Vai al contenuto

checco

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    4344
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Giorni ottenuti

    11

Contenuti inviati da checco

  1. Nella F1 i regolamenti hanno subito profondi cambiamenti nel corso della storia. Hanno corso con motori turbo da 1200cv e ora corrono con gli aspirati da 900cv Hanno corso con gomme slik poi son passati alle scolpite. Eppure vanno sempre più forte. A volte le restrizioni aguzzano l'ingegno non impongono solo limiti. Pochi sono in grado di fare un motore che duri una stagione con dei carter Piaggio e che arrivi tra i primi classificati. Questa per me era la categoria prototipi. Noi useremo i carter quattrini perchè permesso dal regolamento e non nascondo che mi piacerebbe avere anche un carter BSG lamellare, ma resto dell'idea che siamo usciti dai confini della categoria.
  2. Bestia un proto era un cilindro non Vespa incalmato su dei carter piaggio. Ora un proto è diventato un motore ex novo montato su un telaio Vespa. Non è proprio la stessa cosa. Per quanto mi riguarda una c5 doveva mantenere i carter piaggio con camera di manovella piaggio. Per il resto come ha detto Tony c è la c7 Bestia un proto era un cilindro non Vespa incalmato su dei carter piaggio. Ora un proto è diventato un motore ex novo montato su un telaio Vespa. Non è proprio la stessa cosa. Per quanto mi riguarda una c5 doveva mantenere i carter piaggio con camera di manovella piaggio. Per il resto come ha detto Tony c è la c7
  3. Vogliamo negare che la c5 è nata come cilindri di altre moto trapiantati sul carter Vespa? Oggi siamo arrivati ad un motore da moto trapiantato su un telaio Vespa, non è proprio la stessa cosa. A livello di categoria attualmente è equivalente a far correre le SBK con le MotoGP. Il discorso del pezzo in commercio è ridicolo in una categoria dove si può saldare un pacco o lo basamento su un carter. Piuttosto sono per la creazione della categoria Top dove il motore può essere completamente fatto in casa salvo mantenere parvenza piaggio.Do ragione al bestia per la questione after market. Insensato anche per i carter secondo me, perché la questione non è la reperibilità ma il potere di acquisto di chi corre. È proprio per questo motivo che ha senso una nuova categoria. Poi la questione carter su cui si possa montare un cilindro Vespa con i prigionieri sarebbe da sviscerare. Provate a montare un Polini su un carter col disco rotante o su un carter Falc per honda gp o su un carter quattrini per RR.
  4. Io direi che a questo punto sarebbe bene inserire l obbligo di mettere in commercio i cilindri Io direi che a questo punto sarebbe bene inserire l obbligo di mettere in commercio i cilindri
  5. A livello di gare non sarebbe una soluzione applicabile per regolamento ma la vera innovazione sarebbe spostare la frizione. Con una modifica del genere avrebbe senso poi fare un bel blocco 250cc
  6. Luca questo è il mondo dei sogni però. Io quest'anno ho vinto un biglietto della SBK a Monza con un concorso FMI (culo pazzesco). Ti assicuro che il regolamento lì non bada assolutamente allo spettacolo, anzi, ci sono dei giochi per cui a volte uno vince quasi senza fare 2 giri di pista. E' bello da vedere da casa perchè pare una gara avvincente, in realtà in grigila ci sono 12-16 moto poi in gara davanti ci sono i soliti 4 e dietro con un giro di distacco quelli che riescono a finire la gara. E stiamo parlando di un campionato mondiale trasmesso in TV. Ora siamo arrivati al punto che ogniuno tira fuori tutte le armi che ha per arrivare primo, e ovviamente il mix tra preparazione e disponibilità economica è imbattibile, da chi lo fa per passione/divertimento, spendendo ciò che può. I soldi non fanno la differenza perchè anche s evai da un Lauro o un Quattrini non ti faranno mai un motore che va più forte del loro o dei "loro piloti". Limitare lo sviluppo con un regolamento troppo "cattivo" penalizza un pò il divertimento del preparatore. La modalità americana è molto diversa, di fatto si corre a categorie di prestazioni dichiarate dal preparatore, poi è il pilota a doverci mettere del suo. Purtroppo è impensabile fare lanci a 2 a meno che non si corra in aeroporti o autodromi e a quel punto avrebbe più senso correre sll'ottavo di miglio. Non ne verremmo più fori, ma lo spettacolo sarebbe nettamente superiore.
  7. Potresti cercare in una ferramente ben fornita delle rondelle ondulate, un tempo si usavano, magari hai fortuna. L'alternativa sarebbe metterci una rondella di ottone o rame. Per lo spessore però dovresti controllare che a cambio montato e carter chiuso, non sia troppo alta da andare a spingere il pattinno sulla crocera.
  8. A parte gli scherzi credo si possa trovare solo da un grosso e vecchio ricambista piaggio che per culo ne ha in magazzino, altrimenti ti attacchi. Forse forse la trovi con tutta la forchetta del cambio che costa una fucilata. Ti conviene forse comprare un blocco a 50€ per rubarla
  9. 100€ te ne mando uno, spedizione esclusa
  10. Giangi ti ho detto un sacco di volte che il piics va buttato in fosso Giangi ti ho detto un sacco di volte che il piics va buttato in fosso
  11. Grey adesso sarebbe troppo tardi per introdurre la benzina unica per tutti. Se proprio a qualcuno venisse in mente di approvare questa malsana idea dovrebbe essere annunciata adesso per il campionato del 2014 così chi vorrà ancora partecipare avrebbe il tempo di adeguare il motore. E sempre se... come minimo dovrebbe essere usata una benzina omologata FMI fornita dall'organizzazione ad ogni gara. Quello che ho scritto basta a far capire che tutto ciò sarà impossibile, quando già una verifica del peso, assetto e orario di iscrizioni sono gestiti in modo arbitrario. A sto punto mi ritiro ad un regolamento poco articolato ma che venga fatto rispettare.
  12. Il discorso va sempre più sul ridicolo. Il discorso della benzina è già stato abbandonato anni fa per l impossibilità di controllare. Adesso poi che quella del distributore è trasparente uno può anche mettere quello che vuole nel serbatoio. Sfido io un commissario a riconoscere se è quella autorizzata o meno Poi non sono comunque d accordo. La benzina fa parte dello sviluppo del motore. Non credo sarebbe giusto mettere un tale limite ho c5 dove già la maggiore parte dei mezzi usa benzine speciali. È anche per una questione di messa a punto, visto che la benzina del distributore non è un prodotto con caratteristiche costanti.
  13. Se fossi un delegato FMI che legge sto post, altro che campionato nazionale accelerazione.... Non vi farei fare neanche la licenza. Una cosa seria è seria al 100% non c'è uno o l'altro da accontentare, devon esser cazzi per tutti. Che adesso non salti fuori un regolamento "amico degli sponsor" perchè non girerebbero le balle solo a me. Bestia quella della media dei tempi ti è venuta in mente dopo aver fatto colazione col Pejote?
  14. Io ce l'ho col fatto che se l'orario di chiusura iscrizioni è alle 10 facciano iscrivere anchechi arriva a mezzogiorno. E' una questione di rispetto delle regole non di opportunità. All'ultima gara è stato messo in prima linea l'orario di iscrizione per iniziare presto visto il rischio pioggia, io sono arrivato in tempo da Padova, e Lauro è arrivato con comodo anche se abita li dietro. Alberto se lo trovi un comportamento corretto o lo giustifichi in qualche modo mi spiace non concordo. Il regolamento va rispettato e fatto rispettare punto e basta. Ah ecco una regola che non è stata suggerita. Non deve più esserci la possibilità di ripetere il lancio se ti scivola la frizione o becchi una folle in partenza. Se fai partire il cronometro il lancio è valido se invecerimani fermo sul posto e il cronometro non parte puoi riprovare. Non esiste vedere gente che fa 5m poi torna indietro e riprova. Questo poteva valere il primo anno del semaforo ma ora non ha motivo di esistere la possibilità di riprovare.
  15. Non sono d'accordo su zavorra libera va regolamentata. Stessa posizione per tutti. Altrimenti io arrivo con un palo di 2m attaccato allo scudo e una Moretti da 66 in punta. Non è mica vietato. Limito il peso e massimizzo l'efficacia. E con na cannuccia do da bere a Terry quando è fermo infondo al tracciato. Si era fatta una regola per evitare vassoi con billette di poimbo o bottiglie d'acqua improvvisate di Lauro e adesso ci ricaschiamo? Altra regola che io farei rispettar più che inserire è l'orario di iscrizione. Al coglione che si fa 3 ore di strada per arrivare alle 10, giran le palle vedere gente che abita 30 minuti di strada arrivare a nezzogiorno con panino in mano tirar giù la vespa e correre. Altra regola per le vespe. Una vespa può essere iscritta in più categorie, ma un pilota può iscriversi ad una categoria con una sola vespa.
  16. checco

    Come rovinare un campionato

    Ma giocate a "giuoco di gente pettinata che corre su un campo plastico" in pista?
  17. checco

    Come rovinare un campionato

    chi sono holly e bengy?
  18. Mi spiace Tony ma qui sei tu che non capisci ciò che intende Fabio. Il discorso è semplice, a noi del regolamento generale depositato all'FMI frega relativamente, ci interessa conoscere il regolamento completo del campionato 2013. Come ha spiegato Fabio è formato dal regolamento generale FMI più quello particolare che scrive l'organizzazione del campionato (del quale l'FMI se ne fotte) In effetti all'FMI è anche giusto che non freghi nulla di regolamentare certe cose, visto che poi possono cambiare di anno in anno (vedi introduzione di carter non Piaggio, o la scomparsa della regola sul punto del fissaggio del peso). Non era più semplice depositare sll'FMI (con il regolamento generale) solo le categorie con i requisiti minimi per identificarle e poiil resto deciderlo voi (nel regolamento particolare)??? Questa mi pare tanto semplice. Tony sperare è bello, ma pensareche le nostre manifestazioni diventino importanti per l'FMI è utopia, noi dobbiamo solo servircene (il meno possibile) per fare le gare in modo legale. Son 3 anni che facciamo le gare con la loro tessera, e quest'anno il campionato era addirittura Nazionale FMI, seppur sperimentale, ma non homai letto nulla aproposito su Motitalia, nemmeno sul calendario annuale dove scrivono anchela gincana col guzzino o la gara di motocarro. Inutile tirarli in mezzo più di tanto perchè c'è il rischio che poi ti impongano regolamenti troppo onerosi per l'organizzazione. Metti che si inventino che non si può più correre su strada pubblica? Che fai? Noleggiun aeroporto per fare le gare? Parer mio, meno chiediamo all'FMI meno ci romperanno le scatole.
  19. Dobbiamo pensare che il SAE 30 salta fuori da 40anni addietro dove non esistevano nemmeno oli multigrado o sintetici, tranne forse nelle competizioni. Adesso l'olio da usare nel carter vespa sarebbe un SAE75 per cambi con frizioni i bagno d'olio. L'80W90 sarebbe più indicato per motori pesantemente elaborati.
  20. Quindi il succo è che non si può spostare indietro il motore o allungare il braccio (per chi può farlo) ma si può sigaretta forcella per portare l interasse a 1180mm. Comunque a livello di ciclistica Tony piegare la forcella peggiora solo la sicurezza del mezzo perché crei un braccio di leva tra piantone e asse ruota. Inoltre tirare avanti una forcella di 50mm alla quale è stato attaccato in qualche modo un peso aumenta il braccio rispetto alla ruota posteriore con ovvi vantaggi anti impennata
  21. Tony ora come ora non è chiaro se il regolamento vuole vietare di spostare indietro il motore e piegare in avanti la forcella.
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!