tecnofalc albedm

Moderatore
  • Numero messaggi

    344
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    12

tecnofalc albedm last won the day on November 29

tecnofalc albedm had the most liked content!

Reputazione comunità

191 Excellent

3 che ti seguono

Che riguarda tecnofalc albedm

  • Rango
    90cc

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    tecnoyeah

Profile Information

  • Regione?
    lombarda
  • Gender
    Not Telling

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

672 lo hanno visualizzato
  1. Mi presento

    intanto blocco superoriginale da parte e altro blocco da sderenare
  2. cicli termici o rodaggio?

    ah..onestamente non sapevo...associavo al caldo/freddo come sistema di assestamento generale...fatto sugli originali dalla casa madre ci sta ci riguarda da utenti finali nel rodaggio...farlo sulle termiche attuali tenendolo al minimo non trovo abbia senso...è trascurabile...non trascurerei invece la temperatura di esercizio prima di tirarci e moderare se in rodaggio...poi vabbè ognuno sceglie il da farsi
  3. Mi presento

    certo che ti aiutiamo, anche a far fare al tuo vespino almeno i 140 orari no dai Benvenuto
  4. cicli termici o rodaggio?

    concordo....Piaggio non dice di tenere il motore al minimo ma di utilizzare la vespa "per i primi xx km non superare la xx velocità".. significa è sufficiente viaggiare moderati...poi raffreddandosi il motore ecco i cicli termici (secondo me)
  5. ET3 finita.

    dato che è soft lo tenevi originale poi ci montavi gl'altri sullo scaffale...non transigo su sta cosa....abbi pazienza rinnovo i complimenti ps. anche la mia è colorata così per questo son critico
  6. ET3 finita.

    le Pirelli s23 non le usi per strada?
  7. ET3 finita.

    stupenda però la linea della pedana è perfettamente orizzontale ma sul cavalletto, ma una volta giù rimane inclinata verso l'avantreno il che non è il massimo della vita.... e lo dico solo perchè trovo questa et3 fatta veramente molto molto bene rispettando tutti i minimi particolari come pure il colore direi perfetto degli accessori come il copriventola il copriviti mozzo anteriore e le strisce blu electronic... infatti a mio ragiono (aiutooo) le linee della griglia del copriventola son troppo inclinate....appunto Poeta, solo perchè così rispettate nei colori da rifatte questa è rarissima fatta bene così complimenti ps; delitto elabburare il suo motore originale...delitto delitto delitto
  8. grande Claudio le camere risonanza eran più utilizzate di quel che pensavo....Husky sulla valvola scarico se non erro sfruttava lo stesso meccanismo centrifugo delle WMX o sbaglio? che poi si sporcava facilmente? (o ricordo male) Claudio Yamaha Ypvs però è valvola allo scarico non risuonatore...o aveva risuonatore incorporato... quindi erano diverse le case che utilizzavano la valvola allo scarico insieme al risuonatore giusto? comunque siccome i costruttori vespa han sempre diciamo "preso spunto" dai 2t importanti, posso affermare che il risuonatore sul cilindro DR corsacorta del nostro amico sia proprio derivato strettamente dalla "moda" del periodo
  9. concordo aggiungo rispondendo anche a Filippo...nei primi anni 80 o metà anni 80 alcune case facevano pubblicità diciamo sulle riviste tecniche di cilindri 2t con camere di risonanza...poi comunque abbandonate come dici tu...come cilindro ricordo a un mercatino tante vite fa un cilindro kawa 2t a liquido, se non ricordo male aveva una camera laterale sporca di morchia nera, incuriosito ho guardato e era una camera di risonanza... poi un'altro che doveva credo averla erano certi motori Gilera 125 stradali sempre a liquido, non ricordo se lamellari al cilindro o già al carter ovvero gli ultimi modelli dove poi primi anni 90 crearono la formula kart Europa90 o simile, montavano gilera 125 già lam al carter, però non so se avevano la camera di risonanza... un cilindro che ricordo bene perchè lo comprai era del cagiva, 125 forma esteriore del mito, ma aveva una camera di risonanza che il punto di comunicazione aveva un bel tappo di ferro!!! eppure fuori l'acronimo era che l'aveva...al un mercatino vidi lo stesso kit ma si vede di un altroa versione che invece era sporca di morchia e il tappo non l'aveva..
  10. Questo credo sia il suo collettore lamellare al cilindro..la flangiatura sembra identica
  11. probabilmente ha il pistone forato...non avrebbe senso lamelle e piston ported ..si limiterebbe ulteriormente l'ingresso di benza
  12. raga eccolo qui...questa secondo me mi sembra già una luce al fondo del tunnel...certo! "simulando una marmitta più lunga"! e pensando ai vari cilindri cross enduro direi che ci azzecca! il barilotto o botticella nella luce di scarico serve a compensare la non accordatura dell'impianto di scarico ai regimi inferiori...infatti sui kit cross ecc lascia aperta la cavità a valvola scarico chiusa o semichiusa...mano mano si alza il regime e la valvola scarico si apre tutta ecco che va a chiudere la cavità Helmholziana garantendo il pieno utilizzo della marmitta a espansione.. cerrrto questa si che mi piace....dev'essere per forza così... con l'attuale tecnologia applicata ai nostri motoretti si potrebbe creare una flangia con attacco standard e crearsi anche tramite un "banale" tornio, varie botticelle di volume diverso....mettersi lì e provarle per avere e sentire le diverse risposte di erogazione...eeeh sarebbe interessante...
  13. ecco Filippo ha spiegato piuttosto bene addirittura sul 4t... eh no matematicamente non saprei come calcolarlo...il risuonatore per 2t sono tutte camere vuote su quelle che ho visto, esempio su alcuni cilindri cross/enduro uniti alla valvola di scarico (da chiusa apriva la camera ricavata di fusione sopra o in parte allo scarico quando tutta aperta la chiude) oppure le classiche "botticelle" tipo polini ecc... il principio si basa sul risuonatore di Helmholz dove a una determinata fequenza (data da qualsiasi cosa ne produca) in un determinato luogo (una stanza per esempio) o nel nostro caso la botticella, il volume vuoto di questa botticella entra in risonanza ma onestamente non mi è chiaro in questo caso del risuonatore allo scarico determinare l'effettivo aiuto fisico che ne consegue...in teoria il volume della tua botticella è accordato per risuonare a un determinato regime dopo, di solito, prove al banco dal costruttore.... la variazione del volume della botticella determina lo spostamento della frequenza buona di aiuto...ma ripeto, nonstante ne leggo di ogni nessuna spiegazione fisica online in se mi convince...diciamo tutti sappiamo si e no...ci vorrebbe un fisico in ogni caso come conosciamo l'effetto di sicuro non si scosta dalla realtà, serve appunto a migliorare l'erogazione...poi ci sarebbe quello di aspirazione il più usato e fa la stessa cosa ma anche lì una spiegazione fisica non l'ho mai trovata...sta di fatto che una valvola allo scarico o meglio "camera di risonanza" comprendente una valvola a fungo che apriva o meno la camera a seconda della pressione nel primo tratto dell'espansione l'ho provata anni fa, pure regolabile, credo fosse della Eurocilindro, la saldai sul collettore iniziale secondo istruzioni... su quel motore (uno zirri mr) qualcosa sentivo in sella ma sia la spesa che il lavoro per montarla secondo me non ne valeva la pena...con una aspirazione lamellare si può migliorare l'erogazione spendendo molto meno per esempio lavorando sullo spessore lamelle...in ogni caso ora si usa sul condotto di aspirazione. scusa la lunghezza
  14. si Claudio, una semplice camera vuota...che a un determinato regime di giri entra in risonanza favorendo l'erogazione (a un determinato regime calcolato con il volume della botticella)
  15. maaaa ehm..Drt fa i pignoni per la primaria z24/61 elicoidale...prima di sventrare il mutor magari un pignoncino allungato...magari associato a una gomma posteriore da 3,50/10 ti faresti un idea...