VESPA HP DA CORRENTE ALTERNATA A CORRENTE CONTINUA
7 7

29 messaggi in questa discussione

Buongiorno, sabato u.s. sono riuscito a trasformare l'impianto della mia vespa 50 HP da corrente alternata a continua: adesso sono in prova e vedrò come si comporta. Stasera, al ritorno da lavoro, proverò le luci (motivo principale di tale modifica). 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera, ho effettuato tutte le prove, funziona benissimo tale modifica. Non solo, ho sostituito le lucine del contachilometri con luci a led (i cosiddetti pisellini a led), la luce anteriore anabbagliante l'ho sostituita con una a led da 20 w e quella di posizione con una T4W a led.

Risultato: una luce bellissima e bianchissima, soprattutto di notte quando manca anche l'illuminazione stradale, e la batteria non si scarica, anzi.  

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ok in pratica hai fatto la domanda è ti sei dato la risposta.     spieghi anche a noi cosa hai dovuto fare? e come procedere se qualcuno avesse intenzione di emularti? ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, filipporace ha scritto:

ok in pratica hai fatto la domanda è ti sei dato la risposta.     spieghi anche a noi cosa hai dovuto fare? e come procedere se qualcuno avesse intenzione di emularti? ?

buongiorno, non mi sono fatto una domanda con relativa risposta, ma se leggi bene ho scritto che avrei detto quali fossero stati gli esiti post prova. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se spieghi le modifiche che hai fatto potrebbe essere molto utile agli altri utenti,se hai voglia, nel modo più dettagliato possibile ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto bisogna acquistare un raddrizzatore 12 v , poi serviranno degli spezzoni di filo con alle estremità dei faston per poter collegare il raddrizzatore al regolatore di corrente. 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, inggass ha scritto:

Innanzitutto bisogna acquistare un raddrizzatore 12 v , poi serviranno degli spezzoni di filo con alle estremità dei faston per poter collegare il raddrizzatore al regolatore di corrente. 

 

Solo questo serve ? 
Potresti spiegarci come hai collegato i fili, quali hai messo o aggiunto per cortesia, mi interessa molto, ma penso anche a moltissima altra gente e magari ne verrebbe fuori una bella guida con tutti gli onori del caso ?.
Infatti il problema luci fioche/ basse, sulla vespa, è un problema che si trascina da molto tempo, e di soluzioni che sono poi andate bene e non sono saltati i led dopo poco tempo, non ce ne sono, che io sappia, a parte un' utente che ha messo un faretto 6volt led e funziona ancora, ma si puo faresolo su fari di plastica tipo PK/s.
Grazie Ingasss, se vorrai ILLUMINARCI sul da fare ?

 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si, serve solo questo come materiali: per la fase relativa al montaggio, appena posso (sono a lavoro) vi spiegherò tutto per filo e per segno (se riesco anche con foto). 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, inggass ha scritto:

Si, serve solo questo come materiali: per la fase relativa al montaggio, appena posso (sono a lavoro) vi spiegherò tutto per filo e per segno (se riesco anche con foto). 

Ok, grande, buon lavoro,  ?

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sono ritagliato cinque minuti di tempo: allora, in base al tipo di raddrizzatore che si va ad acquistare, bisogna individuare i poli per l'ingresso in alternata (positivo e negativo) e i poli per l'uscita in continua (positivo e negativo). 

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

image.png.a3813fd17a1c606856c32de52bed2308.png

Questo è il modello di raddrizzatore che ho acquistato per la modica cifra di 5 euro: è montato soprattutto sui quad di bassa cilindrata.

 

Modificato da inggass

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se il raddrizzatore che acquisterete non ha contrassegnati i poli di ingresso e di uscita, il rivenditore potrebbe aiutarvi in tal senso. Prendiamo il raddrizzatore e lo fissiamo al telaio porta batteria (oppure internamente alla scocca lato sx, in prossimità del regolatore di corrente) della vespa con un bullone utilizzando uno dei fori già presenti.
Il raddrizzatore che ho postato ha due faston maschi che ho contrassegnato: uno bianco che è l’ingresso in alternata e uno rosso che è l’uscita in continua. A questo punto stacchiamo dal regolatore di corrente della vespa il faston con i cavi verde o grigio (nel mio impianto è grigio e si trova, guardando il regolatore, a sinistra). Al suo posto colleghiamo il cavo bianco (entrata) proveniente dal raddrizzatore; dal raddrizzatore prendiamo il cavo rosso (uscita) e lo colleghiamo alla batteria. Dalla batteria facciamo partire un altro cavo a cui abbiamo inserito un portafusibile con fusibile da 9/10A e lo andiamo a collegare al faston con i cavetti verde o grigio che prima erano collegati al regolatore di tensione. A questo punto l'impianto è in corrente continua. Gli altri due faston non utilizzati (il giallo ed il negativo che si trovano sul lato destro del raddrizzatore) non li ho utilizzati in quanto tale raddrizzatore, essendo generico, potrebbe assolvere ad altre funzioni su altri veicoli. Spero di essere stato esauriente. Ricomincio a lavorare. Buona giornata a tutti. 

Modificato da inggass
  • Like 2
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si è corretto però la batteria andrebbe sotto chiave ,nel senso che se il contatto chiave non è girato non ho corrente da nessuna parte ,quindi se io sul contatto chiave ho solo 2 fili come il pks dovrò sostituirlo con uno con 4 fili e 2 contatti (è uguale al px) ,quindi su alcuni pk è già presente ,su special o pks e non so gli altri non è presente e bisogna aggiungerlo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

one moment please: io ho fatto questa modifica e ve l'ho descritta in cinque minuti. I fari si accendono anche con contatto in posizione OFF. 

La modifica l'ho fatta sabato e ad oggi non ho riscontrato nessun malfunzionamento, anzi: di sera la strada finalmente la vedo ! ! !

La mia è una VESPA HP, per altre vespe con impianti diversi non saprei dirvi. 

Modificato da inggass

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, inggass ha scritto:

Se il raddrizzatore che acquisterete non ha contrassegnati i poli di ingresso e di uscita, il rivenditore potrebbe aiutarvi in tal senso. Prendiamo il raddrizzatore e lo fissiamo al telaio porta batteria (oppure internamente alla scocca lato sx, in prossimità del regolatore di corrente) della vespa con un bullone utilizzando uno dei fori già presenti.
Il raddrizzatore che ho postato ha due faston maschi che ho contrassegnato: uno bianco che è l’ingresso in alternata e uno rosso che è l’uscita in continua. A questo punto stacchiamo dal regolatore di corrente della vespa il faston con i cavi verde o grigio (nel mio impianto è grigio e si trova, guardando il regolatore, a sinistra). Al suo posto colleghiamo il cavo bianco (entrata) proveniente dal raddrizzatore; dal raddrizzatore prendiamo il cavo rosso (uscita) e lo colleghiamo alla batteria. Dalla batteria facciamo partire un altro cavo a cui abbiamo inserito un portafusibile con fusibile da 9/10A e lo andiamo a collegare al faston con i cavetti verde o grigio che prima erano collegati al regolatore di tensione. A questo punto l'impianto è in corrente continua. Gli altri due faston non utilizzati (il giallo ed il negativo che si trovano sul lato destro del raddrizzatore) non li ho utilizzati in quanto tale raddrizzatore, essendo generico, potrebbe assolvere ad altre funzioni su altri veicoli. Spero di essere stato esauriente. Ricomincio a lavorare. Buona giornata a tutti. 

Grazieeee :-).
Solo una cosa, potresti mica mettere un link per il raddrizzatore ? (anche se hai specificato che lo montano alcuni quad).. Ri-grazie ?

Modificato da Alogeno

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, claudio7099 ha scritto:

si è corretto però la batteria andrebbe sotto chiave ,nel senso che se il contatto chiave non è girato non ho corrente da nessuna parte ,quindi se io sul contatto chiave ho solo 2 fili come il pks dovrò sostituirlo con uno con 4 fili e 2 contatti (è uguale al px) ,quindi su alcuni pk è già presente ,su special o pks e non so gli altri non è presente e bisogna aggiungerlo 

E per il pks/50 (non pk-xl) che non ha batteria ? come ci si comporta con i collegamenti ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il pks è il più complicato ,converrebbe trovare l'impianto elettrico completo di una pkn e ripassarlo sostituendo anche clacson ,devio luci e frecce con relè ,in pratica basta scollegare i due fili in corrente alternata dallo statore e collegarli sotto batteria e lo statore lo porti solo al regolatore di tensione per caricare la tua batteria

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/10/2018 in 01:18 , Alogeno ha scritto:

E per il pks/50 (non pk-xl) che non ha batteria ? come ci si comporta con i collegamenti ?

la batteria è obbligatoria. Ripeto: io l'ho effettuata su vespa HP

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 18/10/2018 in 07:39 , claudio7099 ha scritto:

scollegare i due fili in corrente alternata dallo statore 

Veramente l' impresa mi sembra ardua per me che di impianti elettrici di vespa un ie capisco un cavolo.
capisco bene gli schemi elettrici però..
Quali sono questi 2 fili falcolando che dal pks esce uno spinotto 4 fili colore azzuro, verde, nero, giallo.IMG_20170430_145751.thumb.jpg.acf61e649b5efc6aa03062393106e205.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

li no ,ma non devi scollegarli li ,sotto la scocca opposta dove c'è il relè delle frecce ,vedrai che il blu va alle frecce e il giallo dovrebbe essere collegato al regolatore di tensione se c'è e poi esce un altro giallo che và alle luci .................ti ho anche detto che il pks è un casino ,ci ho messo io una giornata che faccio l'elettricista per far funzionare tutto ,,,,,conviene cambiare tutto il cablaggio propio 

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se non metti sotto chiave il negativo della batteria avrai sempre assorbimento almeno sulla mia special se non scollegonil negativo assorbe poca corrente ma assorbe

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, claudio7099 ha scritto:

.. e il giallo dovrebbe essere collegato al regolatore di tensione se c'è e poi esce un altro giallo che và alle luci .................

il pks non ha regolatore,e' a 6 volt

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

appunto è un casino con pks lascia stare (ce un aggeggio sulla staffa che dovrebbe fare le veci di un regolatore ) ,io ho aggiunto dei fili ,ho modificato il comune luci e con il dremer separato il clacson ,modificato le frecce (solo per queste 3 ore almeno per capire e modificare ) ,come ho già detto se uno voleva già da subito passare a batteria bisognava sostituire tutto il cablaggio prima di montare tutta la vespa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
20 ore fa, claudio7099 ha scritto:

li no ,ma non devi scollegarli li ,sotto la scocca opposta dove c'è il relè delle frecce ,vedrai che il blu va alle frecce e il giallo dovrebbe essere collegato al regolatore di tensione se c'è e poi esce un altro giallo che và alle luci .................ti ho anche detto che il pks è un casino ,ci ho messo io una giornata che faccio l'elettricista per far funzionare tutto ,,,,,conviene cambiare tutto il cablaggio propio 

IMG-20180929-WA0054.thumb.jpeg.def50d09c233b40ab32452013daec085.jpegla mia pk ha questi colori e da parte c'è un condensatore (penso) con 1 filo nero.,

Vi faro o farò sapere.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
7 7

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione