lanci dei travasi.....topic "costruttivo" =D
1 1

14 messaggi in questa discussione

Ciao ragazzi,volevo aprire un post per discutere un po',scambiarsi idee pareri,sperando di trarne fuori una discussione interessante...

 

allora;

da quel che ho capito io,

dei lanci che danno verso la camera di combustione danno migliorie che si traducono in cv e giri a scapito della coppia,mentre,lanci paralleli al piano d'appoggio vanno a favore di una coppia max maggiore,corregetemi se sbaglio...

pensavo però

una diversa angolatura del frontescarico,che cambiamenti può portare???

 

un frontescarico piu alto o piu basso che cosa puo cambiare nel carattere di un motore???

 

ora perdonate se ho detto cazzate,ma appunto per quest'ultimo motivo,volevo sentire l'opinione dei big......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

il terzo travaso ha una funzione di lavaggio del cilindro, ovvero quella di buttar fuori i gas combusti.

se è troppo inclinato verso l'alto si riduce la sezione di passaggio con conseguente diminuzione di portata e quindi non si ripulisce niente. stesso discorso se è troppo poco inclinato, il getto non sposta i gas vicini alla testa. ci sono dei valori sperimentali di inclinazione ottimale, se cerchi magari escono

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ora non vorrei sparar cagate ma il 3° travaso sulla valvola non serve a niente perche teoricamente serve su un lamellare per far migliorare la pressione,di chiusura sulle lamelle,data dalla risonanza dell'espa......

corregetemi se dico cazzate........

per quanto riguardal'angolazione dei travasi,altri pareri in merito????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per il terzo travaso creda che funzioni anche su un motore a valvola, perchè la miscela aria-benzina penso che anche se non uniformemente riempa la camera di manovella, per poi essere aspirata dai travasi principali e in minina parte dal 3° travaso. Ovvio su un lamellare ci sono più benefici a causa del effetto coanda, che interviene sull' apertura e chiusura delle lamelle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ciao ragazzi,volevo aprire un post per discutere un po',scambiarsi idee pareri,sperando di trarne fuori una discussione interessante...

 

allora;

da quel che ho capito io,

dei lanci che danno verso la camera di combustione danno migliorie che si traducono in cv e giri a scapito della coppia,mentre,lanci paralleli al piano d'appoggio vanno a favore di una coppia max maggiore,corregetemi se sbaglio...

pensavo però

una diversa angolatura del frontescarico,che cambiamenti può portare???

 

un frontescarico piu alto o piu basso che cosa puo cambiare nel carattere di un motore???

 

per la prima cosa: l'esatto contrario..

per l'inclinazione....dipende da molti fattori a mio avviso, dalla testa, dall erogazione, da come si vuol far funzionare tale luce, se come di portata o luce per favorire il lavaggio e per far da segnale a un lamellare al cilindro o al carter serio.

 

un frontescarico piu alto degli altri aiuta a distendere e a allungare piu il motore in fuorigiri, peggiorando un po il tiro nel cambio marcia

piu basso.. il contrario.

pero tutto questo è solo teoria, e tutto va applicato lell insieme,

come le fasature , l'rc , la testa, le lamelle, importantissima la marmitta.

e con l'esperienza e sapendo quello che si vuol fare si cambia il carattere o la resa di un motore,

agendo invece senza cognizione di causa variando parametri a babbomorto , si rischia di fare piu male che bene

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
il terzo travaso ha una funzione di lavaggio del cilindro, ovvero quella di buttar fuori i gas combusti.

se è troppo inclinato verso l'alto si riduce la sezione di passaggio con conseguente diminuzione di portata e quindi non si ripulisce niente. stesso discorso se è troppo poco inclinato, il getto non sposta i gas vicini alla testa. ci sono dei valori sperimentali di inclinazione ottimale, se cerchi magari escono

 

sul terzo travaso c'è da parlare a lungo, forse più rispetto ai laterali.

spesso la sua funzione è di correzione, come tanti gruppi termici, specie di moto (am6, honda, rotax) oppure anche di portata, spesso su motori che hanno di principali fatti male. e lo si riconosce perchè è + grosso e meno inclinato. tipo minarelli scooter50 e 100cc.

il fatto è che inclinato come i principali non si può fare altrimenti spareremo la miscela nello scarico.

anche se qualcuno ha fatto gruppi termici che non utilizzano il metodo schnurle (luci simmetriche), e ha riscontrato ottimi risultati.

 

per quanti riguarda la travaseria, secondo me, non si può generalizzare come havete fatto fin ora.

dipende da troppe variabili, volume, carburatore, marmitta etc.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il terzo travaso frontescarico è nato dopo l'ingresso delle aspirazioni lamellari...

 

I primi motori ad aspirazione lamellare avevano dei seri problemi di erogazione specialmente ai bassi regimi perciò qualcuno pensò bene di provare a mettere un travaso in frontescarico proprio vicino al pacco lamellare...

I risultati furono strabilianti perchè la il flusso di gas di ritorno al cilindro creato dall'espansione fa vibrare le lamelle facendole entrare in risonanza aiutando così il flusso aria/benzina ad aprirle...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io la penso (e l'ho capita...) al contrario di romovespa.

 

Più il lancio è parallello alla cupola del pistone , più si predilige la potenza max. Invece più il lancio è verso la camera di combustione più si enfatizza la coppia.

 

Questo funziona secondo me , perchè è strettamente legato al lavaggio : un lancio diretto verso la testa aumeta il lavaggio e quindi la coppia....

 

Un lancio parallelo al cielo del pistone , con fasi abbastanza alte , anche se disperderà parte del carico attraverso lo scarico a causa del cortocircuito , consentirà comunque un maggior apporto di miscela rispetto ad uno verso la camera di combustione e quindi in grado di generare maggior potenza.

 

So che non è chiarissimo , ma è così che ho capito io....

 

Per il terzo travaso credo che ci sia veramente da discutere molto : serve sicuramente a "compensare" quello che i principali non fanno , ma classificarlo inutile è improprio.

 

Nei kart 100cc è grande uguale ai principali (e non mi sembrano motori fatti male...) , quindi serve sia per la portata che per il lavaggio.

Io CREDO che sul motore vespa , il terzo travaso non funzioni a dovere a causa della scarsa pressione presente nel carter pompa : per questo motivo nel motore che sto preparando userò un albero motore anticipato con l'altro volano pieno.

Spero di ottenere buoni risultati.

 

Per i motori lamellari è assolutamente determinante : consente all'onda di ritorno della marma di dare un segnale alle lamelle per l'aspirazione....

 

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se ci siete sarebbe bello fare un discorso su prive fatte e risultati ottenuti ad esempio variando i gradi di apertura e le inclinazioNi o uno o entrambe che differenza si è riscontrato :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
1 1

kit revisione

Kit revisione per tutti i motori
cuscinetti SKF Paraolii Corteco
officinatonazzo.it/kit-revisione