 kg.

non azzarderei sinceramente, sarebbe una grande cosa ma ora come ora non vorrei intraprendere questa strada

 

Altra cosa che pensavo era per qualcosa che mi tenesse in strada, come pneumatici e sospensioni. Pneumatici i classici 3.50x10, non gli S83 ma qualcosa con degli indici di peso/velocità più alti e delle sospensioni pensavo una coppia di Carbone Sport regolabili

Il mazzucchelli è l'albero che cerchi,  è quello che ha più fase tra tutti assieme al polini (hanno stessa fase) solo che costa 50 euro in meno. Volano non più di due kg, sceglilo te, non sono 200 gr a far la differenza. L'ipotesi di usare un albero originale e fasarlo tagliando la spalla anche no perché vibra tanto, ed essendo che comunque sarà super chilometrato ed andrebbe cambiata la biella, la spesa secondo me è già "fuori senso" perché comunque rimane un albero originale vecchio 40 anni. Volano "leggero" da 2 kg può darti solo benefici nella ripresa. Volendo si potrebbe tornire il volano per farlo calare un po' ma non me ne intendo di questo tipo di lavoro 

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • Moderatore

Salve ben arrivato e buona permanenza, come già ti è stato consigliato ( e come di prassi faccio sulle mie vespe) : il motore originale è il sacro Graal che da ' il valore al mezzo! Di conseguenza non lo andrei mai ad elaborare, prendi un motore preferibilmente px arcobaleno con cambio a denti grandi e poi fai un motore turistico , fatto per bene .con cilindro in alluminio , un corsa 60 natio così sei a 187 cc( e nulla sostituisce i cc) primaria 23/64 con 4* corta ( se puoi investi in un cluster con 1 o 2 denti in meno sulla 4* ed uno in meno sulla 3*) ovviamente se usi un 3* corta e 4* cortissima puoi usare anche la 4* da 35 ..volano da 1600 max 1800 grammi  ad anticipo fisso,perfetta una accensione sip , frizione una 7 molle  carburatore SI 24 O 26 ( CONSERVATIVI ) personalmente preferisco i 26/28/30 phbh! ...sul cilindro  non mi pronuncio perché la scelta è variegata nonché molto  personale ( monofascia/ bifascia ,scarico singolo, Boosterato ,traversinato  ecc ) l'albero sip può essere un equo compromesso!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

 PREMESSA:

i CARTE VNL3m esistono in due versioni quella rara è quella con il cono 17 per vespa TS prima serie solo anno 1975, mentre già sul TS125 del 76/77 monteranno carter VNL3 come la PX senza frecce e successivamente dal 78 come la tua P125X a puntine.

Quindi i carter VNL3M che tu hai per albero cono 20 sono stati usati dal 76/81 su ben tre modelli di vespa e te li tirano dietro perchè di solito chi ha una PX cerca carter VNX o VNL ovvero PX125E e PX150E, che hanno nella maggior parte il cambio a dente largo (dal 1982) ed accensione elettronica,  irrinunciabile se vuoi un pò di affidabilità, dato che quella a puntine tradisce spesso ed inesorabilmente, magari funziona una vita ma poi quando molla non la rigeneri, non sto a dirti perchè per farla corta qualche nostalgico li cerca per aggiornare a tre travasi una vecchia due travasi VBB o GTR ma sono mosche bianche...

Dunque tu più che carter RARI hai carter SCADENTI, per altro molto facili da reperire (li sostituiscono tutti quelli che in vespa ci vanno forte e davvero, senza offesa ma è la realtà) hai inoltre la forcella ad asse da 16 risaputamente fragile e non frena...

DIREI che senza andare a cambiare motore (carter) puoi tranquillissimamente RACCORDARE I TRAVASI, dato che la rarità presunta è venuta meno e che un motore raccordato è sempre MOOOOLTO più affidabile e prestazionale perchè ha un lavaggio migliore del cilindro (benza diffusa meglio).

 

CONFIGURAZIONE:

Avendo tu cambio dente stretto non puoi e non devi esagerare con la potenza, giacchè quel cambio mal tollera troppa spinta e troppi giri, devi quindi necessariamente scegliere un setting che sia sì veloce ed affidabile ma non troppo spinto, dimentica e da subito ogni cilindro in alluminio dai grandi travasi, perchè anche il più economico dei VMC infatti se allestito per come merita è qualcosa che metterebbe a dura prova quel cambio!

 

CILINDRO:

La scelta ricade o sull'Economico DR (in vero un pò spompo) ma che ha il pregio di montare sui travasi originali, o sul classico POLINI ghisa che può volendo essere montato P&P come il DR ma che dà il meglio di sè nel montaggio raccordato, ne ho montati molti di DR e POLINI sia su TS che su PX e ti consiglio il POLINI anche se amo il DR, in ragione del fatto che ci si attende sempre troppo da una modifica ed il POLINI non delude mai!

18.png.7778f50d97bdfbe81b6b3e56732947c5.png

esiste per la cronaca un cilindro che ha travasi identici al ghisa Polini ed è in alluminio, si tratta del TSV della Parmakit, i travasi sono identici di impronta sul carter,  ma ovviamente in canna son molto diversi!

Cilindro che comunque ti sconsiglio perchè sprecato su carter VNL3 denti stretti.

19.png.a9e0e2e2e9aa87b77aa7ef02c036a2f1.png

Ecco una basetta base cilindro vednuta per cilindri PARMAKIT TSV / POLINI GHISA .

20.png.e93d53d54948f8a67bf9e3e5c911c49a.png

 

ALBERO;

il suo lo butti, questa favola che i vecchi alberi PIaggio sono stupendi è un pò campata in aria a mio dire e comunque se lo tagli da libretto POLINI si squilibra, ti serve un abero nuovo in corsa originale da C57, non il corsa 60 perchè un motore in C60 và saputo fare e serve cilindro minimo in alluminio, e torniamo al discorso iniziale che se monti un C60 con cilindro TSV alla fine hai troppi cavalli e la crociera  ti dura meno della ruota posteriore!!! Almeno che tu non butti quei carter VNL3M e ti prendi un motore PXE serio con cambio a dente largo come da premessa....

22.png.ba7aac2df066b7b4dcf40c23eb5ac536.png

la scelta degli alberi ricade su due modelli economici e molto simili se non addirittura fotocopia, se non fosse per alcuni dettagli, il primo qui sopra è lo JASIL ANTICIPATO C57, anche solo guardandolo si capisce che è bello! 

Mentre sotto abbiamo il BGM ANTIcIPATO C57, costa qualcosina in più ma ha finezze fluido dinamiche da alberi di fascia superiore!

21.png.0c8fdab5f1a866ea08e99456bc071e84.png

notiamo in entrambe le bielle rinforzate e lucidate, la spalla di ammissione lavorata davvero in anticipo e non come su altre marche che sono in realtà anticipate nulla e posticipate troppo!

Io ti consiglio questi poi ce ne sono 100 di alberi ma tutti più costosi, solo RMS e poco altro costan meno ma non hanno questa qualità.

 

ACCENSIONE:

Come detto l'accensione a puntine del VNL3 và BUTTATA senza alcun ripensamento, su una small le puntine fanno il loro dovere ma sui PX sono veramente improponibili sia per affidabilità che prestazione, fidati ogni volta che ostinatamente qualcuno voleva mantenerla finiva che bisognava recuperarlo a 100 Km da casa! Rigenerata con gli scadenti componenti attuali (sopratutto il condensatore di ricambio è scadente) duravan da oggi a stasera!

Senza lasciarsi tentare da una variabile a favore dell'affidabilità granitica della elettronica fissa, e sopratutto avendo scelto un cilindro quale il Polini che certo cammina forte  ma non strilla oltre i 8000 g/min, direi di iniziare dal VOLANO...

23.png.e83e1a9c3308b5045a16cba57a8d775d.png

i VOLANI sono merce rara e costosa, questo sopra è un LML stella da 2350 gr, se gli togli la ghiera dentata per avviamento elettrico pesa 2000 gr ed è perfetto, su ebay trovi accensioni spacciate per LML in vero fanno schifetto, non prenderle attratto dal basso costo, uomo avvisato....

24.png.376ebd85c3ecdb611845777011964816.png

un altro vaido volano è il SIP TOURER, ha due sedi chiavetta perchè monta sia su vespa PK che su PX pesa soli 1500 gr, a dirla tutta è leggero, ma volendo potrebbe andare, costa uguale ad un LML originale.

serve poi bobina-centralina prendi la BGM costa meno di una cinese, la staffa per la bobina il gommino scatola BT Bobina e,,,

lo STATORE, vanno grossomodo tutti bene io uso spesso quelli CIF...

25.png.4716e811a8a32d3ecdbe78da3d7fa26a.png

gli togli il connettore e ci metti due faston comuni grimpati...

 

 

CARBURATORE:

il suo 20, niente 24 o 26, monta solo una TORRETTA a PORTATA MAGGIORATA diciamo quella della COSA 200 con il suo galleggiante ed il suo spillo, esistono torrette x ogni tasca, ma questa costa poco e funziona, la TORRETTA E FONDAMENTALE SU OGNI MODIFICA  altrimenti rischi di smagrire e.....

26.png.e2ce6e0c876fe0d87cc751086c2d9323.png

in foto manca il galleggiante e lo spillo venduti a parte....

ti consiglio questa perchè con 40 fai tutto, considera che la torretta PINASCO costa 88 la DRT mi apre sui 90....tanto per ... in caso se tuo carburatore alla frutta (spesso lo sono quelli su carter VNL3) un carburatore nuovo da 22 marca PINASCO ha già torretta utile perchè 22? perchè se devi prenderlo nuovo o spendi 100 per lo SPACO o 120 per l'ER 22 Pinasco vedi tu anche lo SPACO và bene, meglio anzi di DELLORTO (sono simili ma gli spaco hanno torretta spaco migliore)- a seconda del carburatore adottato adegua il getto max .... diciamo sul 20 getto da 118 sul 22 da 122 grossomodo.

 

FRIZIONE/RAPPORTI:

questa è la scelta più difficile, esiste troppo e di tutto e sopratutto 1000 linee di pensiero, direi di rimanere sul semplice che è già un casino....

Dunque la tua PX monta primaria 22- 67, la classica abbinata al cambio dente stretto che essendo più corto del migliore dente largo PXE ha questa primaria lunga.... infatti il cambio largo monta la 20/68 ben più corta! devi RIPETO devi SOSTITUIRE IL parastrappi SOLIDALE ALL'INGRANAGGIO CHE PORTA LA CORONA (MULTIPLO) con un  KIT A DOPPIA MOLLA,  il Polini costa poco ed andrà bene...

38.png.b632f7340ec64701fb48da16c74339d2.png

 

Per modificare il RAPPORTO FINALE agiremo sul solo PIGNONE DELLA PRIMARIA, che è parte della frizione, senza andare a modificare ingranaggi varii del cambio o la CORONA della PRIMARIA che rimarrà quindi da 67.

Dobbiamo in primis scegliere la FRIZIONE, esite a 6 molle a 7 molle ed a 8 molle, abbiamo poi tra dischi e combinazioni varie infinite possibilità!

PARTIAMO CON LA SEI MOLLE, serve un ANELLO RINFORZO che eviti che questa si apra e ti frulli i carter fino al midollo (accade sempre con i 177)

27.png.ef4a12e7a3c25bb20b19d3aa98dc73e1.png

per facilitarti la vita esiste già saldato sul cestello (il tuo al 90% ha già una crepa se lo guardi con la lente)

28.png.fb2fc32a2a54853364b473a7b61c9c15.png

il PIGNONE andrà allungato di un dente passando da 22 a 23, i DRT sono ottimi ed economici...

29.png.0c770bdddd04e78a349d8d302ff1a5fa.png

aggiungi al setting ANELLO CHIUSURA RINFORZATO

30.png.a4a2b298fb2865c78bb1ad5eddba28e6.png

devi anche mettere un dado serra frizione decente butta la schifezza originale e metti il DRT o il PINASCO---

31.png.d2590d7ce809b07750af79f1fdd6435f.png

ovvio dischi nuovi e riduci il gioco tra rallino spingidisco e spingidichi sul carterino frizione adottando questo rallino sempre DRT da +1 mm serve sopratutto se userai kit 7 dischi....non lo trovo in foto accidenti sia finito????

la SETTE MOLLE è in pratica identica ma ha un diametro maggiore 107 anzichè 97 della sei molle, stessi accorgimenti e bronzine nuove ovvio.... la sette molle richiede l'asportazione di pezzetto sul coperchio frizione e pesa di più, ha come VANTAGGIO che il diametro dei dischi è maggiore ed ha una molla in più e quindi non necessita di MOLLE RINFORZATE a vantaggio della leva frizione che rimane morbida pur avendo la frizione più forza, pesa però di più e...vabbè diciamo che se usi il VOLANO SIP TOURER da 1,5kg quindi leggero usa questa frizione.... anche con kit dischi originale ... certo la devi comprare però... anche qui PIGNONE DRT per frizione sette molle diametro 107 e CORONA 67 - 68 denti, attenzione la CORONA 65 denti della 200cc ha pignoni differenti quindi leggi bene se il pignone scelto è per cORONA DA 67 O DA 65...

LA OTTO MOLLE è un altro pianeta, ma costa cara sui 110 la basica e quasi 140 questa newfreen renforced qui sotto, devi inoltre aggiungere il pignone DRT da 23 denti di allungo per corone da 67/68 che costa sui 50, ben altra spesa quindi che non una sei molle modificata o una sette molle della 200, però è morbida e robusta, non ti elenco differenze e vantaggi avendo già scritto troppo.

 

33.png.c6e0ebad09835b52d63953e33ae04f66.png

 

 

MARMITTA:

La Malossi ....

32.png.b52d74d04c819bf8b5c7d90534d3547d.png

quasi più cafona della Simonini... andrà benone!

 

CAMBIO:

il cambio hai quello amen.... montaci una CROCIERA DEGNA del ghisa POLINI, ti consiglio marca POLINI questa.... la POLINI come materiali è seconda solo a CRIMAZ e BENELLI, a 25 euro una crociera che dovrebbe costarne 40 insomma...

34.png.5d0af3895b3393579c63fd9133fae619.png

 

il tuo cambio è VNL3 oltre alla crociera serve una RONDELLA RIDUZIONE SPALLAMENTO  o di spessorazione del gioco di spallamento che lo riduca a 0,10/0,15 mm, potrebbe servire la 2,2 o la 2,3mm se misuri prima è meglio... informati.

36.png.56e2f6dae789f0edbdd6e4e8bb75c32b.png

una buona crociera e uno spallamento ridotto non basteranno ahimè, serve anche un selettore nuovo... perchè nuovo? perchè un CIF nuovo (PRIMA SERIE) costa poco e il kit di rigenerazione uguale, il tuo al 99% ha preso gioco e và revisionato, prendilo nuovo costa 25 euro ed è FONDAMENTALE per il buon funzionamento del cambio! Prendi il CIF e non il cinese, esiste infatti anche a 10 euro quel ricambio!!! Mi domando come possa costare così poco, è un organo anche complesso nel suo insieme, un carter frizione molto più elementare ad esempio costa il quadruplo!!!

35.png.1a6adef56b7dcd0cbc17dbbfc2b830ff.png

eppure ancora non basta.... serve ora la molla rinforzata per il selettore, costa poco e ti ferma bene la marcia, non ho detto se vuoi prendila ho detto SERVE PUNTO.

37.png.01df9a16c65b7e19ed625aadbad41b40.png

e tanto altro.....

 

un buon 177 ben allestito è sportivo e ti porta dove vuoi.

 

Questo è economico, molto economico, ben veloce ed affidabile....

 

1 (2).jpg

Modificato da PDD-Poeta
dettagli
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
In questo momento, PDD-Poeta ha scritto:

 P

MARMITTA:

 

La Malossi ....

32.png.b52d74d04c819bf8b5c7d90534d3547d.png

quasi più cafona della Simonini... andrà benone!

 

 

Diciamo che il serpentone Malossi è il meno peggio tra i serpentoni in vendita. Comprato , testato e rivenduto dopo 30 km. Solo per curiosità. E per dimostrare che una buona padella va uguale con la metà del rumore.

Però visto che ormai gliel'hanno regalato...

 

 

Mi permetto da Signor Nessuno di dir la mia su una configurazione semplice semplice senza spender troppo ma per aver una buona resa.

-Cilindro VMC Stelvio ( anche P&P non ci sono problemi). Ti direi pure SuperG ma bisogna esser bravi nel fare il rodaggio. E molto pazienti.

-Mazzucchelli anticipato corsa 57 ( Se invece preferisci che l'albero sia bello perchè dicono che se l'albero è bello vuol dire che è di qualità allora ci sta Jasil o BGM. O Pinasco. Sempre dalla stessa fabbrica escono). Oppure Tameni o Polini o DRT. Comunque Made in Italy. Volendo ci stan pure i Sip , sempre di produzione italiana ( Primatist di Brescia)

-Se non vuoi nemmeno toccare la valvola, puoi tenere tranquillamente il si20.

-Accensione elettronica Piaggio con volano attorno ai 2,2 kg

-Rapportatura 23/64

-Per la frizione sono un convinto sostenitore del sistema 8 molle ( o fac-simili tipo BGM 10 molle ). Ma se vuoi andare al risparmio rimani con una 6 molle. Magari con cestello con anello e molle rinforzate. La 7 molle anche no. Ha i difetti di modulabilità della 6 molle e pesa anche di più.

Peccato solo per quello scarico.

 

 

 

Poi un giorno vi dirò perchè le torrette carburante della Cosa o marchiate Pinasco ( spillo da 5,4 mm )potrebbero esser peggio di quelle marchiate Spaco.

L'unica torretta che manda effettivamente più carburante è quella DRT.

 

 

  • Like 1
pescantina.png
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Concordo che la torretta del 125 PX la deve togliere a prescindere...

lo spillo sulla torretta 200 in vendita su 10 POLLICI è 4X4 ,

Volendo adottare una torretta con spillo 3,7x3,7 a portata maggiorata ESISTONO LE SPACO, le vendeva Bicasbia a due spicci ma l'ultima volta che l'ho ordinata mi è arrivata una schifezza indiana ?

Quella torretta SPACO aveva il foro in colonna di BY Pass, quindi se la vaschetta si svuotava repentinamente il galleggiante andava giù ed apriva il foro bypassando lo spillo e mandando benzina a cascata...

39.thumb.jpg.3c7223e6ed29134c2fe46f7cb4604a57.jpg

è questa sul sito, si vede la scritta SPACO, a me è arrivato tutt'altro però....questa è perfetta e costa 19 euro.

i rapporti 23/64 DD vanno bene per certo sul cambio dente stretto che è cortino, ma se li abbina a una marmitta a serpentone che svuota parecchio potrebbe risultare lunga, certo usando un cilindro VMC che ha più spinta (se raccordato però)  si compensa ma  l' alluminio richiede esperienza....

Accensione PIAGGIO, in pratica quella che gli ho consigliato, il volano LML o SIP costa sui 130 però.... il volano PIAGGIO per  my 125/150 venduto in Piaggio come ricambio costa nuovo (solo lui) mi pare una roba tipo 300 euro!!! Alla fine è poco meglio... certo io nel garage ne ho un paio di recupero, se il nostro amico lo ha buon per lui.... lo statore PIAGGIO originale a 100 è uguale identico al CIF da 45.... quindi se vuole piaggio con 400 volano e statore, oppure identici a 180 scarsi.... anche la bobina DUCATI a 35 costa più della BGM completa di cavo e gommini  e secondo me la BGM rossa è uguale, forse meglio...per assurdo il volano a puntine potrebbe riutilizzarlo ma pesa un botto 2,5kg e andrebbero lavorate le asole dello statore, cose da esperti.

Per la marmitta, quella ha e quella monta...

 

Modificato da PDD-Poeta
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • Moderatore

Sui carter VNL3 non concordo su quanto esposto,  per esperienza personale posso testimoniare che ho recuperato un motore di questa serie , svuotato di tutto e preparato per un motore 187 cc abbiamo riscontrato che c'è più materiale  rispetto alle serie successive ,quindi si può raccordare " sino ad un certo punto" senza rischio di sfondare quindi se occorre solo un lieve riporto! Ho montato un cambio arcobaleno  e giro tranquillamente da oltre 16000km  inoltre avendo i silent block più piccoli sono anche più stabili ....ossia meno " mollicci" 

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

A questo punto la mia testa penso si stia dividendo in due, quindi arriviamo ad un accordo comune. Sarebbe meglio svolgere i lavori su un Vnx, si, ma 1) non avrei spazio per stipare un blocco 2) non gho massa schei, capitemi.

Come da vostro consiglio, monterò la torretta maggiorata e terrò il 20. Accensione fissa tipo Piaggio. Quesito esistenziale: 23-67 o 23-64. In caso mettendo la primaria dei 200 è un alternativa o solo uno spreco? Albero motore mazzucchelli oppure jasil-bgm come verdetto.

Frizione era il prossimo lavoro che avevo in mente da fare, prima del motore, infatti volevo assemblare una 6 molle rinforzata come colui_il_quale comanda. E poi discorso crociera ecc la metto come revisione motore.

L'ultimo punto discordante sta nel cilindro: io sarei team stelvio, @PDD-Poeta invece sembra non andargli giù, ovviamente da come dici con la tua esperienza sui denti stretti. Si potrebbe pensare a fare un raccordo per montarlo egregiamente, però questo significa che se in caso volessi rimettere su l'originale marameo

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Il motore ha per forza bisogno di una revisione?

Altrimenti la butto li' : Sfili il cilindro originale e metti un 177 DR in ghisa senza raccordare nulla, la marmitta Malossi che già hai, un cestello frizione con anello per stare tranquilli ed una carburata al 20 con torretta maggiorata.

Un mio amico ha avuto la vespa cosi' per anni (lui aveva una marmitta marca "shaft") ed andava benissimo, nulla da invidiare al mio 177 Polini montato anche esso plug&play, ma con padella originale.

Credo che Internet dovrebbe favorire la libera circolazione del sapere e non la libera circolazione degli insulti.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • Moderatore
3 minuti fa, Ottone I ha scritto:

A questo punto la mia testa penso si stia dividendo in due, quindi arriviamo ad un accordo comune. Sarebbe meglio svolgere i lavori su un Vnx, si, ma 1) non avrei spazio per stipare un blocco 2) non gho massa schei, capitemi.

Come da vostro consiglio, monterò la torretta maggiorata e terrò il 20. Accensione fissa tipo Piaggio. Quesito esistenziale: 23-67 o 23-64. In caso mettendo la primaria dei 200 è un alternativa o solo uno spreco? Albero motore mazzucchelli oppure jasil-bgm come verdetto.

Frizione era il prossimo lavoro che avevo in mente da fare, prima del motore, infatti volevo assemblare una 6 molle rinforzata come colui_il_quale comanda. E poi discorso crociera ecc la metto come revisione motore.

L'ultimo punto discordante sta nel cilindro: io sarei team stelvio, @PDD-Poeta invece sembra non andargli giù, ovviamente da come dici con la tua esperienza sui denti stretti. Si potrebbe pensare a fare un raccordo per montarlo egregiamente, però questo significa che se in caso volessi rimettere su l'originale marameo

 

https://www.officinatonazzo.it/cilindri-e-pistoni-cilindro-pinasco-177cc-magny-cours-in-alluminio-con-candela-centrale-per-vespa-px-125-150-8-prigionieri.1.15.46.gp.4236.uw.    o.   https://www.officinatonazzo.it/cilindri-e-pistoni-cilindro-pinasco-177cc-in-alluminio-con-candela-laterale-per-vespa-px-125-150.3.15.46.gp.1471.uw   Ecco due possibili alternative ( diciamo conservative  ) altrimenti questo è ottimo https://www.officinatonazzo.it/cilindri-e-pistoni-26031931-cilindro-pinasco-177cc-vespone-rb-in-alluminio-con-booster-di-scarico-e-candela-centrale-per-corsa-57mm-vespa-px-125-150.3.15.46.gp.6874.uw   un buon albero corsa 57 , carburatore SI 24  o 26 lascerei di prima battuta la 22/67 ( che ha un suo perché ) nel caso fai sempre. In tempo ad eventualmente montare il pignone da 23 ! Accensione una sip ad anticipo fisso e non sbagli! Marmitta una buona padella ..

Link al commento
Condividi su altri siti

 
1 ora fa, Ottone I ha scritto:

A questo punto la mia testa penso si stia dividendo in due, quindi arriviamo ad un accordo comune. Sarebbe meglio svolgere i lavori su un Vnx, si, ma 1) non avrei spazio per stipare un blocco 2) non gho massa schei, capitemi.

Come da vostro consiglio, monterò la torretta maggiorata e terrò il 20. Accensione fissa tipo Piaggio. Quesito esistenziale: 23-67 o 23-64. In caso mettendo la primaria dei 200 è un alternativa o solo uno spreco? Albero motore mazzucchelli oppure jasil-bgm come verdetto.

Frizione era il prossimo lavoro che avevo in mente da fare, prima del motore, infatti volevo assemblare una 6 molle rinforzata come colui_il_quale comanda. E poi discorso crociera ecc la metto come revisione motore.

L'ultimo punto discordante sta nel cilindro: io sarei team stelvio, @PDD-Poeta invece sembra non andargli giù, ovviamente da come dici con la tua esperienza sui denti stretti. Si potrebbe pensare a fare un raccordo per montarlo egregiamente, però questo significa che se in caso volessi rimettere su l'originale marameo

 

Personalmente non risparmierei sull’albero, un mazzucchelli è quello con più fase tra tutti e non necessita di essere modificato. Io resto della mia idea di stelvio anche plug e play che messo giù con un 20 ben carburato spinge lo stesso. Ok per accensione piaggio fissa, ok per la molla selettore rinforzata, ma non risparmiare sulla crociera. I soldi che spenderai sulla benelli saranno quelli meglio spesi in quanto quando compri i suoi prodotti ti puoi dimenticare dei problemi. Chiaramente non trascurare la cura nel montaggio del cambio. Con un motore di sto tipo non avrai di sicuro problemi di dentatura 

rapporti sta a te scegliere, a me piace avere la vespa un po’ reattiva quindi mi troverei bene con la 23 67… talvolta avendo te il cambio a dente stretto quindi con una quarta già “ravvicinata” dovresti riuscire a trovarti bene…la marmitta malossi un po’ aperta mi lascia il dubbio quindi a te la scelta anche in base ai tuoi gusti…

anche la frizione…se devi prendere la 7 molle, a sto punto tieni la 6 molle rivisto che tieni il volano pesante, con tutti i lavori di rinforzo del caso.

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Inviata (modificato)
11 ore fa, vespamatteo ha scritto:

Il motore ha per forza bisogno di una revisione?

Il blocco è chiuso da anni, non vorrei rischiare.

https://www.officinatonazzo.it/carburatori-collettori-ricambi-coperchio-galleggiante-per-spillo-maggiorato-carburatore-si-per-vespa.1.15.84.gp.1885.uw Come coperchio galleggiante questo giusto?

https://www.officinatonazzo.it/accensioni-e-volani-volano-elettronico-cono-20-2-5-kg-con-ghiera-per-avviamento-elettrico-per-vespa-px-lml.1.15.80.gp.3192.uw Tralasciate il 2.5 kg, sarebbe l'LML da 2.2 kg.

Sono molto indeciso se mettere la 23-67 o altro. Mi capita di andare per i colli o anche in montagna ma mi piacerebbe avere una velocità di crociera più alta essendo che vivo in pianura.

ps: la crociera pinasco va bene oppure è una cinesata

Modificato da Ottone I
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
15 ore fa, Ottone I ha scritto:

L'ultimo punto discordante sta nel cilindro: io sarei team stelvio, @PDD-Poeta invece sembra non andargli giù,

 

Credo non ti consigli quel cilindro solo per il fatto che le enormi prestazioni dello Stelvio rispetto ad altri 177 possano creare problemi di affidabilità agli ingranaggi del cambio. 🙂

 

A mio parere, anche se parliamo di ingranaggi a denti stretti, se si rimane sotto i 20 cavalli non ci sono problemi. Ovviamente sta anche al guidatore a trattare bene il mezzo durante la guida.

  • Like 1
pescantina.png
Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • Moderatore

Il cambio a denti stretti se ben spessorato , e messo adeguatamente in tolleranza , magari  usando un olio minerale 80/90 .. non ha tanto il problema ad un tot di cavalli bensì va' in crisi se deve gestire un motore con molta coppia ( faccio un esempio un conto stare intorno ai 2kgm di coppia altro stare SOPRA i 3,5kgm..( va' in crisi anche il cambio arcobaleno ) Salvo che utilizzare un cambio ( tipo crimaz/Benelli ecc) aggiungo che ovviamente anche l'utilizzo ossia come viene guidato il mezzo influisce sulla durata dei componenti!

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

io ti consiglioil POLINI non perchè mi piace, o perchè ci guadagno, ti consiglio il POLINI perchè è il cilindro giusto.

io non ti consiglio albero BGM o Jasil al posto del MAZZUCCHELLI perchè mi piacciono, te li consiglio perchè con il 20/20 originale quegli alberi sono INFINITAMENTE meglio bilanciati di un MAZZUCCA, ed hanno meno ritardo quindi su una modifica semplice ma completa vanno MEGLIOI.

Io invece ti sconsiglio il VMC Stelvio perchè ha travasi enormi, tutti continuano a montare i cilindri senza nemmeno raccordare, certo funzionano ma  che senso ha?

Raccordare il Polini ghisa è facile, dato che i suoi travasi non sono altro che il prolungamento di quelli originali dei carter VNL3m, sono talmente facili da raccordare che puoi farlo tu con una LIMA a triangolo ! 

Se serve ti dico come.... quelli del VMC sono dei pozzi, ripeto e non mi stancherò mai di ripeterlo che montare un cilindro simile senza raccordarne i travasi non ha senso.

39.png.52e200726605d382db147214e5a7c982.png   40.png.c73b47f6cf8bfe18bae0e019b7cfc7de.png

a sinistra abbiamo la basetta VMC a destra una basetta per Polini

se le osservi i travasi del VMC sono più grandi, in realtà la foto non rende realmente  la differenza.... vediamo se fò meglio la foto dei KIT....

 

41.png.74304cdf45a4a4f486099688276a0383.png

ecco sì il kit rende meglio l'idea.... guarda quelle guarnizioni,  ti sembrano travasi piccoli ? Sono enormi ed avendoli lavorati ti dico che  che il travaso originale è 1/3 di quella superficie!

 

Precisiamo, che i carter VNL3m non sono affatto rari, ne tantomeno ricercati (qualcuno li cerca perchè hanno 3 trv e vuole montarli su una vecchia due travasi forse tutto qui), la lavorazione di raccordatura aitravasi POLINI (ne esistono in vero due versioni quella standart detta con scivolo, e quella che prevede l'asportazione della L sul cilindro che viene più profonda e prestante, tu opterai per la prima facilissima poi ti dirò come (se sceglierai il POLINI) che consente tranquillamente il montaggio del cilindro ORIGINALE volendo tornare indietro.

 

Come rapporto ti ho consigliato 23/67, agendo solo sul pignone, mantenendo la corona da 67 puoi tornare sui tuoi passi, non solo rimontare il cilindro 125 ma anche il pignone da 22!!!

Però se pesi meno di 70KG la 23/65 DE della vespa 200 o la 23/64 DD (denti dritti) potrebbe tirarle, sul lungo potrebbe, ma sono 130 euro contro 34 di solo pignone!!!

Anzi è certo lunga e devi comprare lo stesso un pignone per accorciare, serve il 22 denti DRT specifico per  z64 POLINI dritta.

42.png.5b8d2df3c5884e9667c15bebc0ea3339.png

e sono 133+33 diciamo 165 euro, per la cronaca DRT produce pignoni per 6-7-8 molle

Quindi andrà pure bene ma:

 

  1. NON PUOI TORNARE INDIETRO all'originale,
  2. spendi dai 160 ai 300 euro
  3. serve se opti per il pignone 7/8 molle pure una frizione nuova completa 7 o 8 molle.da aggiungere al costo della primaria e sono ben che vada dalle 80 ai 130 euro!!

 

il setting migliore è primaria 23/64DD Polini (€135,comprende però anche l kit parastrappi rinforzato che DEVI cambiare) + pignone DRT di accorcio della lunga 23/64DD Polini nello specifico da 22 per frizioni 8 molle (€85). qui sotto

43.png.e9f7bce71eeeb231ed6823a2d4f2ef4e.png

e quindi serve anche l'ottima frizione 8 molle questa sotto è tra quelle economiche seppur costa €133, e siamo a 130+80+130=340 (ora per certo ti diranno che non è vero esiste di meglio tipo la SIP da 300 e la BGM da 220 anche và benone, certo.... certo....ovvio)

44.png.972fca57c508539e14c7bc6b045ec885.png

Sotto abbiamo un'altra ed ultima soluzione più economica sempre frizione 8 molle NEWFREEN renforced con pignone da 22 per corona z 65 elicoidale (quella sopra con anello è la Racing)... questa soluzione ti dò il pignone da 22 di accorcio per la primaria lunga della 200cc da 23/65 DE e dovrai quindi solo comprare la corona da 65 ed un kit parastrappi diciamo altri 70 euro e a conti fatti 120+80= 200 con 200 hai frizione e primaria 22/65 che abbinata al tuo cambio và ma praticamente identica a 23/67 inizialmente consigliata, anzi  appena più corta 2,95 vs 2,91 sono quasi identiche

per la 22/64DD vs 23/64DD abbiamo 2,78 vs  2,90  più il numero è basso più è lunga,

l'ideale a mi dire è il solo pignone da 23 su corona originale 67 22/63DE ratio 2,91

se pesi poco quella appena più lunga 22/65 DE ratio  2,95.... 

 45.png.8f1eb844b9806455ef3f28f83bb0a861.png

credo di averti dato ogni possibile spiegazione ed indicazione per fare un buon 177 ghisa completo ma economico, è il miglior motore che tu possa montare perchè è ben  dimensionato, facile economico ....

Ovviamente se ti consigliano un cambio da 1200 euro un cluster quarta e terza corta un cilindro TSV carburo 24 ecc andrà meglio costa solo il triplo (ben che vada) ma certo và meglio....

però più che turismo ci vai in pista!

Un POLINI così allestito già è molto prestante e divertente, segui alla lettera il setting ed avrai un ottimo motore che ti porterà dove vuoi.

 

dimenticavo se apri dovrai cambiare  il cuscinetto lato volano per vuia della boccola pista che dovrai infilare sull'albero, usa questo

47.png.31840b3174fdf1444b2489ec896bb332.png

è il SIP da 25 rullini... non montare altre marche.

è tutto e troppo direi ....

vedi tu come e cosa fare.

 

 

 

 

 

Modificato da PDD-Poeta
Link al commento
Condividi su altri siti

 
9 ore fa, PDD-Poeta ha scritto:

Io invece ti sconsiglio il VMC Stelvio perchè ha travasi enormi, tutti continuano a montare i cilindri senza nemmeno raccordare, certo funzionano ma  che senso ha?

Se serve ti dico come.... quelli del VMC sono dei pozzi, ripeto e non mi stancherò mai di ripeterlo che montare un cilindro simile senza raccordarne i travasi non ha senso.

Guarda, sono il primo a dire che i travasi vanno raccordati su tutti i cilindri.

 

Ma... se io monto un VMC senza raccordare e vedo che in ogni caso va comunque più di un Polini, perchè stare a chiedermi se ha senso o non ha senso.

Vanno di più e punto. 🤣

P.S.: ancora ti soffermi sulla forma dei travasi alla base ma non come è fatto il layout dei travasi in canna e come è fatto il pistone.

 

Altro P.S.: pure il Malossi in ghisa montato P&P è superiore al Polini. E costa uguale. 🙂

  • Like 1
pescantina.png
Link al commento
Condividi su altri siti

 
4 ore fa, 500turbo ha scritto:

Guarda, sono il primo a dire che i travasi vanno raccordati su tutti i cilindri.

 

Ma... se io monto un VMC senza raccordare e vedo che in ogni caso va comunque più di un Polini, perchè stare a chiedermi se ha senso o non ha senso.

Vanno di più e punto. 🤣

P.S.: ancora ti soffermi sulla forma dei travasi alla base ma non come è fatto il layout dei travasi in canna e come è fatto il pistone.

 

Altro P.S.: pure il Malossi in ghisa montato P&P è superiore al Polini. E costa uguale. 🙂

Và più forte del POLINI P&P, ma se gli fà quel pizzico di travaso al POLINI non saprei e comunque il POLINI è molto più lineare, poi discorsi sul layaut del condotto travasi il peso del pistone ecc... sono finezze che prescindono l'ABC di un buon montaggio, il discorso qui è moltooo più semplice ed è che il DR e il POLINI sono gli unici cilindri GHISA che accoppiano bene sui travasi originali!

Che poi un VMC vada di più è quasi ovvio, ma và solo poco di più e ti ripeto che il Polini raccordato e ben fatto il VMC P&P alu se lo mangia! Ovvio se raccordi il VMC questo diventa meglio del POLINI, insisto sul fatto che fare i travasi al POLINI è cosa elementare, bisogna fare solo due scivoli con un lima triangolare prolungando il disegno dei travasi originali dei carter Piaggio, inoltre il pistone POLINI è ben altra fattura e qualità che non quello VMC che sarà pur leggero ma non è certo famoso per la sua solidità! 

Il kit VMC poi ...una cosa è che lo monti TU come ti pare, sai quel che fai e sei accorto sia nel montaggio che nell'uso, una cosa è il nostro amico, che pensa di avere carter rari quando invece sono i più comuni e meno ricercati che ci possano essere nel mondo vespa non solo inambito modifiche ma anche restauro!

Sono fermamente convinto (credo si sia capito appena...) che il VMC NON faccia per lui, gli consiglio il Ghisa Polini  perchè se travasato con albero appena anticipato, quel cilindro rimane insuperato per facilità di installazione e affidabilità, andrà ovvio meno anzi molto meno di un VMC parimenti elaborato, ma l'elaborazione del VMC richiede ben altra mano e capacità sopratutto sui lavori manuali...

Infatti se il nostro amico opta per il POLINI (come mi auguro) sarà facile, dopo avergli fatto disegnare con guarnizione e cilindro sul semicarter a cuore aperto la sagoma da fare con la lima per raccordare il travaso, fargli allargare pure il foro di scarico di 1mm per parte ed 1mm in alto, (tanto ormai si è lanciato!), rifasando appena a 177/178° lo scarico andando a migliorare la capacità di uscita dei gas, per altro questa operazione accorda meglio la MARMITTA MALOSSI SERPENTONE (Snake black manba)....

....se lo fà, e segue i miei consigli  vedrai che il VMC P&P se lo mangia essendo capace un Polini cos' settato di minimo 120 Km/h gps con un rapporto quasi corto e di quasi 8000 g/min (serpentone malossi ovvio), il tutto con aumento di coppia non eccessivo ed un ottimo allungo, dopo i primi 300 Km di rodaggio scendendo di getto max da 120/118 a 118/116 potrebbe addirittura superarli!

Però il bello stà nel fatto che fatto un buon rodaggio, il POLINI non teme la fatica, mentre.... il VMC alu sei proprio sicuro che non raccordato a stecca ti tiene i 110/115 di andatura turistica senza soffrirne!

Il fatto è che diamo ai cilindri in alluminio doti di affidabilità che spesso non hanno affatto, e spesso me li vedo arrivare belli conci.... mentre POLINI di 30 anni con il solo getto e rapporto da 20, in mano hai peggiori vandali, due fasce, una scrostata, un bel travasetto fatto addirittura senza aprire dall'esterno ed una padella Originals e sono pronti a farsi altri 20 anni di scorrerie!

Ok non sono belli come un cilindro alu, ma che siano robusti non si discute, tutti abbiamo iniziato da lì e forse troppo presto dimenticato...

Il MALOSSI 175 ex 166, montatelo sulle LML, ha in pratica un disegno di travaso molto simile che accosta all'80% a quello dell 'INDIANA LAMELLATA,  ma non montatelo P&P sui carter PIaggio!!! Perchè allora sì che lo grippate facile! Se lo raccordate  (ha travasi enormi) è un bell'animale, (lo avevo sulla LML 150), quindi, ed ancora, altro pregio del POLINI Ghisa è che la sua raccordatura è semplice (quella base e non quella avanzata con apertura camicia travasi principali) oltre ad essere facile è impossibile bucare i carter.

sotto alcune guarnizioni di base ed un disegno che ne esplica le differenze:

39.png.0126c7623e70dfe603c672871e5aed7c.png49.png.58c08f1fa095f26bd3b941021a26d937.png48.png.af8678964f37e3e073b59b0e333282ce.png50.png.fa1b292d9c5fc07d7fb3db651b06e1b2.png

da sx a dx,    VMC             POLINI                MALOSSI                         PIAGGIO

 

riassumo con un disegno le differenze di superficie....

50.thumb.jpg.660728f9e48936e9c07f0899ea96fb55.jpg

per altro il travaso polini và fatto uno scivolo e non un vero e proprio travaso------

 

MA PERCHE' RACCORDARE I TRAVASI?

Perchè in corrispondenza della parte da aggiungere alla base,  in corrispondenza in canna abbiamo una finestra travaso (o due) in più, che ne migliorano il lavaggio (lubrificazione) ed apportano più benzina in testa (maggiore quantità di combustibile diciamo), la cosa migliora le prestazioni ma sopratutto rende il flusso più veloce perchè non ci sono ostruzioni, non ha senso averci un carburatore da 24 una padella modificata o una semiespansione se poi non si ha travaso, sarebbe come avere una strettoia proprio nel mezzo!

Certo l'uso di un albero anticipato/posticipato aiuta a mandare per più tempo carburante in camera, ma modifica il tempo di immissione e non la portata!

Se alla raccordatura si aggiunge una lieve rifasatura del foro di scarico abbiamo che entra di più e più rapidamente per un tempo maggiore ed esce meglio e più facilmente il gas di scarico, avantaggio anche delle temperature di esercizio (relativamente però perchè aumenta anche la temperatura in ragione della maggior potenza e giri,  per questo si adottano marmitte sempre più generose all'aumentare della cilindrata e del flusso.

Un VMC ha decisamente travasi grandi, se non si raccordano, puoi mettere albero, marmitta e carburatore che ti pare, ma rimarrà sempre un cilindro castrato nelle prestazioni, andrà pur meglio del POLINI, ma dubito abbia lavaggio a sufficienza, e quindi andrà settarlo grasso e non avrà MAI la linearità di erogazione la fluidità e l'affidabilità di un POLINI allestito per bene con raccordatura e lieve rifasatura di scarico, il primo VMC che monto lo provo P&P e voglio proprio testarla questa termica miracolosa, io dico che spara di coppia come ogni cilindro che sottoalimentato entra in coppia e prende finalmente respiro, classica erogazione che ti fà credere di avere sotto un grande cilindro ed invece è sintomo di poco lavaggio e stitichezza, il motore deve girare lineare senza sparare in coppia tutti i giri.

E' quindi il POLINI il miglior cilindro in commercio per elaborazioni BASE, avendo in primis qualità costruttiva, prestazione, affidabilità, facilità nel montaggio e perchè no meriti storici nell ambito elaborazioni vespa, senza nulla togliere al DR che però gli rimane una spanna o due sotto sempre.

Montare un VMC alu su carter VNL3M magari P&P, fatelo voi, io non lo farei mai, mi sembra chiaro da quanto esposto, ma il mondo è bello perchè è vario, certo TURBO sà quel che fà ma, se lo fà il nostro amico scommetto una marmitta che prima dei 3000 tira l'inchiodata più brutta che ci si possa aspettare, cercando linearità in un cilindro che nasce per altro e che manca di alimentazione montato P&P, qualunque sia il carburatore ed il getto adottato.

Il setting da me proposto è completo ha costi imbattibili oltre che prestazione ed affidabilità....

 

 

Modificato da PDD-Poeta
  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Voglio ringraziare PDD-Poeta, per le tue conoscenze e anche per la tua pazienza. Perdono se ho fatto uso di blasfemie dicendo che il VNL3M sia raro. Personalmente mi è stato detto altrove e io, ancora da poco esperto ci credevo. Alla fine tutti siamo qui per imparare no? Sicuramente il tuo discorso non sarà scritto invano. Io di lavorare i carter non so neanche dove iniziare, ed è meglio che non tocco neanche. Magari mi farò aiutare da qualcuno del VCTV. Mi hanno sempre venduto i cilindri in alluminio come gli indistruttibili se ben trattati. Sta tutto anche sul fatto di quanto qualcuno mi faccia pagare il lavoro; certo che se lavorare i carter per avere uno stelvio mi costa come fare la bava al polini, mi fiondo subito sul VMC. Mi interessa divertimento e affidabilità, e da quanto scritto, il Polini mi riuscirebbe a dare quello che cerco (albero Jasil come detto). Sentivo che il nuovo Malossi Ghisa 177 sia un buon cilindro anche da originale, essendo oltre meglio progettato e di recente manifattura, (https://youtu.be/ZX290KCPbWY 8:15) poi chissà, magari è tutta una farsa.

Stando a questo, GT escluso:

Albero: Jasil o BGM
Accensione: Anticipo Fisso stile originale
Frizione: 6 molle rinforzata
Rapporti: io peso sui 66 kg, no'stecco. 23-67 sarebbe più economico, stando su qualcosa di più lungo o 23-65 (che costa sui 70 con parastrappi) oppure 23-64 però ancora qui ho discrepanze e non so che scegliere
Torretta Maggiorata 4x4
Preselettore con molla rafforzata (i kit per revisione costano sui 8€ però mi consigliavi di cambiare tutto)
Spessori cambio e crociera

 

 

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Serve cambiare anche gli pneumatici? Se si avete dei consigli? Avevo idea anche di cambiare gli ammortizzatori, pensavo ad una coppia di Carbone. Ci sono altri accorgimenti da fare per ottimizzare il motore?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

×
  • Crea nuovo...