Vai al contenuto

Leaderboard


Contenuto popolare

Visualizzazione di contenuti con la più alta reputazione in 04/07/2019 in tutte le aree

  1. 3 punti
    Un saluto a tutti gli aficionados mi sono promesso di fare un lavoretto tranquillo e duraturo “ in sintesi carter maloss lamellare Cluster DRT HALF A MILE 12/13/16/19 Cambio drt 55. 40. 38 35 Piaggio crocera crimaz parastrappi drt carburatore mikuni MTX 35 accensione sipcooter 12v CC albero Fabbri a spalle piene apposito per il 244 quattrini gt 244 quattrini marmitta Curley di sipcooter e fin qua è materiale commerciale di mio invece ho il guida flusso, collettore, portapacco, e frizione la solidità di questi carter è notevole , diversa da come siamo abituati il cuscinetto lato volano ho preferito montare uno a rulli con la battuta su un lato per aiutare il cuscinetto lato frizione
  2. 3 punti
  3. 3 punti
  4. 3 punti
  5. 3 punti
    Il porta pacco gli ho dato una inclinazione verso il centro delle spalle albero in origine è più marcato sulla spalla
  6. 3 punti
    Adesso vi faccio vedere il vero senso di una smallframe, rende bene l' idea 😄 un omone di 100kg x 2mt di stazza su Alice (che,poverina, fila via come una saponetta comunque) E bravo il pilota. WhatsApp Video 2019-07-04 at 21.19.48.mp4
  7. 3 punti
  8. 2 punti
    e bravo Gino, come al solito! Il mio è molto simile al tuo, ma con carburatore da 30 e gira già in strada da circa un mese.... Ho ottenuto dei numeri importanti, per cui sono curioso di vedere dove potrai arrivare tu, che hai migliorato alcune cose e gli darai ancora più da bere... L'asticella delle prestazioni, come si ipotizzava qualche tempo fa, si è alzata veramente tanto.... Se poi i materiali sono all'altezza delle potenze in gioco, se ne vedranno delle belle... Tremate small!!!😀
  9. 2 punti
  10. 2 punti
    il problema sono gli addidivi che ci mettono dentro nei multigrado ...bisogna leggere bene le etichette ,tante volte con le frizioni in bagno d'olio non vanno daccordo
  11. 2 punti
    metti due foto del mk1 che vediamo se qualcuno lo ricorda. King dell'imbrodamento, con collettore lamellare al gt che ha dell'assudo. Testa con guarnizione oring che erano più le volte che non la si utilizzava, spinotto pistone" ricavato dal pieno" da una barra piena di spinotti. il primo girato l'ho fatto con quella termica li, con carburatore a 90° rispetto al pacco....praticamente fuori sagoma di brutto della Vespa. çarburatore 24che era più quello che sputava fuori che quello che si beveva. albero Piaggio originalissimo . Rapporti lunghissimi perché aveva una coppia vergognosa( per quello che c'era all'epoca) Simonini o simil zirri dei dinosauri.
  12. 2 punti
    http://parstoday.com/it/news/uncategorised-i109698-(foto_del_giorno)_belgio_una_frittata_gigante_da_record
  13. 2 punti
    eheheh la scienza meccanica arriva anche li....sotto al serbatoio poi che se devi sistemare qualcosa o cambiare il regolatore ti tocca smontare mezza Vespa. Bene😅
  14. 1 punto
    Ciao a tutti. raga ho un malossi 136 ghisa mk1 in ottime condizioni , hai tempi comprai il kit lamellare con carburatore phbl 25 se non ricordo male che veniva venduto a parte. sicuramente qualcuno l'ha tirato all'osso e fatto cantare come si dovrebbe. accetto consigli sulla messa a punto,modifiche varie ecc il blocco E originale grazie a tutti.
  15. 1 punto
    Come sappiamo, la Vespa prevede un solo tipo di olio ( il SAE30 )per il cambio di tutti i modelli classici, e un' olio inadeguato crea problemi alla frizione. Cerchiamo di capire qualcosa di più, analizzando il significato delle denominazioni dei vari tipi di olio CLASSIFICAZIONE OLIO MOTORE Per essere adeguati alle diverse esigenze di lubrificazione, gli oli motore si differenziano come caratteristiche e prestazioni, è quindi necessario ricorrere ad opportuni sistemi di classificazione. I metodi di classificazione sono basati sulla viscosità ( SAE ) e sulle condizioni di esercizio e sulle prestazioni. ( API ) Classificazione in base alla viscosità (SAE) Per stabilire una differenziazione degli oli lubrificanti secondo la loro viscosità ci si riferisce alla classifica SAE (Society of Automotive Engineers). Vengono suddivisi in gradazioni contraddistinte da un numero, come riportato nella tabella sottostante: numeri delle gradazioni SAE, definite alla temperatura di —18°C sono seguiti dalla lettera W, iniziale della parola inglese " winter " per indicare le condizioni climatiche nelle quali possono lavorare. CP=centipoises. CST=centistokes Gradazione SAE viscosità assoluta CP=mPAx S pompabilità, viscosità assoluta CP viscosità cinematica CST=mm2/S a 100°C minimo da: viscosità cinematica CST=mm2/S a 100°C massimo a: 5W 3500 a -25°C 30000 a -30°C 3,8 10W 3500 a -20°C 30000 a -30°C 4,1 15W 3500 a -15°C 30000 a -20°C 5,6 20W 4500 a -10°C 30000 a -15°C 5,6 25W 6000 a -10°C 30000 a -10°C 9,3 20 5,6 9,3 30 9,3 12,5 40 12,5 16,3 50 16,3 21,9 Gli oli con viscosità a -18°C inferiore a 5000 CP possono essere designati 15W. Queste temperature riproducono le condizioni estreme che si possono verificare: a freddo (—18°C), in fase di avviamento in climi particolarmente rigidi; a caldo (100°C), nel funzionamento a regime dei motori. Gli oli la cui viscosità rientra in uno solo degli intervalli della classifica SAE vengono chiamati unigradi e sono definiti solo dal numero corrispondente ( es. SAE 30 ). Gli oli le cui viscosità rientrano contemporaneamente in una gradazione a freddo (W) ed in una a caldo (100°C) vengono chiamati multigradi e vengono contraddistinti dai due numeri SAE corrispondenti ( es. 20 W 40 ). Classificazione secondo le condizioni di esercizio e prestazioni : API ( American Petroleum Institute ) Prevede tre servizi diversi per i motori a benzina (ML, MM, MS) e tre per i motori Diesel (DG, DM, DS) Importante ricordare che esistono oli a base minerale, derivati cioè dalla distillazione del petrolio, e oli a base sintetica, derivati da esteri. I primi sono più economici, e nel caso di utizzo per la miscela olio benzina, producono una quantità maggiore di fumo, gli oli sintetici sono consigliati per l' utilizzo in conzioni più gravose, come nei motori elaborati. Probabilmente la serie di dati e tabelle sull' olio motore non è servita a chiarire in modo semplice le differenze tra l' uno e l' altro, tento quindi in poche parole: Gli oli unigrado, come ad esempio il SAE 30, risentono molto della temperatura, quindi a freddo sono molto più viscosi che a caldo. ( per questo sono oggi poco utilizzati) Gli oli multigrado, esempio il 10W50, (ottimo sostituto del SAE 30 nel cambio della Vespa) contrastano questa naturale tendenza, cercando di mantenere lo stesso grado di viscosità alle varie temperature. La loro viscosità è maggiore più è alto il numero iniziale ( 10W indica un olio molto fluido a freddo, il numero finale ad esempio 50, indica la capacità di mantenere una alta viscosità alle alte temperature), quindi un 10 W 40 ha caratteristiche meno costanti all' aumentare della temperatura, di un 10 W50, mentre un 20 W 40 ( o 50) è molto più viscoso del precedente. Tratto da un vecchiioooo sito. Alogeno
  16. 1 punto
    In effetti un pilota più leggero come me sarebbe più indicato portala giu😂
  17. 1 punto
    mi sembra di conoscerlo quello sulla Alice....anche con la pioggia, tanto se il carburatore tira dentro un po' d'acqua pazienza...ce ne sono due. Che roba sto 100😂😂 e che sembra un giocattolo con il race sopra😂😂😂
  18. 1 punto
    Prima buca ... frittata per tutti!
  19. 1 punto
    A proposito di potenza / coppia / attriti ecc ecc :http://www.edutecnica.it/meccanica/heli/heli.htm ..da leggere ..si scoprono tante cose!!😋 Naturalmente se qualcuno si vuole " ASSERPENTARE" :https://core.ac.uk/download/pdf/14695151.pdf http://www.mauriziogalluzzo.it/wp-content/uploads/2011/10/Lez-12_Elementi-di-macchine.pdf https://webthesis.biblio.polito.it/9625/1/tesi.pdf http://itischool.altervista.org/NuoviFile/Meccanica e disegno/Meccanica e disegno Quinta/Ruote dentate Lezioni.pdf https://www.skf.com/binary/77-287235/Elementi-di-meccanica_editabile_low.pdf
  20. 1 punto
    Un pizzico di umiltà del meccanico e dirti: mi spiace non l'ho mai montata e non ci capisco nulla!!! no eh? Poi dovevi farlo iscrivere al forum et3.it che gli consigliavamo la giusta dose di agricolezza.
  21. 1 punto
    Per come entra in coppia lo stelvio, ti consiglio primaria a denti dritti, l'elicoidale è più silenziosa ma scarica lateralmente delle forze non previste da chi progettò i carter...
  22. 1 punto
    Ok diciamo che alcuni cavi dell'impianto elettrico hanno sfiammato e ho rischiato di andare a fuoco insieme a tutta la vespa. Sto facendo rifare l'impianto.
  23. 1 punto
    Ho preso questa alla fine. E' che mi rodeva le chiappe spendere altri soldi perchè mi hanno praticamente truffato online. Se avessi visto la testa con tutti quei segni di detonazione non avrei preso sto cilindro. comunque grazie per la pazienza @filipporace
  24. 1 punto
    Porca paletta sempre interventi " AD MINCHIAM" .. GIA' nel lontano 1980 /1981 montavo la bobina " sistema antipioggia" nel pozzetto della special con una staffetta sfruttando i bulloni di ancoraggio della sella , non dava e non da' alcun problema .. una soluzione " definitiva " potrebbe essere questa : prendi https://www.amazon.it/CNBTR-Plastica-Impermeabile-Elettrico-Connessione/dp/B01FS6SGBK/ref=sr_1_32?keywords=scatola+stagna&qid=1562229189&s=tools&sr=1-32 la puoi ancorare dentro la " chiappa" della vespa sia sulla parte anteriore destra ossia propio sopra la pedivella = facilmente raggiungibile e vicina alla candela altrimenti al posteriore propio in mezzo al telaio ossia retro fanale posteriore ove cè la staffa di rinforzo ..tuti i fili entrano ed escono idem la massa ..
  25. 1 punto
    Ho trovato queste foto di quando sistemavo i carter purtroppo non trovo le altre della valvola finita comunque ho aperto il terzo travaso come è sul gt pari pari senza andare ad esagerare ulteriormente
  26. 1 punto
    Il mazzucchelli va bene se tieni il volano sotto 1.5kg. Sopra quel peso rischi di spezzarlo specie se è cono 19
  27. 1 punto
    👍 grazie, va benissimo.
  28. 1 punto
    Crocera non risparmiare,quelle poche decine di € che risparmi poi le rispendi due volte, perché se la crocera non è buona dopo poco devi riaprire. Quindi spesa doppia per la crocera + guarnizioni e paraoli. Controlla anche l'usura delle battute degli ingranaggi cambio, sennò è inutile il cambio crocera. Controlla lo spessoramento,altrimenti la crocera, anche buona,dura poco. Infine compra una molla che sia nuova ma non di quelle rinforzate che sono troppo dure,ti rovinano solo i cavetti del cambio. Accensione io ho avuto dalle Pk in alluminio,alla Hp alla V. Ora ho la SIP. Con le altre ogni tanto(in realtà ogni NON tanto) e si rompe il pickup,e si rompe la bobina, e ti brucia la candela... Messa la SIP,in 2000km mai cambiata una candela(secondo me brucia meglio),luce potente,peso giusto. Io ti consiglierei quest'ultima,fissa,anche a costo di dover cambiare l'albero. Di certo,se non dovessi prendere la SIP,meglio evitare quelle che hai detto,sono roba cinese e l'anticipo variabile,con un motore che gira basso è deleterio(sui 5000 giri ancora posticipano poco e ti fanno scaldare tanto),a quel punto vai di Piaggio Rapporto 29/68 se usi la siluro,27/69 con semiespansione.
  29. 1 punto
    Ah per quello io parto domani quindi insulta pure entrambi😂
  30. 1 punto
    Risolto in maniera agricola con saldatura scusate per la agricolezza nel video ma sono incasinato con problemi in famiglia e non ho tempo per i dettagli extra😅 il motore è montato con vmc e volano 1250g compresa ventola ma ha una leovince al posto della sua polini che è ancora montata sull’altro motore sotto la vespa e ci resterà per un pochino perché questo blocco andrà temporaneamente sotto la mia vespa a sostituire il polinone evo😪 in attesa della sua rinascita A88307A6-2B81-4DEF-B346-92258B686BB8.MP4
  31. 1 punto
  32. 1 punto
  33. 1 punto
    noi abbiamo avuto giovamento con lamelle più spesse non più sottili ,ma se non ne esci segui il consiglio di filippo ,in un modo o nell'altro devi risolvere anche perchè io insieme alle lamelle ho rifatto il collettore con una curva sola e non vorrei che abbia aiutato anche quello
  34. 1 punto
    Buongiorno, filippo ecco un po’ di foto dei pacchi in questione...
  35. 1 punto
  36. 1 punto
  37. 1 punto
  38. 1 punto
  39. 1 punto
    Che lavoro fai? Il cavalletto😂
  40. 1 punto
    vedo che hai colto in pieno.
  41. 1 punto
    cos'è il genio? Con il Piaggio Ciao per risparmiare PEDALI😂😂😂😂😂
  42. 1 punto
  43. 1 punto
  44. 1 punto
    Pistone rifasato. Eh sì, si possono anche rifasare i pistoni : 😃 😃
×
×
  • Crea nuovo...

Benvenuto su ET3.IT, il Forum delle Vespa da corsa!
Ti auguro buona permanenza su questo sito di veri Appassionati!
Come inizio ti suggerisco di inviare un messaggio di presentazione sul Forum Mugello Park !
Inoltre ti consiglio di richiedere la registrazione su Facebook al gruppo Et3.it - Vespe performanti
Il forum è consultabile anche tramite Tapatalk.
Buona permanenza su ET3.it!