Vai al contenuto

Leaderboard

  1. exstreme

    exstreme

    + Utente Attivo


    • Punti

      11

    • Conteggio contenuto

      169


  2. filipporace

    filipporace

    SuperMod


    • Punti

      7

    • Conteggio contenuto

      9209


  3. StefanoFeltrin

    StefanoFeltrin

    + Utente Attivo


    • Punti

      4

    • Conteggio contenuto

      661


  4. ror68

    ror68

    + Utente Attivo


    • Punti

      3

    • Conteggio contenuto

      12


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione in 30/09/2021 in tutte le aree

  1. 3 punti
  2. Non saprei proprio, comunque credo sia l'ultimo upgrade della frizione, in quanto neanche sul sito di Fabbri sono presenti in foto questi infradischi, è stata una sorpresa 🤪 : Ci sono quelli bulinati (con un altro tipo di dischi )
    2 punti
  3. un' ape50 può essere ubriaca? secondo me si 😄
    2 punti
  4. Ciao, La frizione Hp 12 molle (6+6) , seppur portata ad un buon livello, con tutti gli accorgimenti del caso, risultata dopo poco sottodimensionata per la coppia della termica, quindi ho dovuto prenderne una un po' più performante. Con il budget da entry level ho ripiegato sulla Fabbri FB24 evo 15molle, dischi sinterizzati, infradischi a margherita. Devo dire che è molto ben fatta e curata nei dettagli , magari avrei speso qualcosa in più sul packaging 😁
    2 punti
  5. In questi giorni ho avuto modo di fare qualche test sul PWK 30 Polini e ho scoperto che in pratica non si carbura coi i getti ma con gli spilli. Il getto del minimo in pratica funziona solo al minimo, cioè da fermi e con la valvola chiusa, si sente solo in partenza al primo decimo di gas, trovato il getto si regola il minimo con la vite e non si tocca più. Dalla primissima apertura fino ai 3/4 in pratica lavora solo lo spillo. Da quanto ho avuto modo di vedere i Quattrini chiedono poca benzina in basso, quindi col suo spillo PW30 risulta incarburabile, grassissimo, tanto che all'inizio tentavo di abbassare il getto, ma ho presto scoperto che tale modifica non sortiva alcun effetto. Il getto del minimo deve essere generoso, 48 o 50, si regola con la vite per renderlo regolare e poi si lavora con gli spilli. A seconda del diametro del carburatore a parità di sigla non corrispondono gli stessi spilli. Ci sono gli N427-46-XXX per i carburatori da 24 a 34, e gli N427-48-XXX per i PWK da 35 in su. Cambiano le lunghezze e i diametri degli steli. Le tre cifre indicano rispettivamente l'angolo della conicità, la lunghezza della parte cilindrica e il diametro. Esempio: N427-46-JJL -> Angolo 3° - Lunghezza tratto cilindrico 25,4 mm - Diametro 2,465 mm N427-48-JJL -> Angolo 3° - Lunghezza tratto cilindrico 41,75 mm - Diametro 2,705 mm Detto questo cambiando lo spillo cambia totalmente la risposta del carburatore, con uno spillo troppo grasso il motore non va, se è troppo magro spacchi tutto. Una volta impostato il minimo si deve trovare lo spillo adatto in base al comportamento del motore, la regolazione di fino si fa poi con il seeger. Alla fine si imposta il getto max. Questo è quanto ho potuto appurare con il mio PWK 30 Polini abbinato il mio M1L Ø60 in corsa 53. Poi magari su altri motori le cose cambiano, se avete modo di dire le vostre esperienze potremmo confrontarci.
    2 punti
  6. Non so come ringraziarti ....io sono un tech elettronico e purtroppo mi applico parecchio ma con la meccanica faccio un fatica ( poi ho visto in altre sezioni del forum in base agl argomenti che il livello tecnico dei partecipanti è veramente troopo alto , almeno per ora x me ). Magari se non è un problema vi disturberò ancora x info se cercare di mantenere albero ed ingranaggi ( ammesso che siano inbuono stato) piuttosto che andarli a sostituire. X ora veramente un grazie a te ed agl altri che mi hanno dato supporto , Sono nuovo ma mi stò trovando veramente bene qua da voi
    2 punti
  7. icona video dopo aver provato più alberi in corsa 51.
    1 punto
  8. Ciao a tutti sono ror68 ,nuovo del forum, possiedo un telaio vespa 50 special con l intero blocco motore VMA2M ( in realtà fatto montare e bidonato (x usare un eufemismo altrimenti vengo bannato) in pieno da un "presunto " amico che lo ha sostituito con il mio originale che era praticamente nuovo) . Ora a distanza di anni l ho smontato tutto x revisione e rimettere in pista la vespa e mi sonoaccorto che non è un blocco motore di un "primavera" ma un ammasso di ferraglia ( credetemi non c è una parte sana). Come da foto ho scoperto che pure uo dei 2 carter gemelli è crepato , a tal proposito vi chiedo consiglio se vale la pena di farlo saldare oppure se avete altre idee da suggerire ( ho letto nel forum che i carter nuovi marchiati dai costruttori non Piaggio danno sempre qualche grattacapo ). Allego qualche foto espicativa : la mia idea iniziale era quella di rimettere tutto a nuovo, montare un gruppo termico 50 con carburo originale , passare la revisione e poi decidere se modificare cosa e come . Ma trovandomi a dover fronteggiare la situazione come in foto ...non so la vedo dura (pure il blocco frizione o stato montato male spessore 15mm o si è rilasciata con il tempo ,ed ha mangiato un po di carter ) ... un disastro, non so se qualcuno ha mai provato a rimettere a nuovo un motore cosi compromesso Un graze fin d ora a chi volesse darmi suggerimenti.
    1 punto
  9. ciao a tutti Vai poeta!! mi piace quello che stai facendo ovvero dimostrare che si puo fare un bel motorello senza spendere un capitale... sono tutti bravi a tirare fuori bolidi con tre-quattromila euro di pezzi.....anche l'ultimo degli idioti con componenti falc ,barone ecc. ecc fa una small da 130 all'ora.... ma non ce il gusto che proverai tu a centoallora con un doppia praticamente di scatola e una promina ma fatto con amore e con pochi soldi........aspetto un video ciao
    1 punto
  10. Si monta molto bene, anzi fin troppo preciso l'accoppiamento ragnetto e disco di chiusura (gli ho tolto lo spigolo vivo delle flange su quest'ultimo). Filippo non saprei dirti se simile alla falc, non avendone mai avuta una in mano.🤷‍♂️ questa qui sotto è la sede delle 15 molle
    1 punto
  11. Quale vantaggio dovrebbe dare l'infradisco lavorato a margherita?lubrificaziine?temperatura? E ma supeficie di attrito si riduce,mmmh. Complimenti per tutto il lavoro.
    1 punto
  12. Comunque vedo che monta molto bene a quanto pare....simile ad una Falc o sbaglio?
    1 punto
  13. Robe occulte del sistema....é recente comunque.
    1 punto
  14. Come mai non si vede la data del post? Non capisco se è vecchia o nuova🤔🤔🤔🤔
    1 punto
  15. 1 punto
  16. Ma sì che ti dà soddisfazione. Ad esempio potrai rendere i travasi un attimo squadrati per ingrandirli un po’ senza esagerare, puoi allargare il foro dello scarico come la proma corsa lunga quindi 28 mm, puoi allargare lo scarico di 1 mm per lato e portarlo a 180 di scarico, così la proma lo farebbe sfogare bene senza murare.
    1 punto
  17. Cupra dai retta a me. Espansione e rifasamenti lasciali per un altro step. Tieniti il 24, la valvola, prendi il 130 con testa nuovo modello, proma con collettore corsa lunga, campana da 27/69 cif, cambio originale 4 marce e la sua frizione rinforzata quella che ti ha consigliato poeta, così fai l'investimento a lungo termine. Albero jasil funziona bene, prendilo modello con spinotto pieno, che è sempre in corsa 51. Credimi, così va più che bene, per Me dovrebbero omologarla come modifica sulle vespe 50 e non. Senti come tuona⚡⚡⚡⚡⚡ VID-20210924-WA0060.mp4 VID-20210924-WA0061.mp4 VID-20210924-WA0063.mp4 VID-20210924-WA0063.mp4 Vespa pk 50 xl 4 marce di un mio socio, a guidare ero io.
    1 punto
  18. Lo farò a valvola. Mi piace fare il salto di qualità step by step. Ho Il corsa 43 che è venuto veramente bene. Passo al corsa lunga, ma vorrei stare sul classico aspirato al carter, perché prima di avventurarmi in configurazioni diciamo più complicate, voglio continuare la mia esperienza con le varie elaborazioni. E anche per godermi gli step fatti man mano. Più sali di livello, più adeguamenti costosi devi fare, preferisco andarci piano! Grazie per il consiglio 👍💪
    1 punto
  19. Ho trovato un rasamento da 1.2, quindi se sostituito al suo da 1.0 originale dovrei avere il cambio nella tolleranza ideale.
    1 punto
  20. io sono ottimamente carburato, come detto, sarei perfetto con minimo 40, ghigliottina 3 (scasso profondo e largo quindi magra) e max da 86... sono uno pignolo, và detto però che se anticipi la valvola, rifasi lo scarico ed hai accensione elettronica e marmitta espansione tipo simonini e simili, i getti salgono parecchio, il 102 poi ha corsa più corta e volendo gira altino, più alto di un 130 normodotato come il mio... sostituisco il minimo da 38 con il 40 che ho trovato da 2%, cerco invece la ghigliottina 3 che non ho, anzi se qualcuno.... domenica ci faccio un giretto di 150 km..... dico che và forte, si sente anche guidandolo nel quartiere che "apre" bene, molto bene.... io dico che segna 100 GPS tondi tondi....
    1 punto
  21. A mio parere la Tork è più prestante della proma. Sono due cose diverse: espansione vs semi-espansione. Poi la Tork ha anche il collettore da 32.
    1 punto
  22. Scusami ma non ho ben capito: i carter sono quelli originali per la 50 Special ed sono solo stati sostituiti le parti meccaniche con quelle di una Primavera? Ciao, Gino
    1 punto
  23. Io ho una pistola usag che ho pagato circa un centinaio di euro (onestamente pure troppo) e funziona anche con idm. Ovviamente, mi accerto sempre che la batteria da cui prelevo la corrente per alimentarla, sia ben carica. Mi calcolo sempre da solo il PMS e mi segno con il goniometro i gradi, magari ripetendo tre o quattro volte la misura, per cercare di essere più preciso possibile. Penso che un grado in più o in meno, non influiscano più di tanto, se il motore è a posto e ben carburato. Al dilà di questo, anche con quella che hai, dovresti riuscire ugualmente a settare l'anticipo, ti basta dividere per due gli rpm. L'anticipo che devi fare, non so a quanti giri deve essere, ma probabilmente sotto ai 4000, per cui non dovrebbe impazzire.
    1 punto
  24. Secondo me devi solo rapportare giusto il tuo motore,vai di primaria 21/68 o al massimo 22 e poi cluster 12-13-16-19 con 4° da 36,vedrai che non ti farà rimpiangere le cubature più generose. P.s: io monterei lo stesso cambio anche sul 232 ma con un dente in più di pignone
    1 punto
  25. Peso 70kg. Ricapitolando, dopo un po' di prove... con cluster 18-20: - 25/69, molto divertente ma troppo corta - 26/69 giusta -27/69 quarta ancora moscia P.S. Con 26/69 forse sarebbe ancora meglio un cluster da 21.
    1 punto
  26. Ciao Se non hai intenzione di raccordare ti travasi e mantenere il resto del motore originale, salvo appunto la modifica ai componenti da te citati, il DR è quello che si presta meglio di tutti. Costa poco, doti di coppia interessanti, travasi di base simil/originali e tira anche i 29/68. Difetti? Capoccia non certo rifinita con squish chilometrico e prestazioni assenti, più ricambio da 125 che vera elaborazione. Ma per uso turistico e tranquillo, viaggia benissimo (ce l'ho su motore HP con z28 su 27/69) ed è affidabile. Quando torno a casa dal lavoro, gli chiedo tutto quello che ha Il Polini ce l'ho sulla Primavera, versione con testa standard e lui è già un altro paio di maniche. Travaseria molto più rifinita sia in canna che nei condotti di base, che richiedono raccordatura per un corretto utilizzo prestazionale. E poi sai meglio di me che lo si può fare in ogni salsa possibile, dal turistico allo sparo. GT immortale Questo Parmakit è veramente bello. Sembra un Polini a dirla tutta, ma ha qualche cosetta interessante come l'OR in testa e il prezzo ottimo, con fasi già più alte. Non dimentichiamo il Malossone in ghisa, non è secondo a nessuno e puoi alimentarlo anche al GT. Il Polini è il più adatto al tuo scopo Benone il Jasil, ma anche Tameni, RMS e soci Mio parere. Valuta un'accensione alleggerita. Ci penserei non una ma due volte a montare un albero aftermarket sul mattone Primavera. Per quando l'albero sia ben fatto e solido, francamente su un'elaborazione, non me la sentirei di tenere un volano simile (se non tenendo l'albero originale) Mi spiace di non aver visto prima il tuo messaggio. Rispondo ora sperando di esserti stato ugualmente utile
    1 punto
  27. Oggi ho provato a modificare i rapporti montando un pignone da 25. Con il cambio 25/69 + cluster 18-20 la Vespa è da sparo, un'esplosione di marce una dopo l'altra. Divertentissima, ma il divertimento dura poco.. troppo corta in velocità finale. In futuro vorrei fare un nuovo tentativo con il pignone da 27, che non ho ancora provato con la quarta corta.
    1 punto
  28. altre migliorie: -maglia cambio MD, doppio O-ring su perno selettore marce Ho inoltre chiuso valvola con WEICON, (sol ocol tappo trafilava da guarnizione) Ho dato due punti TIG su spinotto albero (Siamesi) Nuovi paraolio in VITON
    1 punto
  29. per risolvere i problemi precedenti ho sostituito il cluster DRT con un CRIMAZ 18-20 La crociera parmakit sostituita con una crimaz rieseguito spessoramento cambio, da <0.05 mm portato a 0,1 mm. Chiaramente nuovo ingranaggio avviamneto FA ITALIA
    1 punto
  30. ciao a tutti rieccomi, ho fatto un po' di lifting alla Segnini, gli ho messo un terminale in kevlar (ex Yasuni)
    1 punto
  31. grandi ragazzi. una discussione che mi rasserena?? unica cosa: il GPS per segnare un dato corretto deve avere una spalla dell'albero (originale ovvio che se spaca mai)abbinata e nastrata. così che prenda bene velocità giù per la ripa. me lo ha detto un agricolo mio conoscente?
    1 punto
  32. Disgraziati???.....non sono mica un esorcista eh. orcadiquella?
    1 punto
  33. Quando gli dai un pugno, puoi fare un video, grazie alogeno ??
    1 punto
  34. e io non vengo a misurare le fasi ed adeguare il gt........tié ?
    1 punto
  35. Grande ??. I volani marca "minghia" non vanno tanto bene ??
    1 punto
  36. eh no!! Vedi l'errore Lop. tu non hai utilizzato l'originale Piaggio....per un DA che era la morte sua e non si spacca maiIIIII!????
    1 punto
  37. Grazie comunque @Emanuele Mazzoleni
    0 punti
×
  • Crea nuovo...