La mia gioventù
5 5

131 messaggi in questa discussione

Parliamo comunque di un motore che sia in posizione originale....che girato 180 non ha costrizioni ne problematiche di nessun tipo legate al confronto che sto proponendo. 

Si tratta di una termica raffreddata a liquido e lamellare se non ricordo male...senza valvola parzializzatrice. Mi sembra ovvio che posizionare la termica con carburatore frontemarcia e scarico pressoché rettilineo guadagni qualcosa. Il carburatore beneficia di aria fresca (e magari a certe andatandature si crea anche una certa compressione nella scatola filtro aspirazione...lo scarico ripeto....non ha costrizioni....il raffreddamento non é un problema vista la presenza di un radiatore...!

Detto in poche parole sono sicuro che hai avuto miglioramenti,Ma cosa c'entra con  Vespa e le problematiche ad essa legate?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, claudio7099 ha scritto:

era solo un esempio ,non legge scritta ,comunque no problem.....

Ciao Claudio,lungi da me l'averti  offeso. in ogni caso a me piace parlare di motori,ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Bisogna standardizzare la prova per capire. Quello che é emerso oggi durante uno scambio di idee.

Seguiremo la prova girato in questi termini....termica originale (cubatura,fasi, conformazione luci scarico e aspirazione)

.....già adeguato carter nelle prove precedenti....ora ulteriormente...finitura rugosa e perfetti in ambedue le tipologie di montaggio. 

...verra utilizzato un pistone Asso 2 fascie ,cielo piatto...che verrà portato a circa 167gr... e al quale verrà inclinato cielo mediante spianatura di 0,89/0,97 gradi ....pendente luce scarico (va bene in tutte e due le conficonfigurazioni).... 

La testa....che d'apprima non era stata toccata (come ho spiegato) ora va sostituita!! Si é optato per una ricerca per una candela centrale....cagiva aletta....idonea al nuovo pistone a cielo piatto e non più emisferico che riporterà la compressione a valori accettabili simili originale....9.22/9,75.

Albero continua originale. Ma aspirazione con collettore in alluminio polini (più accordato.. .almeno segue ovoidale foro aspirazione) e alla sostituzione del carburatore che passa il testimone ad un phbg19/19.

Streep 1 confronto girato quasi ok.... avendo già a disposizione Simonini montaggio diritto...chi mi procura una Simonini per montaggio girato (Se in prestito pago io spese spedizione e invio dettagliate foto e dati prove fatte)(Se in vendita contatto privato....e non più di 50€ grazie)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E' questo il sistema corretto. Prova dritto e prova girato a pari modalità. La prima era leggermente sfalsata dall'allargamento dei travasi per il montaggio girato. E infatti rimettendolo dritto il 5% in più di prestazioni è sparito. Ora il secondo step con un minimo di elaborazione. Immagino che la tua idea sia fare prove incrementali. Se posso dare il mio consiglio farei sempre 2 bancate per ogni modalità.

Una domanda sorge però spontanea... Ma la simonini per girato ha gli stessi identici volumi della simonini per dritto? Perchè ad esempio per la silent by zirri e la "equivalente" girata non mi pare sia così

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, blaps_85 ha scritto:

E' questo il sistema corretto. Prova dritto e prova girato a pari modalità. La prima era leggermente sfalsata dall'allargamento dei travasi per il montaggio girato. E infatti rimettendolo dritto il 5% in più di prestazioni è sparito. Ora il secondo step con un minimo di elaborazione. Immagino che la tua idea sia fare prove incrementali. Se posso dare il mio consiglio farei sempre 2 bancate per ogni modalità.

Una domanda sorge però spontanea... Ma la simonini per girato ha gli stessi identici volumi della simonini per dritto? Perchè ad esempio per la silent by zirri e la "equivalente" girata non mi pare sia così

Ho dubbi che i volumi della Simonini siano uguali per le due versioni...ma non così diversi come i modelli dedicati zirri . Le tue considerazioni sono corrette.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io ho detto della simonini girata perchè l'ho avuta sul ghisa polini valvola...ma non so forse ce ne sono delle altre...esempio le zirri che son meglio della simonini...almeno mi dicevano che la zirri era superiore a prestazioni e vedendo com'è fatta la simonini girata e pur mai montata la zirri ho sempre creduto fosse stato proprio così...cioè la simonini secondo me è la prima vera espansione girata più economica che c'è...le zirri erano costruite nettamente meglio, la simonini sembra costruita da cani, lamiera da 2mm (faccio per dire) e forma anche spigolosa :lol: cioè è fatta da cani però sul mio polinetto il suo sporco lavoro lo faceva ;-) 

Modificato da tecnofalc albedm

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, tecnofalc albedm ha scritto:

io ho detto della simonini girata perchè l'ho avuta sul ghisa polini valvola...ma non so forse ce ne sono delle altre...esempio le zirri che son meglio della simonini...almeno mi dicevano che la zirri era superiore a prestazioni e vedendo com'è fatta la simonini girata e pur mai montata la zirri ho sempre creduto fosse stato proprio così...cioè la simonini secondo me è la prima vera espansione girata più economica che c'è...le zirri erano costruite nettamente meglio, la simonini sembra costruita da cani, lamiera da 2mm (faccio per dire) e forma anche spigolosa :lol: cioè è fatta da cani però sul mio polinetto il suo sporco lavoro lo faceva ;-) 

Ti do piene ragioni  su alcuni punti...Simonini é una vera espansione,costruita in modo un po' approssimativo....hai detto lamiere di 2mm?? Beh non ti sei scostato molto dalla realtà!!!      Scarico poco prestazionale secondo le esperienze fatte (in alcune elaborazione che  ho eseguito utilizzando malossi,dotato di lamellare al cilindro,montaggio diritto:la buona e generosa proma dava qualcosa in più soprattutto in coppia e poco sotto...pur essendo una semi espansione progettata 40 anni fa e rimasta pressoché invariata....tanto copiata)

Non uso Zirri per tre principali motivi:

1...i modelli disponibili per le due differenti tipologie di montaggio sono troppo diversi tra loro....volumi,pressioni,range di utilizzo. E quindi risulterebbe,la prova,falsata dalle differenti prestazioni delle due tipologie di scarico.

2...anche se scarichi (zirri) enormemente performanti nel mio primo step di prove:sarebbero addirittura meno performanti di una semi espansione.....temo farebbero un gran bel suono...ma null'altro se la termica non é ancora preparata a supportarle.

3...non meno importante...2 scarichi zirri ballano 600/700€......per una prova.:fiu

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e provare a montare la proma fuori dal telaio e legarla in qualche modo ,tanto è in due pezzi credo si possa riuscire a provarla sul banco prova ,in strada viene un po complicato credo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Altre considerazioni: 

Le prove che andrò ad eseguire implicano,come principale regola,che vengano effettuate con motore e scarico sul proprio telaio....che in nessun modo,o meglio,per nessun motivo voglio tagliare e rovinare.

Prove effettuate con motore su banco....senza telaio non le ritengo attendibili per quello che riguarda il percorso che voglio fare e quello che voglio dimostrare. (Faccio un esempio se uno volesse devastare un telaio: la più performante,bella,costosa marmitta dedicata al girato....sceglietela voi! Io per il diritto mi farei volentieri prestare uno scarico del SIG.Caforio.....non so se qualcuno lo ha visto,ma c'è un video di falc che prova una vespa dotata di carrello antiribaltamento....utilizza una marmitta che cosi posizionata si fumerebbe tutte le girate del mondo)

Continuate a consigliare e a metterci estro....

Vorrei utilizzare Simonini solo perché a me sembra che le due marmitte differiscano poi solo da come sono stati assemblati i coni....materiali sono gli stessi  (si possono utilizzare anche come aratro). E per la loro economicita (una la posseggo gia)?

Difficile comunque se non impossibile fare una prova con il telaio dove i due scarichi usati rendano allo stesso modo. Giocoforza l'andamento dello scarico frontemarcia ha i suoi benefici. Ma anche difetti. Vediamo se i  pro sono più che i contro.

 

Modificato da filipporace

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

e provare a montare la proma fuori dal telaio e legarla in qualche modo ,tanto è in due pezzi credo si possa riuscire a provarla sul banco prova ,in strada viene un po complicato credo

Potrebbe essere un'idea (niente strada comunque per le prove....cortile e officina) 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

almeno sei sicuro che i parametri sono gli stessi 

No ho controllato...non é fattibile...facendo uscire lo scarico a destra...lato ventola interferisce con pancia laterale sportellino....bisognerebbe tagliare (e non si può....non si deve). Però mi diverte pensare di fare un giro con una proma ad altezza pilota fuori dal telaio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ot. I consigli in privato sono deleteri. Il divertimento sta nel pensare e condividere. Se scappa una cazzata.....pazienza si sorride. Se in privato si ostenta saccenza é sinonimo di insicurezza e di inesperienza.  Fine ot

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Continua il discorso"la mia gioventù "...

Il silenziatore profumato.

In un fine settimana qualche decennio fa decidiamo (i soliti matti) di fare una trasferta di circa 50km (e altri 50 per tornare ovvio) per andare a vedere una prova speciale di rally vicino alla nostra zona. I soliti della compagnia con vespe varie (una che non ricordo bene non aveva nemmeno autonomia per100km) alcuni tuboni...che brandavano davvero forte e alcune 125 stadali di allora tra le quali una Malanca bicilindrica (andate a sentire il suono di quel motore consiglio). 

Partiamo....mia vespa 125 girato 28 scarico artigianale (andava un cacchio)... perdo silenziatore sotto casa...era gia successo  tempo prima...un Frisco...  pesantissimo e adattato (male)

Porca t.... mattarello facciamo? Senza silenziatore faceva un rabello impressionante   e andava ancor meno. 

Incazzato come una bestia,uno della compagnia, prende dalla mia officina il sadatore ad elettrodi ed attacca un flauto forato (era l'interno di un'altro silenziatore)..... ruba e sottolineo RUBA... una lattina di lacca per capelli,la svuota ,fora il fondo e la fascetta  al flauto precedentemente saldato!!!! Prova cosi Po... D.. che siamo già in ritardo.

 

Beh per farla breve: aveva un suono meraviglioso....per una 20 di km emanava un profumo inebriante....tra il castrol tts e un bouquet di rose.... si é poi scassato...ma rimarra sempre il silenziatore profumato 

  • Haha 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Però ricordo che Lauro sulla vespa di Hilton, usava una marmitta per girato, anche per dritto, facendo solo il collettore curvo, potresti fare una cosa del genere con una simonini girato 

Modificato da fagio 72
  • Like 2
  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
23 ore fa, fagio 72 ha scritto:

Però ricordo che Lauro sulla vespa di Hilton, usava una marmitta per girato, anche per dritto, facendo solo il collettore curvo, potresti fare una cosa del genere con una simonini girato 

Idea interessante,bravo

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 Un problema lo ha risolto Fagio72....mi ha dato un'ottima idea......sto ancora aspettando che QUALCUNO mi contatti per sta benedetta Simonini girato a 50 dollari!!!!! Dai cavolo,so che ve ne volete liberare: non vorrete mica taglare via la pancia allungare il secondo cono di 12mm,allargarla di sette....togliere lo spigolo orrendo saldando lamiere da 0.8 vero???....intercalando anelli da 25 30 35 mm....ehhhh??? Dai vendetemene una cacchius:-D:A

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poi oggi si sono verificati  due problemi....giocoforza vista la conformazione del travaso carter  originale e del travaso cilindro originale anche adeguando il carter abbiamo notato che la forma del travaso cilindro  girato (a cui é stato adeguato) non combacierebbe poi con l'altra configurazione.....proprio vista la conformazione a cuneo del travaso cilindro.

"Purtroppo" la soluzione la si vede solo rendendo il travaso del cilindro il più regolare possibile inibendo la forma a cuneo per dargli più rettangolare .  Penso che gli altri step dove andremo a migliorare anche  i travasi ,termica e carter, non saranno più veritieri  di quanto lo sarà  questo perché nel portare algli estremi un travaso, questa termica ,non renderà piu possibile un parallelismo e centralità uguali a questi.

Per dirla in breve dal prossimo step per essere veritiero ci vorrebbe una ulteriore coppia di carter per adeguarli allo stesso,  ma con travasi dedicati appunto alle due tipologie di montaggio. 

Modificato da filipporace

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Poiiiii%:espcer

Sta mattina é arrivato il pistone che avevamo ordinato sabato. Tutto ok lo ririra un amico....il Pero Gengiva (é un soprannome ovvio)...codesto signore  (minuscolo apposta)...mi ha insegnato ad usare correttamente fresa tornio e.....dremel (adesso lo chiamano cosi). Non c'erano diavolerie portatili o elettriche di quel tipo....cioè si c'erano ma meno performanti o troppo come quelle pneumatiche. Lui ha sempre usato una macchina da dentista....una scatola portatile se volevi con un potenziometro...30000 giri alimentata 220 completa di filo e trapanino a cui puoi applicare tutte le frese che vuoi (le sue pero....e costano un patello) ....ha sempre fatto cosi....ha anche cambiato più macchine...ma lui piacciono quelle da dentista. Ecco perché il soprannome (lui non fa il dentista comunque...ma lavora il metallo come pochi.

E infatti....sto cazzone,sra mattina ha ritirato il pistone e sapeva già di cosa abbiamo parlato. Ti arriva un pistone: senza luce travaso che pesa circa 149 grammi con fasce spinotto e seger....bisogna solo inclinare il cielo come detto e portarlo a circa 137 aprendo la luce di aspirazione....ok???

Si ok mi dice....poi un'ora fa mi telefona e mi dice: ah guarda tutto ok....137 grammi precisi....................

.........perooo!!! Ho bisogno del cilindro per la luce..........

.......eeeeeee.....ma non incliniamolo il mantello,facciamo solo un invito!!!!!

Seeeee....necessita anche un piccolo adeguamento vista conformazione dei travasi.....

 

La vedo male.....molto male....

E domani Pero Gengiva ,visto che tanto ti sei divertito a slimazzare alluminio....ti diverti poi anche di più e adegui l'albero .....di ghisa!!!   Porca idrovora...129 gr più o meno....verra cosi..!! 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo che Filippo, un pischello non sei.-..quindi insomma sei al corrente delle termiche e pezzi e potenze che girano adesso...partire come te da un originale piaggio 3 travasi et3 cioè proprio dala base eterna del cilidnro elaborato piaggio dato che in origine aveva 2 travasi del Primavera, insomma, cioè...potevi partire esempio da un polini 6 o 7 travasi ghisa...avevi più travaseira, rispondendo nettamente meglio alle modifiche che il superbasico et3 piaggio...reagisce meglio anche ai diametri carburatore, alle accensioni insomma è l'inizio del vero elaborato..

 

 

 

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, tecnofalc albedm ha scritto:

certo che Filippo, un pischello non sei.-..quindi insomma sei al corrente delle termiche e pezzi e potenze che girano adesso...partire come te da un originale piaggio 3 travasi et3 cioè proprio dala base eterna del cilidnro elaborato piaggio dato che in origine aveva 2 travasi del Primavera, insomma, cioè...potevi partire esempio da un polini 6 o 7 travasi ghisa...avevi più travaseira, rispondendo nettamente meglio alle modifiche che il superbasico et3 piaggio...reagisce meglio anche ai diametri carburatore, alle accensioni insomma è l'inizio del vero elaborato..

 

 

 

Ti ringrazio...lo prendo come un complimento....poi lo spieghi tu a mia moglie che son tornato scemo come come 40 anni fa!!!!!  

Scherzi a parte....funzionava e in certi casi é tuttora così, che la casa produttrice di un "qualcosa" dotato di motore....e due ruote etc etc....dovesse (per esempio) competere in gara con altre"qualcosa" dotate di motore.

Allora....con un prodotto di serie,dovevi cercare il modo di competere...ma di stare all'interno di regole prefissate uguali e pari per tutti. Certo c'era la possibilità di effettuare grosse lavorazioni....materiali,fatture,lavorazioni etc etc.....ma NON potevi assolutamente uscire da questo schema: Tu hai un motore ed un telaio.....lo devi fare andare forte. Con delle restrizioni: es... se dovevi competere in un mondiale (ESEMPIO) cross....nella  125...NON é che si poteva montare una termica 160 con il cambio a 10 marce...e carburatore 54. Potevi affinare e fare andare forte o meno (meno era meglio di no) una moto.

Ecco per cui ricordando le esperienze fatte da ragazzino con Vespa...e nel mio percorso lavorativo tendo a migliorare quello che c'è......non quello che potrei comprare.

Il polini è sicuramente una termica valida,plusvalente e robusta.......ma l'ha fatta qualcun altro...é gia un'elaborazione che va oltre alla base del mio forum. Tutto questo aggiunto ad alcune regole (solo per questa tipologia di prova) ci siamo autoimposti.          Portare al limite quello che era originale....tutto il possibile!!!  

A cosa fatta (se si riesce a proseguire con la discussione senza che io debba in continuazione rispondere privatamente ad alcuni...tanti...a cui interessa sapere liu chi sono che parlare di motori)....vedrai che il risultato appaga molto.....avremmo da confrontarne di risultati (come quelli che spero di ottenere)....rimmarrai stupito da certe potenze/giri riscontrate.....e ricordo con una termica et3 originale....per ora anche nella cilindrata

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Filippo condivido il tuo pensiero di usare cilindro et3, e so anche dove può arrivare quel cilindro, complimenti per post fatto, l'ho seguo con interesse 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, fagio 72 ha scritto:

Filippo condivido il tuo pensiero di usare cilindro et3, e so anche dove può arrivare quel cilindro, complimenti per post fatto, l'ho seguo con interesse 

Grazie consigliaci allora:-D!!! Aggiorno subito la siscussione.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

....siamo fermi ragazzi (poi metto anche qualche foto quando ho un po tutto a disposizione....e i grafici delle prove eseguite...cosi ci capiamo meglio)...

Siamo al primo steep....e stiamo già "esagerando"....sara la birra!!! O la flebo di Barolo che abbiamo somministrato al Pero Gengiva....

Termica già smontata dai carter....aperti (puliti anche se con solo 20 ore circa di utilizzo.   Termica ripeto circa 500 km....tutto quelllo che c"è in torno é assulutamente originale:ventola accensione albero ingranaggi cluster rappoti  struttura frizione (anche nei materiali ovvio)

Già vedo che il collettore 19mm polini,che avevamo scelto per la sua piu consona "asola"e non foro......non combacia con il condotto valvola carter. Visto da dentro si vede una "bella" negatività per tutto il perimetro dell'asola!!!! 

La testa non arriva....o meglio ne é arrivata una comprata sul subito....da vedere sembrava bella....ma ha filetto candela andato (si dovra ripristinare) e quindi per ora niente testa.

Pistone da 'indirizzare" 130.08 grammi ad ora,albero da adeguare solo a pistone finito e testa disponibile. 

Per ora agiamo con termica-raccordo carter.....raccordo uscita collettore aspirazione polini (bello schifo).....ci stiamo confrontando se,o meno togliere i due segmenti che uniscono la base della termica (già in questo stepp)....senza allargare comunque

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora

5 5