brum-brum-vespa

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    18
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda brum-brum-vespa

  • Rango
    new user
  1. Se non sbaglio il pistone Polini per T5 ha 31 di compressione, mentre il pistone Malossi per PX è 32,5 quindi anche li bisognerebbe fare qualche modifica. Sul monofascia non mi pronuncio troppo perchè l'ho usato poco e su un cilindro già un pò abbondante di tolleranza, comunque non ho avuto problemi nemmeno con quello. Sul bifascia, esperienza personale, se il motore non è fatto a caso, non ha problemi di affidabilità. Per quanto riguarda il problema spinotto, c'è poco da fare, con spinotto 15 ci si può orientare solo sui vari pistoni Polini, Pinasco, Quattrini, Parmakit per vespa px. Passando a quello da 16 invece ci sono anche altre soluzioni.
  2. Se ti posso essere utile...molto volentieri. Io monto il Malossi ormai da qualche anno e l'ho provato in diverse configurazioni (anche alesato a 63mm con pistone Polini come stai facendo tu). Per quanto riguarda l'affidabiltà, vorrei sfatare una volta per tutte questa cosa un pò mitologica...con carburazione e anticipo giusti ci fai tutti i chilometri che vuoi con qualsiasi condizione di carico. Però forse qui stiamo andando un pò fuori dal tema del post.
  3. Dai non smontatemi subito così in mio nuovo acquisto . Io percorro circa 10000 km l'anno, faccio sia spostamenti brevi, sia viaggetti giornalieri di 250 300 Km alla volta, ma mai in autostrade, statali o strade particolarmente dritte (mi piace viaggiare in vespa girando le stradine il più panoramiche possibile). Inoltre ho visto che la curva non è il massimo per i px rapportati lunghi, ma io ho un motore che gira altino con rapporti corti, quindi le velocità di crociera corrispondono ad un numero di giri non troppo lontano da quelli delle small (facendo un raffronto con gli speed calculator). Per le luci non ho ancora provato un' uscita serale, quindi non mi esprimo. Per prestazioni ed affidabilità, prima ci faccio un pò di chilimetri e poi metterò quache commento. Se proprio non andrà bene tornero all'anticipo fisso.
  4. Grazie per i consigli, adesso spero di poter verificare con la strobo al più presto. Per il discorso rondella invece il problema è questo: la rondella nuova misura sul diametro esterno 20,15 mm ed entra nel volano a filo, mentre la stessa rondella schiacciata (dopo esser stata montata su volano originale) misura sul diametro esterno 20,55 mm perchè le palettine schiacciandosi si allungano, ma la sede sul volano parmakit è più piccola di 20,55 mm, quindi le palettine non riescono ad allungarsi e allo stesso tempo non si schiacciano. Spero si capisca la spiegazione.
  5. Allora, andando per ordine: ho provato a mettere una rondella commerciale con dentatura sulla circonferenza esterna (purtroppo quelle con dentatura interna non le ho trovate) e sono riuscito ad inserirla, poi ho stretto il dado (che resta fuori un bel pò) con pistola pneumatica, l'ho rismontato ed ho verificato che la dentatura della rondella non si era per niente schiacciata, perchè avrebbe bisogno di qualche decimo, che non c'è, per allungare le palettine quando si schiacciano. Per la questione del cono più lungo del volano invece avevo già verificato ed è tutto a posto, comunque grazie per la dritta. Il mio motore è un Malossino 166 ed arriva a poco più di 9000 giri in prima e seconda, infatti avevo ipotizzato di metterlo a 22° e vedo che coincide con i tuoi suggerimenti. Quindi da quello che mi dici probabilmente adesso sarò sballato di un pò di gradi, meglio non fare tanta strada. Ti ritrovi sui 25/26 gradi facendo combaciare la tacca per 125/150? Giusto per sicurezza, si ritarda girando il piatto in senso orario anche con questa accensione vero? Mi viene il dubbio perchè la tacca per i 200 è più a destra di quella per 125, mentre sugli statori Piaggio è il contrario.
  6. Grazie mille, la questione del dado senza rondella mi lasciava un po' perplesso, adesso posso star tranqillo.
  7. Domande su accensione Parmakit

    Ciao a tutti, mi chiamo Paolo e volevo porre qualche domanda a chi monta l'accensione Parmakit su vespa px. Per prima cosa: il dado montato senza alcuna rondella arriva a filo dalla filettatura dell'albero ed inoltre la rondella dentata che si monta sui volani Piaggio non si riesce ad inserire perchè la sede sul volano è troppo piccola. Quindi il dado va stretto senza rondella sotto? (allego due foto) Secondo: la curva di anticipo di questa accensione è uguale a quella del vtronic? Terzo: questa mattina mi son fatto 10 Km andata e 10 Km ritorno, pregando di non far danni, per andare dall'elettrauto più vicino a verificare l'anticipo con la strobo e la risposta è stata: "è più di un anno che l'ho prestata e non me la sono ancora fatta ridare" che sconsolazione. Per ora ho posizionato lo statore come indicato dalle istruzioni, ma qualcuno sa a quanti gradi dovrebbero corrispondere (almeno teoricamente) le due tacche (125/150 e 200) sullo statore? Ringrazio tutti quelli che vorrano aiutarmi. Paolo