Vai al contenuto
poeta

Polini 208 bi-fascia in ghisa.

Messaggi consigliati

Allora....

oggi ho tolto da sotto al "muletto" il " Malossi sPORT mK1 SENZA TESTATA" per montare dopo un aggiornamento volto più che altro a verificare lo stato delle componenti e fare piccoli affinamenti un POLINI 208 Ghisa!

SETTING: : cilindro con guarnizione standart sotto, allargato e rifasato lo scarico a 180°/182 ?, travaso non ricordo, forse 122.... testata Evo con basetta di rame da 1mm, travasi raccordati (ovvio), albero mazzucchelli c57 ribilanciato spinotto saldato, fasi albero 115-76, primaria 23/64 DD Polini, cambio crociera piatta (Polini), quarta da 36 suppongo, perchè da come và deve averla per forza!  Carburatore 26 G con filtro aria Vespa T5 getti max 140/Be3/130 min 50/100, volano prima serie 200, motore allestito con MIX, ma con opzione scatola senza mix), marmitta Megadella V6, frizione sette molle con anello + dado DRT+ seeger renforced BGM.

PRIME IMPRESSIONI: inizialmente era un pò imbrattato, al semaforo dopo lunga sosta si sporcava (poco ma si sporcava) di carburazione (ritardo eccessivo dell'albero mazzucchelli sospettato n°1), ho dunque provveduto a  regolare la vite dietro a 1,5 giri,  e dopo aver verificato il buon funzionamento del miscelatore ho sostituito la miscela nel serbatoio al 2% con benzina, ho inolte  alesato il freno aria originale da 120 a 140 ma non ho potuto smagrire il getto minimo un grassissimo 50/100 di serie sul 24 / 26 G (serie bassa vespa T5), infatti  mi par di capire che non vendono getti simili per smagrire (in caso provo a costruirlo partendo da un 45/140 standart) devo anche verificare la ghigliottina (valvola gas), forse è ora piatta senza scasso, uno scasso anche minimo pulirebbe ai medi e potrei compensare ingrassando ulteriormente tramite il getto max portandolo da 130 a che sò 134.....

fatte gli iniziali aggiustamenti, và meglio, minimo e partenze al semaforo non sono più  un problema!

Come prestazione siamo messi bene, la spinta è tanta nonostante la marmitta davvero molto aperta, inoltre il carburo  26 G abbinato al filtro originale della T5 non fà rimpiangere un CONETTO al posto del FILTRO ARIA,  (ma proverò anche in setting con 24-24 Si e filtro aria standart per vedere di carburarlo da turismo magari abbinandolo ad una marmitta meno esagerata), in prima bisogna impegnarsi per tenerla bassa di avantreno ben più che sul vecchio Malossi Mk1,  seppur hanno fasi e setting paragonabili il Polini ha più spinta, innegabilmente più schiena, nonostante la marmitta molto più aperta, il volano più pesante e un filtro (bello quanto volete quello T5 ma imparagonabile alla sparata che ti dà un conetto in apertura), nonsotante sia usato e non nuovo (fasce nuove e pochi Km vero, ma comunque usato), nonostante uno squish più alto ad 1,5 (Malossi 1,2) stessa testata entrambe, il Polini tira palate di gas impressionanti per l'età e quel che è questo kit!!!!! A velocità max siamo messi come il Malossi 1^ serie, ma allora è superiore al Malossi?

in vero NO....  il Malossi era sempre più squillante, più liscio, il Polini è un pelino ruvido e tira meglio un cambio identico, significa che gira meno o che ha più cavalli??? A mio dire a qualche cavallo in più e qualche giro in meno, o non mi spiego!?

Presto per tirargli via una misura GPS in terza, il tachimetro però mi dice che i 120 li raggiunge presto e bene, sembra però non superarli facili come fà il Malossi, però riflettendo....

accidenti l'ho decompresso, l'ho filtrato, gli ho messo un volano pesantuccio (mia intenzione è tornirlo -250 Gr), gli ho tolto la basetta da 1mm sotto abbassando le fasi e puntando al rame in testa per raffreddare meglio l'esuberanza di un ghisa che sembra davvero non aver nulla da invidiare a termiche ben più raffinate!

Ci ho fatto soli 15 Km e sono rimasto a secco a 20 mt dal box!!! Quando si è spenta ho temuto un guasto elettrico, non volevo credere che si fosse bevuta un litro e mezzo di broda in 15 Km!!! Siamo sui 10 a litro di consumo!!!! Cavolo l'ho misurata bene la benzina..... ricordavo che consumava un botto esagerato..... il 24-24 diventa d'obbligo a mio dire abbinato ad una più mite Sip road o Polini original.

Il volano pesante e il mazzucchelli bilanciato, fanno il loro dovere, la vespa al semaforo vibra poco infatti....

Bel motore, se penso che ho già pronto un altro Polini 208 quasi identico ma:  con scarico a 190, cilindro alesato e ben più slimazzato, marma V6 8 coni e carburo 26 Pinasco con CONETTO polini.... non vedo l'ora di compararlo a quello....

Questo motore invece và sotto una 200 da turismo.... devo addolcirlo con carburo da 24 filtrato per renderlo meno assetato, a costo di metterlo a 2 di squish e montarci una marmitta modesta....

fondamentale basetta in rame e testata EVo Polini, getto grande e freno aria piccolo, scarico enorme e marma ben libera, il ghisa deve raffreddarsi o meglio deve saldarsi il meno possibile..... in questo il Malossi Alluminio lo seppellisce proprio, l'affidabilità del POLINI 208 non è certo il suo punto di forza.

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Post entry lunghetto, ma saprò farmi perdonare....

E dunque eccolo il POLINONE sotto al muletto!

713876149_polini1.thumb.jpg.b1e8939b765d10131593e62c5aad6c8f.jpg

Oggi mi sono dedicato alla carburazione per vedere di pulire ai bassi, in primis ho verificato la ghigliottina monta la n°4 quindi con scasso piccolo (stretto e poco profondo) è la classica ghigliottina che và bene per tutto, smagrisce poco ai medi, sopratutto sul 26 SI DELLORTO....

ho dunque verificato la TORRETTA FILTRO, che fosse primo pulita e poi sufficiente come portata, monta la 7 Spaco, galleggiante solito 3,7 gr con slitta per spillo da 3mm ammortizzato e passaggi generosi, ho voluto comunque migliorarla allargando e raccordando ad imbuto (n'buto!) il foro che dalla toretta filtro sende alo spillo....

  A 891124533_polini4.jpg.fadc818234fed340088987f67dfbf61b.jpg B 445400822_polini5.jpg.dfa1a592279f1b786ef6bade15b23f44.jpg C984551195_polini7.jpg.c73d7f8d979a95c53ecff6fc57ea10ac.jpg D 305290927_polini8.jpg.9afde11745d0ca3bd72ab06c6836f7e4.jpg

 

Foto A: il foro raccordato per un miglior pescaggio...

Foto B: foro by pass a spillo giù ovvero vasca vuota massima portata in ingresso

Foto C. foro di presa da vasca a getto allargato a 1,6mm (originale 1,5)

Foto D getto minimo T5 per carburatori tipo "g"

Cavolo il getto minimo, 50/100 rapporto stechiometrico (Xasso significa?) 2.0, grassissimo!

Provo ad allargarne uno ma NON FUNZIONA, non sò perchè se gli foro il freno aria ad un getto originale T5 poi devo buttarlo!

Ok vuole dire che prenderò un 52/140 altrimenti inutilizzato e lo TRASFORMO IN GETTO MINIMO T5!!!

2078266670_polini9.jpg.d601e8aee751ed52e2502ceb22b5726f.jpg

un pò di ingegno et voilà!

1051806665_polini10.jpg.7b46c64c62cd6df12ba72cdafecb736c.jpg

Rapporto stechiometrico vari modelli di vespa:

-vespa T5      (50/100=2,0)

-vespa 200      (55/160=2,9)

-vespa 125 PXE (45/140=3,1)

 -vespa 150 my (48/160=3,3)

-vespa Poeta Polini (52/140=2,7)

2,7 ovvero più il numero del rapporto è inferiore più il getto è grasso, quello adattato da me a tipo basso ha rapporto intermedio tra quello di una T5 e quello di una 200.

Ora una minima considerazione sul getto del minimo, non è affatto vero che serve a nulla ed influenza poco, nelle partenze in apertura del gas è anzi fondamentale, inoltre la sosta al semaforo vede  come unico attore proprio il minimo se questo è grasso si rischia in prima apertura di imbrodare e la vespa affoga, sono casi limite, ma se si hanno 77 gradi di ritardo passaggi benzina allargati e ghigliottina grassa  (ovvero con scasso assente o poco accentuato), la cosa è più facile di quanto si pensi, antipatico l'imbrodamento ai bassi ma meno pericoloso certamente della magrezza cronica agli alti dei carburatori SI..... 

Provo la vespa con lunghe soste e ri-partenze, ora è davvero perfetta!

Cavolo se spinge forte!

Con la nuova carburescion, apprezzo meglio la V6 che ieri mi sembrava eccessiva, oggi allungandola solo fino a fondo scala (fasce elastiche nuove da rodare) ho potuto verificare che la V6 è necessaria anzi si accorda perfetta!

Ora altro PROBLEMA, la FRIZIONE STRAPPA!

Il parastrappi escluderei l'ho fatto nuovo 1000 Km fà.... il boccolo di rame o i ribattini del disco conduttore solidale al pignone...... devo guardarci....

Vi aggiorno.....

oggi a Roma 15° e sole tiepido.....

la primavera è vicina, dannatamente vicina.....

devo predisporre la small e immatricolarla per la schiera dei 130cc sullo scaffale!

Devo mettere a punto questo POLINI 208 e provarne un altro simile, poi anche il 200 ritoccato!

Vespe pungenti torneranno nell'aria calda in estate, oggi come api operose in freddi garage in inverno!

Gli amici di sciame con i loro problemi chi al cambio chi allo statore!

Cavolo quante vespe!

 

Come diceva quel tale anni fà? Ora ricordo... :

".... no, una vespa non puoi solo comprarla, non ti basta un passaggio di proprietà per sentirla veramente tua, serve il sacrificio, serve spendere tempo e denaro, conoscere la delusione per apprezzare una gioia! Sarà la primavera per te sempre un richiamo a radunarti in sciame, nel sole tiepido di giorni che non conosceranno tramonto, ora sì... che sei sulla tua Vespa Vespista! Una sola raccomandazione, fai poco fumo e sii sempre un vespista migliore. ....  PDD"

 

Devo far presto.... la primavera è vicina, la avverto con fini sensi di insetto.

 

 

PURO VESPISMO.

 

 

 

 

polinax.jpg

i TRE 210 in attesa dimessa a punto su muletto....

polini 2.jpg

foro ammissione allargato a 27, raccordato, con spalla albero anticipata in vista....

 

 

Modificato da poeta
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

un vero peccato non avere la Go pro......

le vespette ok...  ma cavolo il vespone con stà roba sotto VOLA!

Domani monto i cofani posteriori per le frecce, un volano LML da 2,2 al posto di quello orig da 2,5 Kg e la Simonini sotto al POLINI.....

se non piove tangenziale e provo a testare la vel max con il GPS.

Modificato da poeta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi ho sistemato il MULETTO per farlo stare in piedi fino all'ultimo motore.... 

domani monto il volano più leggero.... se non piove mi lancio al MURO TORTO....

perdonate questo post un pò lungo... un pò sproloquio e sfogo personale.....

sono sul pezzo come suol dirsi....

ho le mani piene di cacciavitate....

sempre sporche di grasso e non c'è sapone per qanto potente chele possa pulire....

eppure....

grandi soddisfazioni mi dà questa vespaccia!

Oggi un vecchio manico guardando la mia vespa, mi ha fatto molti complimenti!

Risolti i problemi con la frizione....

UN MISSILE.

 

 

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Sono con 136 di max, be3, freno aria 140, ghigliottina la 4 su 26 tipo G basso e filtro aria T5 originale piaggio raccordato a 26mm, il venturi parte superiore del 26 G SPACO che misura in vero soli 25,2mm è stato portato a 26 effettivi, alla base il foroscatola, carter, carburatore è stato strombato di brutto.... il minimo si attesta a 45-140 ed è autocostruito rendendo corto tipo getto T5 il getto del minimo classico di una PX125....

montato volano LML da 2,2 Kg al posto dell'originale da 2,6 (volano prima serie PE con gommino ispezione), già che smontavo il volano o dato un pelo di anticipo...

E' un MISSILE, la quarta obiettivamente è un capello ahimè lunga e non la tira subito serve tanta strada...anche se in vero sono riuscito a tirarla nelle gallerie della tangenziale sballando il fondo scala!!!

Da come si comporta non credo di avere la quarta da 36 ma bensì quella lunga, provvedo montando il pignone DRT 22 specifico per denti dritti POLINI 23/64 in abbinamento alla SIMONINI che continuo a preferire alle PADELLE simil originali, ora monto una V5 ad 8 coni del MEGA.... comunque prima seconda e terza ti lancia oltre i 100 ed è velocissima!!! 

Montate Ganasce posteriori MALOSSI GIALLE,i freni sono il problema, ti lancia a 80 di seconda che non la tieni, cavolacci!!!

Ho un video che se lo pubblico mi arrestano...

Ordinato pignone... accorcio tutto,... così spero di "divorare" anche la quarta!

Bruciata un'altra frizione, le consuma proprio, monterò la sette dischi DR con molle rinforzate quando arriva il pignone da 22 DD...  

Guidandola senza misura i consumi sono da infarto... parliamo di litri/minuto più che di litro/chilometro, il volano leggero seppur non leggerissimo l'ha resa ancor più reattiva.

UNICO DIFETTO un effettivo eccesso di ritardo nella fase di ammissione , l'albero MAZZUCCHELLI ne ha tanto di suo e la valvola allungata forse troppo per dimensionarla come superficie al foro inferiore della strombatura della parte bassa del carburatore mi hanno portato molto più che solo probabilmente  verso gli 80° di ritardo!!!!

A bassi regimi in sosta prolungata potrebbe imbrattarsi se di tanto in tanto non gli si dà un colpetto di gas... corro ai ripari cambiando albero con uno JASIL anticipato (che ha quei 3°-4°meno del MAZZUCCAin ritardo), o smagrendo ancora il getto del minimo....

però non teme fuorigiri, lo squish da 1,5 la rende molto elastica, potrei scendere a 1,2 togliendo lo spessore attuale e rimontando la guarnizione originae del KIt che è molto più sottile, ma con i ghisa meglio stare altini che bassi... perderà qualche Cv, ma ne ha una madria ancora, quindi giusto così.

 

 

 

 

Modificato da poeta
  • Like 2
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

ecco il video con il setting tranquillo, volano pesantuccio e getto magro.

si noti come sale e cosa segna la  lancetta del contakm nelle fasi finali del video, 

 

Modificato da poeta
testo
  • Like 2
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vecchio pazzo😂

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma sento distintamente commentare al passaggio della giovane pulzella:  Belle chiappe😂😂😂, sei un fenomeno Poeta

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poeta ci racconti come hai fatto questa botta sulla marmitta ? hihihiihihi  Curva a destra molto accentuata ? polini 1.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, poeta ha scritto:

UNICO DIFETTO un effettivo eccesso di ritardo nella fase di ammissione , l'albero MAZZUCCHELLI ne ha tanto di suo e la valvola allungata forse troppo per dimensionarla come superficie al foro inferiore della strombatura della parte bassa del carburatore mi hanno portato molto più che solo probabilmente  verso gli 80° di ritardo!!!!

 

Va bene così.

Tutti ad aver paura a dare ritardo. Poi si lamentanto che il motore non va una sega.

80 gradi è tantino però hai un bel motorello. Se proprio il rifiuto è eccessivo, puoi risolvere con un bel PHBH che il collettore lungo aiuta un bel po'.


pescantina.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, filipporace ha scritto:

ma sento distintamente commentare al passaggio della giovane pulzella:  Belle chiappe😂😂😂, sei un fenomeno Poeta

Belle gambe.... no chiappe! 

7 ore fa, 500turbo ha scritto:

Va bene così.

Tutti ad aver paura a dare ritardo. Poi si lamentanto che il motore non va una sega.

80 gradi è tantino però hai un bel motorello. Se proprio il rifiuto è eccessivo, puoi risolvere con un bel PHBH che il collettore lungo aiuta un bel po'.

Trovato foglietto con le fasi sono a 76° di ritardo, ho chiuso un pò la vite aria posteriore (che tengo sempre molto svitata) messo una candela più calda e sostituito il tubo benzina.... sembrerebbe andare qualcosina meglio in accensione, prima dovevo inclinarla a sinistra di tanto in tanto per accenderla...

forse forse, non è così tragica, e poi anche se mi trovo qui, in vero io sono tipo da RESTAURI e RIMONTAGGI e SETTING precisini da frocissimo!

Ordinato pignone DRT 22 per POLINI DD, sette dischi e molle DR per flangia 107 +  getto da 138 (prima 135).... appena arriva "la roba" monto tutto con Simonini e la lancio al max.

poi monto l'altro POLINI 208.... simile ma un pelino più cattivo.... almeno spero.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/2/2020 in 23:33 , poeta ha scritto:

Bruciata un'altra frizione, le consuma proprio, monterò la sette dischi DR con molle rinforzate quando arriva il pignone da 22 DD...  

 

11 ore fa, poeta ha scritto:

Ordinato pignone DRT 22 per POLINI DD, sette dischi e molle DR per flangia 107 +  getto da 138 (prima 135).... appena arriva "la roba" monto tutto con Simonini e la lancio al max.

Quando si arrivano a certi valori di coppia e potenza , le frizioni originali han sempre dei limiti. ( PS : sette dischi e molle DR slittavano allegramente sul Malossi 221 di mio fratello. Eventualmente puoi pensare a delle molle Sip che son durette ma non dure come le Malossi )

Poi non so che olio usi tu, ma se salgono le potenze meglio usare una gradazione che riesca lavorare meglio alle alte temperature. Ormai mi trovo egregiamente col 20w50 minerale. Per roba tranquilla rimango sull'economico sae30 o al massimo un 10w30 minerale.

11 ore fa, poeta ha scritto:

Trovato foglietto con le fasi sono a 76° di ritardo

Assolutamente accettabile. Se carburi di fino rimane bella pulita anche da bassi giri.

A meno che tu non abbia problemi di tenuta della valvola...


pescantina.png

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessun problama valvola perfetta, miei motori puliti.... carburato di fino ed è buona... da quando ho cambiato il tubo con misura originale tornata ok!

Probabilmente era lo spillo, sai come sono queste cose, a volte solo muovendo la torretta torna la tenuta và a capire perchè?

Per l olio metto il sae 30, ho molle originali e 5 dischi (anello chiusura Bgm e dado Pinasco+campana raccogli dischi con anello perimetrale saldato)...

Quasi sicuramente con 7 dischi e semplici molle DR (MEDIE?), risolvo.

In vero, basterebbe sostituire la Marmitta V5 8coni megadella con una Polini Original per  tirare la quarta,  ma non sono sicuro che mi tirerebbe ancora tutti i giri (stimo fischi intorno agli 8000 ma anche meglio probabile purtroppo non ho il contagiri).

Ho quindi optato per un accorcio deciso da 23 a 22 di pignone, ma siccome mi diventa troppo corta per certo anche con la V5 (in effetti già ora la tira ma sul lungo!), ci monto dunque la SIMONINI, che buca pure un po sottocoppia e non è certo lineare in erogazione come una padella... ma avendola provata mi svuotava peggio della V5 in quarta, ora a logica se accorcio andrà (forse) bene.

 

Cavolo sti pezzi... li vorresti il giorno dopo l'ordine!

 

Attendo.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!