clark78

+ Utente Attivo
  • Numero messaggi

    37
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    1

clark78 last won the day on November 2 2017

clark78 had the most liked content!

Reputazione comunità

15 Good

Che riguarda clark78

  • Rango
    50 originale
  • Compleanno 25/02/1978

Contact Methods

  • Scrivi una frase sensata sul mondo dei motori
    La vespa è passione!

Profile Information

  • Regione?
    Campania
  • Gender
    Not Telling
  1. Se adesso lo hai, togliti il dubbio, montalo in sostituzione dell'attuale ( verifica carburazione ed anticipo e squish ), così da valutare come va: non rimpiangerai il dr. E dopo tutti i lavori è un'altro pianeta. Usando un albero con biella del 200 ( 110mm ), dovrai usare uno spessore da 5mm sotto al colindro, questo spessore ti aiuterà a raccordare con meno patemi sul rovinare il carter, aldilà dei vari discorsi sul volume e l'angolo di spinta. Ma a questo punto penso che sia più logico passare ad un carter px, con cono 20, e preservare cmnq il motore originale.
  2. Se in buono stato, regge tranquillamente. Meglio comunque aprire, raccordare, cuscinetti nuovi, e, riguardo l'albero, verificarne l'allineamento e bilanciatura col nuovo pistone, e lo stato delle gabbiette.
  3. clark78

    Vespa Cosa, tutto quello che sapete

    L'impianto frenante ha bisogno di ben più attenzione di quello px. Si deve far particolare attenzione allo stato e qualità dei cilindretti , alla revisione della pompa, e non ultimo allo stato dei tubi freno. Un modo per ridurre le preoccupazioni è sostituire le tubazioni con dei tubi in treccia, ed utilizzare un fluido siliconico in sostituzione del classico dot ( notoriamente corrosivo ed igroscopico ). C'è chi ha abolito il partitore, o la sua funzione, perdendo il vantaggio ( almeno per me lo è ) della frenata combinata tra le due ruote. Ma devo riconoscere che, se non efficiente, può esser addirittura pericoloso ( come tutti i sistemi d'altronde ). Riguardo i guasti a rubinetto elettronico ed aria automatica, questi diventano problematici per la scarsissima disponibilità di ricambi ed il loro conseguente costo. Le plastiche sottoscocca ( lo spoiler ) son praticamente introvabili, ma si lesionato facilmente a seguito di urti con marciapiedi o al passaggio in buche più profonde, e spesso si lesionano nei pressi degli attacchi. Ma un po' di manualità ed un kit per vetroresina risolve tanti problemini. La primaria sui 200 è condivisa col 150, penso per compensare il maggior peso e il calo di prestazione dovuto al filtro sottosella. Ma, che io ricordi, hanno una fase di aspirazione più lunga, permettendo di raggiungere un maggior numero di giri, e quindi aver una velocità massima comunque "alta", grazie anche ad un cc migliore rispetto alla PX. Aggiungo che l'adozione di una gomma da 100, aiuta la tenuta di strada, ma trovo il PX un po' più maneggevole.
  4. clark78

    Vespa Cosa, tutto quello che sapete

    Condivido, e la seconda serie ha anche una sella apprezzabilmente più comoda, ed il plus del contagiri ( finquando funziona ). Riguardo la frenata integrale, buona cosa sul dritto, ma ci si deve far il callo in curva.
  5. clark78

    Malossi 166 consigli.

    Se non hai intenzione di raccordare ( neanche la zona scatola carburatore-valvola) il 24 è inutile. Lasciando il 20/20, comincia con la configurazione consigliata da malossi col getto in dotazione e poi eventualmente affini.
  6. Prova anche verificar col GPS. Fai la prova a diversi regimi di rotazione, così da farti un idea del dove sflasa, se sfalsa.
  7. In vista del p&p, il carter lml ha di base l'invito dei travasi sul carter più ampi, che comunque aiuta con cilindri da elaborazione. Inviato dal mio InFocus M808 utilizzando Tapatalk
  8. clark78

    Parmakit 205

    Quel kit a memoria prevede la barenatura dei carter, se n'è parlato pochino in questa discussione: http://www.vesparesources.com/34-tuning-largeframe/66765-piaggio-non-fa-il-px-200-da-oggi-c-e-parmakit Inviato dal mio InFocus M808 utilizzando Tapatalk
  9. Una conversione dell'impianto elettrico da 6v a 12v sul senzafrecce l'ho fatta anch'io. Ho applicata la meno raffinata e più veloce: ho cablato l''impianto elettrico e la pulsantiera con quello del modello con frecce, e sostituito l'interruttore del freno con uno n.c. Inoltre ho preferito usare un faro cosa per poter montare la lampada alogena, senza troppi smanettamenti. Se può interessare per non bucare ho montato il regolatore sotto la sella, prendendo la massa da un perno della sella.
  10. Penso che per l'albero a spalle piene la posizione ottimale sia quelle alla base del cilindro. Vi è una discussione dell'utente Heseb che ha effettuato una talr realizzazione. Oppure, puoi prendere in considerazione una soluzione con lamellare centrato, come realizzato dall'utente Pistone Grippato. Altra possibilità è una realizzaziione più classica "scavando" la valvola, ed utilizzando un albero "più tradizionale", come espost in vari post. Od alla fine dei giochi, forse la soluzione più immediata è quella di partire da carter lml. Buona scelta.
  11. clark78

    che pistone ci vuole?

    Perdonate l'intrusione. Ho notato che in rettifica han spesso pistoni di "comodo", almeno ( e non è mia intenzione far polemica ) per quelli che ho visto. Potresti prendere un pistone GrandSport, che ha le fasce più sottili, e vien fornito con spinotto conico. Ovviamente dopo aver fatto le dovute valutazioni sull' alesaggio coll rettificatore.
  12. clark78

    Una nuova vespa...

    Nel caso, quelle son le misure standard del 200. Non vorrei dire cavolate, la tua potrebbe esser una sigla px200 riservata al mercato estero.
  13. clark78

    Una nuova vespa...

    Scusami, forse è l'inverso.
  14. Perdonatemi ho saltato un pezzo, mi riferivo ad una padella a coni Dornax. Inviato dal mio InFocus M808 utilizzando Tapatalk
  15. Ottimo scarico la bb, per "quel qualcosina" in più hai pensato bad una padella a coni? Inviato dal mio InFocus M808 utilizzando Tapatalk