Luci led pk50s
7 7

126 messaggi in questa discussione

Buongiorno a tutti. Chiedo a tutti scusa se son sparito ma ho avuto problemi di vario genere. Volevo scrivere sulla mia vecchia dicussione per continuare il discorso, ma ho visto che è stata archiviata. E chiedo scusa anticipatamente per quanto scriverò 😅

Allora risprendo da dove ci eravamo lasciati. Avevo il mio pk50s che bruciava qualsiasi lampada, perché dopo le modifiche erogava molto più di 12volt. 

Volevo mettete una batteria. Ma le mie competenze elettrotecniche mi frenavano. Allora ho ripiegato mettendo un regolatore di tensione semplicissimo per avere 12v ac. Adesso ho risolto tutti i miei problemi di lampadine fulminate ecc. Però mi son trovato difronte al problema che attanaglia tutti noi vespisti: di notte con un lumino da cimitero si farebbe più luce.

Quindi mi sono adoperato per cercare la soluzione. Per ora ho provato a costruirmi delle lampade a led con delle g4 cob dimmerabili che vanno a 12v ac con 2 di queste lampade saldate sullo zoccolo p26s(quello della lampada originale) devo essere sincero, speravo meglio, ma ho più luminosità davanti alla vespa(10 15m) e quali la stessa profondità di luce. Ma è sempre molto poca. Adesso girando su internet e studiando un minimo di elettrotecnica mi è venuta la malsana idea di mettere una h7 a led, ma quelle serie da 36w con i dissipatori di calore ecc. 

Qualcuno si è già buttato su questa modifica? E soprattutto qualche idea su come bloccarla?

Metto la foto della lampada che ho fatto e di quella che vorrei montare

-723284887-2141618692.jpg

FB_IMG_1513254928375.jpg

Modificato da Cougar34

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sto procedendo alla conversione del mio impianto da AC a CC su PK XL 125 e appena finito metterò le foto e le istruzioni per fare il lavoro.

Secondo quanto ho appreso è l'unica maniera per poter usare tranquillamente i led. E senza batteria....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io sto pensando di usare un ponte di diodi ed un boost converter per avere 12v in cc fissi.

Il boost l'ho preso da 5a24v 6ampere di massima corrente

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il regolatore l'ho già messo. Ma così ho 12v in alternata. Se raddrizzo la corrente con il ponte di diodi non ho 12v in continua ne avrò di più a non costanti ecco il perché del boost e converter che costa 7-8€. Le lampade dalla cina costano sui 15€ la coppia.

Il mio dubbio è se riesco ad avere 3amper perché queste lampade cosumano sui 30w e poi come fissare la lampada al faro per via del dissipatore di calore montato sul posteriore 

Modificato da Cougar34

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, Cougar34 ha scritto:

Il regolatore l'ho già messo. Ma così ho 12v in alternata. Se raddrizzo la corrente con il ponte di diodi non ho 12v in continua ne avrò di più a non costanti ecco il perché del boost e converter che costa 7-8€. Le lampade dalla cina costano sui 15€ la coppia.

Il mio dubbio è se riesco ad avere 3amper e poi come fissare la lampada al faro

Questo topic mi interessa assai.. Ma scusa la mia ignoranza sull'elettrotecnica ma se monti un ponte a diodi e subito dopo il regolatore alla fine non dovresti avere 12 volt in continua?

E, ancora, cosa sono questi boost e converter?

Modificato da oh.etzi132

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, oh.etzi132 ha scritto:

Questo topic mi interessa assai.. Ma scusa la mia ignoranza sull'elettrotecnica ma se monti un ponte a diodi e subito dopo il regolatore alla fine non dovresti avere 12 volt in continua?

E, ancora, cosa sono questi boost e converter?

Il ponte di diodi esclude la semionda negativa della corrente alternata ma rimangono le onde delle fasi positive non si ha una linea retta. 

Il boost converter è una via di mezzo tra trasformatore, batteria tampone e un condensatore. A questo componente non importa molto della tensione in entrata. Da sempre la sensione che desideri tu in uscita, ovviamente entro certi limiti e differenze tra input ed output . È lui che rinearizza al massimo la tensione

diodi26.jpg

Modificato da Cougar34

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
21 minuti fa, Cougar34 ha scritto:

Il ponte di diodi esclude la semionda negativa della corrente alternata ma rimangono le onde delle fasi positive non si ha una linea retta. 

Il boost converter è una via di mezzo tra trasformatore, batteria tampone e un condensatore. A questo componente non importa molto della tensione in entrata. Da sempre la sensione che desideri tu in uscita, ovviamente entro certi limiti e differenze tra input ed output . È lui che rinearizza al massimo la tensione

diodi26.jpg

Perché io sto per trasformare l'impianto della mia vespetta da corrente alternata a corrente continua e ho pensato di prendere la corrente alternata dallo statore, renderla continua con un ponte a diodi e portarla alla batteria per la ricarica di quest'ultima. Dalla batteria prendere poi la corrente da attaccare all'impianto vespa dalla presa o spina, per intenderci quella che si stacca quando si toglie il blocco motore della vespa. Credete che così fatto il mio progetto potrebbe funzionare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Cougar34 ha scritto:

Io netto il booster converter proprio perché non metto la batteria. Ma mi sa che dovrai cambiare qualcosina tipo il claxon

Ma allora a questo punto io fossi in te metterei la batteria. Solo per non vedere le luci che si "spengono" quando sei fermo a un semaforo. Comunque questa cosa del clacson me l'ha detta anche +claudio7099 però non mi convince.. Il clacson però è lo stesso delle versioni a batteria solo che uno è normalmente aperto l'altro è normalmente chiuso. Ma alla fine questa è una modifica solo a livello di collegamenti che non dovrebbe impiegare tanto tempo.. Valuterò se farla in base al funzionamento del clacson dopo aver installato la batteria

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giusto per sicurezza, come ponte a diodi monto un comune monofase da almeno 12volt, non un trifase, vero?

E, infine, scusa se ti inquino il post, siccome tutta questa modifica la sto facendo anche per poter sostituire il mio lumicino da camposanto con un faro allo xenon credi che riuscirò ad arrivare ad un wattaggio tale da accendere la lampada allo xenon?

Modificato da oh.etzi132

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non devi contare i watt ma gli ampere. Uno xenon assorbe anche 5ampere in accensione quindi la batteria soffricchia. Certo girarci sempre acceso non potrai.

Le fasi della corrente dipende dai poli dello statore. Comunque se usi un regolatore di tensione con l'uscita della batteria stai tranquillo per il montaggio. Però è da vedere che batteria ah riesce a caricare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sto montando una batteria da 9ah anziché 7ah quindi dovrei essere apposto, no?

Ma i fari allo xenon assorbono i 5ah solo all'inizio da appena accesi quando si sta ancora riscaldando il gas della lampada poi non consumano quasi nulla, o sbaglio?

La ricarica della batteria avviene attraverso la corrente prodotta dallo statore in alternata ma resa in continua dal ponte a diodi.

Infine la corrente della batteria passa nel regolatore di tensione e si distribuisce nel impianto elettrico.

Ps. Il mio regolatore di tensione è a tre morsetti e non prevede la ricarica di una batteria 

Comunque dovrebbe funzionare. Spero

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La corrente dallo statore deve passare al regolatore poi alla batteria. La grandezza della batteria devi vederla in base a quanta corrente eroga lo statore.  Se metti una bstteria da 10 ma carichi massimo 8 non va bene

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il regolatore di tensione non funziona perchè dove viene attaccata la batteria hai 12 volt in continua non alternata ,sono quelli a 3 morsetti che sono in ca

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, Cougar34 ha scritto:

La corrente dallo statore deve passare al regolatore poi alla batteria. La grandezza della batteria devi vederla in base a quanta corrente eroga lo statore.  Se metti una bstteria da 10 ma carichi massimo 8 non va bene

Azz.. non ci avevo pensato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
46 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

il regolatore di tensione non funziona perchè dove viene attaccata la batteria hai 12 volt in continua non alternata ,sono quelli a 3 morsetti che sono in ca

E se metto il regolatore di tensione prima del ponte a diodi?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma prendere il regolatore di tensione per uno scooter "moderno" che ha anche l'uscita per la carica della batteria?! Si semplifica molto. Ah per caricare la batteria ci vuoleuna tensione superiore circa 14v ma se gliene dai di più la bruci il regolatore di tensione adatto allora serve per forza.

 

Qualcuno ha un'idea su come bloccare la lampada a led sul faro?

Modificato da Cougar34

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

per il regolatore scooter bisogna modificare il collegamento delle bobine sullo statore ,ci ho sbattuto la testa e sono giunto alla conclusione che bisogna modificare ,non cè verso di farlo funzionare (io ho usato quello minarelli ,magari il piaggio funziona ma non lo so ,non ho mai provato),io ho recuperato gli schemi del'f10 e aerox e ho provato e riprovato a fare qualsiasi collegamento per far uscire il 12 volt in cc dal regolatore e con lo statore vespa nulla da fare ,mentre con il volano e statore f10 funziona tutto(io uso i volani malaguti f10 con ventola polini ),lo stesso filo che ricarica la batteria è il nostro positivo a 12 volt in cc (con batteria attaccata si stabilizza a 12-12,5 ,non va oltre ,mentre senza ad alti regimi può arrivare anche a 14 volt)per tutto l'impianto...il regolatore è già un ponte diodi che ti raddrizza la corrente ,non serve metterne un altro

 

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo. Dai allora fammi sapere come va avanti il tuo progetto.

Alla fine io devo trovare il modo di fissare la lampada h7 a led sul faro del pk50s e una colta collegato il tutto sperare 😂

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ci sono in commercio anche le h4 che mi pare ci vadano ,ma led o xeon con centralina

queste sono led ma hanno il driver separato https://www.ebay.it/itm/COPPIA-LAMPADINE-FARO-LED-H4-H1-H7-CON-CAVI/232364439536?hash=item3619fff7f0:g:tgUAAOSwZeVY74qQ

Modificato da claudio7099

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sì i led hanno un driver separato tipo le ballast dello xenon ed hanno un range di utilizzo ampio da 9ai 30v circa a quanto dicono le diciture sui driver. Quindi potrei ancbe evitare di mettere il booster converter. Solo il ponte di diodi.

Per evitare scocciature metto una h7 perché con la h4avrei un assorbimento maggiore 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
7 7

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione