Pregi & difetti
47 47

647 messaggi in questa discussione

Buongiorno a tutti !!!

 

Sono un nuovo utente di et3.....iscritto da poco, ma oramai da qualche anno, assiduo frequentatore del sito.

 

Fino a poco tempo fa, per vedere le cose più nei dettagli, e quindi le foto, guardavo il forum tramite l'account di un amico, che è iscritto da molto tempo.

 

Ho voluto aprire questo nuovo topic, non per scatenare guerre o diatribe (spero che anche i moderatori comprendano) ma per fare un punto ben preciso e magari discutere civilmente, sull'argomento ricambi ed accessori.

 

La vespa e' rinata e l'interesse per essa è risalito, tanto che molti costruttori (grandi e piccoli) da alcuni anni si sono impegnati per proporci tutta una serie di articoli .

 

Il problema che io ho riscontrato, e' proprio relativo a questo: perché non si parla mai che in tutta questa corsa matta, la qualità è andata giù in modo tremendo?

 

Perché non viene detto che ogni costruttore cerca di batterne un altro e quindi si bada solo ad economizzare, per offrire una varietà incredibile di prodotti, cascando poi in errori madornali, visto che tutti vogliono fare tutto?

 

Persino i giapponesi (che come qualità sono riconosciuti dei maestri) non producono tutto in un solo posto, ma si affidano al meglio che c'e' sul mercato per le parti che gli servono; per esempio: la kawasaki non fa i carburatori, i cerchi o le selle ma solo quello che è valido e confacente agli standard di qualità, che si sono imposti per le loro moto....

 

Allora perché i vari costruttori, non si dedicano ognuno a fare ciò per cui sono meglio conosciuti e specializzati? Dovrebbero realizzare il prodotto che più sanno fare, cercando di farlo bene ed affidarsi (per fare quelli che non sono in grado di garantire) a produttori più specializzati, magari secondo le proprie specifiche.

 

Quello che sta venendo fuori ultimamente non e' orribile: orribile sarebbe riduttivo.....Questa è quasi vergogna e.......vergognosamente, questi costruttori non solo propinano prodotti non idonei e di scarsa qualità, ma anche potenzialmente pericolosi, per coloro che li acquistano ed usano.

 

La cosa ancora più vergognosa, è quella che, avendo quel potente mezzo che è internet a disposizione, oggigiorno non si fa nulla per farli svegliare......non si fa nulla per criticare, per esortarli (in modo serio e senza sterili lamentele) a rivedere e migliorare i loro prodotti.

 

Personalmente non ho una esperienza diretta (come roba mia personale) ma ho tanti amici e dico tanti, che mi hanno mostrato cose che fanno inorridire; ho visto cose che non hanno senso e quello che reputo ancora più grave è che vedo molti di questi prodotti sempre più elogiati e mai una volta criticati, o meglio: c'e' chi ci prova, ma poi vedo che la lobby dei fanatici è pronta ad intervenire, stroncando tutto sul nascere... 

 

Questa e' un'altra vergogna: far sentire una persona inferiore, solo perchè ha avuto un problema più o meno grave con qualche produttore; far sentire questa persona in colpa, pur sapendo che le lobbies, fanno quello che vogliono, in barba a chi paga........ecco: questo è il vero problema!!

 

Allora, vorrei che ognuno di voi, che ha avuto problemi con vari produttori, posti le sue foto: naturalmente, che siano reali  e magari accompagnate da esaurienti spiegazioni su cosa è successo.

 

Ora vi dirò alcune cose:

Ho visto carter Quattrini, che sono una vergogna solo a metterli in produzione (lasciamo stare venderli a qualcuno ingenuo che manco comprende cosa ci sia che non va).

Molti pensano: "sai com'è: sono Quattrini.....lui non può sbagliarsi!"

Invece si'!!!! sbagliano..... e come se sbagliano!!!

Sbagliano, in primis ad affidare la costruzione dei propri prodotti ad aziende incompetenti e sbagliano pure nel voler avere profitti del 400% !!!!

Ecco dove sbagliano, e su questo sbagliano ancor di più i vari fanboy, che per difendere a spada tratta questi produttori, a volte negano pure l'evidenza e si ergono a difesa, come se questo portasse il pane quotidiano sul loro piatto!!!!

 

Prendete Pinasco: un nome ed una storia: com'è ora sarebbe meglio che diventasse una leggenda e che fosse li solo a ricordare i tempi andati, belli e spensierati, belli e con prodotti eccezionali..... 

Oggi ???

Stendiamo un velo pietoso.....

L'ultima che ho visto è stato il 177 con i booster allo scarico: il disegno del pistone, con le invasature allo spinotto cosi enormi, che aprivano i booster al passaggio del pistone!!!!!

Una cosa incredibile!!!!!!

Ma quello che è terribile, è che i vari collaudatori e preparatori che sono intorno a questa azienda, provavano questo cilindro da mesi, continuando a rompere, senza spiegarsi il perche'....

Mio fratello di 15 anni, posso già definirlo un buon preparatore, visto che ha notato subito la cosa.....

Probabilmente, il team Pinasco, incluso il disegnatore di questi kit , nemmeno se n'era accorto, altrimenti non lo avrebbero neppure messo in commercio......

 

Questa è l'ultima: non parliamo poi di carter nuovi crepati, di cerchi ruota che esplodono (da galera questa) di campane frizione fatte di burro, di frizioni che non si capisce quante modifiche bisogna fargli per farle stare dentro, di alberi motore che..... qui abbassiamo la tenda, che credo basti ....

Gli alberi motore, non sono buoni nemmeno per fare una manopola di una fontana; questa perderebbe acqua il giorno dopo, pur avendo le guarnizioni a posto, poichè sarebbero esse stesse a corrodere il metallo......

 

Poi che vogliamo dire? DRT?.... la casistica? Prodotti si buoni, ma tanti che non vanno (qui poi il problema è anche il buon Denis, oltre che coi prodotti, viste le risposte che spesso da ai suoi clienti, quando essi chiedono spiegazioni) .

 

Mettiamo altri?.......ditemi voi.....Parmakit non si salva: ho visto scarichi sui cilindri, che erano (per esempio) 180 gradi da un lato e 183 dall' altro...Boh, sara uno scarico variabile ....ecco.....come le tante centraline che la sola cosa che fanno variare sono l'ammontare dei soldi nel vostro portafoglio .

 

Polini?.....diciamo che non e' tanto male, ma anche li avevo visto qualche finitura un po grossolana.....

Ma i loro prezzi? Incredibile: un' espansione da 1000 euro????!!!!  Roba da GP.

 

Poi ci sono altri piccoli...... che dire di MAV? ad ordinare da lui, con i tempi di consegna che ha, finirete per lasciare tutto ai vostri nipoti piccoli, perche forse per i loro 18 anni sarà tutto pronto.... ;-)

Sulla qualita dei suoi prodotti non posso dire nulla , non perche sono impeccabili ma perche' non ne ho mai avuti sotto mano.

 

BSG, che sembra molto legato a questo sito? Ditemi voi, che noi siamo stati incapaci di poter acquistare anche un solo prodotto poichè non disponibili .

 

In generale poi, avrete sicuramente visto le cromature dei cilindri; sfido chiunque a prendere un vecchio cilindro con canna cromata (qualsiasi sia la cromatura) e confrontarlo con quelli di oggi..... Finché li vedo in foto, quelli odierni a me sembrano in ghisa..... ;-) non ero al corrente di cromature "trasparenti"

 

Per ora mi fermo qui: vedo prima quante persone sono interessate a discutere sull'argomento, poi appena mi sarà possibile, inserirò alcune foto .

 

Il mio punto è questo: non fategliela passare liscia; non abbiate paura di dire la vostra e di reclamare i vostri diritti: non lasciatevi intimorire da minacce velate, quando vi minacciano è perchè sono loro ad aver paura. 

 

Vi saluto per ora.

  • Like 16

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io sono nuovo ed inesperto quindi posso solo dare una semplice spiegazione e un piccolo contributo. Credo di aver capito però che il fenomeno festa stia diventando virale e massivo quindi ciò che tu racconti non è nulla di nuovo. Nel momento in cui si scopre una nicchia di mercato che permette alte marginalità coloro i quali riescono a entrarci per primi diventano market leader inondandola di prodotti, alcuni buoni altri meno. Nella seconda ondata arrivano gli inseguitori che saturano il mercato (vi risparmio le teorie competitive e di mercato). In ogni caso il prodotti di massa, per i quali si cerca alta marginalità tenendo i prezzi bassi è facile trovare prodotti di dubbia qualità: ma non sempre!

In ogni caso so di certo una cosa...il mondo vespa è bello perché è tutto nato nella semplicità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai spiegato perfettamente il motivo per cui ho praticamente abbandonato il mondo vespa,qualità sui prodotti pari a zero,oggi per rifare anche un semplicissimo motore et3 tutto originale bisogna vendere un rene,bisogna andare su componenti di alto livello(e alto costo)anche per un motore da cinque cavalli...che poi tutti questi produttori mettono sul mercato kit da millemila cavalli tutti i giorni,ma nessuno si mette a fare seriamente alcuni ricambi basilari del motore,ormai introvabili di adeguata qualità.Personalmente ho avuto parecchio da ridire con parmakit,e dopo varie spiegazioni e dimostrazioni di misurazioni sono passato ancora io per l'incompetente di turno,fortemente deluso da motori con termiche quattrini elogiati a maggioranza dal popolo del forum,ma che a me han fatto solo perdere tempo e soldi,ricambi di vario tipo,nuovi,tolti dalla confezione e buttati nel bidone del ferro perchè la risposta del produttore è:sono tutti così nessuno si è mai lamentato...e potrei continuare per ore...per questo ho preso una decisione:io ho chiuso,non mi posso mangiare il fegato in continuazione perchè non ci si puó nemmeno fidare che un dado M7 sia effettivamente filettato da M7x1....

  • Like 12

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non riesco a digerire molte cose anche io , del tipo :

Le prime accensioni polini ... non sono stati i primi ..avevano a disposizione gli esempi degli altri ... ma lo stesso hanno fatto i coni deboli ...risultato 2 accensioni distrutte ..credo che quelle col cono fino non se ne sia salvata una .

Restano sempre in polini  i problemi dei primi evo , cilindro valido , ma che motivo cera per sorvolare e rischiare il problema del pistone che sfiorava il carter per non dire che su alcuni toccava .... .

O il nuovo 200 large, bel cilindro.. ma con il solito pistone, stessa struttura del vecchio e fragile pistone .... .

O il nuovo 177 , presentato anche esso con il vecchio pistone classico che gia si rompeva ..che gia aveva provato ad usare parmakit  pagandone le spese .

 

PERCHE PERSEVERARE .  

 

Parlato solo di questo marchio.. ma ce ne .... 

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per polini non dimenticare gli alberi di alto livello per small,quello valvola con diametro sbagliato della spalla,ma era studiato per le gare

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti !!!

 

Sono un nuovo utente di et3.....iscritto da poco, ma oramai da qualche anno, assiduo frequentatore del sito.

 

Fino a poco tempo fa, per vedere le cose più nei dettagli, e quindi le foto, guardavo il forum tramite l'account di un amico, che è iscritto da molto tempo.

 

Ho voluto aprire questo nuovo topic, non per scatenare guerre o diatribe (spero che anche i moderatori comprendano) ma per fare un punto ben preciso e magari discutere civilmente, sull'argomento ricambi ed accessori.

 

La vespa e' rinata e l'interesse per essa è risalito, tanto che molti costruttori (grandi e piccoli) da alcuni anni si sono impegnati per proporci tutta una serie di articoli .

 

Il problema che io ho riscontrato, e' proprio relativo a questo: perché non si parla mai che in tutta questa corsa matta, la qualità è andata giù in modo tremendo?

 

Perché non viene detto che ogni costruttore cerca di batterne un altro e quindi si bada solo ad economizzare, per offrire una varietà incredibile di prodotti, cascando poi in errori madornali, visto che tutti vogliono fare tutto?

 

Persino i giapponesi (che come qualità sono riconosciuti dei maestri) non producono tutto in un solo posto, ma si affidano al meglio che c'e' sul mercato per le parti che gli servono; per esempio: la kawasaki non fa i carburatori, i cerchi o le selle ma solo quello che è valido e confacente agli standard di qualità, che si sono imposti per le loro moto....

 

Allora perché i vari costruttori, non si dedicano ognuno a fare ciò per cui sono meglio conosciuti e specializzati? Dovrebbero realizzare il prodotto che più sanno fare, cercando di farlo bene ed affidarsi (per fare quelli che non sono in grado di garantire) a produttori più specializzati, magari secondo le proprie specifiche.

 

Quello che sta venendo fuori ultimamente non e' orribile: orribile sarebbe riduttivo.....Questa è quasi vergogna e.......vergognosamente, questi costruttori non solo propinano prodotti non idonei e di scarsa qualità, ma anche potenzialmente pericolosi, per coloro che li acquistano ed usano.

 

La cosa ancora più vergognosa, è quella che, avendo quel potente mezzo che è internet a disposizione, oggigiorno non si fa nulla per farli svegliare......non si fa nulla per criticare, per esortarli (in modo serio e senza sterili lamentele) a rivedere e migliorare i loro prodotti.

 

Personalmente non ho una esperienza diretta (come roba mia personale) ma ho tanti amici e dico tanti, che mi hanno mostrato cose che fanno inorridire; ho visto cose che non hanno senso e quello che reputo ancora più grave è che vedo molti di questi prodotti sempre più elogiati e mai una volta criticati, o meglio: c'e' chi ci prova, ma poi vedo che la lobby dei fanatici è pronta ad intervenire, stroncando tutto sul nascere... 

 

Questa e' un'altra vergogna: far sentire una persona inferiore, solo perchè ha avuto un problema più o meno grave con qualche produttore; far sentire questa persona in colpa, pur sapendo che le lobbies, fanno quello che vogliono, in barba a chi paga........ecco: questo è il vero problema!!

 

Allora, vorrei che ognuno di voi, che ha avuto problemi con vari produttori, posti le sue foto: naturalmente, che siano reali  e magari accompagnate da esaurienti spiegazioni su cosa è successo.

 

Ora vi dirò alcune cose:

Ho visto carter Quattrini, che sono una vergogna solo a metterli in produzione (lasciamo stare venderli a qualcuno ingenuo che manco comprende cosa ci sia che non va).

Molti pensano: "sai com'è: sono Quattrini.....lui non può sbagliarsi!"

Invece si'!!!! sbagliano..... e come se sbagliano!!!

Sbagliano, in primis ad affidare la costruzione dei propri prodotti ad aziende incompetenti e sbagliano pure nel voler avere profitti del 400% !!!!

Ecco dove sbagliano, e su questo sbagliano ancor di più i vari fanboy, che per difendere a spada tratta questi produttori, a volte negano pure l'evidenza e si ergono a difesa, come se questo portasse il pane quotidiano sul loro piatto!!!!

 

Prendete Pinasco: un nome ed una storia: com'è ora sarebbe meglio che diventasse una leggenda e che fosse li solo a ricordare i tempi andati, belli e spensierati, belli e con prodotti eccezionali..... 

Oggi ???

Stendiamo un velo pietoso.....

L'ultima che ho visto è stato il 177 con i booster allo scarico: il disegno del pistone, con le invasature allo spinotto cosi enormi, che aprivano i booster al passaggio del pistone!!!!!

Una cosa incredibile!!!!!!

Ma quello che è terribile, è che i vari collaudatori e preparatori che sono intorno a questa azienda, provavano questo cilindro da mesi, continuando a rompere, senza spiegarsi il perche'....

Mio fratello di 15 anni, posso già definirlo un buon preparatore, visto che ha notato subito la cosa.....

Probabilmente, il team Pinasco, incluso il disegnatore di questi kit , nemmeno se n'era accorto, altrimenti non lo avrebbero neppure messo in commercio......

 

Questa è l'ultima: non parliamo poi di carter nuovi crepati, di cerchi ruota che esplodono (da galera questa) di campane frizione fatte di burro, di frizioni che non si capisce quante modifiche bisogna fargli per farle stare dentro, di alberi motore che..... qui abbassiamo la tenda, che credo basti ....

Gli alberi motore, non sono buoni nemmeno per fare una manopola di una fontana; questa perderebbe acqua il giorno dopo, pur avendo le guarnizioni a posto, poichè sarebbero esse stesse a corrodere il metallo......

 

Poi che vogliamo dire? DRT?.... la casistica? Prodotti si buoni, ma tanti che non vanno (qui poi il problema è anche il buon Denis, oltre che coi prodotti, viste le risposte che spesso da ai suoi clienti, quando essi chiedono spiegazioni) .

 

Mettiamo altri?.......ditemi voi.....Parmakit non si salva: ho visto scarichi sui cilindri, che erano (per esempio) 180 gradi da un lato e 183 dall' altro...Boh, sara uno scarico variabile ....ecco.....come le tante centraline che la sola cosa che fanno variare sono l'ammontare dei soldi nel vostro portafoglio .

 

Polini?.....diciamo che non e' tanto male, ma anche li avevo visto qualche finitura un po grossolana.....

Ma i loro prezzi? Incredibile: un' espansione da 1000 euro????!!!!  Roba da GP.

 

Poi ci sono altri piccoli...... che dire di MAV? ad ordinare da lui, con i tempi di consegna che ha, finirete per lasciare tutto ai vostri nipoti piccoli, perche forse per i loro 18 anni sarà tutto pronto.... ;-)

Sulla qualita dei suoi prodotti non posso dire nulla , non perche sono impeccabili ma perche' non ne ho mai avuti sotto mano.

 

BSG, che sembra molto legato a questo sito? Ditemi voi, che noi siamo stati incapaci di poter acquistare anche un solo prodotto poichè non disponibili .

 

In generale poi, avrete sicuramente visto le cromature dei cilindri; sfido chiunque a prendere un vecchio cilindro con canna cromata (qualsiasi sia la cromatura) e confrontarlo con quelli di oggi..... Finché li vedo in foto, quelli odierni a me sembrano in ghisa..... ;-) non ero al corrente di cromature "trasparenti"

 

Per ora mi fermo qui: vedo prima quante persone sono interessate a discutere sull'argomento, poi appena mi sarà possibile, inserirò alcune foto .

 

Il mio punto è questo: non fategliela passare liscia; non abbiate paura di dire la vostra e di reclamare i vostri diritti: non lasciatevi intimorire da minacce velate, quando vi minacciano è perchè sono loro ad aver paura. 

 

Vi saluto per ora.

ciao

ho visto che sei veneto,sarebbe bello mi venissi a trovare.... ;-)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Seguo con interesse allucinante!

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quattrini pistoni che si forano anche se girano per tutta la propria esistenza con accensione originale con l'anticipo sulla tacca IT?Perché il cielo è mal progettato e il materiale troppo morbido?Sono l'unico?Non credo...Solo che per via di questo velo mistico non l'avevo saputo,almeno prima di averne ordinato uno nuovo(a prezzo esorbitante,un pistone x falc costa 60€,esperienza diretta,perché derivazione nonmiricordoqualemoto)...Poi togli quattrini e...Montiamo l'originale??Fra un po'misa che bisogna farci

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente di problemi sembrano essercene molti in giro , purtroppo per come la penso io  i problemi si potrebbero anche digerire se i prodotti avessero dei prezzi (nella maggior parte dei casi) umani , ovvero se acquisto un particolare e ha qualche magagna ma l'ho pagato il giusto mi metto li' ed in qualche modo lo faccio quadrare, ma quando come è capitato a me acquistando una marmitta fatta su misura e pagata diversi biglietti da 100  .....appena messa su tocca di qua' tocca di la' accorcia questo e riposiziona quello......ti gira il caxxo anche perche' non hai pagato con i soldi del monopoli !!   Pero' obbiettivamente c'è ancora gente che lavora bene , nulla posso dire nei confronti di Martelli AM racing da cui acquistai l'albero per il Rotax pagandolo  parecchio per essere un'albero per Vespa , ma almeno la qualita' era eccellente finiture impeccabili e disponibilita' assoluta nella consulenza,  purtroppo mi sembra di aver capito che la blasonata officina specializzata in TM non faccia piu' nulla per Vespa/Ape....che peccato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sera a tutti .

 

Inserisco il pistone del 177 pinasco con relativi invasi molto invasivi . Se non e' chiaro chiedete senza remore .

 

post-12267-0-74953500-1457732647_thumb.jpg

 

 

post-12267-0-07605200-1457732675_thumb.jpg

 

 

 

post-12267-0-32728400-1457732721_thumb.jpg

 

 

Questa e' la primaria di burro 

 

post-12267-0-39732700-1457733064_thumb.jpg

 

 

post-12267-0-03735200-1457733077_thumb.jpg

 

 

post-12267-0-47862400-1457733093_thumb.jpg

 

 

post-12267-0-46566800-1457733108_thumb.jpg

 

 

Questo per ora , aggiungero ' altro materiale man mano che il topic andra' avanti .

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Geronimo... io no so quando tu abbia scritto a BSG e con che mail.

c'è effettivamente stato un periodo nel quale le mail a info[ at ]bsgcorse.it facevano le bizze.

se vuoi richiedere, ora funziona tutto. oppure scrivi a me.

 

sul fatto che il sito sia legato a BSG... non mi va giù!!!
questa velata critica mi sta più sul c*** che aver perso una vendita

effettivamente potrei sfruttarlo 1000 volte di più, ma non lo faccio.

anzi...

sono praticamente due o tre anni che il team del sito

non lo gestisco più appunto per questo motivo. 

 

difficilmente quindi interverrò personalmente su qualsiasi produttore. sia per criticare le porcate sia per elogiare alcune vere perle.

 

in pratica mi occupo solo della struttura lato server. la "giuoco di gente lampadata che parla a vanvera", la pubblicità, la vetrina ed il mercatino sono in mano ad altri.

 

se hai bisogno, MP

  • Like 7

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Scr@mble

Pure io, che ho investito tanti soldi per provare i nuovi prodotti, ho tirato i remi in barca....

Qualche tempo fa, per colpa di un componente difettoso (del valore di 300 euro) ho distrutto un motore, per un valore di 900 euro, senza contare il lavoro di assemblaggio ed ottimizzazione che ci avevo dedicato. Per tutta ragione, mettendo foto e documentando i fatti, mi sono visto accusare ed attaccare da una serie di personaggi, che (magari avendo il tornaconto personale) non scrivono mai, se non per parlare ed elogiare certi prodotti.... Io la cosa l'ho messa da parte, per evitare di incazzarmi, ma e' ovvio che se devo consigliare certi prodotti, me ne guardo bene!!!!

  • Like 9

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Scr@mble

E comunque, in linea di principio, sono d'accordo con l'autore di questo topic...

Ci siamo scordati cosa significa QUALITA'.

Sono nato nel 1970 ed ho vissuto gli 80 e 90 nel pieno dei miei anni...

A quei tempi li, anche le pubblicita', erano imperniate sulla qualita' e durevolezza dei prodotti....

Oggi........

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Puntine condesatori minuteria elettronica ora come ora sono assolutamente inutilizzabili. Comprate un condesatore nuovo e vi dura 50 km (on scherzo). Puntine idem, si sfiammano in nemmeno un mese.

 

Invece dei nuovi prodotti della malossi cosa ne pensate?

  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite tecnofalc

E comunque, in linea di principio, sono d'accordo con l'autore di questo topic...

Ci siamo scordati cosa significa QUALITA'.

Sono nato nel 1970 ed ho vissuto gli 80 e 90 nel pieno dei miei anni...

A quei tempi li, anche le pubblicita', erano imperniate sulla qualita' e durevolezza dei prodotti....

Oggi........

 

 

sisi qualità ai "tempi doro" però quanto vendevano non andava un mattarello e dovevi limare come un maiale per tentare di avere un po' più spinta...onestamente non rimpiango quei miseri tempi di polini malossi pinasco coi cilindrelli che rimanevano sempre e solo concetto vespa, almeno adesso c'è vasta scelta pezzi a gogo, anche troppo è vero, qui entra in gioco la vista e l'occhio di chi compra e non è facile e comuqnue ognuno passa da acquisti poi rivelatisi sbagliati perchè si son rotti/spaccati quindi anch'io in quel pentolone..ora ho una sola marca che preferisco però ben vengano anche le altre, fanno minestrone, tutto dentro al pentolone...poi i bravi sapranno scegliere le prelibatezze a altri toccheranno gli schifi :M ...del resto è mica così anche nel commercio in generale?

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Scr@mble

Riferendomi a Malossi, per mia esperienza e toccando ferro, quelle poche cose che ho di questa marca, devo assolutamente togliermi tanto di cappello. Due primarie (per px) a denti dritti, che sono molto silenziose e non si schiodano i pignoni... Poi ho un GT 210 Sport (sempre px) che mi pare ottimo, sia di cromatura, che di rifiniture interne, senza considerare il pistone molto robusto e la testa che ha pure l'oring di tenuta....

Ah... ho anche il loro collettore, sempre per px, quello per phbh....

Anche questo, malgrado fosse rifinito piuttosto rozzamente, dopo averlo ampiamente rivisto, e' sul mio vespone da quasi 10 anni...

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

anni 85 86  mr6 cilindro 80 650 mila lire indistruttibile e girava  -  polini 160 per l'aprilia honda  125 costava la metà valeva la metà del suo originale. - altri esempi ci sono le cose non son cambiate tanto,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Geronimo... io no so quando tu abbia scritto a BSG e con che mail.

c'è effettivamente stato un periodo nel quale le mail a info[ at ]bsgcorse.it facevano le bizze.

se vuoi richiedere, ora funziona tutto , oppure scrivi a me .

 

Buongiorno Bestia , mi dispiace se in qualche modo abbia offeso ,  non era mia intenzione ,essere legato al sito non voleva essere una critica , anzi posso dire benissimo e rimarcare le tue parole , il sito da parte Tua non e' mai stato usato per spingere un prodotto tipo BSG. Eppure potresti visto cosa succede su altri siti dove prodotti non solo pubblicizzati ma idolatrati .

 

Ora capisco il perche' non c'erano state risposte ed altro , grazie d'aver chiarito , mi mettero' al contatto al piu' presto .

 

 

 

Pure io, che ho investito tanti soldi per provare i nuovi prodotti, ho tirato i remi in barca....

Qualche tempo fa, per colpa di un componente difettoso (del valore di 300 euro) ho distrutto un motore, per un valore di 900 euro, senza contare il lavoro di assemblaggio ed ottimizzazione che ci avevo dedicato. Per tutta ragione, mettendo foto e documentando i fatti, mi sono visto accusare ed attaccare da una serie di personaggi, che (magari avendo il tornaconto personale) non scrivono mai, se non per parlare ed elogiare certi prodotti.... Io la cosa l'ho messa da parte, per evitare di incazzarmi, ma e' ovvio che se devo consigliare certi prodotti, me ne guardo bene!!!!

post-12267-0-54253500-1457785423_thumb.jpg

post-12267-0-63724300-1457785430_thumb.jpg

post-12267-0-26537100-1457785444_thumb.jpg

post-12267-0-31732900-1457785453_thumb.jpg

post-12267-0-45685800-1457785461_thumb.jpg

post-12267-0-83469300-1457785469_thumb.jpg

post-12267-0-97156700-1457785478_thumb.jpg

post-12267-0-11895200-1457785490_thumb.jpg

post-12267-0-00957900-1457785545_thumb.jpg

post-12267-0-62763600-1457785593_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se non ricordo male per quei cerchi c'era scritto da qualche parte di non gonfiarli senza aver montato la ruota sul tamburo propio perchè con solo 5 bulloni si aprivano,praticamente è impossibile usarli comd ruota di scorta se non ti porti dietro una pompa

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite Scr@mble

 

Dovrei avere delle foto del tuo motore esploso .

 

Qui di seguito inserisco le foto dei cerchi con relativo fogliettino d'istruzioni , premetto , e' ridicolo quest'ultimo .

 

 

Azz.... allora, in qualche modo tu mi conosci....

 

Quelle foto che hai messo, (sia della frizione che dei cerchi) sono proprio quelle dei miei guai.....

 

Probabile che le hai trovate sulla mia pagina facebook, perchè le avevo caricate li......

 

Beh si.... relativamente alle istruzioni allegate ai cerchi, (ed avevo messo pure quelle) non si fa menzione di sgonfiarli prima di smontarli......

 

Anzi: a leggere bene, c'e' scritto di portarli inizialmente a 3,5 atm, per far aderire bene lo pneumatico al bordo e poi risgonfiarlo fino alla giusta pressione....

 

Io confesso di averlo smontato da gonfiato e mi è esploso in mano, facendomi pure male.....

 

Probabilmente, sarà successo ad altri e le istruzioni sono state adeguate dopo, ma di certo non si è fatta una campagna di avvertimento, per scongiurare il pericolo.

 

Comunque, il caso che si vede in foto, non è altro che l'epilogo della vicenda....

 

I problemi, me li aveva dati ben prima, cominciando a perdere improvvisamente da una minuscola cricca, proprio nel corpo del cerchio stesso, tra l'altro in un punto non soggetto ad urti o altro.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cazzarola la cappella del cerchio scomponibile Pinasco non la sapevo......secondo me non si puo' mettere in commercio un cerchio con quei requisiti.....con tutto il rispetto che ho per Pinasco che è un grande marchio che ha fatto la storia delle elaborazioni in passato..... :-(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Cavolo, non sapevo neanche io di questi difetti dei cerchi Pinasco, li avevo presi per montarli sulla mia vespa in ristrutturazione ma credo che a questo punto mi convenga acquistare un nuovo paio o sip o FA italia :-(

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non credere che f.a. Sia meglio,ne ho presi una coppia in lamiera e manco si chiudevano le due metà perchè la parte cilindrica dei perni filettati non entrava nell'altro semicerchio

  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non credere che f.a. Sia meglio,ne ho presi una coppia in lamiera e manco si chiudevano le due metà perchè la parte cilindrica dei perni filettati non entrava nell'altro semicerchio

Eventualmente prenderei quelli non scomponibili per pneumatici tubeless

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Primi 177 Magny course per 2 travasi con fasi oltre 185/125;), poi che dire airbox pinasco dove era impossibile registrare la vite del minimo senza smontarlo. L'unica cosa ben fatta era la testa vrh;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
47 47