Contagiri multifunzione arduino
6 6

28 messaggi in questa discussione

come titolo ,mi sono regalato per natale un paio di cosette di arduino e stò cercando qualcuno che mi possa consigliare sul da farsi ,non per far funzionare la specifica funzione ,in rete si trovano tantissimi esempi essendo open-source che funzionano al primo colpo ,ma unire più funzioni sullo stesso arduino e sullo stesso display lcd ,che sia poi ic2 o classico poco cambia ,nello specifico mi piacerebbe unire al contagiri ,i giri max ,la tettura della temperatura (che potrebbe essere una sonda ntc o una termocopia per lo scarico ),praticamente unire più skethc sullo stesso dispay senza che vadano in conflitto come mi succede se li unisco 

100_0800.JPG.91ca81b901d9617e1b921ea1654a939f.JPGsensore hall100_0797.JPG.7e2fef2b04c764653c347504f61e8ce2.JPG

100_0802.JPG

100_0804.JPG

100_0805.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Vedi se trovi qualcosa qui https://www.robertobizzarri.net/NE/    oppure se ti possono dare una mano ;)è un po' datata ma puoi trovare degli spunti secondo me. all' epoca erano i n1

 

Modificato da Bubu7

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono un po' arrugginito in elettronica dovresti trovare il modo di isolare più segmenti dello stesso display (a gruppi) e dare ad ogni gruppo la sua funzione, come se fossero più display separati, in questo modo non dovresti avere conflitti .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

già fatto ,se vedi sul dislay sono su due righe differenti e uniti funziona in teoria ,ma in pratica il contagiri arriva solo a 60 giri ,mi manca qualcosa per far funzionare le funzioni separatamente .............grazie dell'interessamento ...ma purtroppo manca qualcosa nello skethc di compilazione delle funzioni 

in pratica non è una questione elettronica ,sono riuscito ad assegnare i pin che volevo sia al contagiri che al sensore digitale della temperatura ,anche abbastanza preciso ,è una questione di programmazione ,non ci credo che tra tutti gli utenti iscritti non ci sia uno che mastica la programmazione di arduino ,lo rendero pubblico a tutti ,non deve essere un segreto

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Prova a leggerti questa discussione , ad un certo punto dicono che Arduino non può fare 2 cose contemporaneamente , però cè un tipo che vuole trattare con una puleggia che arriva a 16k giri . https://forum.arduino.cc/index.php?topic=197094.0 

Ps l ho letta fino ad un certo punto , non so sul forum quanti esperti di arduino troverai ma penso che se cerchi nei forum dedicati troverai la risposta

Modificato da Bubu7

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

grazie gia letti praticamente tutti quelli che riguardano rpm e accensioni anticipo variabile ,non dicono che può fare una cosa per volta ,può fare più cose insieme ma non sugli stessi pin ,come due schermi lcd o altro ,nelle festività natalizie mi sono spulciato tutto ,solo gli esteri mi mancano

in tutti i post non si arriva mai alla conclusione ,finiscono nel nulla un po come su tutti i forum 

prendi per esempio una stampante 3d ,un robot che si muove ,fanno più cose insieme ,sta a te fargli capire cosa deve fare ,almeno io la penso così 

Modificato da claudio7099
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, claudio7099 ha scritto:

grazie gia letti praticamente tutti quelli che riguardano rpm e accensioni anticipo variabile ,non dicono che può fare una cosa per volta ,può fare più cose insieme ma non sugli stessi pin ,come due schermi lcd o altro ,nelle festività natalizie mi sono spulciato tutto ,solo gli esteri mi mancano

in tutti i post non si arriva mai alla conclusione ,finiscono nel nulla un po come su tutti i forum 

prendi per esempio una stampante 3d ,un robot che si muove ,fanno più cose insieme ,sta a te fargli capire cosa deve fare ,almeno io la penso così 

quindi software? Ti ci vuole un programmatore se il prodotto ha un microprocessore capace di gestire tutte questa funzioni.

Consigliarti Io é meglio di no perché causeri sucuramente un blackout di tutta la cittadina? 

L'unica cosa é che quando installo Display multifunzione ho un aggeggio(che non é altro che un modulo per la scrittura delle eprom) ma non credo si tratti della stessa cosa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma magari si ,io sono fermo causa mio lavoro ,ma sabato posso riprenderlo in mano non è un problema ...........il grosso problema è unire le funzioni o fare uno  skethc unico implementanto più funzioni fatte anche in tempi diversi ,ma ripetitive

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ti dico cos' perchè ieri ho ripreso in mano un vecchio progetto con arduino e l'amata ET3 e cercando nell'etere sono capitato qua.

quel display è risicato ma si puo fare.

 Ho bisogno dei tuoi scatck e componenti che utilizzi.

Per non intasare il forum magari contattami in pvt.

 

 

ciao

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

sono già con quello a 4 righe nel frattempo ,due occupate da rpm e barra di stato dei giri con i quadratini che diventano neri all'aumentare dei giri e due righe libere dove mi piacerebbe avere 2 temperature 

ho però un piccolo problema con il pc in magazzino e lo sistemo sabato mattina ,ho tutto li

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ti consiglio di ventilare l'ipotesi di abbandonare quei vetusti e scomodi display e collegare Arduino ad un dispositivo Android.

sto facendo così.

per i rpm usi un sensore hall che applichi alla ventola volano? come alimenti Arduino?

aggiornami sabato

ciao

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
59 minuti fa, antoninopanella ha scritto:

 

Per non intasare il forum magari contattami in pvt.ciao

 

No che intasare il forum,siam qui apposta,il post è quello giusto,fate pure che può essere utile ad altri.

Non conosco Arduino ma se capita una birra in compagnia si beve sempre volentieri 😅😉

  • Like 1
  • Haha 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, robertoromano ha scritto:

Non conosco Arduino ma se capita una birra in compagnia si beve sempre volentieri 😅😉

🙄😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusami Antonino, come dispositivo Android intendi un cellulare usato qualsiasi o altro? Mi consigli qualcosa?

Un po’ di arduino lo mastico ma non mi sono mai spinto così avanti😂 sono molto interessato a quest’idea!!

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Garex va bene qualsiasi dispositivo, purchè sia android. 

Perchè uno smartphone? Perchè ha un signor schermo (pensate alle risuluzioni degli ultimi modelli di qualsiasi marca).

L'obbiettivo è quello di far fare arduino soltanto i rilevamenti con i sensori e "sparare" questi dati allo smartphone dove ci si può sbizzarrire sia dal punto di vista grafico che funzionale(per esempio sarebbe possibile gestire una sorta di telemetria).

Sto realizzandolo per una et3, che è equipaggiata con un'accensione variabile grazie alla quale alimento arduino previa una riduzione da 12v a 5v (in questo modo si riesce anche a ricaricare lo smartphone). Arduino rileva i giri motore tramite sensore di hall (simile a quel sensore del contachilometri della bicicletta che si applica alla forcella) dalla ventola che (che io sappia) gira pari pari assieme all'albero motore, rileva velocità e distanza sempre con sensore hall sulla ruota, e livello carburante tramite un sensore verticale magnetico nel serbatoio miscela. Tramite bluetoot arduino "spara" i dati all'app sul telefono, dove puoi fare di tutto e di più.

Penso che a claudio 7099 non interessi fissare un telefonino al manubrio perchè parla di termocoppia e quindi penso temperature altine come quelle dei gas scarico e quindi suppongo una vespa da gara. sempre supponendolo va più che bene il semplice display a "quadratini".

Se fa piacere posso tenervi aggiornati sullo sviluppo con codice sorgente, schemi e foto, sia del programma arduino che dell'app smartphone.

Dato che non posso utilizzare la vespa i test (ieri l'ho ripreso in mano il progettino) simulo la ventola con un trapano da hobbisti e la ruota della vespa con il cestello per strizzare il mocio dei pavimenti 🤡, mentre per il livello carburante devo acquistare il sensore della misura giusta. 

Ciao

 

 

 

 

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 Seguo con interesse.      La birra la pago io, purché la discussione abbia un seguito. 

bravi...la Vespa Android👍👍👍

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente sono molto curioso di come procederà il tuo progetto! Adesso non so se preferisci aprire una discussione propria per entrare meglio nei dettagli oppure utilizzare questa... qualcuno ti saprà di certo consigliare😊

per adesso è tutto abbastanza chiaro... Hai optato per un sensore sulla ruota per una maggior precisione rispetto ad un segnale gps o per qualche altro motivo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, antoninopanella ha scritto:

simulo la ventola con un trapano da hobbisti e la ruota della vespa con il cestello per strizzare il mocio dei pavimenti 🤡, mentre per il livello carburante devo acquistare il sensore della misura giusta.

Hihihi 😂😂🤣 mi immagino te tutto aggrovigliato di fili che con il piede schiacci sul pedale del mocio per farlo girare, con la mano tieni il trapano, con l'altra  armeggi con il sensore del carburante e nel frattempo devi tenere d'occhio i vari display, miiinghia che bordello 😆

Seguo con grande interesse 💪

  • Haha 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Garex ha scritto:

Hai optato per un sensore sulla ruota per una maggior precisione rispetto ad un segnale gps o per qualche altro motivo?

La prima che hai detto. Inizialmente ho provato col gps che è già nel telefonino ma oltre a essere impreciso è lentissimo. Ho un smartphone di ultima generazione e provando a fare un app che sfrutta mamma google per il gps o comunque anche installando app già pronte su google play ho subito optato per il sensore. Il gps integrato va benissimo per il navigatore o quelle app che fanno tracciamento del percorso et similar. Ha precisione di 10/15 mt e sono riuscito al massimo ad avere un aggiornamento della posizione ogni secondo. Dato che a me serve un dato preciso, non mi affido al satellite ma solo ad una piccola calamita sulla ruota del vespino e sarebbe possibile campionare dati al millisecondo(eccessivo, ne bastano 10 al secondo). All'inizio per gli rpm ho tentato di avvolgere qualche spira di filo schermato al cavo candela per intercettare l'impulso di quando schiocca, ma vuoi il rumore, vuoi che l'accensione variabile ha doppia scintilla ho optato anche qua per il sensore hall.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Immaginavo che il gps fosse troppo impreciso per questo utilizzo...

per quanto riguarda la calamita sulla ruota, non penso ci siano problemi, ma per il volano? Pensavi di mettere il sensore all’interno fissato al piatto statore, sfruttando così i 4 magneti del volano?

scusa se ti riempio di domande😅

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Garex ha scritto:

Immaginavo che il gps fosse troppo impreciso per questo utilizzo...

per quanto riguarda la calamita sulla ruota, non penso ci siano problemi, ma per il volano? Pensavi di mettere il sensore all’interno fissato al piatto statore, sfruttando così i 4 magneti del volano?

scusa se ti riempio di domande😅

sulla ventola ci incolli una calamita (ho trovato ottime per il mio scopo quelle che ci sono dentro le freccette da giocare a fare centro) e sul copri ventola fissi il sensore che ha i fili che si collegano ad arduino che è collocato nel vano portaoggetti sulla chiappa. ne piu ne meno come il contachilometri da bicicletta.

Anzi sto usando proprio un vecchio contachilometri col cestello del secchio 🤣

32525192947_2d91494fe4_k.jpg

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Invece di usare una calamita attaccata ad un volano che può raggiungere anche 10000 giri al minuto, perchè non usare i sui magneti?

Quattro magneti perfettamente distribuiti sulla circonferenza rendono più stabile e precisa la lettura, soprattutto a velocità elevate

maaaa... adesso che ci penso... il pick up dello statore, non fa esattamente il lavoro di un sensore hall? Ovvero leggere il segnale dei magneti che passano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 25/3/2019 in 22:22 , Garex ha scritto:

Invece di usare una calamita attaccata ad un volano che può raggiungere anche 10000 giri al minuto, perchè non usare i sui magneti?

Quattro magneti perfettamente distribuiti sulla circonferenza rendono più stabile e precisa la lettura, soprattutto a velocità elevate

maaaa... adesso che ci penso... il pick up dello statore, non fa esattamente il lavoro di un sensore hall? Ovvero leggere il segnale dei magneti che passano?

Non è possibile come dici tu, avrei i magneti fissi e il sensore(dal quale escono i fili) da fissare alla ventola....hahhahaha. Proprio non è cosa.

 

Oggi è arrivato il modulo bluetoot e ho abbozzato una cosetta funzionante, sempre col cestello del mocio.

 

 

Stay tuned

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
6 6

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione