Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Ciao a tutti 🙋🏻‍♂️ ho intenzione di montare sulla mia pk un motore corsa lunga.. mi interessa un motore affidabilissimo per viaggiare in 2 persone.. quindi deve essere abbastanza allegro.. cosa consigliate e quale configurazione? io pensavo ad un 130 dr con albero rms race, 27-69 e frizione newfren 6 molle.. carburatore 19 e proma che ho già..   altri gt?? il vmc 130?!? 

Un saluto a tutti i vespisti 🙋🏻‍♂️

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
2 ore fa, Marcopalla ha scritto:

Ciao a tutti 🙋🏻‍♂️ ho intenzione di montare sulla mia pk un motore corsa lunga.. mi interessa un motore affidabilissimo per viaggiare in 2 persone.. quindi deve essere abbastanza allegro.. cosa consigliate e quale configurazione? io pensavo ad un 130 dr con albero rms race, 27-69 e frizione newfren 6 molle.. carburatore 19 e proma che ho già..   altri gt?? il vmc 130?!? 

Un saluto a tutti i vespisti 🙋🏻‍♂️

Ciao, parlo per esperienza personale, il Dr per macinare km è uno dei migliori, l'alternativa in alluminio è il parmakit ecv oppure il Dr in alluminio, in molti hanno lamentato problemi al pistone su quest'ultimo ma io non mi esprimo non avendolo mai avuto..

Il Vmc in ghisa (Gs 56) l'ho comprato ma ho preferito non montarlo, tolleranza tra cilindro e pistone che fa venire i brividi, ci scampana da nuovo... non c'è una luce in canna che sia alla stessa altezza dell'altra, che sia rifinito male ci sta dato il prezzo, ma un cilindro del genere non si può guardare... **probabilmente e lo spero, potrebb'essere un cilindro su mille difettato che è stato spedito a me, quindi invito chi ci avuto esperienze a dire la sua**

L'albero rms è un buon prodotto per il prezzo e regge molto bene su motori tranquilli (rivedendoli c'è gente che li monta con cavallerie ben più alte di Dr e Polini ghisa, basta dare un'occhiata alcuni motori di elaborazioni ata)

Per la frizione ti consiglio una monomolla fatta come si deve: messa in piano, togliere il sughero di troppo, verificare che la molla lavori dritta...

la 6 molle è sicuramente superiore, ma con i parastrappi standard delle campane non va, ci sfrega su, quindi se proprio uno vuol montare una 6 molle o fa tornire il ragnetto portamolle sperando regga oppure vanno cambiati i parastrappi con degli rinforzati aftermarket.

Come marmitta la proma con dr già va benone, per essere più silenziosi anche il padellone Pk125 o una siluro vanno bene... il 19 shbc anche va bene, in futuro al max. Ci si monta un 24 che diminuisce anche sensibilmente i consumi.

Scusate per essermi dilungato troppo 😅🤣

Modificato da Fredrick
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

secondo me bisogna partire dal presupposto che tutti i motori possono essere eterni o almeno una guardata al cilindro-pistone-fasce ogni 5000 km ,dipende sempre dall'utilizzo che ne facciamo del mezzo e dalla nostra mano destra ,un ghisa di oggi non è lo stesso di 40 anni fa ,la benzina non è la stessa e gli olii altrettanto ,quindi qualsiasi motore può essere buono per fare km ,sia il dr,il polini e il malossi o addirittura un vmc in ghisa

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'ecv lo escluderei essendo un monofascia.. il dr in alluminio vale 70 euro in più?!? bho... credo che la mia scelta cadrà su un dr in ghisa.. 

15 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

secondo me bisogna partire dal presupposto che tutti i motori possono essere eterni o almeno una guardata al cilindro-pistone-fasce ogni 5000 km ,dipende sempre dall'utilizzo che ne facciamo del mezzo e dalla nostra mano destra ,un ghisa di oggi non è lo stesso di 40 anni fa ,la benzina non è la stessa e gli olii altrettanto ,quindi qualsiasi motore può essere buono per fare km ,sia il dr,il polini e il malossi o addirittura un vmc in ghisa

In parte é vero.. pero ci sono motori più delicati rispetto ad altri.. cambiano fasi, fasce, travasi .. infatti sono alla ricerca di un motore che abbia le fasi giuste per poter viaggiare.. non mi interessano 190 di scarico o robe simili ahahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il dr in ghisa è il cilindro più brutto che cè ,si costa poco ma vale quello ,il classico polini se lo tratti bene è eterno secondo me

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao 

Il turistico per antonomasia è proprio il DR in ghisa. Vero, è il più economico e "agricolo" ma fa il suo onesto lavoro. Lo possiedo su motore HP con albero Tameni, 19, padella, 27/69 con z28 e 3 dischi con le 6 mollette rinforzate. Viaggiando in due, la 27/69 ci sta tutta, altrimenti la 29/68 è la sua perchè col mio rapporto è ancora tendente al corto. Tieni presente che non è un cilindro molto pimpante, quindi attenzione a questo aspetto. Nonostante ciò, se entra in gioco la questione budget, si tratta di un motore molto economico che fa più che bene il suo lavoro. Ben venga anche gli alberi RMS. Nella spesa, metti sempre anche una buona crociera e la chincaglieria varia da revisione  

Per qualcosa di allegro e ben diverso, ci sta bene il presidenziale Malossi in ghisa. I componenti citati sopra, andranno bene ugualmente ma almeno una banana è d'obbligo. Poi si passa allo step successivo, col lamellare al GT

Come dice il buon Claudio ogni motore è buono, se ben settato curato e carburato

Poi ci sono configurazioni per esempio col D.60 Quattrini oppure col Polini EVO al carter e li si che il turismo diventa bello allegro, ma oltre al budget ci sono di mezzo lavori considerevoli

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,come ti hanno gia descritto se curati a modo quasi tutti i gt potrebbero andar bene. Io direi che per prediligere appunto l'affidabilità ci vuole per prima cosa un buon albero che deve necessariamente essere l'ultima cosa che si rompe viste le implicazioni dettate dalla rottura di esso. Lascia perdere tutti sti alberi dozzinali racing non racing meta piro tecnici etc.  Gli metti un Tameni che é una buona base o un Mazzucchelli che ne han da dire che si rompe ma si rompono poi sempre prima alberi che costano il doppio.

La termica longeva é di alluminio🤷‍♂️....inutile parlarne raffredda meglio,da migliori prestazioni e garanzia di affidabilita. Unica pecca é in caso di poco corretto montaggio e settaggio se la impicchi difficilmente torni a casa.....i ghisa aspetti 10 minuti e riparti e con pochi euro pistone nuovo e rettifica lo riutilizzi. Il Dr in alu a me piace....certo c'è sto problema dei pistoni che non é leggenda metropolitana; non si trovano di misura primo equipaggiamento. Il Dr in ghisa ormai é dell'eta dei dinosauri.   Il vmc in ghisa sara anche una termica scenografica ,ma per me costa poco e vale meno e c'è da considerare di sventrare i carter per farcela stare. Le vmc in alu et6 et7 e pro cup potrebbero andare,ma io non son convinto dell affidabilità......me ne son successe troppe di grane con quei prodotti. Polini in ghisa e Malossi sono eterni....il polini evo in alu poi penso sia una delle piu robuste da turismo in circolazione,ma anche in questo caso i carter sono da trattare per termiche con travasi grandi: quindi spianare togliere parapolvere etc.  Il Parmakit in alu non é male e da buone prestazioni,come potrebbe darle anche il nuovo Pinascohttps://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=3584&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc gia provato qua sul forum da @albe dm.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ah si esistesse ancora il pinasco gilardoni in alluminio si era lui il 

626709.png

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

ah si esistesse ancora il pinasco gilardoni in alluminio si era lui il 

626709.png

Ehhh quello era un monolita.  Perfetto per cio che chiede l'utente.   ANDREA PINASCO non ne fanno più 🥺

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con quella configurazione polini ghisa ti stanchi di usarlo 😆

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo che l'alluminio é migliore.. pero si parla minimo di 200 euro (dr alu). Come già detto, la vespa la userò per viaggiare 200-300 km in due persone.. la maggior parte delle volte.. l'importante che abbia una buona coppia e che 70-80 km/h il motore non si affatica.. Mi basterebbe avere il vecchio lombardini diesel del 1987 che ho sul gozzo 🤬 

  • Haha 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

heila a todoss

Si ho il Pinasco 122R alluminio, erede del citato sorpa e stravecchio obsoleto 3 travasi, che non andava di più dell'originale ghisa 3 travasi, era solo cromato coi vantaggi del cromato

Il nuovo 122R debbo dire non l'ho usato a lungo, ora è in attesa sto sistemando ik carter dove poi monterò col collettore lamellare Vmc da 30 mantenendo l'impostazione di motore come prima...come cilindro in erogazione l'ho trovato ottimo, in tolleranza e con bella luce di scarico, fasi basse ma bella erogazione sia con siluro Malossi che con espa JL...

Però, in tutta e stratutta onestà, se uno volesse farsi il motore >perfetto< da turismo, serio turismo, non consiglierei un cilindro in alluminiio, e i vantaggi li ha ben descritti Filipporace

Col ghisa a casa ci torni sempre, se vai in montagna si scalda di più di un alu e perde più prestazioni ma non sono quelle che si cercano a un motore turistico il che è trascurabile, turismo in vespa = altissima affidabilità, io ci vedrei un bel ghisone, in primis lui, l0intramontabile e ben superato ma sempre in auge polini ghisa 7 travasi

Montato ORIGINALE senza incroci, modifiche, alzate fasi, ottimizzazzioni, senza nulla col suo bel mantello pieno di pistone, il suo corretto RC con squish altissimo, i suoi 2 segmenti che si consumano, direi è uno dei kit ideali

Gli alluminio, tutti, compreso il 3T del mitico Pinasco son kit velleitari, capricciosi ma non così turistici, A MENO CHE uno SA metterlo a punto in maniera PERFETTA in modo da non avere problemi di carburazioni magre (e in sti ultimi anni TUTTI  tirano le carburazioni senza un motivo apparente) allora OK il kit alluminio, ma i ghisa ragazzi.....un amico montò una espansione autocostruita sul suo polini ghisa praticamente kit originale, ci tirava per capire come andava, in fondo vedo si ferma in parte, era strada chiusa al traffico, vedo che torna col motore acceso...aveva grippato da carburazione magra ma come dicon, aspettato quei pochi minuti ha riaceso ed è tornato...non dimentico quel grande pregio che pure lui mi disse dei ghisa rispetto ai kit alu

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!