Vai al contenuto
Alogeno

che fasature scegliere quando si fa un motore e perchè ?

Messaggi consigliati

Breve, vado subito al punto,

Su quali parametri si sceglie che fasature avere fare su un motore?

Se volessi un motore copioso per esempio, che fasi dovrei dare ad un motore ?

Se invece volessi più allungo cosa si deve fare con le fasature ?

C'è una regola o un ABC che grosso modo è universale ?
Insomma, se qualcuno volesse spiegarmi grosso modo che fasature scegliere quando si fa un motore e perchè...

Stesso discorso per il corsacorta.
in un post avevo letto, Tornassi indietro resterei sui 180 di scarico. Il motore perderebbe un pelo in allungo, ma guadagnerebbe coppia in basso.

Mi piacerebbe capire come funziona

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dipende da molte cose, fasatura albero, fasatura valvola, fasi cilindro-scarico, per quanto ne so se vuoi un motore dai bassi giri ma che sia un trattore le fasi lasciale originali, idem per la valvola, l albero lo anticipi in base a quando chiudono i travasi, se vuoi un leggero allungo metti una proma, se dovresti alzare lo scarico non superare i 60 gradi tra travaso e scarico

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

#### INTRODUZIONE ALLE FASATURE ####

Misura delle fasature
Come già detto, per aumentare le prestazioni del nostro mezzo è possibile modificare il
cilindro di serie:non dimenticate ,comunque, che le operazioni che vi spiegheremo vanno
bene anche per i cilindri già elaborati.
In un cilindro per aumentare la potenza si può intervenire su 2 cose principalmente:
il numero di giri e la portata. La prima è regolata dall’altezza delle varie luci, e quindi dalla
loro fasatura,la seconda è determinata dalle dimensioni della luce.
Travasi, scarico, aspirazione: queste le 3 parti dove andremo ad intervenire per aumentare
sia la portata che il numero di giri; prima di cominciare ad operare dobbiamo trovare la
fasatura del nostro motore: provate (con la testa smontata) a far girare l’albero in modo che
il pistone vada su e giù : noterete che le luci di travaso e scarico rimangono aperte un
determinato tempo,che viene misurato in gradi e viene detto fasatura.
Il metodo migliore per calcolare la fasatura e questo:
-procuratevi un goniometro (la pinasco ne produce uno serio, ma a voi basta benissimo uno
per la scuola che comprate in cartoleria)
-togliete il carterino che protegge il volano e fissate il goniometro con il suo centro fissato al
centro dell’ albero, se ce l’ ha (io di solito prendo una brugola e con un martelletto la incastro
fissando così il centro del goniometro al centro dell’ albero facendo in modo che il
che rimanga fermo e che possa indicarvi perfettamente la scala graduata del goniometro.
-ora smontate la testa e rimettete un dado su un prigioniero per non far muovere il cilindro
-ora potete vedere che facendo girare l’ albero il pistone salendo e scendendo apre e chiude
le varie luci
-posizionate il pistone in modo che chiuda completamente la luce da misurare e vi rimanga
a filo con il bordo superiore
-posizionate il goniometro in modo che indichi il grado 0° stando attenti a non muovere
l’ albero
-fate girare l’ albero in modo che il pistone scenda al PMI e risalga a chiudere
completamente la luce (come era prima)
-adesso basta leggere sulla scala del goniometro la fasatura
PS può capitarvi che nel far scendere il pistone il goniometro giri al contrario: basta far
salire il pistone e fallo girare dalla parte giusta, comunque è un calcolo preciso che va fatto
con meno errori possibili percui vi consiglio di fare più prove per cercare la misura più reale
N.B.:la fasatura di travasi e scarico è diversa,perciò dovrete fare 2 misurazioni.
Su un cilindro originale di bassa cilindrata dovreste avere 110 per i travasi e 160° per lo
scarico(è possibile che abbiate fasature leggermente diverse,ma non preoccupatevi).
Dobbiamo ora stabilire a quanti giri il nostro motore avrà la potenza massima:
Per un motore da 14.000 giri avremo una fasatura di 132° circa per i travasi e 195° per lo
scarico.
Una delle cose necessarie da fare se volete avere ottime prestazioni è acquistare un
cilindro con alesaggio maggiorato,cioè un motore che permetta una cilindrata maggiore
cioè più potenza e più spazio dove poter intervenire.
Potete però anche intervenire sul cilindro di serie ma la potenza e la coppia saranno più
basse,ma sarà comunque un motore divertente in grado di bruciare sia in partenza che in
velocità parecchi mezzi già elaborati.

Come scegliere le fasature:
Passeremo ora ad spiegare come elaborare un cilindro,sia esso l’originale o uno già
elaborato,i principi sono gli stessi, cambia solo la misura in cui si può intervenire.
Ricordate che più la fasatura è alta ,più il motore sarà scorbutico e avrà pochi bassi,al
contrario un motore con fasatura bassa sarà più tranquillo e trattabile con buoni bassi
e medi ma alti carenti. Esistono poi varie combinazioni: se avrò travasi alti e scarico basso
avrò più coppia e un campo di utilizzo più ampio,se invece si fa il contrario cioè
travasi”bassi” e scarico alto avremo un motore con una notevole potenza massima ma
carente ai bassi:per questo è meglio adottare un motore con alesaggio maggiorato,così
quello che si perde con le fasature alte si recupera in parte con la maggiore cilindrata. Non
a caso nei 4 tempi Sbk i 1000 bicilindrici hanno quasi il doppio della coppia rispetto ai 4
cilindri 750 anche se con la medesima potenza.Perciò se quello che vi serve è un motore
che tiri agli alti perdendo un po di potenza ai bassi,scegliete un cilindro con fasature dello
scarico alte e quelle di travaso basse. Ricordatevi che se un motore ha troppa poca
potenza ai regimi medio-bassi,nelle 1° tre marce(nel caso di un cambio a 4 rapporti) il
motore riuscirà a prendere tutti i suoi giri,ma quando entrerà la 4° marcia,la potenza ai medi
non sarà sufficiente a tirare il rapporto,con il conseguente calo di velocità. E comunque sarà
un motore che dovrà girare sempre “alto” e avra bisogno di molte sfrizionate per essere
sfruttato, o ogni volta che si passerà ad una marcia superiore si “inginocchierà” ovvero
scenderà sottocoppia e ci vorrà del tempo prima che ritorni al suo range di funzionamento
ideale
Nel caso dovessimo elaborare un motore dotato di poche marce(per esempio 4) oppure
monomarcia,cercherei di avere un motore con un Range di utilizzo il + ampio possibile: di
solito per motori 50 è buona norma tenere175- 180° x lo scarico e 110-120° per
travasi,mentre per cilindrate maggiori lo scarico a 190° con 120-125° per travasi,e
comunque meglio abbinare una marmitta che dia il massimo ai regimi medio-bassi.
Se volete un motore votato solo alla velocità sacrificando la ripresa potete adottare fasature
di scarico dai 195 ai 200° per ottenere più potenza possibile agli alti regimi.
Comunque sia negli attuali motori da competizione(quelli degli scooter sono un esempio più
che valido) La differenza di fasatura tra scarico e travasi è dell’ordine dei 60°-65°:in questo
modo si riesce ad ottenere una notevole potenza con una buona erogazione della stessa.
Va anche ricordato che negli scooter l utilizzo del variatore da la possibilità di progettare
motori carenti di “bassi” in quanto dal momento della partenza (con frizioni che attaccano a
7000 e più giri) il motore non scende di giri perchè essendo un cambio del tutto automatico
non vi sono cambi di marcia
Importante è anche la sezione della luce(per luce si intende la parte sulla canna di travaso
o di scarico)rispetto all’imbocco alla base del cilindro:Questa si può ingrandire allargando
lateralmente la luce:più la luce di travaso è piccola ,più il motore guadagna coppia,e più la
luce è grande,più guadagna potenza.
Attenzione però: la luce deve essere sempre più piccola dell’imbocco sulla base del cilindro
e per nessuna ragione più grande.La luce poi non deve essere troppo grande altrimenti la
fascia elastica ne risentirebbe con usure sovrabbondanti o addirittura rotture.

fasature

 

Bisogna considerare anche la forma del travaso;prendiamo la figura in alto: più l’angolo “A”

è ampio, più il motore avrà coppia perdendo in potenza massima ,più l’angolo sarà

piccolo,più il motore sarà predisposto per una notevole potenza perdendo in coppia.

ricordate comunque , che la parte in cui influisce l’angolo è l’ultimo cm del condotto.

C’è un’altro parametro da considerare: la differenza di sezione dalla base del travaso fino

alla luce; Più questa differenza sarà elevata,più la potenza si sposterà ai bassi

regimi,viceversa con una differenza più piccola si perderà in ripresa ma si guadagnerà in

potenza massima

ALTRESI':https://www.italiaonroad.it/2015/07/29/il-diagramma-di-distribuzione-e-lincrocio-quanto-ne-sappiamo/       https://www.appuntidigitali.it/13084/motori-a-combustione-interna-a-2-tempi/   https://www.docsity.com/it/fasatura-di-un-motore-2t/2070779/  https://digilander.libero.it/pgmarchetti/lezioni/02 - Motore a 2 tempi.pdf   CONSIGLIO VIVAMENTE UNA APPROFONDITA LETTURA  " in particolare della parte dedicata a 2 T"http://www.uniroma2.it/didattica/MAC1COLL/deposito/Motori_a_combustione_interna_2007.pdf    NONCHè:http://www.powercdi.com/manual/combustion/squish/it.html  https://www.docenti.unina.it/webdocenti-be/allegati/materiale-didattico/341349  

Modificato da FREE TUNING
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

grazie intanto per il contributo chilometrico? dove vengono già spiegate le basi da cui partire per scegliere le fasature. 

in un certo senso, generalizzando un motore 2t, si dimentica uno dei punti fermi su cui basare una scelta.; cioè LA TIPOLOGIA DI ASPIRAZIONE che si intende adottare.  Anche perché abbiamo a che fare con un motore Vespa: più unico che raro si possono adottare Piston ported, valvola rotante carter pompa, lamellare al carter, lamellare al gt, lamellare tangenziale, disco rotante, ibride doppie alimentazioni; ci si rende ben conto che ad ogni tipologia di aspirazione verranno adottati parametri che non possono essere generalizzati dando per es una tabella di fasature "universali" .

oltre alla cubatura: come già detto dal collega, si dovrebbe tener in grossa considerazione il manovellismo e la lunghezza della biella.

altro concetto, rifacendomi al lato tecnico di misurazione fasi:  ci sono sempre almeno 3 misure da prendere in considerazione in un moderno 2t; fase scarico ,fase travasi laterali fase frontescarico......?io peró leggo quasi sempre solo 2 misure sui vari post.

Detto questo se vi va di elencare una termica che avete rifasato con o meno benefici sarebbe interessante.

  • Like 1
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La domanda è : prima di guardare le fasi, da che motore parti? ? Cosa ci vuoi fare? ? Ci sono millanta post su millanta motori diversi in questo sito nei forum la tua idea è invece di cercare avere la risposta immediata? Ti conviene fare la domanda giusta quindi come vuoi il tuo motore chieditelo è ti aiuteranno a farlo... Forse 

  • Like 1
  • Sad 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, MadMax ha scritto:

La domanda è : prima di guardare le fasi, da che motore parti? ? Cosa ci vuoi fare? ? Ci sono millanta post su millanta motori diversi in questo sito nei forum la tua idea è invece di cercare avere la risposta immediata? Ti conviene fare la domanda giusta quindi come vuoi il tuo motore chieditelo è ti aiuteranno a farlo... Forse 

beh io credo che tra tutte le condiderazioni che si potevano fare questa sia la meno adatta!   vuole sapere cosa succede variando le fasi in generale; mi pare ovvio che si parla di un motore teorico dove vengono applicate alcune regole. Di certo non vai a comprare un Falc per vedere come va con 117/161 di fasi. 

forse

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, MadMax ha scritto:

La domanda è : prima di guardare le fasi, da che motore parti? ? Cosa ci vuoi fare? ? Ci sono millanta post su millanta motori diversi in questo sito nei forum la tua idea è invece di cercare avere la risposta immediata? Ti conviene fare la domanda giusta quindi come vuoi il tuo motore chieditelo è ti aiuteranno a farlo... Forse 

 


Ma chi sei tu per dirmi queste cose? ci conosciamo, sai cosa sò o non sò fare ? 

Proprioo oggi che non è giornata 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, filipporace ha scritto:

beh io credo che tra tutte le condiderazioni che si potevano fare questa sia la meno adatta!   vuole sapere cosa succede variando le fasi in generale

ecco, ci vuol mica tanto a capirlo madmax?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

@FREE TUNING hai messo giù un postone un tutorialone, ....grande ?
Non potevo esimermi (si dice così vero?) da farti i miei complimenti.
Mi fa piacere che una domanda "giusta" abbia avuto una risposta giusta e professionale.

Et3.it è un SuperForum.

 

Modificato da Alogeno
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/11/2018 in 11:31 , filipporace ha scritto:

LA TIPOLOGIA DI ASPIRAZIONE che si intende adottare.  Anche perché abbiamo a che fare con un motore Vespa: più unico che raro si possono adottare Piston ported, valvola rotante carter pompa, lamellare al carter, lamellare al gt, lamellare tangenziale, disco rotante, ibride doppie alimentazioni; ci si rende ben conto che ad ogni tipologia di aspirazione verranno adottati parametri che non possono essere generalizzati dando per es una tabella di fasature "universali" .

oltre alla cubatura: come già detto dal collega, si dovrebbe tener in grossa considerazione il manovellismo e la lunghezza della biella.

altro concetto, rifacendomi al lato tecnico di misurazione fasi:  ci sono sempre almeno 3 misure da prendere in considerazione in un moderno 2t; fase scarico ,fase travasi laterali fase frontescarico......?io peró leggo quasi sempre solo 2 misure sui vari post.

Detto questo se vi va di elencare una termica che avete rifasato con o meno benefici sarebbe interessante.

Anche il tuo contributo è molto ben spiegato e profescional.
brau fiol.?

Adesso non mi resta che studiare e farne di 2 post 1 solo, la quale sarà la mia mini bibbia , visto che san alogeno è tale, non può non averne una di bibbia, seppur motoristica. 

Modificato da Alogeno
  • Like 2
  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bisigna sempre partire dalla tipologia del motore, le fasi possono essere diverse e 2 motori posso essere molto simili.... Ci sono una infinita' di variabili... Non so chi sei ma per me la domanda è 1/8 di quello che dovrebbe essere... Puoi avere 190' di scarico e fare 10500 giri oppure 178' e farne 17000... Quindi le fasi sono poco importanti... Come ho già scritto ti aiuteranno forse... Non ti scaldare sto cercando di farti ragionare

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo che il termine FORSE, ti piace un sacco ?

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mai dire mai ,poi ho disintegrato il pistone 2zdxfzr.jpg

Modificato da claudio7099
  • Like 3
  • Confused 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, MadMax ha scritto:

Non ti scaldare

madmax se ti riferisci a me, io non scaldo nemmeno il mio Falc quando parto e faccio schizzare ghiaia da tutte le parti, figuriamoci se mi scaldo io....
comunque l'ottavo  della domanda, cioè sapere cosa succede variando le fasi in generale,  a me basta e avanza. e per me te sei bannato dai miei pensieri, non mi piace come ti poni, ma si sa, non si può piacere a tutti.

postilla: P.s. niente è meglio dell'originale (piaggio) 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, claudio7099 ha scritto:

mai dire mai ,poi ho disintegrato il pistone 2zdxfzr.jpg

Fasi troppo spinte? 16950 giri, una ferrari ?
Eh mi sa di sì, è rossa.???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questo è il mio kart con motore gilera rx 125 con cilindro girato ,cilindro originale 125 ritoccato (sfondato),mio fratello ha lo stesso motore ma con polini 160 sempre girato ,gira molto meno (12.500) ma ha più cavalleria ..............quel giorno ho letteralmente fuso il pistone e cilindro senza una riga 

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, claudio7099 ha scritto:

questo è il mio kart con motore gilera rx 125 con cilindro girato ,cilindro originale 125 ritoccato (sfondato),mio fratello ha lo stesso motore ma con polini 160 sempre girato ,gira molto meno (12.500) ma ha più cavalleria ..............quel giorno ho letteralmente fuso il pistone e cilindro senza una riga 

Polini 160 ? scusa maaaaaa ??? 
Da ndova salta fòra ? apposta per kart ?
Fa parte dell' altra metà della fabbrica Polini il comparto kart e thor ?
-------------------------------
Fondere il pistone
per scrivere un bel postone !!
La cavalleria però è andata alla carica
in un modo da stratega di guerra,
in modo mirato,
così il cilindro non ha rovinato,
con il trombettiere avanti e il plotone,
lasciando intatto il cilindro perchè è un ghisone ?
 

Scusate l'off topic ma oggi è così (che vergogna) ?
Ma era per sdrammatizzare un pò il decesso del girato?

 

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

noi due usiamo i motori moto e c'è il kit polini 160cc per gilera rx125 ,l'altro compagno di merende con cui andiamo a fare i cretini ha adesso un motore tm k9c e prima ha avuto il modena per parecchio tempo ,gran motore ma con alcune problematiche di ricambi che lo hanno deluso ,ma andava da paura quando era in quadro

si ,si girano i cilindri per avere il carburatore frontemarcia e la marmitta posteriore come sui kart veri ,i nostri sono tarocchi

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, claudio7099 ha scritto:

noi due usiamo i motori moto e c'è il kit polini 160cc per gilera rx125 ,l'altro compagno di merende con cui andiamo a fare i cretini ha adesso un motore tm k9c e prima ha avuto il modena per parecchio tempo ,gran motore ma con alcune problematiche di ricambi che lo hanno deluso ,ma andava da paura quando era in quadro

Grande, queste sono informazioni che mi interessano.
Allora il 160 è per Gilera rx, capito ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

noi due usiamo i motori moto e c'è il kit polini 160cc per gilera rx125 ,l'altro compagno di merende con cui andiamo a fare i cretini ha adesso un motore tm k9c e prima ha avuto il modena per parecchio tempo ,gran motore ma con alcune problematiche di ricambi che lo hanno deluso ,ma andava da paura quando era in quadro

si ,si girano i cilindri per avere il carburatore frontemarcia e la marmitta posteriore come sui kart veri ,i nostri sono tarocchi

Modena kk1?    Mamma che mostro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, filipporace ha scritto:

Modena kk1?    Mamma che mostro.

sembra un cilindro da 70cc di uno scooter da quanto è piccolo e corto ,ma è solo apparenza 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, claudio7099 ha scritto:

sembra un cilindro da 70cc di uno scooter da quanto è piccolo e corto ,ma è solo apparenza 

quoto.  ne ho testato uno (con la schiena dolorante ) nel periodo in cui c'era la limitazione di 199° sullo scarico su un ormai datato Birrel e devo dire che mi son dovuto pannolinare.    

Termica molto "raffinata" chissà come mai presa poco o nulla in considerazione proto Vespa.

Modificato da filipporace

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si lui l'ha voluto vendere per disperazione sui ricambi ,non ha voluto ascoltarmi e si è affidato a un deficiente per le revisioni e solo la prima volta gli ha montato pezzi nuovi ,un altra volta pistone non suo e cuscinetti usati (l'abbiamo scoperto poi dopo che riciclava )e allora ha abbandonato tutto per il tm con una preparazione degna di nota e io gli faccio solo la manutenzione come và fatta 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, claudio7099 ha scritto:

si lui l'ha voluto vendere per disperazione sui ricambi ,non ha voluto ascoltarmi e si è affidato a un deficiente per le revisioni e solo la prima volta gli ha montato pezzi nuovi ,un altra volta pistone non suo e cuscinetti usati (l'abbiamo scoperto poi dopo che riciclava )e allora ha abbandonato tutto per il tm con una preparazione degna di nota e io gli faccio solo la manutenzione come và fatta 

peccato. c'è sempre chi ci prova a fare il furbo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo RTF.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.




×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!