Zuera 145 VTR big bore
5 5

50 messaggi in questa discussione

Ti dico la mia,alleggerire gli ingranaggi ti regala forse 1/10 di secondo sui 1000 metri,numeri a caso per capirci,se il lavoro te lo fai te tutto ok,ma spendere dei soldi extra per un lavoro simile,piuttosto li investirei su altro.

Alcuni cambi nascono già alleggeriti con fori o asole, ma stai aquistando un prodotto nuovo perfetto,sicuramente con rapportatura ravvicinata,magari battute maggiorate,insomma i soldi se si spendono deve valerne la pena mia opinione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, lucamw88 ha scritto:

La mia idea come avevo pensato all'inizio, é quello di farlo I corsa 53, con albero spalle 87 mm, montare una biella 110. Più o meno come fasi vorrei stare a 133/195. Per quanto riguarda il carter, vorrei saldare per chiudere l'ingresso valvola, e barenare tutti e due i carter a 88.8, così da avere una spinta di diffusione di 0.75, ecco il perché di quella biella. 

Accetto di tutto.... Scatenatevi 

Fasi troppo alte e biella troppo lunga, fasi vedrei più indicato 127/128 e 188/189 inutile andare oltre, poi il cilindro non sta dietro a quella fasatura, e già quelle che ho detto io per me saranno alte per quel cilindro.

La spinta di diffusione da 0.75 non so cosa sia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, robertoromano ha scritto:

Ti dico la mia,alleggerire gli ingranaggi ti regala forse 1/10 di secondo sui 1000 metri,numeri a caso per capirci,se il lavoro te lo fai te tutto ok,ma spendere dei soldi extra per un lavoro simile,piuttosto li investirei su altro.

Alcuni cambi nascono già alleggeriti con fori o asole, ma stai aquistando un prodotto nuovo perfetto,sicuramente con rapportatura ravvicinata,magari battute maggiorate,insomma i soldi se si spendono deve valerne la pena mia opinione.

Mi trovi molto d'accordo roby, Completamente inutile alleggerire gli ingranaggi, fare la panna con l'olio non serve?

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in teoria il gt dovrebbe funzionare con fasi 125-127-185, che poi sono i dati che vengono spesso rilevati in corsa 51 montato di scatola. 

in corsa 53,se non adegui l'altezza del piano d'appoggio cilindro(come ha fatto Claudio) i travasi principali ti arrivano alle stelle e fare uno scarico oltre i 190° su un d60 non la vedo una soluzione funzionale.     Comunque misurare e poi valutare la vedo ancora la soluzione migliore. 

Se utilizzi un albero spalla 87 non serve a nulla barenare il carter; aumenti lo spazio nocivo e con aspirazione al gt perdi sicuramente giri in alto.

Il volano da 1kg come dicevate negli messaggi precedenti é un'altra cosuccia che non mi trova concorde. Se fai 200mt in pianura a fuoco ok,sicuramente arrivi primo, ma se devi andarci a zonzo con qualche tirata diventa snervante sopperire alle carenze inerziali con sfrizionate e cambio rapporti continuo. 

Altra piccola(forse) cosa che non mi piace di quella termica é il collettore di aspirazione e il travaso frontescarico. Sembra che li abbiano appiccicati alla termica in maniera scriteriata e il collettore recuperato in un negozio di idraulica.

Mi sembra di ricordare che proprio su questo forum, qualche tempo fa, é stata bancata una termica di un utente presso Raven; dove sono stati ottenuti 16/17cv con una curva di erogazione stranissima.

C'è da lavorare per farla funzionare bene!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

con la basetta per biella 105 basta toccare quella senza abbassare il cilindro ,ma la testa nasce sbagliata e bisogna metterci mani ,rdc troppo alto non si distende di giri ,è una scelta fatta da pinasco che io non condivido insieme al pistone che scende al pmi sotto lo scarico ,devo dire però che la cromatura tiene ,anche se mio fratello ha grippato a 50 kmh il cilindro non ha fatto praticamente nulla ,una lappata è tornato nuovo ,ovale ma in ottime condizioni

secondo me se si trova l'imghippo giusto carburazione-fasi-marmitta supera di gran lunga i 20 cv 

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

con la basetta per biella 105 basta toccare quella senza abbassare il cilindro ,ma la testa nasce sbagliata e bisogna metterci mani ,rdc troppo alto non si distende di giri ,è una scelta fatta da pinasco che io non condivido insieme al pistone che scende al pmi sotto lo scarico ,devo dire però che la cromatura tiene ,anche se mio fratello ha grippato a 50 kmh il cilindro non ha fatto praticamente nulla ,una lappata è tornato nuovo ,ovale ma in ottime condizioni

secondo me se si trova l'imghippo giusto carburazione-fasi-marmitta supera di gran lunga 

Bene, prima arriverà il cilindro e prima effettuerò le misurazioni, da lì capirò cosa fare. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ricordati la chiave dinamometrica per cilindro e testa ,con 4 prigionieri + 4 bulloni da m8 devi partire per gradi che ne so parti da 8kg e piano piano stringendo sempre incrociato ti fermi a 1,2-1,3 kg come istruzioni

o fattela prestare se non cè l'hai

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Okkkkkkkkk, ma quindi che sia in c51 o 53 che albero mi consigliate? A chi rivolgersi come marchio? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

qui entriamo nei misteri nasa ,c'è chi si è trovato bene con un marchio ,a chi lo stesso albero si è girato sull'asse ,chi dice che troppo duro ,chi dice che si fora come il burro ,su questo non posso esprimermi ,chi monta solo alberi da 1000 euri e chi monta solo alberi rms da 50 euri ,ce ne sono così tanti 

a noi il drt in corsa 53 spalle da 87 mi pare non ha mai dato grattacapi insieme al rallino crimaz e la crocera parmakit sono le uniche cose che funzionano a maraviglia ,la doppia molla polini superata una certa soglia di cavalleria è andata in crisi ,la campana pinasco ci ha abbandonato finito il rodaggio con il cestello di burro e rumorosità accentuata (170 euri di campana chiamata racing) ,i cuscinetti a sfere polini made in taiwan ci hanno abbandonato anche loro dopo il rodaggio ,il paraolio lato volano al ptfe idem

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ti consiglio raven. È onesto , lavora bene e se hai un problema (a me è capitato) te lo risolve in tempi brevissimi . Per il resto quoto Claudio , i pareri so o innumerevoli e discordanti . Devi farti una piccola statistica tu n base a quel che vedi in giro . Falc dicono tutti faccia roba eccellente , come pure il materiale che produce   Crimaz. io go esperienza diretta di materiale crimaz e non ho mai avuto problemi . Come albero non so cosa consigliarti. Personalmente mazzucchelli ed rms li lascerei dove sono.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

qui entriamo nei misteri nasa ,c'è chi si è trovato bene con un marchio ,a chi lo stesso albero si è girato sull'asse ,chi dice che troppo duro ,chi dice che si fora come il burro ,su questo non posso esprimermi ,chi monta solo alberi da 1000 euri e chi monta solo alberi rms da 50 euri ,ce ne sono così tanti 

a noi il drt in corsa 53 spalle da 87 mi pare non ha mai dato grattacapi insieme al rallino crimaz e la crocera parmakit sono le uniche cose che funzionano a maraviglia ,la doppia molla polini superata una certa soglia di cavalleria è andata in crisi ,la campana pinasco ci ha abbandonato finito il rodaggio con il cestello di burro e rumorosità accentuata (170 euri di campana chiamata racing) ,i cuscinetti a sfere polini made in taiwan ci hanno abbandonato anche loro dopo il rodaggio ,il paraolio lato volano al ptfe idem

Il corsa 53, parli di quello equilibrato al tungsteno? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ho avuto modo di sperimentare abbastanza con questo Pinasco VTR d60 dal momento che l'hanno usato due miei amici nei loro motori e si sono affidati a me per la preparazione: uno lo ha assemblato in corsa 51 biella 105 e l'altro in corsa 53 biella 105.

Purtroppo come ti hanno già detto questi cilindri nascono con qualche problema: in primis sono "troppo bassi", ossia, se tu segui le istruzioni e lo monti in c51 b97 con 1mm di squish, spessorando solo sotto ti trovi fasi circa 190-133, se invece si fa in modo che il pistone a PMI arrivi a filo travasi le fasi scendono a 186-126 ma il cielo del pistone esce dal cilindro.... Per fare quello in corsa 51 b105 ho utilizzato una basetta da più di 8mm da mettere sotto al cilindro per compensare la lunghezza della biella e per portare le fasi a 188-128, poi ho dovuto farmi fare una basetta da mettere tra testa e cilindro per portare lo squish a 1mm spaccato, senza di essa mi trovavo con circa 0.4mm di squish... Non so onestamente per quale motivo escano valori così strani di scatola, sembra quasi siano state sbagliate delle quote durante la spianatura, all'inizio pensavo fosse solo il cilindro che avevo un mano io ad essere difettato, poi però misurando anche l'altro e sentendo i pareri di altre persone che lo possedevano ho constatato che è una caratteristica comune di tutti i cilindri...

Proprio per questo motivo ti sconsiglio di farlo in corsa 53, sono diventato matto per ottenere fasi quanto meno accettabili, ho dovuto fare in modo che il pistone al PMS arrivasse con la fascia proprio al limite con la fine della canna del cilindro e la fase di travaso primario è ancora troppo alta per i miei gusti: 133 gradi... Poi ho lavorato completamente la luce di scarico alzando la fase a 195 gradi. Non erano in programma fasi così alte, l'idea era rimanere al massimo sui 130-190 ma non è stato possibile fare ciò...

Altro difetto che ho riscontrato sono le tolleranze, entrambi i cilindri che mi son passati per le mani li ho dovuti portare in rettifica a lappare dato che di scatola avevano 3-4 cent di tolleranza con il pistone, troppo pochi (li ho fatti accoppiare a 5 centesimi).

Il collettore è d30 e a mio avviso ha una forma davvero orribile, se hai modo fattene uno a modo magari di diametro maggiore visto che devi montare il 34, io li ho fatti rifare su entrambi i motori.

A parte questi difetti (non da poco a dirla tutta) sono davvero degli ottimi cilindri che se settati nel modo giusto vanno davvero forte, ho avuto modo di guidare più e più volte la vespa del mio amico con lo Zuera in corsa 51 dato che abita non molto distante da me e sono rimasto davvero stupito dall'erogazione, è parecchio lineare e ha un tiro in basso davvero notevole, sui colli dove abita lui è una goduria guidarlo. Ora il motore ha circa 4000 km e va ancora perfettamente ma sembra aver perso un po' di compressione, bisognerebbe smontare e controllare se si sta ovalizzando come hanno riscontrato molti possessori, a breve lo faremo.

Ti elenco la configurazione completa:

- Zuera VTR d60 fasi 188 scarico 128 primari, completamente originale in canna, travasi alla base aperti (sono minuscoli di scatola), squish tra 0.95 e 1mm.

- Pacco lamellare VForce4 per rd350 (per montarlo bisogno allargare il portapacco sul cilindro) con collettore d30 rifatto dal mio amico in casa (scelta obbligata dal momento che il motore doveva essere montato su un telaio pk e non voleva assolutamente tagliare il fondo del pozzetto)

- VHSH 30

- Marmitta MD Racing progettata per le fasi da noi scelte e l'erogazione da noi voluta (coppia e tiro in basso) 

- Carter pk saldati e spianati.

- Albero MAV corsa 51 biella 105 spalle piene da 88, peso circa 1.9kg 

- 27/69 su cestello Fabbri in acciaio (quello vecchio non più in produzione)

- frizione del grande @The Armageddon con dischi Falc (te la consiglio vivamente, non te ne pentirai)

- cambio pk, asse ruota pk, cluster Falc 17-20 che ingrana su 4a z48 Falc, crociera Faio Eco

- accensione PVL con centralina Zeeltronic a doppia mappatura programmabile (si, se te lo stai chiedendo è un po' fuori di testa il mio amico), massa volanica (rotore+piattello+ventola) poco meno di 800g, troppo leggera per i miei gusti, più avanti proveremo a portarla a 1-1.1kg.

L'obbiettivo era quello di avere un motore bello pronto da sfruttare come si deve tra le salite e i tornanti che ci sono nei colli dove abita lui, direi che siamo pienamente soddisfatti, l'erogazione che ha il motore è davvero lineare, non stanca per nulla nei viaggi lunghi e non pecca troppo in allungo nonostante sia un motore sviluppato per il tiro in basso.

Per quanto riguarda lo Zuera in corsa 53, l'obbiettivo era quello di farlo girare abbastanza alto, purtroppo però non avrò la possibilità di provarlo dato che il proprietario abita dalla parte opposta dell'Italia rispetto a dove mi trovo io ?

Configurazione:

- Zuera VTR d60 portato in c53, fasi 133 primari, 195 scarico, luce portata al 71% cordale in canna, condotto adeguato alla nuova forma e lucidato, travasi alla base allargati, secondari allungati in canna verso il frontescarico, fase del travaso frontescarico alzata e modificato il lancio. Testa riprofilata con squish 0.95 (se non sbaglio) e rdc 13.5:1

- pacco lamellare VForce4 per rd350 anche lui, ma proverà l'originale con lamelle in carbonio Polini

- collettore corto artigianale d34 per montare un VHSB 34 (più avanti, però, se trova un 38-39 lo prende e lo prova mi ha detto)

- marmitta by Duccio

- albero Fabbri corsa 53 b105 peso 1.8kg circa

- carter pk saldati e spianati

- 25/69 cestello Fabbri rdp

- frzione Fabbri fb36

- cluster 17-19 Falc che ingrana su z47 Falc, cambio pk, asse ruota pk, crociera non ricordo se Falc o Faio Eco

- accensione PVL fissa (per ora) a 21 gradi, con ventola Falc (massa 1kg), più avanti proverà anche lui una centralina programmabile.

Il motore è stato da poco acceso, è ancora in rodaggio e la carburazione non è a posto al 100% ma già da questi primi km il proprietario ha avuto modo di notare che già dai medi il motore inizia a tirare in maniera notevole e tende ad alzarsi troppo facilmente, probabilmente la 25/69 è troppo corta... appena monterà il contagiri ci faremo un'idea migliore del carattere di questo motore, sul cavalletto ha segnato 13000 giri sgasando in folle ma in marcia non penso ci arrivi.

Ti consiglio vivamente di misurare minuziosamente ogni cosa, dalle tolleranze alle fasi, perché come hai visto già di scatola potrai trovarti delle sorprese. Se proprio vuoi cambiare a tutti i costi la corsa, evita come la peste la c54 che ti usciranno fasi disumane se il cilindro è "basso" come quelli che ho preso in mano io, ed evita anche la biella 110 che a mio avviso è troppo lunga, oltre al fatto che ti darà problemi quando dovrai togliere la candela... 

Ti consiglio anche io il cambio 17-20/49 ( o 17-19/47 che ha la stessa rapportatura finale in 4a) e come primaria in base a dove abito 26 o 27/69.

Come accensione trovo inutile la pvl per girare in strada, il top al momento è la nuova sip, nettamente superiore alle idm, consigliatissima.

I carter falli saldare, spianare e ricontrollare da uno bravo, non esagerare con i riporti, ad esempio la valvola, se non è stata lavorata in precedenza per fare una aspirazione lamellare, tappala con dello stucco.

Per quanto riguarda la marmitta anche io ti consiglio vivamente Raven come @The Armageddon, oppure Duccio con il quale mi sono trovato davvero molto bene (l'ho anche conosciuto di persona dato che sono andato a bancare da lui).

Perdona il mega-papiro, spero possa tornarti comunque utile,

Tienici aggiornati!

 

Modificato da ZΔmbe
  • Like 3
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

o meno male un altro che dice le cose come stanno con questi cilindri ,complimenti zambe per i motori ,che poi alla fine vanno anche ma bisogna perdere tanto tanto tempo e mille misure e mille prove 

questo lo spinotto pistone incriminato ,nel secondo ho messo quello piaggio che se spacca mai come dice alogeno 

100_0792.JPG

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, ZΔmbe ha scritto:

Ciao, ho avuto modo di sperimentare abbastanza con questo Pinasco VTR d60 dal momento che l'hanno usato due miei amici nei loro motori e si sono affidati a me per la preparazione: uno lo ha assemblato in corsa 51 biella 105 e l'altro in corsa 53 biella 105.

Purtroppo come ti hanno già detto questi cilindri nascono con qualche problema: in primis sono "troppo bassi", ossia, se tu segui le istruzioni e lo monti in c51 b97 con 1mm di squish, spessorando solo sotto ti trovi fasi circa 190-133, se invece si fa in modo che il pistone a PMI arrivi a filo travasi le fasi scendono a 186-126 ma il cielo del pistone esce dal cilindro.... Per fare quello in corsa 51 b105 ho utilizzato una basetta da più di 8mm da mettere sotto al cilindro per compensare la lunghezza della biella e per portare le fasi a 188-128, poi ho dovuto farmi fare una basetta da mettere tra testa e cilindro per portare lo squish a 1mm spaccato, senza di essa mi trovavo con circa 0.4mm di squish... Non so onestamente per quale motivo escano valori così strani di scatola, sembra quasi siano state sbagliate delle quote durante la spianatura, all'inizio pensavo fosse solo il cilindro che avevo un mano io ad essere difettato, poi però misurando anche l'altro e sentendo i pareri di altre persone che lo possedevano ho constatato che è una caratteristica comune di tutti i cilindri...

Proprio per questo motivo ti sconsiglio di farlo in corsa 53, sono diventato matto per ottenere fasi quanto meno accettabili, ho dovuto fare in modo che il pistone al PMS arrivasse con la fascia proprio al limite con la fine della canna del cilindro e la fase di travaso primario è ancora troppo alta per i miei gusti: 133 gradi... Poi ho lavorato completamente la luce di scarico alzando la fase a 195 gradi. Non erano in programma fasi così alte, l'idea era rimanere al massimo sui 130-190 ma non è stato possibile fare ciò...

Altro difetto che ho riscontrato sono le tolleranze, entrambi i cilindri che mi son passati per le mani li ho dovuti portare in rettifica a lappare dato che di scatola avevano 3-4 cent di tolleranza con il pistone, troppo pochi (li ho fatti accoppiare a 5 centesimi).

Il collettore è d30 e a mio avviso ha una forma davvero orribile, se hai modo fattene uno a modo magari di diametro maggiore visto che devi montare il 34, io li ho fatti rifare su entrambi i motori.

A parte questi difetti (non da poco a dirla tutta) sono davvero degli ottimi cilindri che se settati nel modo giusto vanno davvero forte, ho avuto modo di guidare più e più volte la vespa del mio amico con lo Zuera in corsa 51 dato che abita non molto distante da me e sono rimasto davvero stupito dall'erogazione, è parecchio lineare e ha un tiro in basso davvero notevole, sui colli dove abita lui è una goduria guidarlo. Ora il motore ha circa 4000 km e va ancora perfettamente ma sembra aver perso un po' di compressione, bisognerebbe smontare e controllare se si sta ovalizzando come hanno riscontrato molti possessori, a breve lo faremo.

Ti elenco la configurazione completa:

- Zuera VTR d60 fasi 188 scarico 128 primari, completamente originale in canna, travasi alla base aperti (sono minuscoli di scatola), squish tra 0.95 e 1mm.

- Pacco lamellare VForce4 per rd350 (per montarlo bisogno allargare il portapacco sul cilindro) con collettore d30 rifatto dal mio amico in casa (scelta obbligata dal momento che il motore doveva essere montato su un telaio pk e non voleva assolutamente tagliare il fondo del pozzetto)

- VHSH 30

- Marmitta MD Racing progettata per le fasi da noi scelte e l'erogazione da noi voluta (coppia e tiro in basso) 

- Carter pk saldati e spianati.

- Albero MAV corsa 51 biella 105 spalle piene da 88, peso circa 1.9kg 

- 27/69 su cestello Fabbri in acciaio (quello vecchio non più in produzione)

- frizione del grande @The Armageddon con dischi Falc (te la consiglio vivamente, non te ne pentirai)

- cambio pk, asse ruota pk, cluster Falc 17-20 che ingrana su 4a z48 Falc, crociera Faio Eco

- accensione PVL con centralina Zeeltronic a doppia mappatura programmabile (si, se te lo stai chiedendo è un po' fuori di testa il mio amico), massa volanica (rotore+piattello+ventola) poco meno di 800g, troppo leggera per i miei gusti, più avanti proveremo a portarla a 1-1.1kg.

L'obbiettivo era quello di avere un motore bello pronto da sfruttare come si deve tra le salite e i tornanti che ci sono nei colli dove abita lui, direi che siamo pienamente soddisfatti, l'erogazione che ha il motore è davvero lineare, non stanca per nulla nei viaggi lunghi e non pecca troppo in allungo nonostante sia un motore sviluppato per il tiro in basso.

Per quanto riguarda lo Zuera in corsa 53, l'obbiettivo era quello di farlo girare abbastanza alto, purtroppo però non avrò la possibilità di provarlo dato che il proprietario abita dalla parte opposta dell'Italia rispetto a dove mi trovo io ?

Configurazione:

- Zuera VTR d60 portato in c53, fasi 133 primari, 195 scarico, luce portata al 71% cordale in canna, condotto adeguato alla nuova forma e lucidato, travasi alla base allargati, secondari allungati in canna verso il frontescarico, fase del travaso frontescarico alzata e modificato il lancio. Testa riprofilata con squish 0.95 (se non sbaglio) e rdc 13.5:1

- pacco lamellare VForce4 per rd350 anche lui, ma proverà l'originale con lamelle in carbonio Polini

- collettore corto artigianale d34 per montare un VHSB 34 (più avanti, però, se trova un 38-39 lo prende e lo prova mi ha detto)

- marmitta by Duccio

- albero Fabbri corsa 53 b105 peso 1.8kg circa

- carter pk saldati e spianati

- 25/69 cestello Fabbri rdp

- frzione Fabbri fb36

- cluster 17-19 Falc che ingrana su z47 Falc, cambio pk, asse ruota pk, crociera non ricordo se Falc o Faio Eco

- accensione PVL fissa (per ora) a 21 gradi, con ventola Falc (massa 1kg), più avanti proverà anche lui una centralina programmabile.

Il motore è stato da poco acceso, è ancora in rodaggio e la carburazione non è a posto al 100% ma già da questi primi km il proprietario ha avuto modo di notare che già dai medi il motore inizia a tirare in maniera notevole e tende ad alzarsi troppo facilmente, probabilmente la 25/69 è troppo corta... appena monterà il contagiri ci faremo un'idea migliore del carattere di questo motore, sul cavalletto ha segnato 13000 giri sgasando in folle ma in marcia non penso ci arrivi.

Ti consiglio vivamente di misurare minuziosamente ogni cosa, dalle tolleranze alle fasi, perché come hai visto già di scatola potrai trovarti delle sorprese. Se proprio vuoi cambiare a tutti i costi la corsa, evita come la peste la c54 che ti usciranno fasi disumane se il cilindro è "basso" come quelli che ho preso in mano io, ed evita anche la biella 110 che a mio avviso è troppo lunga, oltre al fatto che ti darà problemi quando dovrai togliere la candela... 

Ti consiglio anche io il cambio 17-20/49 ( o 17-19/47 che ha la stessa rapportatura finale in 4a) e come primaria in base a dove abito 26 o 27/69.

Come accensione trovo inutile la pvl per girare in strada, il top al momento è la nuova sip, nettamente superiore alle idm, consigliatissima.

I carter falli saldare, spianare e ricontrollare da uno bravo, non esagerare con i riporti, ad esempio la valvola, se non è stata lavorata in precedenza per fare una aspirazione lamellare, tappala con dello stucco.

Per quanto riguarda la marmitta anche io ti consiglio vivamente Raven come @The Armageddon, oppure Duccio con il quale mi sono trovato davvero molto bene (l'ho anche conosciuto di persona dato che sono andato a bancare da lui).

Perdona il mega-papiro, spero possa tornarti comunque utile,

Tienici aggiornati!

 

Grazie mille per avermi dato i tuoi dati  di configurazione, un grande aiuto! Per quanto riguarda l'albero motore, avevo scritto a mav ma mi ha dirottato su Fabbri, riprovo a disturbarlo? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buona sera ragazzi, ho sotto mano un'albero motore Parmakit , in corsa 51,biella 105 , spalle 87. Lo prenderei da un ragazzo che non lo ha mai montato, e lo vende per cambio progetto. Che pensante ? qualitativamente come sono questi alberi ?lo riuscirei a prendere a un buon prezzo, per questo sono indeciso.  A voi la parola 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dipende da quanto vuoi spendere alla fine.... Ti dirò, non ho mai sentito parlare né bene né male di questi alberi, non so sinceramente come possano andare, ricordo molti anni fa di un utente qui sul forum che lo aveva utilizzato, se non erro, per fare un Falc 60x51 aspirato al carter con pacco lamellare centrale e non mi pareva di aver letto lamentele riguardo la fattura dell'albero... Se il prezzo è davvero conveniente potresti farci un pensierino... personalmente, comunque, se non avessi limiti di budget ripiegherei su altro, badando soprattutto al peso dell'albero che è molto importante. Se hai modo di pesarlo comunicacelo che può sempre tornare utile 😊

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, ZΔmbe ha scritto:

Dipende da quanto vuoi spendere alla fine.... Ti dirò, non ho mai sentito parlare né bene né male di questi alberi, non so sinceramente come possano andare, ricordo molti anni fa di un utente qui sul forum che lo aveva utilizzato, se non erro, per fare un Falc 60x51 aspirato al carter con pacco lamellare centrale e non mi pareva di aver letto lamentele riguardo la fattura dell'albero... Se il prezzo è davvero conveniente potresti farci un pensierino... personalmente, comunque, se non avessi limiti di budget ripiegherei su altro, badando soprattutto al peso dell'albero che è molto importante. Se hai modo di pesarlo comunicacelo che può sempre tornare utile 😊

Allora....francamente ho dei limiti di budget, so benissimo che quando si iniziano questo genere di motori, non si dovrebbe avere un limite proprio per evitare errori  da "coperta troppo corta", ma senza limiti... Sarei andato su altri cilindri. Per il peso, mi informo e vi faccio sapere. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, lucamw88 ha scritto:

Allora....francamente ho dei limiti di budget, so benissimo che quando si iniziano questo genere di motori, non si dovrebbe avere un limite proprio per evitare errori  da "coperta troppo corta", ma senza limiti... Sarei andato su altri cilindri. Per il peso, mi informo e vi faccio sapere. 

Se pesa almeno 1.6kg e il prezzo è davvero conveniente facci un pensierino... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, filipporace ha scritto:

spalle tonde con biella 105 1450gr?  lascia stare.

Perché? Per una questione di poco materiale, quindi poca qualità? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 minuti fa, lucamw88 ha scritto:

Perché? Per una questione di poco materiale, quindi poca qualità? 

 non é che per caso ti stanno proponendo uno spalle piene, ma dedicato a valvola rotante?

come minimo uno spalle piene di qualità arriva a 1650gr...con inserti si arriva ben oltre. per accentrare la massa il più possibile! Se no che si fa....albero che pesa come il volano, no grazie.      Se é un albero dedicato invece, quindi asp lamellare al gt, spalle piene e biella 105 e pesa così poco potrebbe essere fatto di cioccolata(scusate la schiettezza)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in ogni caso...anche usando il migliore degli alberi, una piccola saldatura sul bottone di biella la farei sempre e comunque.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, filipporace ha scritto:

 non é che per caso ti stanno proponendo uno spalle piene, ma dedicato a valvola rotante?

come minimo uno spalle piene di qualità arriva a 1650gr...con inserti si arriva ben oltre. per accentrare la massa il più possibile! Se no che si fa....albero che pesa come il volano, no grazie.      Se é un albero dedicato invece, quindi asp lamellare al gt, spalle piene e biella 105 e pesa così poco potrebbe essere fatto di cioccolata(scusate la schiettezza)

guarda ,ho visto le foto , e sembra essere dedicato a kit con aspirazione al cilindro. Non presenta quel classico incavo tra le due spalle...poi non so può darsi mi stia sbagliando. Comunque con quel peso mi dite di lasciare stare ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io lo vedo leggero, battute a parte sul materiale utilizzato. Questo non vuol dire che non sia di qualità; ho pesato un ets ed é oltre 1.4kg.....e ancora un po' che taglio la spalla non mi rimane più metallo.    Parmakit come ha già accennato qualcuno non ci sono molti riscontri.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
5 5

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione