Vai al contenuto
akrapovic76

Doppia alimentazione lamellare

Messaggi consigliati

Inviata (modificato)

Salve a tutto il forum. Chiedo aiuto agli esperti.Mi chiedevo se era possibile alimentare un motore vespa smallframe sia al cilindro che al carter in contemporanea.. Sarebbe fattibile la cosa oppure l' onda di depressione si indebolirebbe e non riuscirebbe ad aprire le lamelle al carter e quelle al cilindro?...

Modificato da akrapovic76
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

guarda io nella mia massima  sperimentazione ho fatto un mhr doppia alimentazione lamellare però a cuspide singola.  Cioe il condotto sdoppiato alimentava e il carter e il gt con 1 solo pacco lamellare e 1 carburatore.  Fare 2 condotti singoli con 2 pacchi e magari 2 carburatori non l'ho ancora tentato seriamente perché ci sono dei grossi limiti a livello flussodinamico.     Già fare un'ibrido es lamellare + valvola( come su Alice) o valvola rotante laterale + lamellare come mi sembra aveva tentato Zirri ti viene già un mezzo esaurimento per inquadrarlo.....figurati farlo andare forte😅.   

  • Like 2
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
11 minuti fa, filipporace ha scritto:

guarda io nella mia massima  sperimentazione ho fatto un mhr doppia alimentazione lamellare però a cuspide singola.  Cioe il condotto sdoppiato alimentava e il carter e il gt con 1 solo pacco lamellare e 1 carburatore.  Fare 2 condotti singoli con 2 pacchi e magari 2 carburatori non l'ho ancora tentato seriamente perché ci sono dei grossi limiti a livello flussodinamico.     Già fare un'ibrido es lamellare + valvola( come su Alice) o valvola rotante laterale + lamellare come mi sembra aveva tentato Zirri ti viene già un mezzo esaurimento per inquadrarlo.....figurati farlo andare forte😅.   

Si  forse come hai fatto tu diciamo un unico pacco grande tra valvola e cilindro e un unico carburatore sarebbe più facile e fattibile.Resta il fatto che il" pacco- collettore" sdoppiato bisognerebbe autocostruirlo.L' unica pecca a mio parere e' il segnale , che su un pacco centrale tra carter e cilindro perderebbe un po'.  Come sensazioni come ti pareva,come andava ?

Modificato da akrapovic76

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, akrapovic76 ha scritto:

Si  forse come hai fatto tu diciamo un unico pacco grande tra valvola e cilindro e un unico carburatore sarebbe più facile e fattibile.Resta il fatto che il" pacco- collettore" sdoppiato bisognerebbe autocostruirlo.L' unica pecca a mio parere e' il segnale , che su un pacco centrale tra carter e cilindro perderebbe un po'.  Come sensazioni come ti pareva,come andava ?

andava abbastanza bene anche se avrei dovuto fare più prove per capire la differenza di pressione della colonna sulle due aspirazioni. A me sembrava principale quella al gt.   Poi avrei duvuto usare altre lamelle perché agli alti entrava in risonanza e sembrava limitato.   Comunque non andava meno della termica montata in aspirazioni usuali.

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quando ero un bambino era di moda tra gli smanettoni ,che ne avevno la possibilita  e i mezzi,creare un collettore "doppio lamellare" ,c'era anche chi lo ha fatto a due carburatori,ma farlo funzionare bene su tutti i regimi era un terno al lotto.come velocita' di punta il guadagno era poco importante,ma la coppia sotto era da motocross,la campana obbligata era la 32 denti,gia con una 29 uscivano motori praticamente inguidabili

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo ,allora tutta coppia. Si dovrebbe fare un collettore sdoppiato con un unica grande cuspide che alimenterebbe entrambe le aspirazione

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

x quello che ricordo io (e non ci metto la mano sul fuoco xche ero piccolo e certi segreti erano custoditi parecchio gelosamente)si adattava la parte lamellare al cilindro su un normale collettore lamellare al carter,quindi credo coesistesse sullo stesso collettore,il pacco centrale e la lamella a cilindro

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Quindi si sfruttava il pacco del cilindro su un unico grosso pacco tra il carter e il cilindro.Oppure si dovrebbero mettere entrambi i pacchi sul cilindro e al carter e saldare/ adattare un unico ingresso tipo i collettori dei doppia e utilizzare un unico grosso carburatore.Devo vedere tra i collettori delle moto 2t ,Aprilia e simili se esiste qualche pacco da adattare.Se si riuscisse nell' intento si avrebbe un motore da coppia mostruosa che tirerebbe campane extralunghe

Modificato da akrapovic76
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Bisognerebbe anche non allargare troppo il foro sulla valvola per non dare maggiore volume ancora,e come albero cosa consigliereste? Un albero a pera darebbe ancora più volume in camera di manovella? andrebbe meglio un anticipato normale con spalla piena lato volano?Cosa ne pensate?

Modificato da akrapovic76

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io userei un vforce 4r.   cosi puoi differenziare le lamelle della cuspide singola.   L'importante secondo me é fare un collettore con un portapacco che non sia un " camerone" con due fori, ma riuscire a fare una sorta di convogliatore interno che renda meno dispersivo il flusso.   Nel Malossi che ho tentato la porta del lamellare al carter era uguale a quella del gt.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si intendevo anche io creare un unico collettore che si sdoppiasse in due direzioni  sugli imbocchi dei rispettivi pacchi con  la portata all ingresso che ne so da 40 mm ,che andrebbe a dividersi tra i due pacchi ,dando maggior portata all ingresso al pacco del cilindro e minor portata a quello al carter

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il dopia alimentazione funziona se vengono usati i carburatori a depressione ,tipo kart 100 o decespugliatore ,con due alimentazioni ben distinte ,di solito il valvola con carburatore tradizionale è il secondo lamellare a depressione che sia sul cilindro o sempre sul carter ,vanno usati anticipi standard come sul polini doppia per permettere al lamellare di funzionare se no non sente la depressione in aspirazione ...fai la carburazione con due viti senza diventare scemo con i getti

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dipende cosa intendi con il "funziona con carburatori a depressione".certo,con carburatori a membrana tecnicamente il funzionamento e' migliore su tutto l'arco di giri e si smadonna meno a carburare,ma pure con due carburatori normali un motore del genere fa la sua porca figura,d'altronde ai tempi del grinta (x lo meno dalle mie parti) chi lo aveva lo montava con 2 carburatori,e di lamellare non aveva nulla,piston ported e valvola....le bestemmie x metterlo a punto non eran poche,ma era superiore a un polini 130 di serie

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

appunto niente bestemmie con il carburatore a depressione ,provare per credere ,funziona anche con due carburatori a depressione..........lo sbattimento comunque è alto per fare un motore del genere e i costi salgono parecchio ,una volta i carburatori a depressione non li voleva nessuno e te li tiravano dietro ,ora sono molto cari e rari su diametri importanti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, Whitesnake's Back 3.0 ha scritto:

,la campana obbligata era la 32 denti,gia con una 29 uscivano motori praticamente inguidabili

Da dove era ricavata la modifica da 32? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 ore fa, claudio7099 ha scritto:

il dopia alimentazione funziona se vengono usati i carburatori a depressione ,tipo kart 100 o decespugliatore ,con due alimentazioni ben distinte ,di solito il valvola con carburatore tradizionale è il secondo lamellare a depressione che sia sul cilindro o sempre sul carter ,vanno usati anticipi standard come sul polini doppia per permettere al lamellare di funzionare se no non sente la depressione in aspirazione ...fai la carburazione con due viti senza diventare scemo con i getti

Praticamente vuoi farmi intendere che le due aspirazioni devono essere sincronizzate ,tipo sui doppia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

si ,prevale sempre il condotto libero ,che sia piston port o a valvola rotante ,ho già provato varie volte e sempre con lo stesso risultato ,non in ambito vespa ma su moped ciao,bravo,si,ecc...però il sistema è lo stesso

filippo ha tribulato e poi abbandonato il sistema a favore di un carburatore più grosso perchè lui utilizzava sempre il lamellare come carburatore principale ,invece bisogna fare il contrario ,e cioè carburatore principale valvola e secondario lamellare a depressione

Modificato da claudio7099
  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, robertoromano ha scritto:

Da dove era ricavata la modifica da 32? 

era una campana che produceva la newfren ma era improponibile su motori poco coppiosi.se ne sono viste poche in giro,se gia la 29 su molti carter richiede una fresata,con la 32 oltre a mangiare troppa carne in zona cuscinetto,piano piano si mangiava pure il carterino frizione.in pratica ha avuto vita breve in produzione

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, claudio7099 ha scritto:

si ,prevale sempre il condotto libero ,che sia piston port o a valvola rotante ,ho già provato varie volte e sempre con lo stesso risultato ,non in ambito vespa ma su moped ciao,bravo,si,ecc...però il sistema è lo stesso

filippo ha tribulato e poi abbandonato il sistema a favore di un carburatore più grosso perchè lui utilizzava sempre il lamellare come carburatore principale ,invece bisogna fare il contrario ,e cioè carburatore principale valvola e secondario lamellare a depressione

non si riesce con la vespa a far principale la valvola rotante. Troppo lungo il condotto ed il collettore dell'aspirazione al carter.   Se fosse stato un lamellare tangenziale al carter + lamellare al cilindro allora quoto quel che hai detto.   La conformazione del gt anche non permette di fare come hai spiegato. Ha un lamellare al gt con travaso frontescarico enorme, boosterato.....avrei dovuto rivedere tutto il lavaggio.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, Whitesnake's Back 3.0 ha scritto:

era una campana che produceva la newfren ma era improponibile su motori poco coppiosi.se ne sono viste poche in giro,se gia la 29 su molti carter richiede una fresata,con la 32 oltre a mangiare troppa carne in zona cuscinetto,piano piano si mangiava pure il carterino frizione.in pratica ha avuto vita breve in produzione

Uau,mai sentita,grazie,se qualcuno rimedia una foto,un catalogo,qualcosa ...ci manca anche nell'elenco della guida 👍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

figurati!anni fa avevo il pignone,e avevo messo una foto qui sul sito,foto che ormai sara' irrecuperabile visto che saranno passati 13 o 14 anni.poi un vecchio utente del forum (quello che aveva il 130 doppia con doppio lamellare)aveva dato il contributo riferendo il numero denti della campana,che non ricordo se fossero 65 o 67. credo che l'unica maniera (a meno che salti fuori qualcuno che l'ha o lha avuta) sia una botta di culo e trovare una vecchia newfren anni 80 inscatolata,dove c'era una tabella con le rapportature prodotte ed era defalcata la casella di riferimento a quella nella confezione

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, filipporace ha scritto:

non si riesce con la vespa a far principale la valvola rotante. Troppo lungo il condotto ed il collettore dell'aspirazione al carter.   Se fosse stato un lamellare tangenziale al carter + lamellare al cilindro allora quoto quel che hai detto.   La conformazione del gt anche non permette di fare come hai spiegato. Ha un lamellare al gt con travaso frontescarico enorme, boosterato.....avrei dovuto rivedere tutto il lavaggio.

due lamellari è un casino ,o non vanno tutti e due o ne funziona solo uno ,il misto funziona

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Bisognerebbe provare(sincronizzando le aspirazioni con valvola simil originale all'inizio) a  giocare con lo spessore delle lamelle.Per esempio al carter tipo lamelle più sottili e al cilindro più spesse e poi provare il contrario e provare con lamelle tutte sottili e poi  tutte spesse , e vedere il comportamento 

Modificato da akrapovic76
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si in pratica dalle esperienze che ho fatto ci sono 3 principi che favoriscono la doppia doppia.

Differenziare la tipologia di aspirazione

Differenziare il diametro dei carburatori

Differenziare l'apertura dei carburatori

A quest'ultima ci sto ancora lavorando e devo dire che in progressione il motore é spassoso. Sembra avere una sorta di overboost

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Come aspirazione al cilindro ci siamo,ma sulla valvola come bisognerebbe comportarsi? Si può sfondarla e aprirla tutta ? Oppure converrebbe non aprirla troppo? 

Modificato da akrapovic76

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione


×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!