Vai al contenuto

enrico 83

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    48
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    1

enrico 83 ha vinto l'ultimo giorno in 10 Novembre 2018

enrico 83 ha il contenuto che piace di più!

Reputazione comunità

17 Good

Che riguarda enrico 83

  • Rango
    new user
  • Compleanno 15/06/1983

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Preferisco pagare il latte caro che mantenere la vacca in stalla

Profile Information

  • Regione?
    veneto

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. E bravo Luca! Pure io son un fans delle vernici poliuretaniche. Certo che la finitura del trasparente è ben altra cosa! Quindi ottima anche l'idea del doppio strato!
  2. Potresti fresare la crepa per vedere fin dove si propaga. Magari è una cosa superficiale. Se così non fosse pure io la cambierei
  3. Pure io monto da un annetto una h7 da 55w con accensione parmakit. Per ora nessun problema di surriscaldamento della parabola anche se devo dire che con la special non faccio mai più di 50 km filati.
  4. enrico 83

    Buongiorno a tutti

    Lo stucco caricato di alluminio è più resistente del classico e proprio per questo molto più tosto da carteggiare. Inoltre risulta più poroso. Se non devi fare grandi spessori lo eviterei...piuttosto impegnati a ribattere al meglio la lamiera. Come sempre vale la regola meno spessore fai maglio è 😉
  5. Ti è andata di lusso che sei qui a raccontarcelo senza esserti fatto nulla!grazie per la dritta!
  6. Premetto che non lo ho mai avuto personalmente ma chi lo ha provato dice che per essere affidabile bisogna almeno raccordare i travasi sui carter e magari controllare la tolleranza fra cilindro e pistone in rettifica.
  7. Sono finalmente disponibili! Informazioni e foto sul sito malossi.
  8. Complimenti per il tuo operato. La mia non voleva certamente essere una critica ma piuttosto un opzione per carteggiare di meno. Ma come dici il mio metodo offre meno garanzie a chi non è del settore.
  9. Cavoli.oltreché pignolo sei pure un po masochista 😅. Io solitamente prima di portar a sabbiare saldo e raddrizio tutto quel che vedo così da velocizzare il lavoro. Appena torna dalla sabbiatura finisco di raddrizzare e saldare. Una bella smerigliata dove ho operato finora,spolvero e lavo per bene e stucco tutto quel che c'è da stuccare. Ora si....carteggio per bene tutta la vespa. Poi spolvero e rilavo tutto,mezza mano di primer e appena è appassionato do direttamente il fondo isolante sopra. Ricarteggio per la seconda volta tutto,rispolvero, rilavo tutto. Se serve do una mezza mano di primer se vi sono parti metalliche esposte. Una volta appassito via di base opaca e appena quest'ultima è ben asciutta direttamente il trasparente sopra. Non dico che come faccio io sia giusto e come fai tu è sbagliato. Anzi! Il tuo metodo da garanzia di perfetto ancoraggio fra i vari strati! Solamente che io ci passo le giornate a carteggiare e ove possibile cerco di velocizzare al massimo i tempi. Con i cicli bagnato su bagnato si risparmia parecchio tempo e se vengono rispettate accuratamente le schede tecniche dei vari prodotti il risultato è comunite garantito. Poi ovviamente ogniuno fa come meglio crede.
  10. Io monto cerchi tubless f.a. 2.5 con gomme 100-90/10. Le pirelli sl 26 non toccano da nessuna parte ma montate sui quei cerchi sono disassate di circa 1 cm. Rispetto alle misure originali ho notato pro e contro. Con gomme originali la vespa è molto più agile e tende meno a tirare verso dx. Le gomme maggiorate offrono però una maggiore stabilità sia in piega che in frenata. In ogni caso l'importante è che siano tubless! Poi ognuno di noi va cercando un comportamento che più si addice al propio stile di guida e si regola di conseguenza.
  11. Anche se non è bello a vedersi per fermare la crepa sarebbe da fare un foro al termine della stessa , da 2-3 mm. Poi si sa che saldare è la soluzione definitiva
  12. Con tanto di fluidi corporei....È la prima volta in 17 pagine che si vede un po' di olio su quel banco😂
  13. A me par di aver capito che oliofrusto voglia carteggiare il meno possibile. Se così fosse può applicare l'epossico e direttamente sopra l'isolante. Unica accortezza è attendere l'appassimento del primo strato. Meglio se viene spruzzato a fumo. Se ci pensate è lo stesso procedimento di quando si vernicia in doppia strato.
  14. Intendo dire che un epossidico fornisce un supporto molto sottile che se carteggiato si sfonda facilmente. Applicando 2-3 mani aumenti lo spessore e puoi permetterti di carteggiare con abrasiva a grana fine. Per il resto condivido pienamente quanto scritto da bubu7. Aggiungo che se riuscissi a preparare perfettamente la scocca in termini di raddrizatura e stucchi, potresti applicare un fondo epossidico sovraverniciabile in ciclo bagnato su bagno ovvero senza carteggiare. Poi dipende sempre dal risultato che si vuol ottenere,dal tempo che ci si vuole dedicare, e cosa più importante dall'esperienza nel settore.
  15. Io solitamente utilizzo l'euroxy cp della rm. È un fondo epossidico bicomponente che funziona egregiamente come primer antiruggine. Come tutti gli epossidici non consente l'applicazione di un notevole spessore ma con 2 -3 mani offre comunque la possibilità di essere utilizzato come isolante. Ovviamente i tempi di essiccazione si allungano rispetto ad un classico fondo riempitivo. Volendo potresti utilizzarlo semplicemente come primer antiruggine e applicarci sopra il fondo isolante senza carteggiare ma attendendo solamente l'appasimento dell'euroxy
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!