Vai al contenuto
sasachess

allumino lamellare turistico

Messaggi consigliati

Buonasera a tutti,

prima di andare al dunque, mi presento con i miei recenti semplici lavoretti, entrambi con aspirazione a valvola.

Sulla PK XL, ho chiuso un blocco per uso cittadino e antisgamo:

  • 102 Polini testa Racing con fasi di scatola, squish 1,3 e travasi raccordati
  • Albero Jasil anticipato corsa 43
  • PHBL 24 AS con airbox Polini
  • Cambio originale in tolleranza
  • Rapporti 22/63 DE (campana bilanciata)
  • Frizione 3 dischi con molla rinforzata Polini
  • Marmitta Sito Plus
  • Accensione elettronica Piaggio PK 12V, volano 2,2 Kg

Per andare a fare la spesa è ottima! :-)

Sulla Special, invece, ho montato:

  • 130 Polini testa Racing con fasi di scatola, squish 1,6 e travasi raccordati
  • Albero RMS Racing anticipato corsa 51
  • PHBL 24 AD con airbox Polini
  • Cambio originale chiuso a 0,2
  • Crociera rinforzata Faio Eco
  • Rapporti 27/69 DD (campana bilanciata) e parastrappi rinforzato
  • Frizione Polini 3 dischi doppia molla
  • Semi-espansione Giannelli (simil proma)
  • Accensione elettronica Piaggio PK 12V, volano 2,2 Kg

La Special è più adatta a tragitti fuoriporta.

In garage mi avanza qualche pezzo per un nuovo motore e sto cominciando a pensare a cosa farci. Dispongo di:

  • Carter 2 fori con valvola rovinata
  • PHBH 28 per 2T
  • collettore lamellare polini per 19
  • Accensione elettronica 6 poli Vespa V con volano senza ghiera da 1,6 Kg
  • Semi-espansione Polini vecchio stampo
  • frizione 4 dischi

Vorrei farci un turistico affidabile e con prestazioni superiori al Polini in ghisa che ho già, per questo ho pensato a un cilindro in alluminio. Sono molto indeciso nella scelta, per questo chiedo il vostro autorevole parere:

  1. Asporto totalmente la valvola e lo faccio lamellare al carter riutilizzando il collettore lamellare Polini adattandolo per il 28
  2. Vendo il lamellare intonso, tappo la valvola e prendo un lamellare al cilindro

Dopo aver scelto quale strada seguire tra le due, sceglierò, magari con il vostro aiuto il resto della configurazione: cilindro, albero, rapporti, frizione, etc.

I cilindri che trovo interessanti per quello che voglio farci, tanto per citarne alcuni, sono: DR 130 alluminio, Polini d57 Evo, Malossi MHR, Quattrini M1 d60, Parmakit ECV o Touring, etc.

Infine, vorrei fare tutto da solo (altrimenti non mi diverto) e non ho possibilità di fare lavorazioni meccaniche particolari. Non posso spianare, barenare (se non self-made), saldare, tornire, etc.

La filosofia che preferisco è ottenere il massimo con il minimo sforzo. L'idea è di fare qualcosa di semplice ed efficace.

Ringrazio in anticipo chi vorrà partecipare a questo thread.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao io fossi in te considererei a priori un lamellare al gt. Hai subito una termica molto prestante e vado a dire che gt alu+ collettore serio per lamellare al carter i prezzi si equivalgono.   Un bellissimo  m1ld56gtrhttps://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=2299&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc direi che hai una base di partenza stravalida.  Mhr,davvero bel gt https://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=5821&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc con il dio collettorehttps://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=6699&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc  un Parmakit ecv piu economico dei precedentihttps://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=5097&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto che chi più chi meno, i lamellari al cilindro "imbrodano" al minimo. A livello di erogazione c'è molta differenza tra lamellare al carter e al cilindro?

Con i GT che mi hai consigliato potrei montare l'accensione Piaggio che già ho oppure tocca ed è obbligatorio montarne una specifica?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la piaggio la monti solo su parmakit e dr in alluminio ,gli altri bisogna tornire il volano o cambiare accensione, sono a travasi grossi

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao e benvenuto,ti propongo ulteriore ipotesi.

Leggendo il tutto,hai già un Polini con giannelli-simil proma,sulla nuova configurazione leggo vorresti usare la polini a banana che limiterebbe abbastanza le prestazioni cioè non ti discosti poi tanto dal motore polini.....se tieni quella marmitta potresti puntare sui cc ovvero m1d60 che in configurazione turistica ti tira la 29/68 con cambio originale,motore per lunghissime percorrenze.

Però almeno la mezzaluna parapolvere va spianata, altrimenti torni ai motori suggeriti da Claudio.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Esatto, non voglio montare un'espansione.

Mentre la mezzaluna posso rimuoverla senza particolari problemi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io invece, ti posso parlare della mia esperienza sconsigliandoti motori come i quattrini, non per la qualità ma semplicemente perchè comportano tutta una serie di lavorazioni e di accortezze per girare in “sicurezza”. Regimi di giri e potenze che richiedono materiali altrettanto prestanti. 
Mi ritrovo proprio in questi giorni a fare un downgrade della mia configurazione.

Monto un ecv challenger al cilindro, con 28. Cilindro che monta senza asportare la chiocciola, ho comunque spianato la base d’appoggio per riportare l’ortogonalità sui piani e migliorare l’appoggio. 
(Personalmente, ad oggi, penso che un aspirato al carter, a valvola o lamellare, richieda troppa spesa e troppo tempo per esser ben configurato)
nemmeno i travasi richiedono grandi aperture, è un cilindro che ti permette d’avere consumi contenuti (che senso ha girare per strada con un motore che ti obbliga a tappe di 80km dal benzinaio?). In ogni caso, a lato pratico, evita saldature ai carter piaggio. 
per l’albero ho optato per un drt biella 100, corsa 51 e volani 85. 

Con 27/69 e quarta corta, mi aspetto un motore durevole, sui 9000 giri e che riesce a tirar bene tutte le marce, che puó girar bene anche con accensione da 1,6 di derivazione piaggio. 

Spero ti possano esser d’aiuto le mie parole.

in bocca al lupo. 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anche un quattrini d 60 lamellare al carter può diventare turisco ,solo che si parla sempre e solo più di rifasare e basettare per fargli fare 14.000 con tromboni di espansioni(e lo so siamo malati di adrenalina dei giri ,deve urlare ) .......si potrebbe invece addolcirlo molto puntando sulla coppia e non sui giri per poter tirare anche una 29-68 con una siluro 

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, claudio7099 ha scritto:

anche un quattrini d 60 lamellare al carter può diventare turisco ,solo che si parla sempre e solo più di rifasare e basettare per fargli fare 14.000 con tromboni di espansioni(e lo so siamo malati di adrenalina dei giri ,deve urlare ) .......si potrebbe invece addolcirlo molto puntando sulla coppia e non sui giri per poter tirare anche una 29-68 con una siluro 

Ti do pienamente ragione. Oramai, l’elaborazione, nella maggioranza dei casi, punta ai giri o alla velocità massima per i più giovani 😊 dimenticando la vera vocazione di questi mezzi, ossia il turismo e l’utilizzo quotidiano, con una punta di sportività che non guasta mai. 
Forse il mercato è condizionato dalle pubblicazioni dei vari preparatori, che mostrano solo i loro lavori migliori (ovviamente!) destinati a vespe pistaiole o usate solo una decina di volte l’anno per i raduni 😎 

vabbé, senza andar offtopic, l’m1 d60 che resta un ottimo cilindro, secondo me lo si deve abbinare ad un buon collettore se lamellare o ad un ottimo albero se a valvola e l’unico decente che ho visto negli ultimi tempi, già fasato, lavorato ed equilibrato per un valvola, è quello di luca zani, ma non so se sia giá in commercio. 

Andiamo già a raddoppiare la spesa, si parla di circa 700/800€ rispetto ai 400 di un albero bgm (o equivalenti) e un ecv. 
 

Inutile montare un motore ferrari su una 500 con ruote originali, se poi non ci puoi nemmeno accelerare 😊 non so se mi spiego. 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora..... con quello che hai:

COMPRA un pacco lamellare VMC x 28mm carburo 28 PHBL

quindi lamellare al carter, sfondi tutta la valvola vedi come cercando....

prendi un albero qualunque anticipato e lo stondi di frullino in special lip da te,

Albero motore SERIE PRO by W5 per Vespa PK125 ETS, N, XL, XL2, corsa: 51,0mm, biella: 97,0mm, per lamellari al carter, cuscinetto lato volano da 25mm

oppure  spendi 400-500 euro in uno dedicato (costosissimi quelli per lamellare al carter),

Albero motore FABBRI RACING a PERA, cono 20, biella 97 dal pieno, corsa 51, spalle 83, Vespa 125 ET3 Primavera

Albero motore FALC RACING volani tondi, cono 20, biella 97 dal pieno, corsa 51, spalle 87, Vespa 125 ET3 Primavera

cluster 10-14-17-20(orig 22) quarta corta il VMC costa la metà di altri, migliori certamente ma tu non hai 25 CV!

Ingranaggio multiplo VMC Racing 10-14-17-20 denti QUARTA CORTA Vespa 50, 90, 125 ET3 Primavera, PK

, primaria 27.69 CON PARASTRAPPI RACING.

 

FRIZIONE DOPPIA MOLLA POLINi quella soli piatti e molle poi ci metti 7 dischi e mozzetto standart, ma anello chiusura monomolle SIp o BGM rinforzato....

accensione PK volano 1,6, in futuro bobina DRT a fase variabile 3° circa,,,,

marmitta simonini D&F o VMC  racing...

Cilindro un Parmakit ... o l'ECV monofascia:

Kit cilindro PARMAKIT ECV 130cc, d57, biella 97, corsa 51, Vespa Smallframe

o il Touring 

Kit cilindro PARMAKIT TOURING 130cc, d57, biella 97, corsa 51, testa candela laterale, Vespa Smallframe

due fasce elastiche vedo bene il DR in alluminio

come marmitta la D&F Simonini che và su tutto e sempre bene.

Và forte, sicuramente più del tuo ghisa 130, che merita una valvola abbassata di 1,2 cm e scarico in canna alzato di 1mm e spicci....

Modificato da PDD-Poeta
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

poeta, per il lamellare pensavo di riutilizzare il mio polini cambiando soltanto la parte di collettore verso il carburatore con il DXC da 30mm per porta pacco Polini a 2 fori.

Il cluster con quarta da 20 lo consigli anche con la Proma?

A parte la testa, cos'altro cambia tra i due ECV? Il cilindro è lo stesso con le medesime fasi?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, DanielSC ha scritto:

Monto un ecv challenger al cilindro, con 28. Cilindro che monta senza asportare la chiocciola

Grazie del consiglio, in effetti lo sto tenendo d'occhio quel cilindro.. solo che c'è molta confusione su questi Parmakit e non ho ancora capito che fasi abbia e se sia più indicato con le espansioni o possa andare bene in configurazioni turistiche. Tu che marmitta monti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Devo ancora fare la prima accensione, se aspetti la settimana prossima ti posso dare qualche info in più a riguardo. 
ti posso dire, così a prima impressione, che si adatta bene a semiespansioni, io lo monteró con proma e collettore maggiorato. 
La travaseria non è così generosa, siamo ai livelli di un polini ghisa, cordale di scarico non esagerato. 
sembra insomma un cilindro per macinare km, votato ad un regime di giri leggermente più alto rispetto un ghisa. 
Io monteró un 28, perchè quello c’ho in casa, ma lo vedrei bene anche con un 24vhst. 
 

mi sento inoltre di sconsigliarti sia il cluster vmc che la simonini d&f. Se monti una proma con l’originale vai più che bene, sentirai leggermente il salto 3/4 marcia, ma non fa male avere una quarta da “riposo”. 
 

il collettore vmc ti conviene, costa poco ed ha solo bisogno d’esser rifinito a dovere, ma come detto precedentemente, lamellare al cilindro tutta la vita. 

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, PDD-Poeta ha scritto:

prendi un albero qualunque anticipato e lo stondi di frullino in special lip da te,

Ciao Poeta scusa l'ignoranza..mi puoi per piacere spiegare i benefici di un albero lavorato in special Lip?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

M1 D60 con Proma standard va benissimo x utilizzo turistico con PHBL24 e un collettore Polini lamelare. Ti consglio però di montare la 4a corta di Crimaz. 47/21 e 28/69.

Io Ultimamente ho fatto un Falc 58x54.5 lamellare al cilindro così configurato:

Cilindro P&P

Carter Quattrini

Albero Falc 54.5mm biella 110mm

25/59 DD Falc

Proma modificata + collettore maggiorato

VHSH 30

Ti dico che è pura goduria gira sui 9000rpm e passa alla grande i 120 Km/h.

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con M1 d60 se non monti un'albero robusto si rompe.

Lo dico perchè con un Mazzucchelli ho fatto danni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, rudy ha scritto:

Con M1 d60 se non monti un'albero robusto si rompe.

Lo dico perchè con un Mazzucchelli ho fatto danni.

e vabè se fai come poeta che monta gli rms e ci tira fuori 20 e passa cavalli logico pensare che non tiene un albero del genere ....bisogna investire su un albero ,senza esagerare ,ci sono ottimi alberi in fascia di "mezzo" se mi passate il termine

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di capire che se dovessi scegliere la via del lamellare al carter, il GT più votato è l'M1 d60. Con questo potrei riutilizzare il collettore lamellare polini, il carburatore phbh 28 e la marmitta polini. Dovrei, invece, cambiare l'accensione. Una SIP a anticipo fisso magari. Un albero indicato potrebbe essere un DRT?!

Mentre, per la soluzione lamellare al cilindro, potrei prendere in considerazione il Parmakit ECV consigliato da DanielSC, vendendo il lamellare polini e riutilizzando la marmitta e forse anche l'accensione. Mi piacerebbe conoscere le fasi di scatola di questo cilindro. Attendo fiducioso la prima accensione e il feedback di Daniel.

Infine, l'M1L e il Malossi MHR sarebbero sicuramente migliori ma progetti sicuramente più impegnativi lato economico; non solo per l'acquisto dei cilindri ma anche per tutto ciò a contorno. Forse un po' sprecati per una configurazione così semplice.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, gluca63 ha scritto:

Ciao Poeta scusa l'ignoranza..mi puoi per piacere spiegare i benefici di un albero lavorato in special Lip?

Special lip, in soldoni, vengono cannibalizzate le spalle per permettere una maggior apertura sull’aspirazione. Si ha di contro un albero più leggero e molto difficile da equilibrare (se non impossibile).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, rudy ha scritto:

M1 D60 con Proma standard va benissimo x utilizzo turistico con PHBL24 e un collettore Polini lamelare. Ti consglio però di montare la 4a corta di Crimaz. 47/21 e 28/69.

Io Ultimamente ho fatto un Falc 58x54.5 lamellare al cilindro così configurato:

Cilindro P&P

Carter Quattrini

Albero Falc 54.5mm biella 110mm

25/59 DD Falc

Proma modificata + collettore maggiorato

VHSH 30

Ti dico che è pura goduria gira sui 9000rpm e passa alla grande i 120 Km/h.

 

C’hai un blocco falc praticamente, spero bene che vada visto quel che hai speso 😂😂 

stiamo parlando di elaborazioni economiche, già se inizi a proporre 47/21 e primaria crimaz siamo su altri pianeti. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, DanielSC ha scritto:

Special lip, in soldoni, vengono cannibalizzate le spalle per permettere una maggior apertura sull’aspirazione. Si ha di contro un albero più leggero e molto difficile da equilibrare (se non impossibile).

Ahh ok grazie..👍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, sasachess ha scritto:

Mi sembra di capire che se dovessi scegliere la via del lamellare al carter, il GT più votato è l'M1 d60. Con questo potrei riutilizzare il collettore lamellare polini, il carburatore phbh 28 e la marmitta polini. Dovrei, invece, cambiare l'accensione. Una SIP a anticipo fisso magari. Un albero indicato potrebbe essere un DRT?!

Mentre, per la soluzione lamellare al cilindro, potrei prendere in considerazione il Parmakit ECV consigliato da DanielSC, vendendo il lamellare polini e riutilizzando la marmitta e forse anche l'accensione. Mi piacerebbe conoscere le fasi di scatola di questo cilindro. Attendo fiducioso la prima accensione e il feedback di Daniel.

Infine, l'M1L e il Malossi MHR sarebbero sicuramente migliori ma progetti sicuramente più impegnativi lato economico; non solo per l'acquisto dei cilindri ma anche per tutto ciò a contorno. Forse un po' sprecati per una configurazione così semplice.

Il quattrini è semplicemente il più utilizzato, rapporto qualità/prezzo senza eguali a mio parere. 

io ho montato sia idm, che sip vape. 

bene ma non indispensabili. Starei con statore piaggio, volano 1.6 e centralina drt se vuoi qualcosina in più. 
meno problemi con modifiche devio ed impianto. 
 

se proprio vuoi spendere, sip fissa da 1.6 per turismo ottima. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, DanielSC ha scritto:

bene ma non indispensabili. Starei con statore piaggio, volano 1.6 e centralina drt se vuoi qualcosina in più. 
meno problemi con modifiche devio ed impianto. 

se proprio vuoi spendere, sip fissa da 1.6 per turismo ottima. 

Se monta la piaggio senza dover tornire il volano allora me li risparmio volentieri quei soldini! :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io monto M1B d.60, albero anticipato , lamellare parmakit , phbh 26, proma , frizione crimaz e accensione Malossi con anello di appesantimento per avere 1,6 kg, 27/69.

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!