Vai al contenuto

Hermans

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    12
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

11 Good

Che riguarda Hermans

  • Rango
    50 originale

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Aggiornamento: oggi dopo una tirata, rallento e tiro la frizione per mettere la terza, nel mentre che tengo un po' aperto il gas per non lasciare di colpo il motore a gas chiuso, con ancora la frizione tirata, si spegne il motore. Salita la rampa di inerzia mi fermo, spedivello e riparte. Torno tranquillo a casa, mi sembra a stima che abbia un pelo più di rumore di scampanellio e abbia perso un attimo di compressione e coppia. Sfilato la testa e alzato quanto possibile il cilindro per controllare, temendo un grippaggio, trovo quanto vedete in foto. La sagoma di residuo unto sul bordo della camera è anche sul cielo del pistone, con la zona del cielo e della testa corrispondenti al travaso lato volano che invece sono neri ma secchi. Il pistone sul fianco sempre verso il travaso lato volano ha questa colorazione che mi pare anormale, considerando che ha solo 1500 km. Getti 55/160 + 160/be3/125, megadella 1.4, travasi raccordati, carbu 24 raccordato a scatola e carter, valvola e albero originali, anticipo 17 18 gradi, fori filtro da 5 su min e 8 su max, miscela al 2% olio motul 510
  2. No appunto ne ho messi due da 300v in serie, così in teoria l'isolamento è doppio e dimezzo la capacità al giusto valore, da 0,68 a 0,34..
  3. Alla fine, vedendo la differenza di capacità tra il condensatore 500 (0,25 micro) e quello piaggio px (0,34 micro) e il costo dalle mie parti sui 7 8 euro, ho ripiegato sulla soluzione condensatore da elettronica: 2 non polarizzati al poliestere, isolamento 305 VAC e 0,68 micro l'uno, collegati in serie per avere un isolamento raddoppiato e la capacità corretta. tutto been, le puntine non scintillano, nel frattempo ho regolato l'anticipo a circa 18° per tenere fresco il motore, che comunque con il solo pignone da 23 sale velocemente di giri. ho provato un getto del max da 125, tutto bene e in terza tiro gli 80 (quasi 7000 giri), ma in quarta fatica molto a passare i 100, che mi sembra poco anche rispetto all'incrollabile quanto poco prestazionale DR.... che può essere?
  4. Attenzione attenzione: ho ammazzato la candela... credo che possa essere dovuto alla carburazione grassa di minimo, ma leggendo e spulciando qua e là mi pare di capire che potrebbe essere anche il condensatore alla frutta. Poichè avevo già in mente di rivedere puntine e condensatore, ho letto che molti hanno usato dei condesatori al poliestere moderni in luogo del ricambio simil originale che ha, a quanto pare, problemi di qualità. A questo punto sorge la domanda: io ho un impianto 12v, quindi che capacità deve avere il condensatore? Perchè trovo dati solo riguardo condensatori su impianti 6v, ma temo possa essere necessario un componente con specifiche diverse. Qualcuno mi può aiutare?
  5. Ciao a tutti, sto cercando la giusta carburazione per il mio px che monta: 177 polini ghisa con travasi raccordati 24/24 raccordato a scatola e luce aspirazione Megadella 1.4 cl1 Albero originale non lavorato, nemmeno la valvola di aspirazione è stata toccata. Al momento ho come getti min 55/160 e max 160/be3/122, ghigliottina 4. La vespa viaggia bene, ma durante un giro in collina, scendendo ho notato che più scendevo col gas chiuso e più, alla prima riapertura, avevo dei vuoti/mancamenti, salvo poi andare come un cannone appena apro un po' di più. Arrivato a casa ho smontato la candela (sotto le foto), qual è il responso degli esperti?
  6. Finito oggi di montare il tutto, tutti i lavori sono stati fatti con un mio amico che mi ha dato una mano enorme: pignone ok, la campana frizione era bella bella quella originale senza segni minimi di apertura o indentature dovute ai dischi, quindi ho tenuto quella, travasi raccordati cristianamente senza bucare (non un lavoro eccelso ma sono aperti in corrispondenza della L della camicia come dovrebbero), raccordato bene carburatore da 24 con scatola e carter. Ho imbottito intorno alla biella appena sotto i carter con uno straccio di lana totalmente imbevuto di olio miscela, non dovrebbe essere passato nulla fresando!😅 Piccolo inconveniente: il 24 era di recupero e qualcuno in precedenza ha forzato una vite della miscela con passo 0,75mm nel filetto che è invece 0,5mm di passo, dunque abbiamo dovuto forare da 5.5, forare per M6 e poi "tornire" con trapano, morsa e lime una vite m6 con però la testa sagomata per regolare il circuito del minimo, come quella originale (sono andato avanti a un decimo alla volta con il calibro sempre in mano)... è uscito un lavoro che fa il suo dovere nonostante i mezzi di fortuna e soprattutto si è salvato un carburatore.. Praticati fori sul filtro, sto partendo per la carburazione da 55/160 160/be3/122 ghigliottina n°4 del 24, analoga alla 1 del 20 mi pare vite miscela 1 giro e 1/4 fuori, che corrisponde a 2,5 giri della vite con passo sottile. Partito bene con un minimo molto basso, prende bene i giri ma scende senza incertezze una volta mollato il gas, quindi almeno sul minimo siamo vicini alla quadra, poi vedrò la candela per il max.. appena farà bello nel profondo nord vedrò di carburarla meglio.. Grazie dei consigli!
  7. Da studente di ingegneria meccanica, questo topic è roba vietata ai minori. Complimenti per la passione e la competenza!
  8. Per quanto riguarda l'accensione, terrò gli occhi aperti per un'elettronica originale! non pensavo che facesse così la differenza su un motore che comunque gira basso, ma se è un kilo di volano più l'affidabiità e la stabilità di regolazione credo che sia una buona idea la tua!
  9. Hermans

    Mi presento!

    Ecco come richiesto!
  10. Grazie mille per le indicazioni! Nemmeno a me piace particolarmente, ma con uno straccio e un bel po' di ovatta ingrassata dpvrei cavarmela tranquillamente, tanto più che non aprendo le L della camicia non devo slimazzare tantissimo. Riguardo a questo lavoro sui travasi, se un domani dovessi tornare al 125 originale per un qualunque motivo, posso avere problemi di carburazione o funzionamento per colpa dei travasi allargati che non copiano il colondro originale? Riguardo alla foto della candela che ho mandato, come vi sembra? Così ho un'idea di come leggere accuratamente la candela
  11. Buondì a tutti, sono nuovo del forum (appena passato nelle presentazioni). Ho cercato e letto una montagna di pagine qui e altrove, ma continuo ad arrovellarmi su come far girare "bene" la mia vespa: Ho un px vnl3m con motore rivisto e revisionato dal mio meccanico di fiducia. (Cuscinetti, parastrappi, paraoli etc etc) Al momento ho montato: Polini 177 ghisa di scatola, plug and play, carburato con 48/160, 110/be3/160 e padella originale. Ho trovato d'occasione una megadella 1.4 cl1 che ho prpvato subito, ma mi pare che il motore scaldi di più (le foto della candela sotto sono con la megadella) e non sono convinto della carburazione corretta con la nuova marmitta. In ultimo, ho a disposizione pignone 23 drt, campana con anello e un 24/24.. Qual è la quadra tra tutto ciò? Aggiungo che non vorrei riaprire i carter dopo così poco e quindi al massimo raccorderei i travasi tappando bene (insomma seguendo la guida del tale mistafreakmoped) ma non ppsso toccare albero o valvola.. Grazie a tutti in anticipo per l'aiuto!
  12. Hermans

    Mi presento!

    Ciao a tutti, sono un giovane vespizzato e ho da poco più di un anno un PX dell'82 (ma con cambio a denti piccoli e accensione a puntine!) Seguo il forum da tempo con piacere e ho deciso di iscrivermi! Buona vespa a tutti!
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!