Vai al contenuto

TSR

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    84
  • Registrato

  • Ultima Visita

messaggi inviate da TSR


  1. La scintilla è regolare, il motore è completamente originale a puntine tranne un semplice DR 75 vecchio modello. Il cavo benzina è lo stesso da almeno 7 anni e non ho mai avuto prroblemi.

    Credo sia la versione a bobina interna perchè non vedo bobine esterne.

    Per quanto pure io ora penso sia un problema elettrico, il punto è che non capisco perchè ha iniziato a dar problemi quando andava in riserva, come se dipendesse dal carburatore e non dall'impianto elettrico. Come si controlla se ha problemi di bobina/puntine?


  2. Buonasera ragazzi, il problema è questo: la mia 50R dava un problema, appena entrava in riserva si spegneva e per farla ripartire ci volevano 30/40 spedivellate, poi una volta ripartita non dva più problemi e si accendeva al primo colpo. Quando invece non era in riserva partiva sempre al primo colpo.

    Ad uncerto punto un giorno si spegne per strada e non è più partita, ho pensato al carburatore per cui l'ho sostituito ma non ho risolto il problema, la benzina al carburatore arriva tranquillamente ma non parte.

    Ho cambiato candela, ho verificato che faccia la scintilla ed è tutto ok. Ho smontato il volano e i cavi sono tutti collegati, nessun cavetto dissaldato.

    Cosa potrebbe essere?


  3. 24 minuti fa, claudio7099 ha scritto:

    il malossi ha il sistema cvf ,se non raccordi la miscela passa lo stesso dal pistone ,passa al 20-20 se vuoi aumentare l'automia ,un getto non fà tutta questa differenza ,un carburatore si

    Si sto valutando di passare al 20/20, pensa che ne ho regalato uno 2 mesi fa e ora mi serve..

    21 minuti fa, 500turbo ha scritto:

    Ma infatti sono i consumi medi rilevati anch'io quando avevo il Magny Cours. Addirittura , quando con quel motore mi ero fatto Verona-Rosolina Mare e ritorno ad andatura turistica tra i 70 e gli 80, ho strabuzzato gli occhi nel vedere una media dei 30 km/l.

     

    Altro esempio, mese scorso mi son fatto il giro del Lago di Garda con un amico col Malossi 166 ma fatto in corsa 60. Andatura da divertimento pero'. Mentre col mio malossone 221 riuscivo a stare sui 22-23 km/l, lui consumava poco di meno, circa 25 km/l.

    Sono i consumi che solitamente leggo pure io, per questo mi allarmo molto per i miei 17/18...che poi, io faccio 200/300 km ogni domenica, i consumi mi interessano molto


  4. 1 ora fa, claudio7099 ha scritto:

    quelle percorrenze non le fai neanche con un dr e 24 ,forse con il 20-20 e padella originale superi i 20 km al litro.........questo è il succo del discorso .......con il px 200 tutto originale siamo intorno ai 15 km litro con un normale utilizo 

    Sinceramente provengo da un DR che ho tenuto per 10000 km con la stessa configuraizone e facevo 22 km/l, però il DR è noto per essere un cilindro assetato...ragazzi molti con il Pinasco MC ad esempio, fanno 25/26...che c'è di strano nel sperare di fare più di 20 con un 166 non raccordato?


  5. 20 minuti fa, robertoromano ha scritto:

    Che un pochino di miscela fresca in più aiuta a tenere il gt lubrificato e le temperature sotto controllo,se il tuo motore girava bene io non rischierei a smagrire,come hai detto te il pericolo di grippare cresce.

    Si infatti non ho intenzione di tenere il 118, penso che passerò a un 120 o 122 se riesco a tenere anche i 20/21 km/l...ma come faccio a capire quando ho raggiunto la configuraizone ideale (più o meno)?

     


  6. 3 ore fa, claudio7099 ha scritto:

    certo che è un controsenso elaborare un motore con un kit e poi non consumare benzina ,rimetti il gruppo termico originale e amen ...........secondo me l'importante è che il motore giri bene e che ti piaccia e poi dei consumi chi se ne fotte ,o no........se no fai la fine di quello che si compra il 3500cc a benzina ,ma lo usa solo per farsi vedere al bar la domenica mattina,e il resto della settimana panda a gpl perchè consuma niente

    Il tuo commento è insensato perchè innanzitutto ci sono molti motori elaborati che ti fanno 25/26 km/l tranquillamente, non parliamo di un 306cc che ti fa menod i15km/l ma in quel caso uno che fa un motore di quel tipo sa benissimo che brucerà tanto, la mia elaborazione è molto tranquilla, mi vanno bene 20/21 km/l ma 17/18 no, c'è qualcosa che non va.

     

     

    3 ore fa, robertoromano ha scritto:

    Una carburazione troppo pulita diventa pericolosa quando vai a tirare un po' di più.....

    Spiegati meglio?


  7. Si ma io voglio pareri anche da altri e magari pure delle esperienze e dei consigli, oggi per esempio sono passato da 140-be3-122 a 160-be3-118 e mi consuma pochissimo, ho fatto 24/25 km con un litro..però credo che il 118 sia piccolo come getto, infatti sui 90/95 non va oltre e ho pure paura di grippare


  8. Il 19/4/2018 in 22:42 , poeta ha scritto:

    https://www.10pollici.com/it/homepage/vespa-classica/motore/frizioni/largeframe/frizione-bgm-superstrong-cr-23-denti-per-67-68-denti-.1.1.35.gp.3676.uw

    questa con pignone da 23 che però ingrana sulla corona 67-68 tu hai la 67...

    le 23 che ingranano su Z65 sono per le primarie della vespa 200 e non montano sui 125/150...

    oppure una più economica NEWFREEN sempre a 8 molle con dado di fissaggio DRT e  con pignone dedicato sempre DRT da 23 costa qualcosina meno...

    ma puoi scegliere di tutto da un cestello sei molle originale con anello a quella 7 molle della 200cc con o senza anello (solo la 7 molle priva di anello però).

    Non è il caso di spendere tutti quei soldi...invece silent block, cuscinetti e paraoli? Cosa consigliate?


  9. Buongiorno, sulla mia 125TS, carter VNL3M cono 17, attualmente ho questa configurazione:

    177 DR p&p

    albero originale

    accensione Pinasco Flytech 1.6kg

    SI24/24E+filtro t5 originale

    primaria 23 drt

    Megadella 1.4 cl1

    Ho a disposizione un albero anticipato Pinasco e un Malossi 166 MK3. L'albero è usato, il Malossi è nuovo, non è un cilindro che avrei comprato volentieri perchè a quel prezzo trovo i 177 Pinasco alluminio, però l'ho scambiato avendolo praticamente a metà prezzo quindi a questo punto potrebbe valere la pena provarlo.

    Secondo voi, montandolo senza raccordare, riuscirei ad ottenere prestazioni superiori al DR tanto da giustificarne la sostituzione?


  10. Ciao ti conviene tirare giù il cilindro e revisionarlo per bene e con tutte le accuratezze probabilmente sfiata , guarnizioni nuove verifichi che la testa sia piana e sigilli di nuovo tutto mettendo un po di ermetico per guarnizioni oppure un filo di loctite . Una volta smontato verifica anche eventuali usure

     

    Per togliere il cilindro devo sganciare il motore dall'ammortizzatore e staccare freno, cambio e frizione?


  11. Buonasera, ho un problema con la 50R, quando la metto in moto dal cilindro (ne sono quasi sicuro) spruzza miscela. In pratica, quando spedivello con la messa in moto, ad ogni spedivellata spruzza miscela. Ho provato a metterla in moto a spinta e appena ho lasciato la frizione in seconda, stesso problema, quindi credo sia dal cilindro. COsa potrebbe essere? Le guarnizioni del cilindro?


  12. Buongiorno ragazzi, qualcuno ha montato l'accensione Pinasco Flytech su motori tipo TS, GTr, Sprint? Io l'ho montata su una TS però non riesco a far funzionare la batteria. La Pinasco usa 2 tipi di regolatori di tensione, uno con 4 pin a coppia e uno con 4 pin in linea. Quello fornito con l'accensione per la TS ha i contatti in linea ma nelle istruzioni non è spiegato come collegarla per cui abbiamo cercato di montarla a tentativi. Alla fine tutto ok, l'impianto funziona ma la batteria non la carica, infatti il pin che dovrebbe caricarla non eroga corrente continua sufficiente. Ho comprato un nuovo regolatore pensando che quello che avevo era rotto, ma nulla. Voi? Esperienze simili?


  13. Io l'uscita del regolatore la metterei sotto chiave, in modo che a quadro spento la batteria sia completamente isolata. Così quando non usi il mezzo non hai bisogno di staccarla, considera che un minimo di corrente inversa dal regolatore passa sempre e alla lunga ti scarica la batteria

     

    Potresti disegnarmi la modifica? Non mi è ben chiara...


  14. Il mio consiglio però nel tuo caso è di valutare la cosa...

     

    Se l'impianto luci+clacson funzioan già bene così e ti serve una piccola aprte in corrente continua per una sola presa accendisigari allora puoi fare un impianto separato solo per quest'ultima:

     

    Predisponi la presa dove vuoi poi un posto sicuro per la batteria e colleghi il cavo per la carica della batteria nel modo corretto e la massa sul telaio...

    Alla stessa massa colleghi la massa della rpesa accendisigari.

    Il positivo batteria lo interrompi con un relè comandato dalla chiave o da un interruttore che supporti il giusto amperaggio e da un fusibile messo in serie del giusto amperaggio (bassissimo) che ti calcoli in base all'assorbimento che avrai sulla rpesa accendisigari.

     

    Forse il tuo è il consiglio migliore perchè non ho molta esperienza...essenzialemnte volevo mandare tutto in continua perchè attualemente nel faro anteriore monto un'abbagliante da 55W che assorbe notevolmente e la luce è discreta ma non arriva ad un'H4 e soprattutto per essere decente richiede che il motore arrivi a giri alti, per questo volevo mandare tutto in continua in modo da montare una lampadina LED da 30W e dei faretti led ma credo di non esserne capace...io speravo che qualcunbo potesse darmi uno schema elettrico già modificato...

     

    Per la sola presa accendisigari, che batteria devo prendere minimo?

×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!