ittogami17

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    44
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

3 Neutral

Che riguarda ittogami17

  • Rango
    50 originale
  • Compleanno 17/01/1972

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    grippare è bello

Profile Information

  • Regione?
    emilia romagna
  • Gender
    Not Telling

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

596 lo hanno visualizzato
  1. i lavori del caso sono stati fatti, fori sul filtro, raccordatura carburatore-vaschetta-carter Unico dubbio vero la ghigliottina, che mi pare sia 01 getti 55/160 Be3 112/140 candela grado 8, ho provato anche quelle con il resistore non cambia nulla Ma ponendo a 19° al minimo quando sale di giri cala poi a 12° non è poco ?
  2. Ciao, ti do del tu perchè altrimenti mi sento troppo vecchio. I gradi li ho misurati con una strobo che ho acquistato online e direi che il suo lavoro lo fa (ora non saprei dire se è perfetta), almeno credo. Con i 24° non c'è verso, intorno ai 5000 (ad orecchio) tartaglia ed è un regime che in città si usa molto, oltre quel regime riprende ad andare bene Con i 22° va meglio ma resta il problema così come gli scoppi in rilascio. Forse con i 19° migliora ancora ma partire così basso non è un rischio agli alti giri? per inciso questa è la seconda accensione pinasco che monto, con la prima tutto era andato bene, ma il motore era decisamente meno prestante. grazie
  3. ciao a tutti, la configurazione è 177 in alluminio, carburo 22/22, marmitta sip 2.0 albero anticipato e bilanciato. da quando ho montato la pinasco, ho 2 fastidiosi problemi apparentemente irrisolvibili: 1) in rilascio scoppia con qualunque carburazione e/o getto 2) ad un regime intermedio tartaglia rendendo fastidiosissimo l'utilizzo cittadino Ora sono a 22° va un pò meglio, se diminuisco migliora ancora ma portarla a 20° mi pare esagerato. Aggiungo che ho anche montato la bobina nuova pinasco. Esiste una soluzione ? Oppure c'è il modo di farla diventare ad anticipo fisso? A quel punto mi converrebbe probabilmente grazie
  4. qualcosa ho capito, il BE3 che monta a default il pianasco ER 22/22 ha 4 fori allagati in corrispondenza dell'aria. Rispetto ad un BE3 normale che ha solo 2 fori più piccoli. Adesso ho capito perchè ero magro in mezzo e perchè ho scaldato il ghisa
  5. ho un 22/22 pinasco ER pensavo fosse un buon compromesso ma non capisco davvero questi scoppi in rilascio
  6. a me con il 48/160 mi pareva magrissima addirittura faceva quasi vuoti. Sono cresciuto fino al 55/160 che sebbene sia un pelo grassa va meglio. Al max ho messo 114 ma con freno 160. Unico problema scoppia in rilascio, cosa può essere?
  7. ciao a tutti, dopo la scaldata con il 177 in ghisa mi sono deciso grazie ad una offerta a passere all'alluminio. Il motore monta albero anticipato bilanciato, cuscinetteria ecc.. nuovi di pochi KM avevo appena riaperto per montare un cuscinetto ruota BGM. Ho anche montato fast flow 2.0 e sostituito il 20/20 spaco con un 22/22 pinasco ER che ho raccordato. IL 22 monta come getti 120/45 minimo e colonna 160/BE3/112 mi pare un pò magrina, ho solo acceso un secondo. grazie dei consigli.
  8. sono passato dai teorici 24° ai 20° ed effettivamente va meglio. Lo fa ancora ma meno. La pensavo più semplice come modifica
  9. si, hai ragione, difatti ho messo lo zero sulla nervatura, poi da lì ho aggiustato i 24°. Certo, la mia pistola non è delle migliori sicuramente ma mi illumina il momento adatto altrimenti non riuscirei a vedere la tacca 24. Proverò a dargli meno gradi.
  10. grazie intanto. allora da istruzioni Pinasco, correggimi se sbaglio, parla di 24° a 2500 giri. Cosa che ho cercato di fare al meglio con la mia stroboscopica. Ho seguito le famose guide di vespe e motori sul tubo. la mix la faccio al 2 e un pò.
  11. Allora, giustamente il GT è ghisa. premetto che a puntine andava bene e non aveva questo problema. Mi ero stancato di doverle regolare e volevo provare l'elettronica. Da quando ho montato l'accensione pinasco non c'è modo di trovare la quadra. Anche quando ero "sregolato" di fase rispetto i 24° faceva lo stesso difetto. Effettivamente ho uno spaco, ma non sarei propenso a credere sia questo il problema dato che prima andava bene. Valuterò di cambiare carburo, ma dovrei riaprire per raccordare di nuovo ecc... non ne ho molta voglia. grazie
  12. ciao a tutti, la configurazione de1 motore è la seguente: Pinasco 177 2t con qualche raccordatura del pistone 20/20 con 160/110/BE3 - 48/160 Sip road per vespa old 2.0 albero bilanciato anticipato accensione Pinasco Flytech Da quando ho montato l'accensione elettronica ai bassi regimi tartaglia. Ho cambiato diversi getti del minimo, tentato di regolare con la vite niente. Se apro tutto il gas il problema non c'è. Ho regolato l'anticipo come da istruzioni 24° grazie
  13. Nessuno ne ha una già fatta da vendere, la vorrei montare sulla mia GL ma non ho tempo di fare i lavori
  14. ittogami17

    vespa GL = vibratore

    inizio a pensare che siano loro, troppo duri e rigidi. Frizione pinasco 6 molle con anello ed accensione originale.
  15. ittogami17

    vespa GL = vibratore

    Dunque, per quanto è nelle mie possibilità, ho cercato di fare un buon lavoro. I cuscinetti sono nuovi, malossi, costosi ma ho avuto un bello sconto. Albero mazzucchelli, se ricordo bene che mi è stato bilanciato ad ore 12, da una persona molto in gamba conosciuto molto bene anche in questo forum. Il pinasco l'ho solamente sbavato, lucidato lo scarico, ho lavorato sul pistone togliendo i lati e raccordando la zona spinotto. La frizione è forse il tasto "dolente" pinasco con anello 6 molle bicchierini forati con boccola in bronzo (no gabbietta a rulli). Accensione originale 6v a puntine, che vorrei sostituire con flytech. Olio motore Motul sae 10w30 transoil minerale. marmitta sip doppio scarico quella con i coni per capirci. Ovviamente tutti gli altri cuscinetti sono nuovi. I silent block sono quelli più rigidi, rinforzati presi da vespatime.