Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Ciao a tutti, ho trovato una marea di foto di quattrini con lo scarico lavorato come in foto, in pratica i condotti dei booster vengono allargati anche nella parte più esterna dello scarico in modo che escano “dritti”. Qualcuno sa dirmi qualcosa in più su questo tipo di lavorazione e che benefici porta?

D16F09B9-40EC-487B-BEC5-E7DB9A843425.jpeg

A54AED8A-31B5-4B14-9BE0-32A2BD00E766.jpeg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si fa perché di solito lo scarico booster ha un'area molto estesa in canna e in uscita molto meno. i booster convergono sullo scarico centrale formando un collo di bottiglia. Per renderlo più rettilineo si cerca di allargare la porta di uscita creando appunto dei canali anche per i booster. 

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
1 ora fa, filipporace ha scritto:

si fa perché di solito lo scarico booster ha un'area molto estesa in canna e in uscita molto meno. i booster convergono sullo scarico centrale formando un collo di bottiglia. Per renderlo più rettilineo si cerca di allargare la porta di uscita creando appunto dei canali anche per i booster. 

Spiegazione più che perfetta, grazie mille Filippo.

Solo un dubbio: ma il collettore della marmitta va poi adattato seguendo la forma dello scarico o può rimanere di forma standard?

Allora questa è una delle lavorazioni che andrò sicuramente a fare, oltre poi a togliere scalini e bave! A breve aprirò una discussione sul mio ELLE d.56 che ho appena preso in modo da condividere con voi i vari lavori e aggiornamenti 👍
 

Modificato da VFC_vespa
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, VFC_vespa ha scritto:

Spiegazione più che perfetta, grazie mille Filippo.

Solo un dubbio: ma il collettore della marmitta va poi adattato seguendo la forma dello scarico o può rimanere di forma standard?

Allora questa è una delle lavorazioni che andrò sicuramente a fare, oltre poi a togliere scalini e bave! A breve aprirò una discussione sul mio ELLE d.56 che ho appena preso in modo da condividere con voi i vari lavori e aggiornamenti 👍
 

si credo che i collettori per lo piu mantengano la forma circolare,se l'espa la commissioni ad un artigiano schiacciano un po' la forma e la fanno ellittica. Fare il collettore con quella strana forma delle foto postate direi anche no. Fabrizi fa gli scarichi quadrati con il collettore quadrato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, filipporace ha scritto:

si credo che i collettori per lo piu mantengano la forma circolare,se l'espa la commissioni ad un artigiano schiacciano un po' la forma e la fanno ellittica. Fare il collettore con quella strana forma delle foto postate direi anche no. Fabrizi fa gli scarichi quadrati con il collettore quadrato.

Sisi pensavo di farmi fare una bella Espa da Riccardo Pepe che mi piacciono da matti, ma la commissiono appena ho tutte le misurazioni rilevate e la configurazione completata, grazie comunque 👍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Premetto che faccio questa considerazione analizzando il funzionamento dei booster parlando del principio fisico.

Mi permetto di scrivere perchè questo ragionamento lo ha fatto uno che di 2 Tempi ne capisce e ha fatto il meccanico nel mondiale,  non è un pirla come me.

La forma originale della fusione ha una ragione specifica d'essere: lo scarico centrale è conico perchè produca nella parte più stretta un "effetto Venturi" cioè produca una conversione dell'energia da velocità a pressione.

Mi spiego: in qualsiasi condotto quando si è di fronte ad un restringimento, vale il principio di conservazione dell'energia, se diminuisce la sezione, aumenta la velocità, allo stesso modo, la pressione che c'è nella sezione maggiore diminuisce in quella minore; in soldoni, in canna meno velocità e più pressione, sulla flangia più velocità e meno pressione; l'energia nelle due sezioni resta uguale perchè " non si crea ne si distrugge ma si trasforma"

Nel punto in cui si genera l'abbassamento di pressione si innesta la parte terminale dei booster; questa depressione si scarica in canna del cilindro creando un effetto di aspirazione che aiuta l'uscita dei gas di scarico permettendo inoltre di decidere "dove" andare ad aspirare la miscela combusta.

Ho avuto in mano un cilindro ex mondiale Aprilia e i booster non erano scannati come quelli in foto perchè credo che facendo così si annulli l'efficacia del principio.

La mia modestissima opinione è che fare quel lavoro in quel modo sia sbagliato, forse risponde al consolidato concetto che "più è grosso" più va forte....ma non credo sia così in questo caso.

E' vero che ci sono scarichi che alla flangia hanno quei piccoli incastri ma quella è una scelta progettuale, all'interno il condotto dei booster c'è ed è studiato.

Modificato da mekmak
  • Like 2
  • Thanks 3

...la vita è troppo breve per non avere una vespa
Non ho fatto i soldi, ma ho fatto di più: ho dato tutto quel che avevo dentro e sono stato felice.
Ma quanto coraggio ha il bruco per attraversare l'autostrada?

Non esiste la pallottola che può uccidere un'idea

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mekmak ha scritto:

Premetto che faccio questa considerazione analizzando il funzionamento dei booster parlando del principio fisico.

Mi permetto di scrivere perchè questo ragionamento lo ha fatto uno che di 2 Tempi ne capisce e ha fatto il meccanico nel mondiale,  non è un pirla come me.

La forma originale della fusione ha una ragione specifica d'essere: lo scarico centrale è conico perchè produca nella parte più stretta un "effetto Venturi" cioè produca una conversione dell'energia da velocità a pressione.

Mi spiego: in qualsiasi condotto quando si è di fronte ad un restringimento, vale il principio di conservazione dell'energia, se diminuisce la sezione, aumenta la velocità, allo stesso modo, la pressione che c'è nella sezione maggiore diminuisce in quella minore; in soldoni, in canna meno velocità e più pressione, sulla flangia più velocità e meno pressione; l'energia nelle due sezioni resta uguale perchè " non si crea ne si distrugge ma si trasforma"

Nel punto in cui si genera l'abbassamento di pressione si innesta la parte terminale dei booster; questa depressione si scarica in canna del cilindro creando un effetto di aspirazione che aiuta l'uscita dei gas di scarico permettendo inoltre di decidere "dove" andare ad aspirare la miscela combusta.

Ho avuto in mano un cilindro ex mondiale Aprilia e i booster non erano scannati come quelli in foto perchè credo che facendo così si annulli l'efficacia del principio.

La mia modestissima opinione è che fare quel lavoro in quel modo sia sbagliato, forse risponde al consolidato concetto che "più è grosso" più va forte....ma non credo sia così in questo caso.

E' vero che ci sono scarichi che alla flangia hanno quei piccoli incastri ma quella è una scelta progettuale, all'interno il condotto dei booster c'è ed è studiato.

Grazie mille per la tua considerazione sull’argomento, in effetti pensandoci un condotto che si restringe porta ad avere una velocità maggiore, cosa da non sottovalutare specialmente sulle vespe dove le marmitte hanno un giro specifico per via dei limiti strutturali del telaio... vediamo se qualcun altro da la sua opinione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.




×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!