Kit Zeus esiste davvero?
8 8

42 messaggi in questa discussione

Salve! Signori io non credo che sia una "fake news", ci sono gia le foto dei carter grezzi da lavorare...

IMG-20180708-WA0008.jpg

IMG-20180708-WA0007.jpg

IMG-20180708-WA0006.jpg

IMG-20180708-WA0005.jpg

IMG-20180708-WA0004.jpg

IMG-20180708-WA0192.jpg

IMG-20180707-WA0176.jpg

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io invece da quello che ho sentito non c'entrano proprio con nessuno, ormai se ne sentono in giro.. Staremo a vedere quando usciranno i prodotti

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 11/7/2018 in 15:13 , alberto.dm Tecnofalc ha scritto:

In realtà Claudio la soluzione del pacco lamellare esisteva già ma usata nel trial, Mototekna nel 2015

si infatti Roberto, anzi mi sembra molto inclinato verso l'alto...la aspirazione dorsale la preferisco...

comunque ha l'aria di roba buona...trovo appunto interessante l'aspirazione posteriore 🤬

Ciao Alberto,io montavo il pacco lamellare conti crx su motore am6 nel 2009 (mi pare)ed aveva già questa tipologia di distribuzione lamelle...senza nulla togliere ai fratelli dallera che la sanno veramente lunga(es. testa con rapporto di compressione variabile una vera chicca)...scusate ot

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lorenzo ci mancherebbe....non credo infatti che la soluzione dei Dallera sia stata la prima...tutto è stato inventato anche nel  remoto passato poi ripreso e migliorato ;-)

Ma se fino a ora questa soluzione di lamelle era "relegata" a determinati campi 2t, ora Zeus l'ha diciamo sdoganata su potenze e motori importanti...sarà da vedere come si comporta, qui è tutto nuovo

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A vedere il disegno,sembra ci sia la possibilità della doppia chiavetta sul cestello frizione.

Si scrivono in abbinamento ai loro cluster,quindi arrivano anche i cambi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra che in giro ci sia un po' una tombola a chi la dice più grossa. 

Comunque io ho notizie e qualche foto, stanno depositano un nuovo brevetto sul funzionamento del cilindro, a doppio coanda se ho capito bene ma non essendo ferrato in materia posso solo riportare. 

Penso per settembre siano operativi, ma appena ho notizie certe potrò riportarle. 

IMG-20180714-WA0013.jpg

IMG-20180714-WA0012.jpg

IMG-20180714-WA0011.jpg

IMG-20180714-WA0010.jpg

IMG-20180714-WA0009.jpg

IMG-20180714-WA0008.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ahhh sotto lo scarico .......mmmmmmmmmmmhhhhhhhhhhhh non agisce come travaso ,rafreddamento pistone ?????boooooooo ,sono dubbioso

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ripeto, appena e se avrò notizie precise le metterò pubbliche senza dubbio. 

Per adesso le mie fonti Cia e kgb passano solo questo 😂

  • Haha 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi pare di capire per ora sia solo teoria a parte i carter per ora si sono visti solo disegni, a mio parere l'effetto coanda in quel punto dello scarico è pari a zero, detto questo se in un paio di mesi pensate di attrezzare un'officina produrre e sviluppare dei componetnti che funzionano tanti auguri per l'impegno e l'enorme investimento di soldi necessario.

per quel poco che si vede i carter mi piacciono il cilindro non molto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Drop analizziamo 😱

Se il frontescarico tradizionale tende a "far salire" il flusso dei 4 principali, il fronteaspirazione a alzo zero potrebbe contribuire a dare flusso o più vigore alla base del frontescarico, in pratica il "vuoto" lasciato alla base del frontescarico viene "colmato" dal fronte aspirazione alzo zero generando un flusso che di profilo potrebbe assumere la forma di un "aspetto rotatorio dei flussi" ovvero....fronteaspirazione che dà flusso al frontescarico che dà flusso ai 4 principali....

pazza teoria o verosimile?

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

salve a tutti io credo che tutto sia frutto di immaginazione realizzata al PC in primis il costo per la realizzazione e dopo per farli in serie e credo che per aquistarne uno ai tempi di oggi ci vorranno sui 10000 euro minimo piu il resto per il telaio non oso pensare anche che tipo di marmitta da montare sotto e farla stare e quell'albero in quella corsa spero di sbagliarmi per me resteranno solo delle belle foto

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Alberto a mio parere è troppo basso rispetto gli altri non penso che funzioni proprio come dici, piuttosto avrei tenuto i travasi principali più lunghi

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
8 8

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione