Problema carburazione PHBL 24 su 130 DR
4 4

15 messaggi in questa discussione

Ciao a tutti, chiedo lumi su un problema che non mi sta facendo dormire la notte riguardo la carburazione "fina"  di un PHBL 24 AS montato su un 130 DR.

 

La configurazione del motore è:

130 DR di scatola

travasi carter raccordati al cilidro

albero anticipato Pinasco

campana DD Pinasco 27/69

Accensione Pinasco Flytech 1,6 kg con regolazione anticipo a 19° (dietro consiglio della Motorparts) con stroboscopica

Marmitta a banana Proma

Carburatore PHBL 24 AS così configurato: getto minimo 50, starter 60, getto massimo 102 (getto polini che dicono sia leggermente più stretto dei dell'orto di 10 punti circa), polverizzatore AQ264, spillo d22 alla seconda tacca partendo dall'alto, valvola 40, galleggiante 6,5 gr, collettore tradizionale polini , airbox Polini, vite miscela 1,5 giri

Vita del motore : 300 km completamente revisionato in tutto e per tutto, cuscinetti, paraoli ecc..

Premesso che con al prova della candela in quarta il risultato è candela nera e quindi devo smagrire il getto massimo ancora di qualche punto, il mio problema è l'erogazione dal minimo al primo quarto di acceleratore, la vespa borbotta tipo scooter elaborato per intenderci, per poi salire perfettamente dal primo quarto di gas fino a gas spalancato. L'erogazione non ha nessuna esitazione

Ho provato a smagrire portando la vite miscela a 1 giro ma nulla, fa questo borbottio ai bassi giri che mi urta il cervello e oltretutto dà l'impressione di essere più rumorosa a quei regimi che non a gas spalancato. Avevo pensato di portare il seeger dello spillo dalla seconda alla prima tacca. o, in alternativa abbassare il getto minimo a 48

Per il resto la vespa va come un missile. Voi cosa mi consigliate?

Grazie a tutti!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io sul mio 130 polini che monta un 24 getto massimo 90 e non è magra,su un 102 polini monto un 85 getto massimo,il filtro è a trombetta,comunque prova a scendere poco alla volta con i getti unico consiglio che posso darti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

i getti polini sono i più giusti che ci siano come misura ,se cambi di 2 punti si sente ,devi comunque scendere con il max e lo spillo ,ma è capace che basta 10 punti di max ,è sempre un dr con dei simil travasi original e 4 unghiate 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/5/2018 in 18:43 , claudio7099 ha scritto:

i getti polini sono i più giusti che ci siano come misura ,se cambi di 2 punti si sente ,devi comunque scendere con il max e lo spillo ,ma è capace che basta 10 punti di max ,è sempre un dr con dei simil travasi original e 4 unghiate 

Grazie per le risposte, sabato sera sono sceso col getto massimo di 4 punti, passando da 102 a 98, dato che il giorno dopo sarei andato al raduno di Vespe a Tradate (VA) non volevo scendere troppo visto che mi aspettavano 80/90 km di giretto il giorno dopo. La vespa va un pelino meglio ora ma non è ancora al top. Cosa molto importante però, è che mi sono accorto di avere il galleggiante della vaschetta bucato, e di due "palloncini cavi" uno era pieno di miscela. Ora, se il galleggiante non fa il suo lavoro l'otturatore non chiude e dovrei ritrovarmi con perdita di miscela sotto la vespa, cosa che non avviene. Mi chiedo, può essere questo problema che influisce sulla carburazione? Intanto per non sapere ne leggere ne scrivere ne ho ordinato uno nuovo e lo cambierò in questi giorni. Nel frattempo scenderò di altri 4 punti e vi dirò

Questa è la candela dopo la tirata in quarta marcia. Grazie ancora!

IMG-20180506-WA0058.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il tuo problema è quasi sicuramente dovuto alla linea di galleggiamento troppo alta che, nel caso specifico è dovuta al galleggiante bucato che appesantendosi, ha alzato la linea di galleggiamento, appunto.

Per il resto della carburazione, risolto il problema galleggianti, penso che dovrai aumentare il getto del minimo intorno a 52, diminuire ancora il max, intorno a 90-92 (ma scendi con cautela) e aprire la vite benzina intorno a 2 - 2,5 giri, poi, in linea di massima dovresti esserci. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti. Ho sostituito il galleggiante fallato con uno nuovo sempre da 6,5 gr.  La vespa va bene e non noto differenze rispetto a prima. 

Nel frattempo un po' per volta sono arrivato a getto max. 106 e la candela è sempre dello stesso colore. E' chiaro che sono ancora grasso ma come da voi consigliato sto smagrendo un po alla volta  onde evitare di esagerare e trovarmi magro. Come già accennato ai medi e alti regimi la vespa non esita nemmeno un instante ed è molto progressiva. Solo quando è in  marcia al minimo o appena accelerata fa quello scoppiettio allo scarico tipo scooter. 

Per Veleno: Quindi  dici che addirittura sono magro al minimo? io la sento quasi che si ingolfa se vado piano piano senza accelerare troppo..

Intanto oggi monto getto massimo 92, ci giro un po domani e controllo la candela nuovamente.

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, sheeper ha scritto:

Buongiorno a tutti. Ho sostituito il galleggiante fallato con uno nuovo sempre da 6,5 gr.  La vespa va bene e non noto differenze rispetto a prima. 

Nel frattempo un po' per volta sono arrivato a getto max. 106 e la candela è sempre dello stesso colore. E' chiaro che sono ancora grasso ma come da voi consigliato sto smagrendo un po alla volta  onde evitare di esagerare e trovarmi magro. Come già accennato ai medi e alti regimi la vespa non esita nemmeno un instante ed è molto progressiva. Solo quando è in  marcia al minimo o appena accelerata fa quello scoppiettio allo scarico tipo scooter. 

Per Veleno: Quindi  dici che addirittura sono magro al minimo? io la sento quasi che si ingolfa se vado piano piano senza accelerare troppo..

Intanto oggi monto getto massimo 92, ci giro un po domani e controllo la candela nuovamente.

Grazie!

Può darsi che la linea di galleggiamento sia ancora un po' alta, sostituire solo i galleggianti potrebbe non bastare, magari bisogna anche regolarli, a me a volte è capitato che montandoli, inavvertitamente, ho fatto troppa pressione sulla linguetta dove si inforca lo spillo e....

comunque penso che tu debba rivedere l'anticipo, intorno ai 2.500 - 3.500 giri, con lo scarico che monti, dovrebbe essere intorno ai 23 - 24 gradi per poi arrivare 17-18 a regime e regola la distanza tra gli elettrodi della candela (io monterei una b7R) che deve essere circa 0,65 mm.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti e grazie veleno per la tua preziosa risposta. Il galleggiante è ok a 24 mm dal piano di riferimento come da istruzioni dell'orto. Lo spillo è nuovo e la valvola illibata, anche soffiando dal nipplo di ingresso miscela sento che tiene ruotando il carburatore. Ho invece fatto tesoro del tuo consiglio, andando a controllare la fasatura di accensione, perchè ricordavo di aver tarato con la stroboscopica lo statore a 19 gradi di anticipo al minimo ( quindi circa 12 ad alti regimi se considero una curva di 7 gradi). L'ho portata a circa 23° al minimo. Ora gira tutto molto meglio. Dovrò ancora fare qualche test col getto max ma a primo impatto è tutta un'altra musica..

Allego due immagini del posizionamento statore. Grazie ancora!

 

iniziale.jpg

sistemata.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve a te

sono contento di esserti stato di aiuto e apprezzo il tuo entusiasmo, avanti così ;-)

Buon lavoro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti

In questi due giorni ho testato questo ultimo set del motore. Tutto gira bene, borbotta sempre un po ai bassi regimi ma decisamente meno e comunque credo di starne facendo una fissa mia... Si nota anche che ora scalda di più il motore, il fianco sinistro vicino alla marmitta è molto caldo, risultato dell'anticipo di accensione "anticipato " di circa 5°.

Ieri sera, dopo un bel giretto, ho smontato la candela (fatta la solita procedura di tirare la terza e spegnere a frizione schiacciata ) Che ve ne pare? sono a 92 di getto massimo.. non vorrei rischiare di smagrire troppo...

 

IMG_20180519_232756.jpg

IMG_20180519_232927.jpg

Modificato da sheeper
aggiunto "di getto massimo" senno' forse qualcuno fraintendeva come velocità massima sono a 92

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aggiorno la situazione. Scendendo di getto massimo (getto 86) inizio ad ottenere solo dei grossi vuoti a gas spalancato, percui come getto massimo ho rimesso il 92 che mi sembra stare nella soglia di sicurezza. Credo sia inutile mettere un 90 e rischiare di essere magro agli alti.

Invece ho notato un deciso miglioramento del motore spostando il seeger dello spillo alla prima tacca. Ora la vespa ha un suono pulito anche a 1500 giri/min in marcia e soprattutto a freddo non è un trattore a quei regimi ma sembra già come se avessi il motore caldo anche dopo 100 metri dalla partenza a freddo. Prima invece ci voleva un km per erogare bene dai bassi.

Spero di essere d'aiuto a chi si troverà nella mia stessa situazione. Ah, il getto minimo è sempre 50.

Ciao!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ciao volevo ricordarti solo le regolazioni grossolane... Al minimo: getto minimo fino a metà: posizione e geometria spillo oltre: getto massimo. Importantissimo il polverizzatore che va per due tempi... Forse con un polverizzatore più piccolo e un max più grande avresti una erogazione più lineare... Per il resto galleggianti raggiatura valvola sono regolazioni mega fini che non credo servano su motori diciamo standard...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tra 8.5 grammi 11.3 provato personalmente non serve a niente su elaborazioni basse,controlla spillo e polverizzatore che siano per 2t, il getto del minimo lavora fino ad 1/4 di gas dopo lavora quello del massimo comunque getto minimo va benissimo il 50 originale del phbl 24 come massimo dovresti essere tra 82 e 86 con filtro tra 86 e 90 senza filtro, spillo alla seconda tacca dall'alto

edit: polverizzatore aq264 e spillo d22 non sbagli mai è la configurazione standard per vespa

Modificato da Lop1994

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 16/5/2018 in 10:23 , sheeper ha scritto:

Buongiorno a tutti e grazie veleno per la tua preziosa risposta. Il galleggiante è ok a 24 mm dal piano di riferimento come da istruzioni dell'orto. Lo spillo è nuovo e la valvola illibata, anche soffiando dal nipplo di ingresso miscela sento che tiene ruotando il carburatore. Ho invece fatto tesoro del tuo consiglio, andando a controllare la fasatura di accensione, perchè ricordavo di aver tarato con la stroboscopica lo statore a 19 gradi di anticipo al minimo ( quindi circa 12 ad alti regimi se considero una curva di 7 gradi). L'ho portata a circa 23° al minimo. Ora gira tutto molto meglio. Dovrò ancora fare qualche test col getto max ma a primo impatto è tutta un'altra musica..

Allego due immagini del posizionamento statore. Grazie ancora!

 

iniziale.jpg

sistemata.jpg

deve essere 23/24 gradi a 2500 giri non al minimo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
4 4

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione