paolo99

+ Utente Attivo
  • Conteggio contenuto

    267
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

16 Good

Che riguarda paolo99

  • Rango
    90cc
  • Compleanno 30/12/1999

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    Meglio marcia che monomarcia

Profile Information

  • Regione?
    Sardegna
  • Gender
    Not Telling
  • Occupation
    Studente
  • Nome Reale
    Paolo

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

4982 lo hanno visualizzato
  1. Ciao a tutti. Sto rifacendo da capo il pk di mio nonno, e siccome andrà ad usarlo mio cugino sto facendo il motore in base a ciò che vuole lui. Il motore vorremo configurarlo cosi con 130 polini in ghisa, campana 27/69, proma o polini a s (per intenderci quella che ha il silenziatore dalla parte del motore), carburatore 26 mikuni. Oltre alle varie raccordature e miglioramenti della fluidodinamica dei carter volevamo basettare leggermente il cilindro in modo da aprire completamente lo scarico e guadagnare qualche giro tenendo presente però che la marmitta farà tutt'altro che sfogare tutti i giri ottenibili. Per questo ho qualche dubbio. Secondo voi riesco ad ottenere qualche in giro tenendo quel tipo di marmitta? Riesco a tirare la 27/69? In tal caso quanto dovrei andare a basettare all' incirca? A quanto porto lo squish? P.S la marmitta è quella, io avrei montato una bella espansione, ma purtoroppo io monto ciò che mi dicono di montare anche perche i soldi non li metto io😂 Grazie mille
  2. Ciao, che marmitta monti? Che velocità raggiunge. Sono molto interessato a questo cilindro perché con meno di 200 euro ho un alluminio monofascia, abbastanza affidabile
  3. Ciao a tutti dopo più di due anni di onorato servizio, ho deciso di mandare in pensione il mio amato 130dr con quasi 30000 km?. E' stato un gran bel motore, manutenzione nulla, ma è giunto il momento di riconfigurare un po tutto il motore e renderlo più brioso. Riguardo al gruppo termico mi stavo orientando verso il parmakit ecv al carter, o al pinasco zuera ss. Che cilindri sono? Il cilindro verrà lasciato di scatola, solo raccordato al carter. Per il resto credo che renderò il motore lamellare al carter in modo da recuperare dei vecchi carter con la valvola rotta... Per l'albero pensavo ad un rms racing(con cui mi sono trovato benissimo col dr), mentre per quanto riguarda il carburatore monterò il 26 che già posseggo. L' accensione è la sua originale (hp da 1,6kg) Quali rapporti e marmitta mi consigliate? Vivo in zona collinare, non ci sono grandi pendenze ma non voglio nenche un motore troppo fiacco. Grazie in anticipo?
  4. Ciao ragazzi. Dopo aver tribolato un po' sono riuscito a trovare i gradi per fare le curve. Ho stampato i coni e gli ho riportati sul cartoncino, ma adesso a causa dell inclinazione che ho dato ad ogni cono non riesco più a farli combaciare uno con l altro... Dove sto sbagliando?
  5. Grazie mille, mi permetto di prendere spunto dalla tua calandra ?
  6. Ciao a tutti. Girovagando un po' qui sul sito ho trovato le misure di una zirri silent. Ma non riesco ad interpretare il diametro dei coni. Ovvero se considero il diametro in mm risulta troppo piccolo, mentre se considero in cm risulta troppo grande. Sapete illuminarmi? ?
  7. Grazie per i numerosi consigli... Domani compro il cartoncino e inizio a lavorarci su... Tra l altro devo finire di costruirmi anche la calandra, ma piano piano si fa tutto, vi aggiorno al più presto?
  8. Ciao a tutti. Qualche giorno fa cercando un espansione per la mia vespa mi sono detto perche non farmela da me? Saldatrice a filo e tig le ho quindi da quel punto di vista non ho problemi. Le misure le ho, il problema più grande è però il dimensionare le curve che devo far compiere per far stare la marmitta nel telaio. Come faccio a trovare le curve che deve fare la marmitta ? Inoltre potete spiegarmi i dai che devo inserire su cone layout? Vi ringrazio?
  9. Ciao a tutti. Ho deciso qualche mese fa di dare una rinfrescata alla mia vespa fl2, montando qualche pezzo nuovo, come bauletto e manubrio del pk. Il primo problema é stato allargare il foro del manubrio per farlo entrare nella forcella fl2 che é più larga in quanto ha la filettatura. Dato che non trovavo da nessuna parte nei dintorni una forcella pk xl rush, ho deciso di allargare io il manubrio. Tramite una punta allargafori ed un trapano a colonna ho portato il diametro del foro del manubrio a 30mm. Una volta fatto questo passaggio ho effettuato la scanalatura per il bullone nella forcella con una lima tonda. Successivamente sono passato al cambio. Sicuramente é stata una soluzione molto drastica in quanto ho dovuto tagliare un pezzo di manubrio[emoji28] . Per prima cosa ho saldato a stagno un pezzo di ottone che si trova nei morsetti da elettricista nella guaina del cambio che ha la particolarità di avere una filettatura all estremità. Successivamente ho tagliato con lo smeriglietto la parte dove innestano le marce lasciando il foro più in basso. Il manubrio deve restare qualche mm sollevato in quanto la guaina esce fuori.... Per il resto le foto parlano da sole. Il cambio funziona bene, rimane un po' più ravvicinato in quanto é aumentata leggermente la leva di qualche mm. Il coprimanubrio e del modello pk xl, quello del pk s credo non funzioni in quanto più basso. Non so se la mia soluzione sia la più giusta, io ho fatto così e spero che possa tornare utile a qualcun altro. Inviato dal mio PRA-LX1 utilizzando Tapatalk
  10. Ciao a tutti, ho fatto da poco uno scambio con il mio 19 shbc in cambio di un più moderno carburatore 26 + collettore polini. Da totale ignorante riguardo questi carburatori, sono riuscito più o meno a carburarla, anche grazie alla guida presente qui su et3. Come getto massimo ci sono, il problema é che all apertura di gas, tende un po' ad imbrodarsi per poi andare fluido. Inoltre non riesco a capire, perché quando mi fermo dopo che sono in corsa, il minimo tende a restare leggermente più alto di come l ho impostato, per poi ritornare dopo qualche secondo ad un minimo perfetto senza spegnersi. Sapete aiutarmi? Vi ringrazio
  11. paolo99

    Vespa con cilindro misterioso.... cosa sarà?

    Ciao a tutti. Due giorni fa un signore del mio paese mi ha proposto di mettere nuovamente in sesto la sua vespa (credo sia un N o una R il codice telaio è V5A1T) ferma ormai da piu di 25 anni nel suo garage. Prima di portarla via mi racconta qualche storiella di epoca passata e mi dice che se non erra monta un 75.Preciso che questa vespa ha avuto un altro proprietario prima di quest' ultimo. Una volta arrivato a casa ho fatto le solite cose per accendere un motore fermo da tanto tempo. Riesco a farlo girare per qualche minuto ma la frizione è incollata. Rimango stupito da come prenda i giri facilmente nonostante la marmitta originale. Tolgo il motore dal telaio e inizio a smontare. Trovo subito un carburatore 19 con getto 83, il pignone ha 22 denti elicoidali (non ho contato quelli della campana), frizione 4 dischi e il dado della frizione saldato. Ho smontato anche la testa incuriosito da che cilindro avesse ma non presente loghi o marche incise. Ha due travasi principali e 6 unghiate. Che cilindro potrebbe essere considerando anche l' epoca? Sabato rimonto il motore nel telaio e vi racconto come và.
  12. paolo99

    Luce led su vespa V

    Grazie dei consigli. Mi consigli di lasciarla in alternata o usare i raddrizzatori come in foto?
  13. paolo99

    Luce led su vespa V

    Finito di montare tutto, ho fatto 2 minuti di viaggio puff si è spento Inizialmente ha ripreso a funzionare facendo meno luce poi non funzionando piu . Gelotus la lampada va meglio col fare originale o trasparente?
  14. paolo99

    Luce led su vespa V

    Qualche aggiornamento. Ho appena scoperto che la corrente che arriva non è in continua. Quindi la sto raddrizzando con un ponte di diodi recuperato da un vecchio alternatore di un trattore.... Devo giusto finire i collegamenti e provare.....
  15. paolo99

    Luce led su vespa V

    La mia vespa ha il regolatore di tensione quindi dovrebbe essere già stabilizzata a 12 V o sbaglio?