Archiviata

Questa discussione è archiviata ed è chiusa alle risposte.

TV 175 mkIII

16 messaggi in questa discussione

Ciao a tutti,

Dopo mesi di ricerche ed aver fatto la corte ad un Dl 150 che non s'è lasciato conquistare finalmente ho trovato la L'ambra. Si tratta di un 175 TV del 1964 che il precedente proprietario ha modificato in stile UK 60's. Mi aveva detto che il motore non era originale Macon somma sorpresa e gioia ci ho trovato un Imola 186 (vecchia versione), 28 phbh, varitronic e JL reverse. Ho esordito portandola da Torino a Genova, il motore per come sono abituato a viaggiare io è davvero troppo spinto e i rapporti originali sono infiniti, a quella che vorrei tenere come velocità di crociera sono troppo basso di giri in quarta e temo che con l'anticipo variabile il motore scaldi e soffra parecchio. A parte questo ha un ottimo tiro fin da subito e quando prende la coppia arriva una bella pedata in culo. Sicuramente molto divertente da guidare ma diamine se consuma, non esagero, ho fatto 25 euro di benzina per circa 200 km di strada (sali scendi tangenziale molto misti come km). Ciclisticamente mi ha dato subito un ottimo feeling anche se in curva mi sono tenuto per via delle vee rubber ultradecennali, anche se ho notato che la ruota anteriore non è perpendicolare al suolo e il disco anteriore, nonostante la conversione a semi idraulico, ha poco mordente. Diciamo che questi sono solo problemi secondari in quanto negli ultimi 50 km ha cominciato a bruciare candele, appena messe nuove va abbastanza bene poi andando peggiora sempre spernacchiando e sporcandosi prima in alto e poi anche sotto fino a diventare inservibile. Adesso una candela nuova dura due sgasate o un giro di 500 metri.

Ho fatto tutte le classiche prove, sostituita la batteria che era esausta, pulito carburatore, boh!!!

Idee e suggerimenti per risolvere?

post-1483-0-39462100-1436718548_thumb.jpg

post-1483-0-17334000-1436718596_thumb.jpg

post-1483-0-45308300-1436718634_thumb.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

bel ferro! il tv175 è l'unica l'ambra decente.

L'hai presa da uno che si chiama Alessandro?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie Sirvano, sí era da Alessandro in quanto il proprietario gliel'aveva lasciata per fare la revisione e sistemare il collettore di scarico che si era dissaldato. Officina delle meraviglie la sua!

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

io fossi in te farei un 225, con padella e 25 consuma poco, è antisgamo e ti consente di girare a velocità interessanti con pochi giri.

per il disco, se puoi fallo funzionare idraulico che funziona meglio, vendono i braccialetti già pronti per pompa idraulica da sostituire agli originali

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Jimmy grazie delle dritte, diciamo che per il momento ho la pompa sotto il nasello ma credo che possano esserci le pastiglie consumate e l'impianto da spurgare, iniziero' a fare questi lavori e a vedere se si apprezzeranno, altrimenti passero' all'idruaulico totale o addirittura ad un impianto Nissin, poi vabbe' ultimamente sto vedendo dei freni da paura in giro per raduni, pinza radiale, pezzi dal pieno, assurdi...

Il 225 ehehehe, lasciamo stare va, non mi gasare che altrimenti finisce come con la Vespa che ho 10 motori da fare e non ce n'e' mezzo che vada come colui_il_quale comanda. Velocita' interessanti a pochi giri intendi con accensione ad anticipo fisso immagino, sta roba del varitronic mi ansia non poco, sono continuamente ad aprire e chiuedere per timore di scaldare e bucare il pistone.

Della ruota anteriore leggermente inclinata e consumata in maniera anomala cosa mi dici invece? in questi casi cosa si fa? mi parlavano di tamponi ma non ho capito sinceramente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

revisiona la forcella, chissà quando è stata rifatta...

se puoi monta le molle progressive, assieme agli ammortizzatori fanno miracoli.

il disco interno se a punto va più che bene

eh, il 225 puoi farlo da turistico ad estremo, ma con un rapido 225 e padella sei già a un buon livello, bel motore pieno e duraturo, poco casino, spendi una volta sola.

varitronic non so dirti, io monto accensione bgm da 120 watt ad anticipo fisso su volano originale e non mi lamento.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lascia perdere Varitronic e simili, monta uno statore BGM con volano da 2kg ed un modulo aggiuntivo tipo kytronic o Mtech. Ti scegli la curva che vuoi, adatta al tuo motore e non fai danni.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Magari! Sinceramente dubito, la bobina sì ma lo statore sarà ben diverso.

Lo statore da 2kg a che modello appartiene invece? Si può utilizzare uno statore a puntine o, come sul px, hanno i magneti in posizione differente e quindi l'anticipo si sballa?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Serve lo statore BGM per Lambretta. Il volano da 2kg puoi anche prenderne uno Indiano purchè il venditore ti garantisca che sia di quelli con la sede chiavetta nel punto giusto.

Anni fa ci fu una partita di volani chiavettati male che anche con lo statore tutto ritardato davano 27 gradi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sistemata la questione accensione con statore e captatore nuovi la Lambretta ora va, però non come dovrebbe.

È pigra sotto sopra e in mezzo, è passato più di un mese ma mi sembrava che per quei 30 km prima che cominciasse a dar noia lo statore quando la portai a casa andasse ben di più.

Io son fuori casa e non ho modo di lavorarci, tutti mi dicono che il varitronic ha la piastra con le viti e che quindi anche sostituendo lo statore l'anticipo rimane invariato, il dubbio mi sorge spontaneo però: non sarà che uno statore nuovo su una piastra di 10 anni fa mi sballi l'anticipo? La lamella potrebbe essersi rotta/sbeccata durante quel viaggio in condizioni pessime in cui il motore strappava abbestia?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo week end che ero a casa ho avuto modo di fare qualche km e smanettare un pochino, il bilancio non e' dei migliori purtroppo...

 Comunque il problema iniziale al motore che non rendeva pare fosse dovuto alla carburazione molto grassa infatti sostituendo il polverizzatore as268 con un av264 la situazione e' molto migliorata, l'accoppiata con spillo x7 prima non era azzeccata.

Me la sono goduta per un centinaio di km nei quali ho nuovamente constatato che i rapporti  originali sono davvero inadatti finche' ieri non e' piu' partita o meglio andava veramente male morendo non appena davo gas, fortuna che ero vicino a casa di mio nonno e la' un po' a fatica sono riuscito a portarla e l'ho lasciata. 

Purtroppo ero di fretta e non sono riuscito a provare nulla se non l'unica cosa che sospettavo potesse dare problemi: rubinetto benzina intasato. Ho staccato il tubo dal carburatore e aperto il rubinetto, usciva a fiotti per cui pare che la benzina al carburatore arrivi.

A questo punto non so proprio cosa possa essere successo, considerando che candela, statore e captatore hanno non piu' di 100 km... Mi sorge il dubbio che si sia sbeccata la lamella, gia' la sera prima ha cominciato a dar problemi, non tirava oltre un certo regime imballandosi e costringendomi a cambiare a bassi giri anche se al minimo il motore girava bene e regolare. Sono sempre piu' convinto che questa Lambretta necessiti di una revisione generale che coinvolga pure la ciclistica.

Ps la JL reverse tocca SEMPRE e dire che ho cercato di non esagerare e anzi andare a modo, ma il silenziatore l'ho mezzo distrutto!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti