Vai al contenuto

Leaderboard


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione 29/02/2020 in messaggi

  1. 8 punti
    nel mio primo messaggio ti ho consigliato. Polini Evo, mhr, Quattrini Dr in alu. Aggiungo che per far andare bene un motore non é necessario spendere ciftre spropositate. Metti un Polini in ghisa e un'albero ets da 50€ una Simonini dei dinosauri da 90€ che pia piano affini con rapporti e slimazzate varie vedi che ti diverti con poco e apprendi cos'è una rivisitazione. Come dice Lauro: la passione vince su tutto😉
  2. 7 punti
    io ho gia avuto tra le mani il gs d56 et6 et7. Un disastro. Il ghisa ha la rampa del travaso secondario che non lavora, non monta p&p e come dicevo non é una termica economica. Che senso ha una termica da 150€ che di robusto non ha nulla e per avvicinarti ad un classico Polini in ghisa devi lavorarla al pari di una gp mi chiedo? Porta scarico irrisoria e travasi enormi, separazione gas inesistente, testa scenografica che se devi abbassarti di 0.1 ti devi già rivolgere ad un'officina. Pistone dozzinale al pari dei fratelli in alu che dopo poco più di 500km mi tornano indietro distrutti. Interasse di scarico diverso da tutte le termiche in commercio, fusione in ghisa sferoidale pessima, e comunque mi ripeto la termica non vá.....ben lontana da un Polini in ghisa......le bancate che tanto l'hanno pubblicizzata sono al pari di un fumetto di Walt Disney. io mi rendo conto che tu non sei alle prime armi, anzi da come ti poni non mi sembri un pischello, mi rivolgo ai meno capaci; consigliare una termica del genere perdi subito la voglia di elaborare e butti comunque una termica che dovrai ripristinare con un qualcosa di funzionale. Ecco perché mi sento di consigliare termiche solide, indistruttibili, altoprestazionali e anche facili da festire in quanto montate come mamma le ha fatte danno già ottime garanzie di durata e prestazioni. Et6 et7 gli euro iniziano ad essere 250 per cosa? Un procup dal nome diverso con la possibilità di abbinare pistone mono o bi fascia e testa a candela centrale o laterale? 😂😂😂 ma anche no per me, grazie. Accetto e comprendo gt che di altoprestazionale hanno poco, ma che mi rimangono in mano dopo pochi km proprio non mi va giù.
  3. 6 punti
    Ciao raga come state? niente di speciale sto giro.. Nuovo motore per la stradale.. Il dea va su un'altro telaio per l edc.. Quindi ho raggruppato un po' di materiale che avevo a casa e ho configurato così il nuovo motore: GT M1l 56 gtr nuovo rivisto Albero c53 b 105 progettato e sviluppato da Andrea siamesi su specifiche mie 38 Phsb accensione Sip Con la ventola di enrico Marmitta mrt dedicata (modello vecchio) 24/72 frt con pignone crimaz da 25 Cambio originale con prima drt 55 e cluster 18/20 crimaz.. crocera crimaz Carter Piaggio opportunamente modificati Frizza fabbri che avevo sul dea con molle più tranquille Posterò i lavori e sviluppi man mano che procedo.. La linea sarà sempre sullo stradale cazzuto Il GT verrà migliorato dove possibile
  4. 6 punti
  5. 5 punti
    Ci sentiamo domani ragazzi , per oggi vi lascio con qualche foto della aspirazione assemblata sul cilindro 👋😉
  6. 5 punti
    Ci siamo dai ! Devo limacchiare un pelino la lamiera sopra .. il collettore Ora è ancora brutto brutto , lo farò bello sia dentro che fuori , domani lo saldo e riempio bene tutto (per ora ha solo un punto di prova) e poi inizio a rifinire i piani d'appoggio , il condotto interno , l'imbocco del carburatore , ecc... , mi piace anche il fatto che sia un po' in salita (quindi in discesa per il carbu) e che inoltre sotto abbia spazio , in modo da scongiurare il problema dell'escursione dell'ammortizzatore ..
  7. 5 punti
    VID_20200316_165212.mp4
  8. 5 punti
    Vabbè l’ho fatto io per te 🤣
  9. 5 punti
    purtroppo non lavorando la valvola un'eventuale carburatore oltre i 19mm non é che faccia tutta sta differenza. Qualcosina ai medi con un 24phbl, con il suo collettore ovvio.
  10. 4 punti
    L'idea di architito e l'idea di Filippo sono un pelo diverse , perché archi asporterebbe di più , Filippo di meno per una questione di affidabilità .. da che parte sto ? Mi piace di più quella di archi , ma so che quella di Filippo è più sicura .. quindi boh , direi una via di mezzo dai , forse più vicina a quella di filippo .. una roba così ?
  11. 4 punti
  12. 4 punti
    ma perchè insisti a fare buchini ,fai un bel buco grosso come l'immissione cilindro punta da 8-10mm fai i laterali e unisci tutto ,il piano di tenuta sul cilindro lascialo stare adesso ,fai dopo...
  13. 4 punti
    io lo sconsiglierei. Olii da Kart funzionano bene su motori da competizione, sulle stradali non bruciano, impastano tutto vanno peggio che un'olio minerale o ester. e puzzano, che sembra una stupidata, ma se tutte le volte che usi il mezzo con il ricinato arrivi a casa che sai di merluzzo fritto non é proprio il top.
  14. 4 punti
    si certo ,sono nozioni base che un qualsiasi meccanico amatoriale (come noi)o professionista dovrebbe avere nella sua testolina ,perchè non basta prendi e monta senza sapere il perchè si fanno certe modifiche ,per quello dico sempre che l'informazione è tutto e la cosa più importante è la condivisione dell'informazione che può essere giusta o sbagliata (si leggono troppe castronerie ) e stà a noi assimilare come fosse una bibbia le nozioni giuste ,io in tutti i forum farei una sezione dedicata alla lettura di libri o articoli di giornale o post interessanti sul funzionamento del motore,marmitte,carburatori ,accensioni e quant'altro riguardi un 2tempi ..........ormai siamo in tempi difficili per noi amatori della miscela e del ricino .......c'è un ragazzo quà vicino casa mia che ha preso il patentino e i genitori gli hanno preso la moto da strada 125 4t ,un cesso di moto e questo è il futuro
  15. 4 punti
    si ma se la camera di manovella e i travasi non comunicano con l'aspirazione in questo caso ,c'è il pistone in mezzo poi secondo me è meglio sfondare un cilindro che dimezzare un pistone........secondo te perchè vmc ha prolungato la luce in basso ???siamo su corsacorta come minimo ci vanno 10 pagine per convincerlo a fare un buco sul pistone ,non è mica finita qui
  16. 4 punti
    Ciao! Io con 30 vhsh e rubinetto originale non ho mai avuto problemi di svuotamento vaschetta, a patto che il rubinetto sia ok.. se lo devi cambiare comunque per 15 euro ti consiglio il bgm è ottimo 👍🏼
  17. 4 punti
  18. 4 punti
    consiglio la visione di tutte le puntate in questo periodo di cazzeggio ,almeno due risate è di una simpatia bestiale ,cercate cristian corticchia sul tubo e ci sono tutte le lezioni
  19. 4 punti
    Ciao Lorenzo,mi sembra di capire Tu sia alle prime esperienze nel mondo Vespa e comprendo l'entusiasmo e la voglia di fantasticare su questo mondo divertentissimo, ma credo sia il caso di ragionare rimanendo con i piedi per terra. Parli di M1 e già quello è un gruppo termico di tutto rispetto che richiede componenti del motore di un certo livello ed una certa dimestichezza nel montaggio e nella messa a punto. Poi parli di Falc 180 e qui si va su roba da veri esperti, perchè non è certo un gruppo termco plug&play. Secondo me,se sei all' inizio di questa avventura,ti conviene partire con qualcosa di più collaudato,ed economico,che però possa permetterti eventuali upgrade futuri,divertendoti ed imparando. Un 130 Polini in ghisa,anche con testa normale andrebbe benissimo,con un albero ets da anticipare,oppure un Mazzucchelli amt 178,che è già bello che anticipato e con la biella tipo kart. Poi un carburatore phbh 28 che puoi trovare usato a pochi euro (mi raccomando di verificare che sia la versione specifica per 2t),una Proma e la 27/69 con cluster 18/21. Una bella raccordata ai carter ed all' ingresso del collettore sulla valvola,magari allungandola di un paio di mm e sei pronto per iniziare. Come accensione potresti trovare una 6 poli della N o V privandola della ghiera. Come step successivo, mantenendo gran parte di quello che hai già, in occasione di una piccola revisione del motore potresti togliere lo scalino alla base del cilindro che impedisce di aprire i secondari tornendolo di 3 mm,e poi mettere una basetta da 5 mm e tornire 2 mm sopra. In questo modo puoi aprire bene i secondari alla base e contemporaneamente lo hai rifasato,alzandolo in pratica di 2 mm. Poi metti una espansione tipo Python,come quella che hai postato (anche a me quella forma piace moltissimo) ed accorci con una 24/72, avendo già il cluster 18/21. Raccordi di nuovo i carter ai nuovi travasi e ti diverti parecchio. Come frizione puoi usare benissimo una 3 dischi con le dovute accortezze che trovi nelle guide di questo forum.. Ti diverti molto ed impari tantissimo.
  20. 4 punti
    tubo saldato obliquo insisto. Tanto flussodinamico non raccontatemi che il sifone da cesso vada meglio perché non é cosi. Se il carburatore rimane decentrato nel pozzetto non succede nulla, anzi in diagonale hai piu spazio per le regolazioni. Se vuoi il sifone nel kit 102srv Pinasco c'è già bello che fatto....e vanno bene anche i fori e la piastra.
  21. 4 punti
    Giorno ragazzi, in mezzo a sto gran casino parliamo di cose un po' più leggere, stamani sono andato al lavoro con il 200, prima accensione ieri, vhsb 36 rd messo sotto. 10 km fatti, speriamo che quei traversini non facciano scherzi neh 🚀 Comunque base di partenza con il 36 Max 185 Min b42 K36 2 tacca Dq272 Per fare un confronto, la carburazione definitiva che avevo sul 38 phsb era Max 193 Min b50 Bh270 K 36 2 tacca Forse sarò grasso al max, il minimo è grassoccio quanto basta, la progressione sembra pulita anche se inizialmente sto veramente cauto perché come dicevo su per togliere il difetto alla cromatura ho assottigliato un bel po' I traversini dei booster. Vedo come si comporta in dilatazione. Per il resto, forza ragazzi, un abbraccione a tutti.
  22. 4 punti
    purtroppo era in condizioni pietose buttata in una stalla da 20 anni perchè aveva il cambio rotto ,io l'ho resuscitata prendendo un cambio usato in america (mannaggia la dogana),pistone,biella,tutti i cuscinetti per fortuna recuperati in europa ,purtroppo ruote e forcella da buttare e allora ho deciso in una trasformazione ,di motore non ho modificato niente ,non ne aveva bisogno come và ..troppo ,quasi impossibile tenere la ruota a terra in tutte le marce ,questi si che sono 35-40 cv veri ,dosare il gas con cura ,non come le bancate che si vedono in giro sono andato 3-4 volte nella pista dove giriamo con i kart ,poi due anni fà ha vietato questo tipo di moto ,solo pitbike e sono rimasto fregato ..
  23. 4 punti
    Diceva il saggio: Un Vespa senza morchia sul motore non una Vespa . 😉 Poi fai te. Scusate O.T.
  24. 4 punti
    produce una leva diversa sul braccio oscillante, non só potrebbe anche raggiungere qualche criticità con mezzi molto spinti e con più alto potere frenante es dotate di freno a disco. Sono supposizioni neh, risolvi in modo ,a mio avviso, più consono :installando un ammo bello sostenuto. Ho installato a richiesta un bgm pro sc f16, fantastico. Tanta roba
  25. 4 punti
    ammiocuggino dove trovi queste informazioni errate ,non ha un libretto come fà il passaggio di propietà ???rileggi bene quello che ti ha suggerito filippo in un altro post se no viene di persona Egig e ti strappa l'avatar che hai messo
  26. 4 punti
    Ok ragazzi.. mi confermate quindi che se non apro e rifaccio la valvola e magari cambio gt...c'è poco da fare
  27. 4 punti
    Bella domanda , lo scopriremo ... Il condotto fra collettore e cilindro va raccordato un filino a sinistra, mentre a destra sarebbe il collettore da allargare . verso l'alto invece un po' ce n'è .. cercherò di farlo più uniforme possibile il passaggio .. Eccolo
  28. 4 punti
    Quanti ricordi...!!! A proposito delle unghiate, posto una foto di un cilindro fatto insieme a Cateno tantissimi anni fa (penso più di 25) per un cliente (quindi diverso dai nostri ufficiali che avevano più lavorazioni e rifiniture...😉) e come potete notare dai residui di limatura sparsi nello scarico e nei travasi l'ho tirato fuori da sotto la fresa dove era abbandonato e l'ho fotografato sporco per come si trovava. La chicca di quel cilindro è che i travasi (primari e secondari) li ho fatti io personalmente a mano e senza fresino ad angolo che ai tempi ancora non avevamo...
  29. 4 punti
    Eccoloooo ! È lui finalmente . Hanno rimediato subito all'errore e stamattina era già arrivato , ottimo direi
  30. 4 punti
    80-90 minerale e non sbagli mai,sughero,sinterizzati,kevlar....😁
  31. 4 punti
    Mi permetto di intervenire per confermare il fatto che i grani dentro le unghiate non danno alcun problema... ovviamente lo dico per esperienza diretta e con motori non proprio tranquilli...!!! Anche i nostri cilindri da gara a Varano (la vespa del mio avatar) avevano 4 unghiate per lato quindi 4 supplementari...però i grani passavano in mezzo alle due unghiate. Mai alcun problema con le fasce...invece qualche buco gigante sul pistone o una fusione tra pistone candela e testa si...!!!😂
  32. 4 punti
    E tieni presente che le unghiate le facevamo col trapano ( io usavo un vecchio Blek e Decher che dopo 5 minuti cominciava a puzzare di bruciato ) non esistevano Dremel o manipoli angolati o perlomeno non'erano nelle mie possibilità, poi mi sono preso un mandrino con l'albero flessibile da collegare sempre al vecchio Bleck e Decker ( e anche quello dopo 5 minuti scaldava la bronzina dove girava il cavo flessibile e non riuscivo più a tenerlo per il calore ) D'estate alla sera andavo al mare ( Jesolo ) c'era un passaggio a livello prima di arrivare a Jesolo quasi sempre chiuso, non'era raro trovarsi al passaggio a livello in 100 - 150 vespe tutte pronte a scattare appena il passaggio si apriva e il tratto di strada subito dopo il passaggio diventava una pista di lancio e là si vedevano i migliori motori........quasi tutti con le unghiate.
  33. 4 punti
    A conferma di ciò che ho scritto, questa mattina ravanando sullo scaffale ho trovato questi pistoni di 40anni fa e come potete vedere le unghiate cascavano in corrispondenza dei fermi fascia ma non'hanno mai procurato problemi, un pistone ha i 4 fori per alimentare le 4 unghiate che cerano sul cilindro.
  34. 4 punti
    Causa un piccolo difetto di cromatura, ho dovuto {mi fa ridere questo ho dovuto parlando di fresare 🤣} Cmq ho dovuto allargare 1mm per parte lo scarico riducendo così i traversini da 2mm circa a 1mm circa di superficie. In canna ho solo fatto un accenno per la fascia, mentre all interno non ho assottigliati lo spessore per evitare dilatazione termiche nocive. Su un utilizzo stradale con qualche sgassata da vecchio scemo non dia nessun problema. Per quanto riguarda le prestazioni, penso di aver guadagnato coppia e ingresso in coppia più marcati a scapito di un po' di sottocoppia. Le fasi sono invariate, 186 126 portando a 60 il differenziale che di scatola è 50.
  35. 3 punti
    ciao a tutti...ho deciso di aprire questa nuova discussione per chiedervi un parere sulla futura configurazione del mio primo motore: un polini evo a valvola. Abito in trentino e sono circondato da montagne; la mia intenzione era quella di fare un motore bello reattivo e cattivo, ed essendo il mio primo motore ho deciso di puntare ad un GT alimentato al carter e non lamellare al cilindro (perchè per fare un M1L ci vogliono soldi e dimestichezza). I componenti sono questi: - gt 130 polini evolution alluminio; - 24/72 bilanciata in acciaio con parastrappi rinforzato; - albero ets con spinotto saldato e spalla adeguata alle fasature della valvola corsa 51 b.97; - basetta per alzare le fasi ed eventualmente scoprire i travasi (in teoria da 2mm in base a quanto spianerò la base di appoggio del cilindro al carter per arrivare indicativamente a fasi di 130-190); - carburatore dell'orto VHST 28; - crociera rinforzata Falc; - accensione vespatronic 1 kg; _ marmitta espansione polini evo 2 (quella grossa, in teoria la sua calcolata con albero polini in corsa 52,8 quindi secondo polini fasi 130-190, staremo a vedere. In garage ho anche la simonini d&f prima serie con terminale verso uscita della pedalina di accensione); l'unico dubbio lo ho sulla frizione...perchè non so che cosa scegliere, ho letto molti pareri contrastanti, mi lascerò consigliare volentieri da voi. I lavori li farò assieme ad un mio amico molto competente nei motori vespa, quindi fatti con calma, con cura e nulla sarà lasciato al caso. PS: tenete conto che la polini evo 2 la ho già in garage, la ho presa al prezzo di una proma, perchè sul corsa corta del vecchio proprietario svuotava tanto...secondo me ho fatto un affare perchè almeno potrò fare un paragone definitivo tra due marmitte molto particolari. aspetto vostri pareri
  36. 3 punti
    sorry, ma perché usato a 180€ se nuovo costa meno? https://www.officinatonazzo.it/default.asp?l=1&cmd=getProd&cmdID=544&rr=GoogleMerchant&utm_source=GoogleMerchant&utm_medium=cpc Dovesse essere anche quello con la testa racing.......son poi 33€ in più ed hai materiale nuovo in garanzia. Sull'usato garanzie non ne hai e se ti dicono invece il contrario stai tranquillo che se si rompe qualcosa é colpa di chi l'ha montato o di un'errato utilizzo.
  37. 3 punti
    Ti metto una fotina
  38. 3 punti
    Molto meglio direi !
  39. 3 punti
    Sotto 11000 giri castrol power 1 racing al 2.5%. Motori usati sempre con vasellina cioè riscaldandoli e poi sfondandoli!! Non costa uno sproposito, non lascia residui.
  40. 3 punti
  41. 3 punti
    Considerando che è la copia dell’M1 direi di stare tra 0,9 ed 1. io lo montavo dritto ed era quasi 1 . vedendo il tuo post e sfruttando la “quarantena” oggi ho cominciato a preparare due carter malmessi che mi avanzavano e un giorno farò un girato anche io
  42. 3 punti
    Occio al piombo........facile che si trasformi in pallini per caricare cartucce da caccia.........consiglio appendi quell'albero al chiodo assieme all'altro, prendi come ti è stato consigliato quello sul sito Tonazzo è una spesa minima in confronto a quella che andresti incontro se il piombo del tuo albero si trasformasse in pallini per cartucce.........prevenire è meglio che curare.
  43. 3 punti
    Magari è un argomento già trattato, ma il coperchio del mio sterzo ha perso una delle piccole sedi filettate (foto 1), ed ho pensato di sistemarlo. necessario: 1 vite m5, due dadi da 8, resina bicomponente infilate il dado dove ci andrebbe quello quadrato originale infilateci la vite sulla quale avete preventivamente messo il secondo dado (foto 2) e tiratelo in modo che tenga bene in sede il primo dado con un pennellino, date la resina attorno al primo dado così che lo tenga in sede (foto 3) fate attenzione a non darne sul filetto della vite, altrimenti non la toglierete mai più! una volta indurita la resina mollate il secondo dado è sfilate la vite. Fatto! (foto 4)
  44. 3 punti
    ma perché😂😂, mica portano i carter a far fanghi terapeutici. É come se li cartavetrassero in maniera più omogenea, .
  45. 3 punti
    Eccoloo ! Il "baby Falc" prende forma ahahahaha Scherzi a parte , sta proprio bene , mi gasa un saccoo 😍
  46. 3 punti
    Non comprendo perchè SIP ancora non venda o creii il cilindro da infilare nelle sedi cuscinetti che trattiene l'allineamento delle stesse a carter chiusi in caso di riporti in saldatura.... qualche bravo tornitore infatti ho veduto in passato si era costruito questo clindro che infilava nei carter così saldando obbligava il carter a mantenere il centraggio. io comuqnue opterei per una via di mezzo, lavorando dapprima il semi- carter a cilindro infilato, così facendo allarghi contemporaneamente anche quello di base cilindro , lavorando con molta calma, non dico li apri tutti come hai disegnato tu ma li rendi ben grandi e ti eviti la saldatura, se poi buchi Asportec ed amen, ma non a chili, solo alla solita maniera come fosse il Ghisone.... vengono ben grandi comuqnue e poi se vuoi continui e fai riporti...
  47. 3 punti
    Il piattello della parmakit va assassinato alla. Jack the ripper per montare su carter c 200. Fortunatamente ho ritrovato un piattello porta bobine v tronic che avevo da parte. Sennò quel piattello della parmakit lo tagliavo in due dal nervoso. Tocca perfino nel paraolio.
  48. 3 punti
    eh,purtroppo alcune persone non hanno capito che questo mito e' gia stato sfatato da mo
  49. 3 punti
    Io ho fatto in questo modo, la spugna l’ho comprata alla brico
  50. 3 punti
    Si lo so che esiste anche quello ma la mia necessità era anche quella di liberare spazio all'interno del manubrio, tra contachilometri koso , faro drt ed una bella matassa di fili non riuscivo a gestire nulla in quello spazio ristretto e spesso capitava che ruotando la manopola del gas ed il cambio mi saltava qualche collegamento. La mia scelta era mirata, neanche a me fa impazzire la manopolona asimmetrica ma non avevo alternative.
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!