Raffaello

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    320
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

4 Neutral

3 che ti seguono

Che riguarda Raffaello

  • Rango
    90cc
  • Compleanno 10/12/1968

Contact Methods

  • MSN
    raffaellocavinato@libero.it

Profile Information

  • Regione?
    Padova
  1. aumenta di 15 gradi l'anticipo.
  2. Mi unisco al coro e condivido l'errore del pistone..... Come dice ..carambola.. la fase totale con montaggio di serie è di circa 186° distribuiti con anticipo ppms standard ma chiusura , da parte del pistone, dpms di ben oltre i 75°.... Con la tua modifica sul mantello del pistone hai un diagramma in chiusura che non usano neanche in motpgp.... non ce la fai a farlo andare bene, mi è già successo. quel pistone tienilo per una versione con collettore a lamella.....o cambi pistone o cambi collettore. a titolo di riferimento....andando sempre a memoria.... io toglievo 4 mm dal mantello e al goniometro la chiusura era già ad 82° con sintomi vicini a quelli che hai riscontrato tu ma recuperabili con accensione/peso volano ed rdc. Buon lavoro
  3. Mi aggiungo al coro di amici padovani e clienti storici della rettifica Antoniana..... mi sento perso, mi dispiace moltissimo, sotto il profilo umano sono anche incazzato..... ci ficco il naso dentro da 14enne e l'ho saputo da una telefonata che mi ha congelato. Spero che si trovi una soluzione o una nuova vita per questo particolare tipo di Rettifica. Intanto GRAZIE INFINITE a Renzo, Diego, Franco, Lorenzo che mi hanno sempre soddisfatto, aiutato, insegnato, consigliato per ben 30 anni!!!
  4. E...... se fosse la marmitta intasata.... mi è successo con una proma passando da un polini ad un quattrini, stessi sintomi.
  5. Presente....come assistenza. Corre Alessio in Vespa
  6. Ciao ragazzi, Mi confermate se é credibile questo annuncio, se si avete link di riferimento ? http://www.ciaocrossclub.it/root/phpBB3/viewtopic.php?f=36&t=65867 Grazie.
  7. Guarda come passava veloce il Cesta.....non riuscivo a beccarlo team all'opera... non sappiamo se è una small o una large.... di certo ha delle splendide curve... "ass" che ombrellina Se non è il posto adatto per metterle spostale pure e magari qualche buon sammaritano raddrizza quelle storte.. Grazie
  8. Se veramente hai usato una resina "seria" il problema è da imputare alla centratura dell'albero motore.... La spalla di tenuta entra in contatto con la valvola e addio.... Verifica l'albero/cuscinetti. Qui da noi è molto diffusa la tecnica del riporto a saldatura di alluminio e la rettifica per avere una nuova valvola pero' il costo è tale da preferirne l'asportazione e un collettore polini lamellare. Vedi tu....
  9. Ciao ragazzi, qualche buon sammaritano che mastica d'elettricità saprebbe darmi lumi, premetto che lo statore a puntine è stato aggiornato con una bobina fornita da drt a doppia uscita /avvolgimento per avere un uscita luci e una dedicata allo stop. Il motore funziona perfettamente ma sono in confusione con i collegamenti da fare e le modifiche per attivare la chiave.....lo stop invece una volta collegato fa si che premendo il pedale i fanali si spengono.... se è il caso di mettere il messaggio in "elaborazione e tecnica" fate pure... grazieeeee
  10. Ciao ragazzi, qualcuno di voi si ricorda del post dove si parlava di questa modifica testata al banco ?? avete indicazioni su chi li fà/procura ? Grazie .
  11. Ti hanno rifilato un pistone per 130 D.R., funzionare funziona ma non è il suo...
  12. Ricordo che questi motori lamellari sentono moltissimo l'effetto della marmitta ad espansione qualsiasi essa sia... hai un carburatore dellorto sha 14/12 che puo' essere modificato con facilità a 14/14, il collettore d'aspirazione ha il primo tratto orizzontale volutamente ridotto ad un diametro di 11.5 mm ed il resto del condotto fino al pacco lamellare è da 14.5/15...anche qui puoi modificare il diametro e raccordarlo con la parte inclinata, le lamelle sono in acciaio armonico e a seconda della versione possono essere fissate con ribattini in ottone (d.a.polini stile..) Con queste piccole modifiche cambia radicalmente. Il cilindro ha due travasi principali e un centrale ad unghiata ben alimentato da un foro sul pistone...quello che è veramente scarso è il rapporto di compressione. Avrai sicuramente le fasce elastiche con una luce alle estremita esagerata per l'eccessivo consumo mentre per l'accensione nessun problema...non ci sono puntine. La frizione in alcuni modelli attacca troppo bassa e mal sopporta l'espansione ma poi con questi lavoretti a risparmio è capacissimo di andare fuorigiri....e con velocità di tutto rispetto.
  13. Io apprezzo molto il lavoro fatto...ci vuole mano e sopratutto fegato per non danneggiare il cilindro... a questo proposito non capisco come mai i segni del tempo si facciano vedere su tutte le superfici ad esclusione di quelle lavorate, sembra che i condotti siano stati fatti stamattina... dal luccichio dell'alluminio... ...oppure le foto risalgono al momento in cui è stato fatto il lavoro magari molto tempo fa... booo ? Sembra più un cilindro da sperimentazione viste le condizioni.