Vai al contenuto
Vespuro

Elaborazione 130 polini doppia o forse no?

Messaggi consigliati

Inviata (modificato)

la lamella dovrebbe lavorare come anticipo e ritardo di un albero ,per questo motivo nel doppia si preferisce usare un albero originale o quasi 

se il condotto valvola è sempre aperto durante la fase di aspirazione la lamella non sente la depressione e non si apre 

Modificato da claudio7099
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Clear ha scritto:

Filippo, in questo caso come si dovrebbe quantificare la durata dell'aspirazione al cilindro?

Perché, vista la lavorazione al pistone, è la lamella a dettare i tempi secondo l'impulso che arriva dal carter pompa, ma.....dato che durante l'aspirazione è già aperta la valvola, il segnale che insiste sulla lamella secondo il mio modesto parere non è così costante come si potrebbe immaginare sia come intensità che come durata.

il doppia Polini c'è da considerare che é un aspirazione un po' particolare. la asp lamellare al gt é secondaria rispetto al valvola ed agisce  più o meno come dice Claudio(più in anticipo che in ritardo) poi chi ha modificato il pistone ha cercato anche di creare passaggio al pmi che dovrebbe far funzionare la lamella con la contropressione prodotta dallo scarico ad espansione.    in pratica le lamelle funzionano dettate dal movimento del pistone e potrebbe essere paragonato, il gt, ad un doppio ported data la posizione della porta lamellare posta molto in basso.     il tutto dovrebbe funzionare  complessivamente attorno ai 50°ant 90° rit 140/150° complessivi. Se appunto si va ad utilizzare un albero con aspirazione più ampia, si aggiunge un ulteriore ritardo della valvola lavorata e un leggero anticipo delle lamelle viene fuori un paciocco complessivo oltre i 190° di aspirazione che creano cortocircuito se lo scarico rimane sui 170° originali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

90° di ritardo dal lamellare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

si perchè in teoria dalla depressione creata dello scarico dei gas dovrebbe aprirsi o almeno vibrare la lamella ,magari in minima parte ma succede ,in alcuni cilindri soprattutto lamellari al cilindro il quinto travaso è più alto dei primari e secondari appunto per facilitare questo effetto

all'aumentare dei giri dovrebbe accentuare l'effetto perchè l'onda o la depressione aumenta

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

purtroppo il doppia ghisone é una di quelle poche termiche, se non l'unica, a cui slimazzare come se non ci fosse un domani non apporta quasi mai benefici.  bisogna affinare bene le due aspirazioni ed alzare i principali e scarico, magari con la ormai onnipresente basetta; che poi ti incasina tutto il collettore di asp( quindi le basette)   Se si và fuori strada con le lavorazioni tocca occludere la porta del lamellare al gt e farlo mono  valvola o lamellare. 

ci tengo a precisare che quest'ultima affermazione É PER PORRE RIMEDIO AD EVENTUALI ERRORI....non come spesso mi é capitato di leggere o sentire che si fa cosi per farlo andare di più.

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

è sempre e rimarrà sempre una grande invenzione e relativa termica ,le prime penne in vespa di accellerazione(una crocera al mese) ,purtroppo non hanno mai inventato una marmitta adeguata a questa termica i sig. polini

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Nel doppia (pistone originale) in realtà l'aspirazione sul cilindro, controllata dal pistone sia sul lamellare che sopratutto sul piston-ported lavora sul ritardo post P.M.S. è per quello che montati di scatola rispetto al mono avevano più giri e coppia.
Sempre se non ricordo male la somma delle due aspirazione con albero Ets era intorno ai 200°
 

 

Modificato da carambola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

allora mi fa piacere che l'argomento sia preso con interesse intanto ho misurato le fasi:

65° Ritardo valvola

105° Anticipo valvola 

per un totale di 170° di aspirazione grado piu' grado meno considerando che non ho nessuna guarnizione sotto al momento

182° Scarico

116° travasi 

113° aspirazione 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)
46 minuti fa, carambola ha scritto:

Nel doppia (pistone originale) in realtà l'aspirazione sul cilindro, controllata dal pistone sia sul lamellare che sopratutto sul piston-ported lavora sul ritardo post P.M.S. è per quello che montati di scatola rispetto al mono avevano più giri e coppia.
Sempre se non ricordo male la somma delle due aspirazione con albero Ets era intorno ai 200°
 

 

se piston port lavora in entrambi i sensi ,il pistone comanda sia in salita che in discesa ,mi pare che erano diversi i pistoni ,è passato tanto tempo dal mio ultimo doppia ,non mi ricordo ......

il lamellare funziona diversamente perchè se non si crea la depressione giusta la lamella non si apre ,nel piston port basta aprire il condotto perchè la depressione è già presente

un esempio lo trovi con una lamella rotta ,se riesci ad accenderlo è capace di funzionare a palla ,ma al minimo si spegne perchè non si crea la giusta pressione-depressione per farle funzionare

Modificato da claudio7099
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Intendo dire che se fai un falso montaggio noterai che facendo girare il motore nella corsa dal PMI al PMS, aprirà prima la valvola e poi la luce al cilindro, mentre dal PMS verso il PMI chiuderà prima la valvola e poi la luce al cilindro.
Questo con qualsiasi albero anticipato o no.
Nel senso che il pistone specialmente nel piston ported, aumentava massicciamente il ritardo in chiusura era questa la grossa differenza rispetto al mono
Come dici tu sul misto lamellare l'apertura della lamella dipende dalla depressione, però anche in questo caso sarà sempre l'albero ad aprire prima del pistone e quando l'albero chuderà se la depressione è giusta sarà comunque il pistone a chiudere dopo aggiungendo ritardo.
Parlo sempre di pistoni alberi valvole e cilindri di scatola.
I doppia li ho avuti entrambi e a parte i problemi fisiologici di imbrodamenti  vari  del piston-ported andava di più del lamellare sempre parlando di motori presi e montati.

 

Modificato da carambola

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, carambola ha scritto:

Quando l'albero chiuderà se la depressione è giusta sarà comunque il pistone a chiudere dopo aggiungendo ritardo.

 

Dopo il pms incomincia ad esserci pressione nel carter non depressione.

Il ritardo si sfrutta grazie all'inerzia della colonna fluida in ingresso che grazie alla sua velocità continua a spingere miscela dentro il carter pompa anche contro la pressione che man mano va aumentando, sempre nei limiti del possibile ovvio.

Più gira alto il motore, più la colonna acquista velocità ed inerzia ed è possibile adottare ritardi maggiori.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giustissimo, grazie mille per la precisazione

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, carambola ha scritto:

Giustissimo, grazie mille per la precisazione

 

Senza avere la pretesa di voler insegnare niente a nessuno eh, sia chiaro, mi piace confrontarmi garbatamente e condividere (per quel che posso) parlando della nostra passione comune 🤗

  • Like 3
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fai bene clear ,il confrontare più opinioni fà bene ad un forum ,soprattutto per chi legge ......si cerca sempre di scrivere cose sensate o provate di persona ,ma su un motore a 2 tempi ormai non c'è più niente da inventare ....ci hanno provato vedi i motori Ryger per kart che promettevano miracoli sui 70cv in un 125cc nel 2015 e poi spariti dalla scena 

  • Like 2
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

fai bene clear ,il confrontare più opinioni fà bene ad un forum ,soprattutto per chi legge ......si cerca sempre di scrivere cose sensate o provate di persona ,ma su un motore a 2 tempi ormai non c'è più niente da inventare ....ci hanno provato vedi i motori Ryger per kart che promettevano miracoli sui 70cv in un 125cc nel 2015 e poi spariti dalla scena 

Ryger? non ne ero al corrente, vado a documentarmi 👍, grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bravi ragazzi, toni giusti e ancor più giuste considerazioni👍

  • Like 2
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

quindi come mi consigliate di continuare? le fasi le ho riportate ma credo di non aver misurato bene l'aspirazione al cilindro ho misurato da quando inizia a scoprire fino a quando la chiude, come per misurare qualsiasi altro travaso mentre credo che dovrei prendere una misura guardando dal foro di aspirazione?

avrei un totale di 170° di aspirazione dall'albero su questo son sicuro 

182° di scarico sono abbastanza per la vmc silent? contando che comunque ho un cluster da 20

ah e comunque l'albero ets che avevo su prima ad occhio mi pare che abbia una fase di anticipo e ritardo maggiore dello jasil 

Modificato da Vespuro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, Vespuro ha scritto:

quindi come mi consigliate di continuare? le fasi le ho riportate ma credo di non aver misurato bene l'aspirazione al cilindro ho misurato da quando inizia a scoprire fino a quando la chiude, come per misurare qualsiasi altro travaso mentre credo che dovrei prendere una misura guardando dal foro di aspirazione?

avrei un totale di 170° di aspirazione dall'albero su questo son sicuro 

182° di scarico sono abbastanza per la vmc silent? contando che comunque ho un cluster da 20

ah e comunque l'albero ets che avevo su prima ad occhio mi pare che abbia una fase di anticipo e ritardo maggiore dello jasil 

allora: i182°di scarico sono adatti alla espa vmc silent.   Dubito che l'ets abbia una fase più ampia dello jasil anche se quest'ultimo é conservativo e considerando comunque l'ets di scatola. 

Non mi é chiaro il concetto di misurazione del travaso frontescarico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, filipporace ha scritto:

allora: i182°di scarico sono adatti alla espa vmc silent.   Dubito che l'ets abbia una fase più ampia dello jasil anche se quest'ultimo é conservativo e considerando comunque l'ets di scatola. 

Non mi é chiaro il concetto di misurazione del travaso frontescarico.

si hai ragione non ho scritto che l'ets era stato anticipato e ritardato per questo a occhio mi pare abbia piu' fase di aspirazione, comunque ricontrollando le 2 aspirazioni non si aprono per niente insieme...

partendo dal pms- aspirazione al carter chiusa mentre il pistone apre per circa 1-4

ruotando in senso oriario, quando l'aspirazione al carter comincia ad aprirsi il pistone ha già aperto per 3-4. 

e chiaramente chiudono in momenti completamente diversi ma quello non dovrebbe essere un grosso problema se la lamella fa il suo lavoro, mi conviene lasciarlo lo stopper nella lamella? o magari fare lo stopper con un altro pezzo di lamella giusto per renderla piu' spessa?

chiedo tutte queste cose perchè attualmente sono fermo che non so se iniziare a rimontare o se devo fare qualche altra modifica e la scimmia di accendere è tanta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

la lamella cambiala possibilmente con una 0.30 malossi. il balestrino lascialo se no ti dura 10 minuti.   Secondo me questo é un errore...intendo quello di unire l'unghiata con il travaso.

20190405_124503.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Confermo, neanche per me unire il frontescarico è una buona idea.
Rende l'entrata in coppia bella ignorante ma dei doppia che ho visto lavorati così la lamella in maniera del tutto randomica si sbriciolava è solo questione di tempo, ma non dura.
E nel caso si spacca la lamella, con quel tipo di lavorazione si riamane a piedi.
Si ottiene un bel beneficio allungando verso il basso la finestra sul pistone, un po' come hanno già fatto sul quel pistone,  senza di contro trovarsi la lamella sbriciolata 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

che la lamella duri di meno ne sono sicuro, però la lamella che avevo prima è stata montata per diversi anni non mi ha mai dato problemi è leggermente scheggiata e la sostituirò con 0.30 polini che ho già qualche foglio. 

quindi c'è poco da fare a livello di fasi tanto vale che rimonto non mi pare di dover anticipare o ritardare ulteriormente la fase di aspirazione dell'albero, e cilindro e pistone ormai sono in questo stato... cosa altro posso verificare? lo squish credo di controllarlo a carter chiusi e in caso spianare dalla testa o meglio spianare la base di appoggio della testa sul cilindro? mi pare di ricordare che sul 130 malossi abbasai dal cilindro 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti😁  vi aggiorno 

ho chiuso tutto, mettendo uno spessore da 1mm in alluminio oltre la guarnizione sul carterino frizione hp che ho rimediato e ora la campana gira libera.

P_20190409_172602_vHDR_Auto-min.thumb.jpg.bd0b317ed9983a5e850e30d3e0ff395d.jpg

Montando l'accensione mi accorgo che sul mio carter non c'è nessuna tacca per regolare l'anticipo. Dalle istruzioni SIP dice di mettere la tacca del piattello T con quella del carter ma non c'è 😅 quanti sono i gradi per il doppia?

P_20190407_124827_vHDR_Auto-min.thumb.jpg.4f23c6aa3d20d0771b8680c85d019c13.jpg

E intanto mi sono fatto 4 prigionieri con diametro maggiorato sempre M7 

P_20190405_233554_vHDR_Auto-min.thumb.jpg.6205a1cda399a3dfe7284a52aaeb8cd1.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si la T deve corrispondere con il centro del bullone di fissaggio ,quindi gira a sinistra lo statore

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.




×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!