Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buongiorno a tutti

finalmente dopo aver risolto il problema alla vespetta ( paraolio volano e frizione nuovi in Viton  , condensatore, ora poliestere esterno, e puntine nuove così come candela, bobina AT e cablaggi statore ) mi ritrovo con il motore che tintinna…è partito dopo soli 2 tentativi, ho posizionato lo statore utilizzando il metodo PMS e goniometro con una lampadina a 18 gradi di anticipo che con il classico 75 polini ,che però è senza guarnizione di testa, dovrebbero essere abbastanza ok ( comunque ho lo statore a fondo corsa antiorario) puntine 0,4 e 16//16 con min.42 e Max 65.allego un paio di video e domando : troppo anticipo ( la vespetta è un 50s con statore e volano tipo primavera, con luce stop e doppia luce fanale anteriore a 12v) ? Magra o benzina troppo povera in ottani (95) ? Tolleranza pistone/cilindro ? Fasce elastiche ? Attendo un gradito riscontro dall orecchio più fino…!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

Ecco L albero, e i km percorsi dal motore…praticamente nuovo ad eccezione di una leggera calda sul pistone che ho ripulito ( cilindro integro ).Da quel che so, questo modello S era destinato al mercato estero ( Germania in questo caso ) e montava di serie il 16 pari sviluppando una potenza superiore al cavallo e mezzo, pur essendo un 50 2 travasi, tanto da richiedere la luce stop e la lampadina doppia anteriore, come un 125. Lo squish forse non è corretto causa mancanza guarnizione testa che potrei comunque aggiungere , anche se polini per un certo periodo ha commercializzato il diametro 47 senza…

Il volano è pesante ma la chiavetta e relativa sede perfetti.

Chissà, magari essendo tedesca era del nipote del dottor Frankenstein che ha fatto un collage?!😁

Che rischi comporta il tintinnio?

allego qualche foto forse utile a capire di più…

EA1E801C-C3FB-4B59-B9C3-6DD11EA8015F.jpeg

4DABACAD-7905-4C5E-94A0-9F07ABAAEC73.jpeg

A371AEA4-5D57-4234-AD47-F9B186E2EBE3.jpeg

6CB5B8A8-FA92-4202-8344-097852C7D5AC.jpeg

7A421F40-8BFF-40F6-9A4F-5FE28607A05C.jpeg

F96F52E7-FC23-4C53-B259-AF27D267925A.jpeg

59C3FAF8-A065-4973-9B2C-6DDB76833B45.jpeg

4ACC1A83-CCDF-4D2E-B4E4-8E09C1CE9A82.jpeg

EE6BA475-4023-41A1-9AE4-9AB233A95A57.jpeg

E8AD9C22-013E-4219-AB3D-6E65EAC3347F.jpeg

2E45E1C5-E322-4FB6-BA0E-5532A726DF71.jpeg

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

Potrebbe trattarsi di gioco sulla biella, a causa della scaldata citata, oppure, come mi è successo su un motore, il pistone troppo alto che tocca sulla base dei carter. Magari posta una foto dei carter dall'alto...se il pistone tocca si dovrebbero vedere dei segni. Avevo risolto togliendo 1/10 di mm al tornio. 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ok, grazie ragazzi, rispondo alle 3 domande :

Faoro : era senza quando ho smontato la prima volta la testa ( inserendo una guarnizione perderei qualcosa in compressione ma migliorerei lo squish? Se si in alu oppure la classica nera polini da 47? Come lo posso misurare e quali sarebbero i valori ottimali dello squish?)

Andrea55 : ieri ho riacceso il motore a freddo dopo un paio di giorni di fermo e il rumore sembrava molto minore…quasi nullo ! È comunque partito alla prima spedivellata con aria tirata ! Mai successo finora e qui di notte in garage ci sono 6/7 gradi..!
DoubleG : posto foto, niente segni anche se la foto risale al primo smontaggio quando non riuscivo ad accenderla. Ho solo sostituito la guarnizione base cilindro con una nuova di quelle verdi by SIP ma non credo sia più sottile di quella vecchia in carta, anzi… i segni sul pistone non capisco se sia una calda o un microsolco dovuto all aspirazione di qualche porcheria, o addirittura un micro pezzettino della molla del paraolio lato frizione che ha ceduto impedendo L accensione e riempiendo il cambio di miscela ( è uscito quasi un litro di brodo).

06BD3627-4989-4006-9A26-156FCDA91D97.jpeg

86FA4AC3-BF70-468E-BA9F-D0C8E474B068.jpeg

7C0915CE-02E7-471A-822D-36B0F4E1F243.jpeg

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

Bella domanda , devo rismontare… 🙃Nel caso lo fosse, pensi si sia prodotto a causa di urti interni ?

Domando Potrebbe essere comunque troppo anticipata da battere in testa a causa del nuovo condensatore esterno in poliestere 1000 V ac 600 V dc da 330 nF molto piú reattivo e potente rispetto al classico carciofino sottolio interno ? L’ ho posizionato proprio sopra la bobina e quindi anche il cavetto che va alla AT è molto corto. Incredibile quanto sia migliorata la scintilla solo con questa modifica ! Non sarà proprio fedele al restauro, però con l’ altro è masochismo😁 

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
 
2 ore fa, Gioduetempi ha scritto:

Acci che occhio fino 👍

Devi fare una prova: tolto il cilindro, fai scendere il pistone al PMI e verifichi che il bordo inferiore non tocchi i carter. Se tocca, devi tornire il pistone. 

Il condensatore non c'entra nulla. 

Modificato da DoubleG
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Farò questo test sicuramente, grazie DoubleG ! Prima però visto che ho tutto montato, vorrei risolvere L impianto elettrico… Ho collegato L albero ad una batteria 12 v e funziona tutto tranne il clacson che emette solo un clic ( che sia alternata solo il clacson?) ma una volta ricollegato allo statore invece no…proverò con un multimetro a misurare le uscite di ogni bobina e il regolatore 12v, allego comunque un paio di foto dell impianto che ho trovato, naturalmente ho già ricablato lo statore… magari  qualcuno può essermi di aiuto e guidarmi in qualche test con il multimetro🙂

BC8692D9-7759-44D4-8CF0-1701EE35AB31.jpeg

E3624E6E-5170-4BBF-AA12-24E9CF3BA2BD.jpeg

1B1E7B05-BD32-46FE-BA8E-B6F5FC85494C.jpeg

1EDFBF9E-7607-4835-9252-61DA9FB57747.jpeg

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

Buongiorno Andrea, no il clacson è ancora il vecchio e credo sia appunto alternata visto che invece di suonare fa solo un clic…la bobina doppio avvolgimento rimane ancora un mistero, ho rifatto i cavi nuovi e ho fatto una prova rifacendo i collegamenti come li ho trovati nella scatolina. Dallo statore alla scatolina : rosso con rosso ( condensatore però esterno) blu e nero con nero ( il blu arriva dalla famosa bobina insieme al verde) e verde ( famosa bobina) e giallo ( in foto giallo-verde dalla restante bobina ) al verde.

poi nella scatolina il giallo-verde + verde al verde regolatore, il nero+ blu al nero regolatore e al devio , il blu regolatore al blu devio e infine il rosso al condensatore e al devio. Il motore si spegne regolarmente premendo il bottone sul devio. Ma le luci non danno segni di vita.

Ho provato a collegare una batteria direttamente  all albero elettrico ( al nero e al blu ) e tutto funziona tranne il clacson che fa clic e premendolo le luci si abbassano ( da qui ho pensato fosse appunto ad alternata).

Ho pensato ancora una prova che potrei fare, accendere il motore e collegare il multimetro ai cavi in arrivò dallo statore, premesso che ho fatto un test di continuità a tutti gli avvolgimenti e nessuno risulta interrotto ( multimetro su diodo).

Hai qualche suggerimento su altri test possibili?

ti ringrazio 

6443D49A-37F3-49FE-B0EA-EA770651F5C5.jpeg

EE3A0B3F-D28C-420E-BF9E-D2CDD9EB8F5C.jpeg

921E8C89-532C-4E2D-8B70-0245AC3FB8DE.jpeg

665F9168-EECF-4B49-95A9-7918E297537C.jpeg

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Si potrebbe testare le bobine separatamente per vedere se erogano 6 volt e poi collegarle, se collegate la corrente sparisce vuol dire che sono collegate in modo opposto e quindi la corrente si sottrae risultando 0, bisogna invertire i fili di una delle due

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ok, allora bobina DRT Nero multimetro a massa, rosso prima al verde ( dovrebbe dare 6 V), poi al blu ( sempre 6 V ) e poi verde+blu al rosso multimetro…intendi così? Naturalmente il multimetro su 20 V CC, corretto? Nel caso la lettura risultasse 0, come dovrei collegare i cavi della bobina DRT per invertire la polarità, ho una massa nuda, un verde e un blu, mentre sull’altra bobina ho una massa nuda e  un giallo. L’ inversione avviene comunque nella scatolina ( il blu si collega al nero nella scatolina)
Una domanda : come posso testare il regolatore con il multimetro ? Potrebbe essere lui il problema… Ma se collego il blu, il verde e il giallo in parallelo, diciamo i 3 “positivi” delle bobine luci al verde del regolatore mantenendo il nero solo come terra, sommando quindi solo l intensità e non il voltaggio che rimarrebbe a 6 V, il regolatore sarebbe in grado di dare in uscita 12 V sul suo terminale blu?
Ti allego un disegnino riassuntivo veloce dei cablaggi per comodità ( il devio non è completo ma in questo momento non serve).

Comunque come si vede dalle foto che ho postato in precedenza, nella scatolina c’è un posto libero…! Probabilmente chi ha fatto l impianto sembra abbia unificato tutto invece di mantenere separate le 2 linee luci che dovrebbero arrivare al devio. Si deduce anche dal fatto che le luci di posizione ( collegando una batteria prova all’ albero elettrico) non si accendono al primo scatto del devio ma solo al secondo insieme all’ abbagliante/anabbagliante anteriore… Boh…!

25696138-63DB-44F9-9589-4F7BE2F25309.jpeg

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Scusa ho detto una cavolata, il problema luci posizione/faro dipende dal devio…! Nota : Tutte le lampadine di bordo sono a 12 V. Faró comunque le prove col multimetro e ci risentiamo… grazie per la consulenza e la pazienza !

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Spetta spetta allora la bobina in basso è per l'accensione quindi non ci serve, quella a sinistra è per le luci quindi un filo a massa e l'altro è stato ricablato ma era un verde.

Poi l'altra bobina abbiamo detto che ha due avvolgimenti uno a massa e filo verde e l'altro senza massa tra blu e giallo.

Quindi bisognerebbe scollegare il verde e verificare che ci sia continuità con la massa, poi scollegare blu e giallo e verificare che non ci sia continuità con la massa

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 
Il 22/9/2022 in 14:41 , Gioduetempi ha scritto:

 👍

2 ore fa, Gioduetempi ha scritto:

Naturalmente il multimetro su 20 V CC

No, il multimetro va in CA, la CC ce l'hai solo dopo il regolatore

  • Like 1
Link al commento
Condividi su altri siti

 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
  • Crea nuovo...